User Tag List

Pagina 2 di 73 PrimaPrima 1231252 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 721
Like Tree272Likes

Discussione: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

  1. #11
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    8,690
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

    Citazione Originariamente Scritto da elnick Visualizza Messaggio
    No... fascista perchè solo un fascista può auspicare venga riconosciuta dignità storica alle palle dei colaborazionisti e di cui evidentemente ha già tentato di riempire la testa a quei ragazzi.
    Io non c'ero tu nemmeno credo , leggo che dei ragazzi indispettiti dalla piega che prendeva l'incontro hanno abbandonato la sala. Il docente ha solidarizzato con loro dicendo che di fatto era un dibattito a senso unico.
    Il resto sono tue supposizioni.
    Fenomenale poi il tirare in ballo la libertà di dissenso che viene garantita dalla democrazia per poi annichilirla utilizzando lo stesso atteggiamento censorio che impiegava il regime tanto vituperato da questi profeti dell'antifascismo militante.
    J'aime écouter des mensonges quand je connais la vérité.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    50,943
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    690 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Re: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

    Citazione Originariamente Scritto da Generale gothic Visualizza Messaggio
    Io non c'ero tu nemmeno credo , leggo che dei ragazzi indispettiti dalla piega che prendeva l'incontro hanno abbandonato la sala. Il docente ha solidarizzato con loro dicendo che di fatto era un dibattito a senso unico.
    Il resto sono tue supposizioni.
    Fenomenale poi il tirare in ballo la libertà di dissenso che viene garantita dalla democrazia per poi annichilirla utilizzando lo stesso atteggiamento censorio che impiegava il regime tanto vituperato da questi profeti dell'antifascismo militante.
    Leggo anche io, ma poi mi rendo conto che è un articolo de Il Giornale e ne traggo le ovvie conclusioni.
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

  3. #13
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Aug 2013
    Messaggi
    13,284
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

    Citazione Originariamente Scritto da elnick Visualizza Messaggio
    Un mese a mezzo stipendio è decisamente ingiusto, corretto sarebbe stato cacciare il fascista dalla scuola e limitare così i danni che un educatore del tutto inadatto causa alla gioventù.
    Mi sai dire cosa ha violato il professore per essere licenziato (ma anche sospeso) ?
    Ti riporto gli obblighi contrattuali del comparto scuola che non devono essere disattesi cause di sanzione...

