User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
Like Tree2Likes
  • 1 Post By Parmenion
  • 1 Post By Guy Fawkes

Discussione: Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

  1. #1
    Intollerante
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    8,280
    Mentioned
    514 Post(s)
    Tagged
    29 Thread(s)

    Predefinito Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

    L'incidente ferroviario di Lodi riapre il dibattito sulla sicurezza dei trasporti su rotaie e l'utilità dell'alta velocità, in Italia, come nel resto dell'Unione europea. La linea su cui è avvenuto il deragliamento del Frecciarossa, infatti, è tra le linee principali della rete Tav europea, la Torino-Salerno: lunga oltre 1.000 chilometri, è costata 15 anni di lavori e 32,1 miliardi. Ha permesso di risparmiare 192 minuti nella percorrenza dal capoluogo piemontese alla città campana, oltre 3 ore. Ma ogni minuto risparmiato è costato 167 milioni, quasi il doppio della media Ue. E non è che il resto della rete europea, Germania compresa, sia un modello in quanto a efficienza e costi-benefici, stando un report della Corte dei conti Ue.

    "Manca un piano realistico"
    La rete ferroviaria ad alta velocità della Ue, secondo la Corte dei conti, è "un sistema disomogeneo e inefficace di linee senza un piano realistico a lungo termine": "è improbabile che l'attuale piano a lungo termine dell'Ue per le linee ferroviarie ad alta velocità venga realizzato e manca un solido approccio strategico a livello Ue". Se non è una sonora bocciatura, poco ci manca.

    Per i giudici contabili, la rete è in via di costruzione senza che vi sia un coordinamento adeguato a livello transfrontaliero: è stata progettata e costruita dagli Stati membri "in maniera isolata, da cui risultano collegamenti insoddisfacenti". Altro che cooperazione tra Paesi. Inoltre la Corte dei conti Ue indica che la Commissione europea non dispone di strumenti giuridici né di poteri decisionali per garantire che gli Stati membri progrediscano rapidamente verso il completamento della rete centrale.

    Spesi 23,7 miliardi
    Dal 2000, la Ue ha cofinanziato investimenti nelle linee ferroviarie ad alta velocità per 23,7 miliardi di euro. Gli auditor della Corte hanno effettuato un'inchiesta in sei Stati membri (Francia, Spagna, Italia, Germania, Portogallo e Austria) e hanno analizzato la spesa effettuata per oltre 5 mila km di linee ad alta velocità, coprendo circa il 50% dell'intera rete ferroviaria ad alta velocità della Ue. Hanno riscontrato che, sebbene la lunghezza delle reti nazionali stia aumentando, l'obiettivo di triplicare la lunghezza delle linee ferroviarie ad alta velocità (fino a 30 mila km) entro il 2030 non sarà raggiunto.

    L'Italia spendacciona
    Con 28 milioni di euro a chilometro, l'Italia è il paese dell'Unione europea con il più alto costo di costruzione per le linee a alta velocità. Se ai progetti già completati si sommano quelli in via di realizzazione, il costo totale per l'alta velocità italiana ammonta a 41,9 miliardi di euro per 1.280 chilometri di linea, 0,46 euro per chilometro pro-capite. Il doppio della media Ue.

    La strage silenziosa
    La tragedia di Lodi richiama poi il tema generale della sicurezza dei trasporti ferroviari. Gli incidenti e le vittime sono in calo in tutta l'Ue, ma restano alte. Nel 2018, stando ai dati Eurostat, le vittime di incidenti e collisioni sono state 855 nei 27 Stati membri. Tra il 2007 e il 2016, sempre secondo Eurostat, sono stati 257 gli incidenti solo lungo le linee ferroviarie italiane. Le vittime 159. Una vera e propria strage silenziosa, che rientra all'interno di un più vasto problema di sicurezza ferroviaria in Europa.

    Già, perché a guardare i freddi numeri, tra deragliamenti, collisioni o scontri al passaggio al livello, l'Italia non è neppure tra i casi più gravi. C'è la Germania, che nello stesso periodo ha registrato 1.017 incidenti e 470 vittime. La Francia, con 1.062 incidenti e 333 morti. In questa triste classifica, spiccano i 609 morti in Polonia e i 315 in Ungheria, senza dimenticare i 199 in Spagna.

    Il triste primato di vittime
    Se pero' dal computo di incidenti e vittime si tolgono gli scontri al passaggio al livello e si guarda esclusivamente ai problemi legati alla sicurezza dei treni e delle infrastrutture, ossia collissione e deragliamenti, il nostro Paese è secondo solo alla Spagna in quanto a vittime: 61 contro 97. Più della Germania (57), della Francia (14) e della Polonia (38). Se si esclude l'Italia, nel resto dell'Ue collissioni e deragliamenti provocano meno di 3 morti all'anno. La metà della media italiana.

    Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici". Non solo in Italia

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Baby Pensionato
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    40,607
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    78 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

    No TAV!

