User Tag List

Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 34
Risultati da 31 a 39 di 39
Like Tree10Likes

Discussione: Decisivi i prossimi 8 giorni!

  1. #31
    Forumista senior
    Data Registrazione
    17 Jan 2013
    Località
    glüglülåndiå
    Messaggi
    1,960
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Decisivi i prossimi 8 giorni!

    Sul 60% dei contagi si attende la seconda ondata, come lo tsunami.
    https://www.thelancet.com/journals/l...521-3/fulltext
    Inviåtø køn il citøfønø å kårbønellå.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #32
    Forumista senior
    Data Registrazione
    27 Feb 2013
    Località
    Pistorium, sepulcrum Catilinae
    Messaggi
    2,975
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Decisivi i prossimi 8 giorni!

    [QUOTE=Frankie D.;18500696]Aggiungo smettere di fumare visto che se fumi e ti becchi la polmonite il tuo organismo fatica di piu'.

    Sembra per assurdo che i grandi fumatori siano quasi assenti tra i contagiati.... sarà lo strato di catrame sugli alveoli che respinge il virus..

  3. #33
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 Oct 2018
    Messaggi
    6,576
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    245 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Decisivi i prossimi 8 giorni!

    “LA SITUAZIONE È DRAMMATICA, BISOGNA ASSOLUTAMENTE CHE LA GENTE LO CAPISCA” L'AGGHIACCIANTE AUDIO DI UN MEDICO DELL'OSPEDALE NIGUARDA DI MILANO: “NON AVETE IDEA QUANTI GIOVANI CI SONO, ANCHE VENTENNI, CON DELLE POLMONITI ORRIBILI” – “I MEDICI NON VENGONO NEANCHE PIÙ MESSI IN QUARANTENA O SCREENATI COL TAMPONE” – “NIGUARDA STA SCOPPIANDO, HA 30 INTUBATI COVID. SI ASPETTANO 50 POLMONITI AL GIORNO. LE RIANIMAZIONI SONO QUASI PIENE, SI PENSA A UN NUMERO DI TRIAGE: DECIDERE CHI INTUBARE E CHI LASCIAR MORIRE...”
    CORONAVIRUS, L'AUDIO DI UN ANESTESISTA DEL NIGUARDA: SITUAZIONE DRAMMATICA. ARRIVANO IN MANIERA ESPONENZIALE, ANCHE GIOVANI
    Ragazzi la situazione è questa. Hanno chiuso interi reparti, hanno ridotto i posti letto dei reparti tradizionali, hanno bloccato gli ambulatori per far venire i medici ambulatoriali a fare i medici per i reparti Covid.
    Arrivano ogni giorno in maniera esponenziale, hanno triplicato praticamente i posti di rianimazione, volevano chiuderci l’Utic (Unità di Terapia Intensiva Coronarica). Non so quante Utic sono state chiuse per cui anche la rete Stemia è stata chiusa e stanno decentrando tutto. Niguarda sta scoppiando, ha 30 intubati Covid. Tutte le rianimazioni sono quasi piene, si sta pensando a un numero di triage (In un ospedale, la scelta, tra più pazienti, di quelli maggiormente bisognosi di cure) dei rianimatori per distribuire i pazienti nei letti di rianimazione e decidere chi intubare e chi lasciar morire.
    Non te ne accorgi, non li becchi. In Utic abbiamo avuto uno choc cardiogeno per 5 giorni lastra da Epa e l’infettivologo non aveva detto un cazzo. Il radiologo è congestionato dal piccolo circolo. Ieri ho telefonato al radiologo e gli ho detto senti questa qua secondo me è una polmonite e c’aveva la polmonite. Ora gli hanno fatto il tampone ma sicuramente è un paziente Covid, ci metto la mano sul fuoco.
    Non si riconosce, ma soprattutto voi non avete idea quanti giovani, anche ventenni, richiedono la C-pap e hanno delle polmoniti orribili e non hanno comorbidità (La presenza o l'insorgenza di un'entità patologica accessoria durante il decorso clinico di una patologia oggetto di studio.).
    Quanti nati negli anni ’70 hanno polmoniti. Una marea. È inimmaginabile. I medici ormai non vengono neanche più messi in quarantena o screenati con il tampone. Ti dicono: se tu hai avuto un contatto e non hai sintomi vieni a lavorare. Se hai dei sintomi decidi tu se venire a lavorare o rimanere a casa. È tragico. Adesso stanno assumendo tutti gli specializzandi del Policlinico e al Policlinico c’è un solo padiglione su tre o quattro che non è destinato ai Covid. Si aspettano 50 polmoniti al giorno. È drammatica la cosa e non la si dice in giro, bisogna assolutamente che la gente lo capisca.
    https://www.dagospia.com/rubrica-29/...che-229322.htm

