User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Sparviero

Discussione: «Bonus bebé discriminatorio»: la Regione adesso fa ricorso contro il giudice di Pavia

  1. #1
    Edge of a straight razor.
    Data Registrazione
    12 Sep 2004
    Località
    Unknown Pleasures by Joy Division
    Messaggi
    22,373
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito «Bonus bebé discriminatorio»: la Regione adesso fa ricorso contro il giudice di Pavia

    «Bonus bebé discriminatorio»: la Regione adesso fa ricorso contro il giudice di Pavia


    La sentenza ha riconosciuto il diritto all’assegno a una coppia egiziana priva del requisito della residenza da 5 anni
    Fabrizio Merli 17 Gennaio 2020

    il caso

    Fabrizio Merli




    Bonus bebè: La Regione contro il giudice di Pavia. La giunta guidata da Attilio Fontana, infatti, ha deciso di impugnare l’ordinanza con la quale è stato definito “discriminatorio” chiedere a due genitori la residenza per almeno 5 anni in Lombardia ai fini dell’erogazione del cosiddetto bonus bebè.

    l’ordinanza

    L’ordinanza è stata pronunciata lo scorso mese di ottobre dal giudice Donatella Oneto del tribunale di Pavia, che ha accolto il ricorso presentato da una coppia di genitori, originari dell’Egitto e residenti a Pavia, che si erano visti negare da Regione Lombardia il beneficio economico proprio perché non rispettavano il criterio della residenza. La Regione era stata quindi condannata a versare il contributo e a pagare anche 1.500 di spese legali. Ora la giunta regionale ha deciso di impugnare questa decisione e ha individuato un avvocato che la tutelerà.

    Il contributo (erano previsti fino a 1.500 euro per la nascita di un figlio) era regolato da una delibera della giunta regionale del 2017, ma era poi stato prorogato con gli stessi criteri anche gli anni successivi, fino a giugno 2019. Tra i requisiti erano richiesti un Isee (il reddito complessivo che non tiene conto solo del dato patrimoniale ma anche della condizione famigliare - ndr) non superiore a 20mila euro, la certificazione dello stato di gravidanza, la condizione di fragilità sociale della famiglia e, appunto, la residenza di entrambi i genitori di almeno cinque anni in regione.

    Requisito, questo, che era soddisfatto solo da un coniuge, il padre del bambino, ma non dalla madre, residente in Lombardia al momento della domanda non da cinque ma da quattro anni e pochi mesi. Per questo Regione Lombardia aveva respinto la domanda inoltrata dai due coniugi e tesa ad ottenete un contributo alle spese da sostenete per il mantenimento del bimbo.

    avvocati per i migranti


    I genitori, dopo essersi vista rigettata la domanda, si erano rivolti agli avvocati di Asgi (l’associazione studi giuridici sull’immigrazione), Alberto Guariso, Livio Neri e Francesco Rizzi di Milano, e avevano fatto ricorso, sia contro la regione che contro l’Ats di Pavia, ente che eroga il contributo.

    l giudice civile di Pavia aveva condiviso la tesi dei difensori, ripercorrendo altre decisioni che già avevano contestato il requisito della residenza per entrambi i genitori (richiesto anche per altri benefici, come la casa popolare). A cominciare da una recente sentenza della Corte d’Appello di Milano, che ha stabilito come «le restrizioni basate sul requisito del radicamento territoriale siano discriminatorie nei confronti degli stranieri che si identificano appunto come coloro che hanno altrove la propria origine territoriale». —


    © RIPRODUZIONE RISERVATA


    https://laprovinciapavese.gelocal.it...via-1.38341129
    « Il popolo non crede ai cultori delle cedole bancarie.Crede all'azione, a chi gli indica le vie del destino.Crede soprattutto a chi gli aprirà le strade vere della giustizia sociale. » Filippo Corridoni
    « Nec spe nec metu » Isabella d'Este

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    La Bestia©
    Data Registrazione
    12 Dec 2015
    Località
    Arciconfraternita di Santo Manganello
    Messaggi
    35,899
    Mentioned
    631 Post(s)
    Tagged
    39 Thread(s)

    Predefinito Re: «Bonus bebé discriminatorio»: la Regione adesso fa ricorso contro il giudice di P

    "avvocati per i migranti"

    Il termine tecnico è "concorso esterno in associazione mafiosa".
    monorazziale likes this.