    https://www.orizzontescuola.it/wp-co.../CCNL-1.pdfArt. 11
    Obblighi del dipendente
    1. Il dipendente conforma la sua condotta al dovere costituzionale di servire la Repubblica con impegno e responsabilità e di rispettare i principi di buon andamento e imparzialità dell'attività amministrativa, anteponendo il rispetto della legge e l'interesse pubblico agli interessi privati propri e altrui. Il dipendente adegua altresì il proprio comportamento ai principi riguardanti il rapporto di lavoro, contenuti nel codice di comportamento di cui all’art. 54 del d.lgs. n. 165/2001 e nel codice di comportamento adottato da ciascuna amministrazione.
    2. Il dipendente si comporta in modo tale da favorire l'instaurazione di rapporti di fiducia e collaborazione tra l'amministrazione e i cittadini.
    3. In tale specifico contesto, tenuto conto dell'esigenza di garantire la migliore qualità del servizio, il dipendente deve in particolare:
    a) collaborare con diligenza, osservando le norme del contratto collettivo nazionale, le disposizioni per l'esecuzione e la disciplina del lavoro impartite dall'amministrazione anche in relazione alle norme vigenti in materia di sicurezza e di ambiente di lavoro;
    b) rispettare il segreto d'ufficio nei casi e nei modi previsti dalle norme dell’ordinamento ai sensi dell'art. 24 della legge n. 241/1990;
    c) non utilizzare a fini privati le informazioni di cui disponga per ragioni d'ufficio;
    d) nei rapporti con il cittadino, fornire tutte le informazioni cui lo stesso abbia titolo, nel rispetto delle disposizioni in materia di trasparenza e di accesso all'attività amministrativa previste dalla Legge n. 241/1990, dai regolamenti attuativi della stessa vigenti nell'amministrazione e dal d.lgs. n. 33/2013 in materia di accesso civico, nonché osservare le disposizioni della stessa amministrazione in ordine al D.P.R. n. 445/2000 in tema di autocertificazione;
    e) rispettare l'orario di lavoro e adempiere alle formalità previste per la rilevazione delle presenze; non assentarsi dal luogo di lavoro senza l'autorizzazione del dirigente o del responsabile; presso le Istituzioni scolastiche ed educative quest’ultimo si identifica con il DSGA;
    f) durante l'orario di lavoro, mantenere nei rapporti interpersonali e con gli utenti, condotta adeguata ai principi di correttezza ed astenersi da comportamenti lesivi della dignità della persona;
    g) non attendere ad occupazioni estranee al servizio e ad attività che ritardino il recupero psico-fisico nel periodo di malattia od infortunio;
    h) eseguire le disposizioni inerenti l'espletamento delle proprie funzioni o mansioni che gli siano impartite dai superiori; se ritiene che l'ordine sia palesemente illegittimo, il dipendente deve farne rimostranza a chi lo ha impartito, dichiarandone le ragioni; se l'ordine è rinnovato per iscritto ha il dovere di darvi esecuzione; il dipendente non deve, comunque, eseguire l'ordine quando l'atto sia vietato dalla legge penale o costituisca illecito amministrativo;
    i) vigilare sul corretto espletamento dell'attività del personale sottordinato ove tale compito rientri nelle proprie responsabilità;
    j) avere cura dei locali, mobili, oggetti, macchinari, attrezzi, strumenti ed automezzi a lui affidati;
    k) non valersi di quanto è di proprietà dell'amministrazione per ragioni che non siano di servizio;
    l) non chiedere né accettare, a qualsiasi titolo, compensi, regali o altre utilità in connessione con la prestazione lavorativa, salvo i casi di cui all’art. 4, comma 2 del D.P.R. n. 62/2013;
    m) osservare scrupolosamente le disposizioni che regolano l'accesso ai locali dell'amministrazione da parte del personale e non introdurre, salvo che non siano debitamente autorizzate, persone estranee all'amministrazione stessa in locali non aperti al pubblico;
    n) comunicare all' amministrazione la propria residenza e, ove non coincidente, la dimora temporanea, nonché ogni successivo mutamento delle stesse;
    o) in caso di malattia, dare tempestivo avviso all'ufficio di appartenenza, salvo comprovato impedimento;
    p) astenersi dal partecipare all'adozione di decisioni o ad attività che possano coinvolgere direttamente o indirettamente interessi finanziari o non finanziari propri, del coniuge, di conviventi, di parenti, di affini entro il secondo grado;
    q) comunicare all’amministrazione la sussistenza di provvedimenti di rinvio a giudizio in procedimenti penali.
    4. Oltre agli obblighi indicati nel comma 3, il personale ATA delle istituzioni scolastiche ed educative e quello amministrativo e tecnico dell’AFAM, è tenuto a:
    a) cooperare al buon andamento dell'istituzione, osservando le norme del presente contratto, le disposizioni per l'esecuzione e la disciplina del lavoro impartite dall'amministrazione scolastica, le norme in materia di sicurezza e di ambiente di lavoro;
    b) favorire ogni forma di informazione e di collaborazione con le famiglie e con gli allievi, studentesse e studenti;
    c) durante l'orario di lavoro, mantenere nei rapporti interpersonali e con gli utenti una condotta uniformata non solo a principi generali di correttezza ma, altresì, all'esigenza di coerenza con le specifiche finalità educative dell'intera comunità scolastica, astenendosi da comportamenti lesivi della dignità degli altri dipendenti, degli utenti e degli allievi, studentesse e studenti;
    d) mantenere una condotta coerente con le finalità educative della comunità scolastica o accademica nei rapporti con le famiglie e con gli studenti e con le studentesse anche nell’uso dei canali sociali informatici;
    e) rispettare i doveri di vigilanza nei confronti degli allievi, delle studentesse e degli studenti, ferme restando le disposizioni impartite;
    f) nell’ambito dei compiti di vigilanza, assolvere ai doveri di segnalazione, ove a conoscenza, di casi e situazioni di bullismo e cyberbullismo;
    g) tenere i registri e le altre forme di documentazione previste da specifiche disposizioni vigenti per ciascun profilo professionale.
    loro non mandano gli assassini mandano i mercati