  4. #34
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 Oct 2018
    Messaggi
    6,576
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    245 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Decisivi i prossimi 8 giorni!

    “NUNSEPOFA”! CENE SPETTACOLO NEI RISTORANTI, SPIAGGE E PARCHI PRESI D’ASSALTO: COSI’ A ROMA LE REGOLE VENGONO IGNORATE – A CHI PENSA CHE STARE ALL’ARIA APERTA DIMINUISCE I RISCHI VA RICORDATO CHE IL VIRUS NON TIENE CONTO DEL POSTO QUANTO DEI RAPPORTI, DELLA VICINANZA TRA LE PERSONE – LE FILE AI BAR…
    «Chi sta a Ponte?», chiedeva l'altra sera un ragazzo nelle sue stories di Instagram, per trovare qualcuno con cui trascorrere qualche ora insieme a Ponte Milvio. «Andiamo a Trast», scriveva qualcun altro per la solitata nottata alcolica tra piazza Trilussa e piazza San Calisto. È la movida che non si ferma, nonostante i provvedimenti del governo e delle Regione, in spregio a ogni regola dettata anche dal buon senso. Una situazione che ha fatto infuriare l'assessore alla Sanità della Regione, Alessio D'Amato, tanto da spingerlo a postare una foto di Ponte Milvio: ci sono decine di ragazzi, seduti uno accanto all'altro, senza mantenere la distanza di sicurezza raccomandata alla luce dell'emergenza coronavirus.
    «Nunsepofa», tuonava l'esponente regionale, invitando tutti a prendere sul serio il momento che il nostro Paese sta vivendo. Ma non è l'unica contraddizione che si coglie nella movida romana (per non parlare del mondo dei centri commerciali: anche questi aperti). Perché se le discoteche hanno chiuso i battenti (dal Piper a Spazio 900, dal Room26 all'Eden e alla Suite, la serrata non ha risparmiato nessuno), ecco che in questi giorni alcuni locali hanno puntato sul format della cena-spettacolo. Fiumi di champagne, musica e, ovviamente, mancato rispetto del metro di distanza tra una persona e l'altra. Ma, soprattutto, locali (al chiuso) saturi di persone, che, in alcuni casi, hanno anche ballato.
    Come è successo in via della Conciliazione, al Chorus Cafè, dove, l'altra notte, il pubblico si è lasciato trasportare dalla musica (senza che nessuno facesse notare loro quanto quel comportamento fosse rischioso).
    https://www.dagospia.com/rubrica-29/...chi-229337.htm

  5. #35
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 Oct 2018
    Messaggi
    6,576
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    245 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Decisivi i prossimi 8 giorni!

    1. L’AUDIO CHOC DI UNA CARDIOLOGA DI MILANO: “ABBIAMO 3 MILA VENTILATORI POLMONARI IN ITALIA. SE 10MILA AVESSERO BISOGNO DI ESSERE INTUBATI E VENTILATI, 7 MILA MUOIONO”
    2. “NON ABBIAMO FARMACI, PERCHÉ È UN VIRUS E GLI ANTIBIOTICI NON FUNZIONANO. L’UNICA COSA CHE POSSIAMO FARE È INTUBARE IL PAZIENTE, METTENDO A RIPOSO I POLMONI ASPETTANDO CHE IL SISTEMA IMMUNITARIO LO SCONFIGGA. MA NON CI SONO VENTILATORI PER TUTTI. AL NIGUARDA NON INTUBANO PIÙ OLTRE I 60 ANNI. PER NON AVERE UN’ECATOMBE È FAR SI CHE CI SIANO MENO CONTAGI POSSIBILE E DILAZIONATI NEL TEMPO. CHI PUÒ RIMANGA IN CASA SENZA VEDERE NESSUNO”

