User Tag List

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 45
Risultati da 41 a 49 di 49
Like Tree81Likes

Discussione: «Non trovo personale: chiudo il bar». La replica: «Pagata 300 euro per 6 mesi»

  1. #41
    Flexitariano
    Data Registrazione
    16 Jul 2014
    Località
    Italia. Land of Brodi.
    Messaggi
    39,179
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    927 Post(s)
    Tagged
    39 Thread(s)

    Predefinito Re: «Non trovo personale: chiudo il bar». La replica: «Pagata 300 euro per 6 mesi»

    Citazione Originariamente Scritto da massena Visualizza Messaggio
    mia moglie per un paio di anni ha lavorato in un supermercato. il laboratorio dove lavorava si era trasferito in un'altra regione e in attesa di trovare un impiego da perito chimico ha accettato questa opportunità (trovata tramite una conoscente che conosceva qualcuno ecc.ecc.).
    In un supermercato si lavora su 7 giorni, dalla mattina presto alle 20.30. ovviamente con i turni di riposo ufficialmente "a norma", anche se poi ci sono le emergenze con i turni da coprire (gli straordinari li pagano relativamente bene, ma sono obbligatori)
    quando non sei alla cassa devi riempire i tuoi scaffali (mia moglie aveva l'area dei biscotti e merendine varie).
    la paga era altissima rispetto al lavoro da tecnico di laboratorio qualificato, ma era veramente massacrante, anche perché capitava spesso di avere un buco pomeridiano di 4 ore tra la mattina e la sera, e lei abitava a 1 ora e mezza di strada la supermercato (con i mezzi pubblici), e quindi se ne stava a leggere al bar o nella saletta/spogliatoio più di un giorno alla settimana.
    i problemi sono nati quando volevano imporre di pulire (in turno con le altre addette alle casse) i gabinetti del supermercato. non quelli della clientela, ma quelli del personale. si è rifiutata contratto alla mano, è stata più volte richiamata e sgridata pubblicamente, ma ha tenuto duro fino a che non se ne è andata perché aveva trovato un altro lavoro nel campo delle bonifiche. quando ha presentato la lettera di dimissioni i responsabili le hanno pure detto che quello non era un lavoro per lei e si vedeva, come a giustificarsi per il trattamento che serviva a spaventare le altre addette. effettivamente le altre cassiere erano senza qualifiche e avevano solo quel lavoro, quindi erano disponibili a tutte le mansioni per non perderlo. i dirigenti di negozio sono tenuti a fare i cani da guardia e a tenere sempre sotto tensione il personale, altrimenti non rende (!!!). bisogna dire che arrivano prima degli altri, se ne vanno dopo, e, in caso di necessità, fanno qualsiasi lavoro, anche pulire i pavimenti, basta non perdere il ritmo nelle ore di punta. diciamo che sono stressatissimi pure loro.
    e questo è per il settore casse. ancora più dura era per i magazzinieri (tutti uomini) che iniziavano alle 6.30 di mattina e finivano di sera. anche lì i capi erano terroristi e minacciavano sempre licenziamenti e sanzioni. fino a che uno del reparto alla sera tornando a casa ci è rimasto secco in un incidente (aveva 2 bambini piccoli), e al funerale i vari leccaculo erano tutti lì a piangere. per un po' se ne sono stati buoni, è cambiato il direttore ed è ritornato tutto come prima.
    So bene cosa tua moglie ha vissuto in quell'ambiente, io ho lavorato in uno dei discount più grandi in Italia e c'era da ridere, ovviamente i sindacati quasi inesistenti, ovviamente quando stavi alla cassa nel contempo dovevi pure rimettere a posto qualche scaffale lì nei pressi, ovviamente partivi magari alle 7 a rimettere il banco frutta, poi alle 9 quello frigo ed alla fine terminavi in bellezza con 3-4 ore di cassa e se sbagliavi a fare un resto non c'erano assicurazioni ad aiutarti.
    La cosa che faceva ridere è che alcuni commessi entrati anni fa all'arrivo del discount in Italia, guadagnavano più di un responsabile di negozio, infatti ogni volta che arrivava l'area manager (spesso giovani rintronati che correvano con le macchine aziendali su e giù per 12 ore al giorno per mezza Toscana imbottiti di nonsisachecosa), tentavano di convincere questi disgraziati a diventare capi negozi e questi li mandavano in culo ogni volta.
    per le pulizie non ho mai avuto nessun problema, tiravo una secchiata d'acqua nel cesso e quelle erano state le mie pulizie.
    Dopo un decennio ancora vado a fare spesa ogni tanto nel mio vecchio ex posto perché ho un grande rispetto per quei poveri cristi che ancora ci lavorano.
    "La Gloria non la cerco per me stesso ma per la mia Nazione" (22gradi)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #42
    Moderatismo padronale
    Data Registrazione
    02 Jun 2019
    Località
    Padania - centrodestra unito
    Messaggi
    867
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: «Non trovo personale: chiudo il bar». La replica: «Pagata 300 euro per 6 mesi»