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    21 Sep 2016
    Messaggi
    18,740
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: «Bonus bebé discriminatorio»: la Regione adesso fa ricorso contro il giudice di P

    che diano l'assegno a tutti gli egiziani !!! anzi a tutta l'africa..
    cibo italiano no buono
    cibo africano migliore
    wifi non funziona
    centro di citta e' lontano

  4. #4
    Populista Illiberale ☠
    Data Registrazione
    05 Sep 2015
    Messaggi
    16,089
    Mentioned
    53 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: «Bonus bebé discriminatorio»: la Regione adesso fa ricorso contro il giudice di P

    Citazione Originariamente Scritto da Max72 Visualizza Messaggio
    «Bonus bebé discriminatorio»: la Regione adesso fa ricorso contro il giudice di Pavia


    La sentenza ha riconosciuto il diritto all’assegno a una coppia egiziana priva del requisito della residenza da 5 anni
    Fabrizio Merli 17 Gennaio 2020

    il caso

    Fabrizio Merli




    Bonus bebè: La Regione contro il giudice di Pavia. La giunta guidata da Attilio Fontana, infatti, ha deciso di impugnare l’ordinanza con la quale è stato definito “discriminatorio” chiedere a due genitori la residenza per almeno 5 anni in Lombardia ai fini dell’erogazione del cosiddetto bonus bebè.

    l’ordinanza

    L’ordinanza è stata pronunciata lo scorso mese di ottobre dal giudice Donatella Oneto del tribunale di Pavia, che ha accolto il ricorso presentato da una coppia di genitori, originari dell’Egitto e residenti a Pavia, che si erano visti negare da Regione Lombardia il beneficio economico proprio perché non rispettavano il criterio della residenza. La Regione era stata quindi condannata a versare il contributo e a pagare anche 1.500 di spese legali. Ora la giunta regionale ha deciso di impugnare questa decisione e ha individuato un avvocato che la tutelerà.

    Il contributo (erano previsti fino a 1.500 euro per la nascita di un figlio) era regolato da una delibera della giunta regionale del 2017, ma era poi stato prorogato con gli stessi criteri anche gli anni successivi, fino a giugno 2019. Tra i requisiti erano richiesti un Isee (il reddito complessivo che non tiene conto solo del dato patrimoniale ma anche della condizione famigliare - ndr) non superiore a 20mila euro, la certificazione dello stato di gravidanza, la condizione di fragilità sociale della famiglia e, appunto, la residenza di entrambi i genitori di almeno cinque anni in regione.

    Requisito, questo, che era soddisfatto solo da un coniuge, il padre del bambino, ma non dalla madre, residente in Lombardia al momento della domanda non da cinque ma da quattro anni e pochi mesi. Per questo Regione Lombardia aveva respinto la domanda inoltrata dai due coniugi e tesa ad ottenete un contributo alle spese da sostenete per il mantenimento del bimbo.

    avvocati per i migranti


    I genitori, dopo essersi vista rigettata la domanda, si erano rivolti agli avvocati di Asgi (l’associazione studi giuridici sull’immigrazione), Alberto Guariso, Livio Neri e Francesco Rizzi di Milano, e avevano fatto ricorso, sia contro la regione che contro l’Ats di Pavia, ente che eroga il contributo.

    l giudice civile di Pavia aveva condiviso la tesi dei difensori, ripercorrendo altre decisioni che già avevano contestato il requisito della residenza per entrambi i genitori (richiesto anche per altri benefici, come la casa popolare). A cominciare da una recente sentenza della Corte d’Appello di Milano, che ha stabilito come «le restrizioni basate sul requisito del radicamento territoriale siano discriminatorie nei confronti degli stranieri che si identificano appunto come coloro che hanno altrove la propria origine territoriale». —


    © RIPRODUZIONE RISERVATA


    https://laprovinciapavese.gelocal.it...via-1.38341129
    chi paga le prestazioni per questi avvocati accoglioni?

 

 

Discussioni Simili

  1. Def, Bonus bebe a figli immigrati: M5s e Lega votano contro
    Di gladiator82ct nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 31-10-14, 13:01
  2. Contro il bonus bebè
    Di Claude74 nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 24-10-14, 23:38
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-10-14, 18:00
  4. Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 31-01-09, 14:38
  5. Mozione contro il bonus bebè agli immigrati
    Di Rick Hunter nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 23-06-06, 13:01

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226