    Faccio il cardiologo in terapia intensiva a Milano. Allora la situazione è molto seria, nel senso che fondamentalmente questo virus che sta girando è estremamente contagioso. È vero che in tanti non causa sintomi, è vero che tanti se la cavano senza troppi problemi, ma è anche vero che tante persone sviluppano quella che si chiama una polmonite interstiziale bilaterale che fondamentalmente ha bisogno di un supporto ventilatorio.
    Non abbiamo farmaci, perché è un virus quindi gli antibiotici non funzionano. Stiamo dando dei cocktail di farmaci che si usano in virus tipo l’aids, ma in via del tutto sperimentale non sappiamo se funzioneranno o no. L’unica cosa che si può fare in questi casi è intubare il paziente e quindi far respirare la macchina mettendo a riposo i polmoni aspettando che il sistema immunitario lo sconfigga.
    È vero che quelli che muoiono sono spesso anziani e con co-patologie, ma ci sono anche tanti giovani in terapia intensiva. Il nostro più giovane ha 38 anni e non aveva altri problemi.
    Il problema vero è che tanta gente ha bisogno dell’assistenza ventilatoria e non ci sono ventilatori per tutti. Già ieri nel mio ospedale mi hanno chiamato - io sto nella terapia intensiva cardiologica - chiedendomi di dargli uno dei nostri ventilatori, ne abbiamo solo due rimasti e io gliel’ho dato e una paziente che era stata estubata il giorno prima, e quindi in questi casi normalmente si tiene il ventilatore lì vicino perché a volte vanno in crisi e devono essere rintubati, se questa va in crisi il ventilatore non c’è.
    Fondamentalmente ci hanno detto che da questi giorni dovremo cominciare a scegliere chi intubare, quindi privilegiamo i giovani e quelli senza altre patologie. Al Niguarda, che l’altro ospedale grande, non intubano più oltre i 60 anni, che è veramente giovane come età, per cui la situazione è molto seria, è molto contagioso, 14 giorni di incubazione quindi se anche una persona se l’è preso sta 14 giorni completamente asintomatico e può infettare un numero incredibile di persone.
    https://www.dagospia.com/rubrica-29/...ero-229349.htm

  6. #36
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    63,342
    Mentioned
    1138 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: Decisivi i prossimi 8 giorni!

    Citazione Originariamente Scritto da incerto Visualizza Messaggio
    1. L’AUDIO CHOC DI UNA CARDIOLOGA DI MILANO: “ABBIAMO 3 MILA VENTILATORI POLMONARI IN ITALIA. SE 10MILA AVESSERO BISOGNO DI ESSERE INTUBATI E VENTILATI, 7 MILA MUOIONO”
    2. “NON ABBIAMO FARMACI, PERCHÉ È UN VIRUS E GLI ANTIBIOTICI NON FUNZIONANO. L’UNICA COSA CHE POSSIAMO FARE È INTUBARE IL PAZIENTE, METTENDO A RIPOSO I POLMONI ASPETTANDO CHE IL SISTEMA IMMUNITARIO LO SCONFIGGA. MA NON CI SONO VENTILATORI PER TUTTI. AL NIGUARDA NON INTUBANO PIÙ OLTRE I 60 ANNI. PER NON AVERE UN’ECATOMBE È FAR SI CHE CI SIANO MENO CONTAGI POSSIBILE E DILAZIONATI NEL TEMPO. CHI PUÒ RIMANGA IN CASA SENZA VEDERE NESSUNO”