    Bullismo antipoveri
    “Qualche calcio in culo a qualche giornalista servo infame cominceremo a tirarlo. Diamogli almeno un motivo per dire che siamo cattivi.”
    Il Capitano

  3. #43
    duca di rivoli
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Località
    LOMBARDIA - Alpi
    Messaggi
    15,913
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: «Non trovo personale: chiudo il bar». La replica: «Pagata 300 euro per 6 mesi»

    Citazione Originariamente Scritto da 22gradi Visualizza Messaggio
    So bene cosa tua moglie ha vissuto in quell'ambiente, io ho lavorato in uno dei discount più grandi in Italia e c'era da ridere, ovviamente i sindacati quasi inesistenti, ovviamente quando stavi alla cassa nel contempo dovevi pure rimettere a posto qualche scaffale lì nei pressi, ovviamente partivi magari alle 7 a rimettere il banco frutta, poi alle 9 quello frigo ed alla fine terminavi in bellezza con 3-4 ore di cassa e se sbagliavi a fare un resto non c'erano assicurazioni ad aiutarti.
    La cosa che faceva ridere è che alcuni commessi entrati anni fa all'arrivo del discount in Italia, guadagnavano più di un responsabile di negozio, infatti ogni volta che arrivava l'area manager (spesso giovani rintronati che correvano con le macchine aziendali su e giù per 12 ore al giorno per mezza Toscana imbottiti di nonsisachecosa), tentavano di convincere questi disgraziati a diventare capi negozi e questi li mandavano in culo ogni volta.
    per le pulizie non ho mai avuto nessun problema, tiravo una secchiata d'acqua nel cesso e quelle erano state le mie pulizie.
    Dopo un decennio ancora vado a fare spesa ogni tanto nel mio vecchio ex posto perché ho un grande rispetto per quei poveri cristi che ancora ci lavorano.

    parliamo anche di droga.
    uno dei magazzinieri, di quelli che erano lì alle 6.30 del mattino, è pure finito a San Patrignano per tutta la cocaina che tirava. oltre a stare al supermercato tutto il giorno usciva anche la sera e per stare sveglio pippava.

    sugli stipendi dei "vecchi" enormemente superiori confermo. i precari adesso prendono la metà dei vecchi cassieri assunti a tempo indeterminato.
    ma vale anche per i call center. un mio amico, vecchissimo dipendente Vodafone, guadagna in call center come due o tre dei poveretti che rompono le palle al mondo chiamandoci a casa a ogni ora del giorno per proporre contratti. lui si occupa di altro, ma è comunque sempre al telefono a parlare con la clientela. solo che il suo è un vecchio contratto e non deve piazzare servizi con chiamate random.
    22gradi and Qualunquista76 like this.

  4. #44
    Forumista senior
    Data Registrazione
    22 Feb 2015
    Messaggi
    2,176
    Mentioned
    53 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: «Non trovo personale: chiudo il bar». La replica: «Pagata 300 euro per 6 mesi»

    Citazione Originariamente Scritto da massena Visualizza Messaggio
    si, ma la paghi quando hai risolto i tuoi problemi personali altrimenti niente, e devi ricordarle che ti deve ringraziare che le dai la possibilità di imparare un lavoro.
    e se è carina (ma dubito) proponile pure qualcosa di più intimo, che a te, prima di assumere qualcuno, piace sapere se ti puoi fidare.
    amico mio , acca' nissiuno e'ffesso

  5. #45
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    12 Jun 2012
    Messaggi
    18,306
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: «Non trovo personale: chiudo il bar». La replica: «Pagata 300 euro per 6 mesi»

    Citazione Originariamente Scritto da Rotwang Visualizza Messaggio
    Mesi a lavorare senza un contratto di lavoro e con una paga «da fame», come la definisce lei stessa. È la storia vissuta da Elisa (nome di fantasia), che dopo averci pensato su per giorni ha voluto replicare alle esternazioni di Maura Cavallaro, titolare de “Il Locale” di via Miani [Rovigo], che dalle colonne de Il Gazzettino si lamentava di non riuscire a trovare personale da impiegare nel suo bar.