  3. #3
    Forumista junior
    Data Registrazione
    08 Feb 2020
    Messaggi
    5
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

    Sono dell'idea che affidare la propria vita, ad occhi chiusi, come tutti facciamo salendo su di un treno, un autobus o un aereo, sia ormai purtroppo un fatto consolidato. Ma non sono cose che accadono solo in Italia, accadono in ogni parte del mondo, e questo tutti lo sappiamo. Il post di Rotwang è molto chiaro in merito. Ma cosa ci possiamo fare? Non saliamo più su di un treno? Giriamo in auto dove ogni giorno si muore molto di più? E' lo scotto che si paga per il progresso.
    Guy Fawkes likes this.

  4. #4
    Baby Pensionato
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    40,607
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    78 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

    Citazione Originariamente Scritto da Parmenion Visualizza Messaggio
    Sono dell'idea che affidare la propria vita, ad occhi chiusi, come tutti facciamo salendo su di un treno, un autobus o un aereo, sia ormai purtroppo un fatto consolidato. Ma non sono cose che accadono solo in Italia, accadono in ogni parte del mondo, e questo tutti lo sappiamo. Il post di Rotwang è molto chiaro in merito. Ma cosa ci possiamo fare? Non saliamo più su di un treno? Giriamo in auto dove ogni giorno si muore molto di più? E' lo scotto che si paga per il progresso.
    Gli amish non subiscono questo genere di incidenti

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    21 Sep 2016
    Messaggi
    18,767
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

    fate pagare il biglietto ai migranti per recuperare i costi
    cibo italiano no buono
    cibo africano migliore
    wifi non funziona
    centro di citta e' lontano

  6. #6
    Disilluso cronico
    Data Registrazione
    25 Nov 2009
    Località
    All your base are belong to us
    Messaggi
    14,544
    Mentioned
    129 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

    Citazione Originariamente Scritto da Rotwang Visualizza Messaggio
    Già, perché a guardare i freddi numeri, tra deragliamenti, collisioni o scontri al passaggio al livello, l'Italia non è neppure tra i casi più gravi. C'è la Germania, che nello stesso periodo ha registrato 1.017 incidenti e 470 vittime. La Francia, con 1.062 incidenti e 333 morti. In questa triste classifica, spiccano i 609 morti in Polonia e i 315 in Ungheria, senza dimenticare i 199 in Spagna.
    Il che, in parole povere, vuol dire che le tanto bistrattate ferrovie italiane sono migliori, per sicurezza, di quelle di altri paesi europei spesso portati ad esempio di efficienza e modernità.
    Questo però non vuol dire che non si debba investire ancora nel miglioramento della rete ferroviaria, anzi.
    furioso2013 likes this.
    .
    L'ultimo uomo ad essere entrato in Parlamento con intenzioni oneste.

    Non basta negare le idee degli altri per avere il diritto di dire "Io ho un'idea". (G. Guareschi)

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Jan 2013
    Messaggi
    21,580
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

    fosse per me investirei in ferrovie e trasaporti marittimi e trasporto pubblico fino ad arrviare a vietare il trasporto su gomme per quanto riguarda la merce e soffocare al massimo l'utilizzo delle auto nelle città
    Il saggio sa di essere stupido, è lo stupido invece che crede di essere saggio

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    21 Sep 2016
    Messaggi
    18,767
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

    cibo italiano no buono
    cibo africano migliore
    wifi non funziona
    centro di citta e' lontano

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    09 Jun 2010
    Messaggi
    4,633
    Mentioned
    42 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

    A parte i costi la velocità degli spostamenti è da valutare se essenziale per quale % di persone,

    Sicuramente fa comodo per chi fa le tratte per lavoro più volte a settimana, non saprei in che % sono rispetto gli altri passeggeri.

    Sicuramente l’areo è sempre il mezzo migliore e più veloce ma bisognerebbe trovare dei metodi per VELOCIZZARE I CHECK-IN in aereo porto.

    Ultimamente ci sto ripensando anche io sull’utilità effettiva della TAV considerando i costi, andare a Lyone con l’aereo è comodissimo ed economico.
    DIE UNTORMASKE.

    Capitalismo Ariano: meritocrazia, libertà, difesa, democrazia, giustizia, lavoro.

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    09 Jun 2010
    Messaggi
    4,633
    Mentioned
    42 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Treni, alta velocità sotto accusa: "Costi elevati e pochi benefici"

    Inoltre presumo che gli aerei tra qualche anno andranno molto più veloci, si stanno progettando nuovi prototipi simili al concord.

    Poi ci saranno i TAXY FLY già progettati e in sperimentazione, le vie aeree sono sicuramente più dirette e veloci.
    DIE UNTORMASKE.

    Capitalismo Ariano: meritocrazia, libertà, difesa, democrazia, giustizia, lavoro.

 

 

Discussioni Simili

  1. Addio alta velocità, i treni tedeschi andranno più piano.
    Di seven77 nel forum Politica Europea
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-06-15, 11:07
  2. Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 02-07-12, 20:51
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-09-08, 22:26
  4. Tav treni alta velocità!
    Di Antibus nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 02-03-07, 12:46
  5. Treni ad alta velocità nel futuro di Air France
    Di Tocky nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 29-03-06, 09:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226