    Faccio il cardiologo in terapia intensiva a Milano. Allora la situazione è molto seria, nel senso che fondamentalmente questo virus che sta girando è estremamente contagioso. È vero che in tanti non causa sintomi, è vero che tanti se la cavano senza troppi problemi, ma è anche vero che tante persone sviluppano quella che si chiama una polmonite interstiziale bilaterale che fondamentalmente ha bisogno di un supporto ventilatorio.
    Non abbiamo farmaci, perché è un virus quindi gli antibiotici non funzionano. Stiamo dando dei cocktail di farmaci che si usano in virus tipo l’aids, ma in via del tutto sperimentale non sappiamo se funzioneranno o no. L’unica cosa che si può fare in questi casi è intubare il paziente e quindi far respirare la macchina mettendo a riposo i polmoni aspettando che il sistema immunitario lo sconfigga.
    È vero che quelli che muoiono sono spesso anziani e con co-patologie, ma ci sono anche tanti giovani in terapia intensiva. Il nostro più giovane ha 38 anni e non aveva altri problemi.
    Il problema vero è che tanta gente ha bisogno dell’assistenza ventilatoria e non ci sono ventilatori per tutti. Già ieri nel mio ospedale mi hanno chiamato - io sto nella terapia intensiva cardiologica - chiedendomi di dargli uno dei nostri ventilatori, ne abbiamo solo due rimasti e io gliel’ho dato e una paziente che era stata estubata il giorno prima, e quindi in questi casi normalmente si tiene il ventilatore lì vicino perché a volte vanno in crisi e devono essere rintubati, se questa va in crisi il ventilatore non c’è.
    Fondamentalmente ci hanno detto che da questi giorni dovremo cominciare a scegliere chi intubare, quindi privilegiamo i giovani e quelli senza altre patologie. Al Niguarda, che l’altro ospedale grande, non intubano più oltre i 60 anni, che è veramente giovane come età, per cui la situazione è molto seria, è molto contagioso, 14 giorni di incubazione quindi se anche una persona se l’è preso sta 14 giorni completamente asintomatico e può infettare un numero incredibile di persone.
    https://www.dagospia.com/rubrica-29/...ero-229349.htm
    questa è una notizia tragica, oltre i 60 anni uno crepa

  7. #37
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    04 Jan 2016
    Località
    La Mente Universale
    Messaggi
    22,959
    Mentioned
    373 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito Re: Decisivi i prossimi 8 giorni!

    Citazione Originariamente Scritto da paperino73 Visualizza Messaggio
    Se fosse vero quanto detto, perché il Governo non obbliga le persone a stare a casa per 14 giorni, bloccando tutte le attività anche economiche e prendendosi carico delle conseguenze sociali ed economiche di questa scelta ?
    Secondo te il Governo ha le @@ e il potere per far rispettare le leggi??? Ma se non fanno paura manco ad un gatto...
    Di tutte le possibili reazioni ad un insulto, la più efficace è il silenzio - Santiago Ramòn y Cajal
    (Non rispondo a provocazioni gratuite e domande sciocche)

    Segretaria liquidatore di Italia Morta

  8. #38
    Conservative
    Data Registrazione
    02 May 2011
    Località
    Hinterland milanese
    Messaggi
    2,945
    Mentioned
    16 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Decisivi i prossimi 8 giorni!

    Citazione Originariamente Scritto da Iside Visualizza Messaggio
    Secondo te il Governo ha le @@ e il potere per far rispettare le leggi??? Ma se non fanno paura manco ad un gatto...
    Come già scritto, moltissime persone rispetterebbero le direttive e beccare chi non lo fa sarebbe più facile.
    Ci vuole solo la volontà.
    We'd all like t'vote for th'best man, but he's never a candidate
    (Frank McKinney Hubbard)

  9. #39
    Forumista storico
    Data Registrazione
    20 May 2009
    Messaggi
    40,558
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    148 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Decisivi i prossimi 8 giorni!

    Citazione Originariamente Scritto da FrancoAntonio Visualizza Messaggio
    questa è una notizia tragica, oltre i 60 anni uno crepa
    Va bhè ne girano di cazzate...
    » Novella Maioriani 8, De reddito iure armorum, sul diritto a portare le armi

 

 
Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 34

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-09-17, 14:45
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 12-01-14, 21:12
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-03-13, 02:19
  4. Monti, prossimi giorni 'semplificazioni'
    Di Seyen nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 20-01-12, 20:34
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-12-10, 17:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226