    L’ESPERIENZA PERSONALE
    «Penso di sapere il perché...», sbotta Elisa. Lei, come tante ragazze e ragazzi, da giovane ha mosso i primi passi nel mondo del lavoro facendo la barista. Così, terminati da poco gli studi, decide di rispondere all’annuncio di lavoro della signora Cavallaro, quando all’epoca gestiva un altro locale nel cuore del centro storico rodigino. «Ho conosciuto la signora Maura più di dieci anni fa, quando verso fine estate ha accettato di farmi un colloquio di lavoro come barista - racconta - Le spiegai che non avevo alcuna esperienza in quel campo, ma mi disse che l’avrei fatta con lei. Dopo avere fatto il tradizionale giorno di prova decise di assumermi senza un contratto, chiarendomi sin da subito, però, che non voleva che io lasciassi il lavoro prima della fine della stagione invernale. Pensai che, giustamente, non volesse rimanere senza personale durante il periodo natalizio, in cui la clientela aumenta molto. Inizialmente andò tutto bene: un po’ alla volta mi aveva insegnato alcune cose basilari, come fare il caffè e servire ai tavoli. Come detto, però, non avevo un contratto, solo un foglio in cui c’era scritto che quello era il mio giorno di prova, anche se in realtà erano già passati alcuni mesi dalla mia “assunzione”». E per i pagamenti? «Io mi scrivevo le presenze, ho provato a tenere il conto di quanto avrebbe dovuto pagarmi, ma quel poco che ho percepito me lo dava quando voleva lei - risponde Elisa - Mi pagava in contanti, non mi mostrava i conti che lei si era fatta. Inizialmente erano otto euro all’ora, ma in realtà erano molti meno. Quando poi ero io a chiederle lo stipendio, mi rispondeva che aveva problemi familiari e me li avrebbe dati più avanti. In circa sei mesi che sono stata lì, lavorando nei weekend, mi avrà dato sì e no due o trecento euro».

    Con il protrarsi di una situazione del genere cosa hai deciso di fare?
    «La vicenda non si è mai risolta: mi diceva sempre che aveva dei problemi familiari, così le ho mandato una lettera in cui le chiedevo di rispettare almeno gli accordi che avevamo preso. Per tutta risposta lei mi ha scritto a sua volta una lettera che tengo ancora dall’epoca, nella quale mi rinfacciava di non esserle stata riconoscente per avermi insegnato un mestiere, che quando ho deciso di lavorare lì non avevo un fucile puntato alla testa e che avrei dovuto essere più sensibile verso i suoi problemi personali. Morale della favola: non ho visto un euro, nonostante concludesse la sua lettera dicendomi che avrebbe saldato il suo debito dopo avere parlato con il commercialista».

    Sai di altre persone che hanno avuto gli stessi problemi?
    «So di non essere stata l’unica. Anche una mia amica e altre persone che conosco hanno avuto la mia stessa esperienza: alla fine se ne sono sempre andati via perché non venivano pagati».

    Nei giorni scorsi Maura Cavallaro diceva che i giovani non hanno voglia di lavorare…
    «Mi sono sentita offesa per quelle parole. Non è assolutamente vero che i giovani non hanno voglia di fare: non c’è fiducia, non ci viene data la possibilità di metterci in gioco. Io credo, e questo discorso vale per tutti, non solo per i giovani, che se una persona venisse pagata per la sua effettiva prestazione lavorativa, quella signora non si troverebbe senza personale. Quando vieni pagato per quello che fai provi soddisfazione e lavori anche meglio».

    https://www.ilgazzettino.it/nordest/...a-5024610.html


    Sono i nuovi imprenditori di sinistra quelli nati negli anni 2000 ancora non è nulla in questo i Cinesi in italia sono avanti

    come Fantozzi

    IO non capisco la vostra ignoranza nel settore i cinesi per esempio a Padova a Prato a Roma fanno giustamente pagare per lavorare

    i migranti servono a questo e non è una barzelletta PAGANO PER LAVORARE CON LA SPERANZA DI UNA PROTEZIONE UMANITARIA.. O un PERMESSO DI SOGGIORNO


    Se andate a prato nei laboratori dei cinesi o a roma a commercity troverete al lavoro solo indiani pakistani e africani ..
    animal and Qualunquista76 like this.