  4. #14
    Forumista storico
    Data Registrazione
    20 May 2009
    Messaggi
    36,811
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

    Citazione Originariamente Scritto da elnick Visualizza Messaggio
    No... fascista perchè solo un fascista può auspicare venga riconosciuta dignità storica alle palle dei colaborazionisti e di cui evidentemente ha già tentato di riempire la testa a quei ragazzi.
    Fascista perché ha chiesto un contraddittorio?, non erano mica i fascisti che impedivano lo scambio di opinioni???
    gianc and mailander like this.
    » Novella Maioriani 8, De reddito iure armorum, sul diritto a portare le armi

  5. #15
    ... sempre più nera...
    Data Registrazione
    09 Mar 2010
    Messaggi
    37,239
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

    Ognuno dipinge il quadro della propria vita con i colori delle proprie scelte

  6. #16
    ... sempre più nera...
    Data Registrazione
    09 Mar 2010
    Messaggi
    37,239
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

    Ognuno dipinge il quadro della propria vita con i colori delle proprie scelte

  7. #17
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    50,943
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    690 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Re: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

    Citazione Originariamente Scritto da scomunista Visualizza Messaggio
    Fascista perché ha chiesto un contraddittorio?, non erano mica i fascisti che impedivano lo scambio di opinioni???
    No fascista per i suoi post deliranti sulle piscine di Auschwitz.
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

  8. #18
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    50,943
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    690 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Re: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

    Citazione Originariamente Scritto da gianc Visualizza Messaggio
    Mi sai dire cosa ha violato il professore per essere licenziato (ma anche sospeso) ?
    Ti riporto gli obblighi contrattuali del comparto scuola che non devono essere disattesi cause di sanzione...