  6. #46
    Flexitariano
    Data Registrazione
    16 Jul 2014
    Località
    Italia. Land of Brodi.
    Messaggi
    39,179
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    927 Post(s)
    Tagged
    39 Thread(s)

    Predefinito Re: «Non trovo personale: chiudo il bar». La replica: «Pagata 300 euro per 6 mesi»

    Citazione Originariamente Scritto da massena Visualizza Messaggio
    parliamo anche di droga.
    uno dei magazzinieri, di quelli che erano lì alle 6.30 del mattino, è pure finito a San Patrignano per tutta la cocaina che tirava. oltre a stare al supermercato tutto il giorno usciva anche la sera e per stare sveglio pippava.

    sugli stipendi dei "vecchi" enormemente superiori confermo. i precari adesso prendono la metà dei vecchi cassieri assunti a tempo indeterminato.
    ma vale anche per i call center. un mio amico, vecchissimo dipendente Vodafone, guadagna in call center come due o tre dei poveretti che rompono le palle al mondo chiamandoci a casa a ogni ora del giorno per proporre contratti. lui si occupa di altro, ma è comunque sempre al telefono a parlare con la clientela. solo che il suo è un vecchio contratto e non deve piazzare servizi con chiamate random.
    Confermo tutto quanto hai scritto: ho lavorato nei callcenter 20 anni fa e poi dopo anni ed anni ci ho rilavorato purtroppo e quello che guadagnavo nel 2000 col cavolo che l'ho visto successivamente ed ho lavorato in callcenter parastatali nel senso che aziende del parastato avevano la maggioranza delle azioni e lì solo i paraculi guadagnavano ma soprattutto non facevano un beneamato cazzo.
    Nei supermercati ogni volta entro 3 secondi ed ho già capito se quello come ambiente di lavoro è un posto di merda o no, risultato? Solo alla Coop se la godono un minimo e forse agli Spar e Esselunga ma comunque assai meno. In Coop i vecchi fanno a cazzotti per fare i weekend perché guadagnano letteralmente il doppio e fanno la metà. C'è un tizio alla Coop presso casa mia che ogni volta ci vado, mi addormento a vedere quanto cazzo gli ci vuole per mettere a posto un bancalino di bottiglie... ovviamente è un vecchio commesso con contratto da top manager w il comunismo!
    animal, massena and Qualunquista76 like this.
    "La Gloria non la cerco per me stesso ma per la mia Nazione" (22gradi)

  7. #47
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Sep 2017
    Messaggi
    1,546
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: «Non trovo personale: chiudo il bar». La replica: «Pagata 300 euro per 6 mesi»

    Citazione Originariamente Scritto da vostok Visualizza Messaggio
    il titolo esatto sarebbe stato "non trovo schiavi"
    c'è chi glieli avrebbe fatti trovare, schiavi africani senza famiglia, senza casa, senza spese e con nulla da perdere
    e il cerchio si chiude

  8. #48
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Jan 2020
    Messaggi
    180
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: «Non trovo personale: chiudo il bar». La replica: «Pagata 300 euro per 6 mesi»

    Citazione Originariamente Scritto da anticomunista Visualizza Messaggio
    Sono i nuovi imprenditori di sinistra quelli nati negli anni 2000 ancora non è nulla in questo i Cinesi in italia sono avanti

    come Fantozzi

    IO non capisco la vostra ignoranza nel settore i cinesi per esempio a Padova a Prato a Roma fanno giustamente pagare per lavorare

    i migranti servono a questo e non è una barzelletta PAGANO PER LAVORARE CON LA SPERANZA DI UNA PROTEZIONE UMANITARIA.. O un PERMESSO DI SOGGIORNO


    Se andate a prato nei laboratori dei cinesi o a roma a commercity troverete al lavoro solo indiani pakistani e africani ..
    Futuro liberista,ma anche presente già in molti casi si paga per imparare un lavoro.

  9. #49
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Jan 2020
    Messaggi
    180
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: «Non trovo personale: chiudo il bar». La replica: «Pagata 300 euro per 6 mesi»

    Ma ragazzi avete pensato che semplicemente regolarizzando i clandestini senza nessuna skill di quanto si potrebbero abbassare gli stipendi dei lavori per non specializzati? Mi chiedo cosa stiamo ancora aspettando?
    22gradi likes this.

 

 
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 45

Discussioni Simili

  1. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 31-01-20, 20:52
  2. Ragazza Rom:"Mi hanno pagata per dire che guadagno 1000 euro"
    Di Crescenzo Garofalo nel forum Cronaca
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 26-04-15, 12:45
  3. trovo giusto, trovo sbagliato !!!
    Di yure22 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 31-05-11, 00:52

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226