    https://www.orizzontescuola.it/wp-co.../CCNL-1.pdfArt. 11
    Obblighi del dipendente
    1. Il dipendente conforma la sua condotta al dovere costituzionale di servire la Repubblica con impegno e responsabilità e di rispettare i principi di buon andamento e imparzialità dell'attività amministrativa, anteponendo il rispetto della legge e l'interesse pubblico agli interessi privati propri e altrui. Il dipendente adegua altresì il proprio comportamento ai principi riguardanti il rapporto di lavoro, contenuti nel codice di comportamento di cui all’art. 54 del d.lgs. n. 165/2001 e nel codice di comportamento adottato da ciascuna amministrazione.
    2. Il dipendente si comporta in modo tale da favorire l'instaurazione di rapporti di fiducia e collaborazione tra l'amministrazione e i cittadini.
    3. In tale specifico contesto, tenuto conto dell'esigenza di garantire la migliore qualità del servizio, il dipendente deve in particolare:
    a) collaborare con diligenza, osservando le norme del contratto collettivo nazionale, le disposizioni per l'esecuzione e la disciplina del lavoro impartite dall'amministrazione anche in relazione alle norme vigenti in materia di sicurezza e di ambiente di lavoro;
    b) rispettare il segreto d'ufficio nei casi e nei modi previsti dalle norme dell’ordinamento ai sensi dell'art. 24 della legge n. 241/1990;
    c) non utilizzare a fini privati le informazioni di cui disponga per ragioni d'ufficio;
    d) nei rapporti con il cittadino, fornire tutte le informazioni cui lo stesso abbia titolo, nel rispetto delle disposizioni in materia di trasparenza e di accesso all'attività amministrativa previste dalla Legge n. 241/1990, dai regolamenti attuativi della stessa vigenti nell'amministrazione e dal d.lgs. n. 33/2013 in materia di accesso civico, nonché osservare le disposizioni della stessa amministrazione in ordine al D.P.R. n. 445/2000 in tema di autocertificazione;
    e) rispettare l'orario di lavoro e adempiere alle formalità previste per la rilevazione delle presenze; non assentarsi dal luogo di lavoro senza l'autorizzazione del dirigente o del responsabile; presso le Istituzioni scolastiche ed educative quest’ultimo si identifica con il DSGA;
    f) durante l'orario di lavoro, mantenere nei rapporti interpersonali e con gli utenti, condotta adeguata ai principi di correttezza ed astenersi da comportamenti lesivi della dignità della persona;
    g) non attendere ad occupazioni estranee al servizio e ad attività che ritardino il recupero psico-fisico nel periodo di malattia od infortunio;
    h) eseguire le disposizioni inerenti l'espletamento delle proprie funzioni o mansioni che gli siano impartite dai superiori; se ritiene che l'ordine sia palesemente illegittimo, il dipendente deve farne rimostranza a chi lo ha impartito, dichiarandone le ragioni; se l'ordine è rinnovato per iscritto ha il dovere di darvi esecuzione; il dipendente non deve, comunque, eseguire l'ordine quando l'atto sia vietato dalla legge penale o costituisca illecito amministrativo;
    i) vigilare sul corretto espletamento dell'attività del personale sottordinato ove tale compito rientri nelle proprie responsabilità;
    j) avere cura dei locali, mobili, oggetti, macchinari, attrezzi, strumenti ed automezzi a lui affidati;
    k) non valersi di quanto è di proprietà dell'amministrazione per ragioni che non siano di servizio;
    l) non chiedere né accettare, a qualsiasi titolo, compensi, regali o altre utilità in connessione con la prestazione lavorativa, salvo i casi di cui all’art. 4, comma 2 del D.P.R. n. 62/2013;
    m) osservare scrupolosamente le disposizioni che regolano l'accesso ai locali dell'amministrazione da parte del personale e non introdurre, salvo che non siano debitamente autorizzate, persone estranee all'amministrazione stessa in locali non aperti al pubblico;
    n) comunicare all' amministrazione la propria residenza e, ove non coincidente, la dimora temporanea, nonché ogni successivo mutamento delle stesse;
    o) in caso di malattia, dare tempestivo avviso all'ufficio di appartenenza, salvo comprovato impedimento;
    p) astenersi dal partecipare all'adozione di decisioni o ad attività che possano coinvolgere direttamente o indirettamente interessi finanziari o non finanziari propri, del coniuge, di conviventi, di parenti, di affini entro il secondo grado;
    q) comunicare all’amministrazione la sussistenza di provvedimenti di rinvio a giudizio in procedimenti penali.
    4. Oltre agli obblighi indicati nel comma 3, il personale ATA delle istituzioni scolastiche ed educative e quello amministrativo e tecnico dell’AFAM, è tenuto a:
    a) cooperare al buon andamento dell'istituzione, osservando le norme del presente contratto, le disposizioni per l'esecuzione e la disciplina del lavoro impartite dall'amministrazione scolastica, le norme in materia di sicurezza e di ambiente di lavoro;
    b) favorire ogni forma di informazione e di collaborazione con le famiglie e con gli allievi, studentesse e studenti;
    c) durante l'orario di lavoro, mantenere nei rapporti interpersonali e con gli utenti una condotta uniformata non solo a principi generali di correttezza ma, altresì, all'esigenza di coerenza con le specifiche finalità educative dell'intera comunità scolastica, astenendosi da comportamenti lesivi della dignità degli altri dipendenti, degli utenti e degli allievi, studentesse e studenti;
    d) mantenere una condotta coerente con le finalità educative della comunità scolastica o accademica nei rapporti con le famiglie e con gli studenti e con le studentesse anche nell’uso dei canali sociali informatici;
    e) rispettare i doveri di vigilanza nei confronti degli allievi, delle studentesse e degli studenti, ferme restando le disposizioni impartite;
    f) nell’ambito dei compiti di vigilanza, assolvere ai doveri di segnalazione, ove a conoscenza, di casi e situazioni di bullismo e cyberbullismo;
    g) tenere i registri e le altre forme di documentazione previste da specifiche disposizioni vigenti per ciascun profilo professionale.
    È stato sospeso per il contenuto di suoi post pubblicati su Facebook nel 2016, se poi ti interessano i dettagli sforzati un pochino e informati, ovviamente se ti aspetti che te lo racconti Sallusti...
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

  9. #19
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Aug 2013
    Messaggi
    13,284
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

    Citazione Originariamente Scritto da Noumeno Visualizza Messaggio
    Ho sentito tutto l'intervento del professore.
    Quello che ha detto, secondo me, dovrebbe essere la base su cui poggiare l'insegnamento in un paese democratico.
    acquazzurra, bimbogigi and Bilbo like this.
    loro non mandano gli assassini mandano i mercati

  10. #20
    ... sempre più nera...
    Data Registrazione
    09 Mar 2010
    Messaggi
    37,239
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Professore critica l'Anpi: un mese di sospensione e stipendio dimezzato

    Bufera per il comizio dell’Anpi in un liceo. Un professore protesta e ora se la prendono con lui

    Altro giornale che non è Il Giornale...
    Cosa ha detto il professore che non piace all’Anpi
    “A questo punto – scrive lo studente – è intervenuto il prof. Matteo Simonetti, docente di storia e filosofia presso il nostro liceo. Egli ha esordito dicendo che coloro che ancora oggi si definiscono fascisti hanno una visione estremamente anacronistica della realtà e sarebbe l’equivalente di definirsi giacobini. Poi ha continuato dicendo che, nel momento in cui si decide di trattare argomenti estremamente delicati come questo, occorre una pluralità di opinioni e fonti, in linea con un vero approccio storiografico. Il professore infatti, ha affermato che il valore di una democrazia sta proprio nel garantire la libera espressione del proprio pensiero, trascendendo ogni forma di componente politica”.

    “Le risposte da lui ricevute sono state “in una democrazia non tutte le opinioni possono essere accettate” e “quando si parla di Resistenza non occorre una controparte”. Tralasciando le evidenti contraddizioni dei relatori, abbiamo assistito ad una scena decisamente inappropriata ad un contesto scolastico”. Hanno tolto il microfono al professore e “contro di lui si è schierato, maleducatamente, uno dei consiglieri comunali di Civitanova. Il docente è stato accusato di non essere degno di insegnare a noi studenti, di catechizzare pericolosamente, mettendo così in dubbio la sua serietà riguardo l’insegnamento”.

    Gli studenti: soffocante censura
    Vista la reazione arrogante alle parole del professore i suoi studenti decidono di lasciare l’Auditorium: “Questa reazione decisamente impertinente e arrogante ha catalizzato una risposta da parte di noi studenti, che abbiamo preferito uscire dall’auditorium. E in Aula Magna il professore riceveva ancora degli attacchi (dei ragazzi rimasti hanno sentito provenire dai relatori, espressioni quali “lei è un fascista e dunque se la prende” e “nazista”) , noi studenti venivamo accusati di essere delle marionette, senza la minima capacità peculiare di ragionare”.

    E lo studente così conclude: “Grazie a questo però, abbiamo capito quanto sia soffocante la censura, specialmente se giustificata dal buon nome della democrazia”.
    Ognuno dipinge il quadro della propria vita con i colori delle proprie scelte

 

 
Pagina 2 di 73 PrimaPrima 1231252 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Salvini affama la bestia: stipendio da profugo dimezzato a 20 euro
    Di fante di denari nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 04-07-18, 13:52
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-11-17, 19:04
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-04-17, 20:12
  4. Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 18-03-07, 17:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226