Citazione Originariamente Scritto da tancredi Visualizza Messaggio
Nel caso dei leghisti come sempre c'è un problema di sdoppiamento della personalità; fanno una gran caciara per i mafiosi portati agli arresti domiciliari ma sono gli stessi cialtroni che da sempre sono organicamente alleati con Forza Italia ossia con un partito che a causa della mafia, a partire dal suo padrone, ha tanti scheletri giudiziari nell'armadio.

In questi quasi 26 anni di (dis)onorata carriera gli esponenti berluschini hanno creato in ogni dove una gigantesca e imbarazzante raccolta di casi giudiziari legati proprio alla criminalità organizzata con interi territori dove pesano le indagini su voti presi grazie ad accordi con i clan di zona. Senza considerare loro esponenti politici finiti indagati, rinviati a giudizio, condannati e agli arresti per fatti di mafia.

Non che partiti come il Pd o la stessa Lega non abbiamo avuto problemi giudiziari simili, ma nel caso di Forza Italia è evidente l’inclinazione naturale, direi politicamente genetica, per le associazioni criminali.

Eppure nelle coalizioni con i forzaladri i leghisti non hanno mai dimostrato nessun imbarazzo, soprattutto quando si è trattato di esponenti politici con evidenti problemi giudiziari e legami con le mafie del luogo. Però siccome questi individui portano grossi pacchetti di voti, soldi, poltrone e tanto altro allora alla Lega non fanno schifo.

Insomma i leghisti si ricordano dei mafiosi solo quando conviene a loro e devono fare propaganda politica mentre quando gli tornano utili chiudono entrambi gli occhi.

Peccato solo che capiti difficilmente sentire un giornalista che domanda ad un salviniano di spiegare queste contraddizioni.


NON SAPEVO CHE DI MATTEO ERA LEGHISTA BUONO A SAPERSI !!!! AHA H AH AH HA HAHAHAH AH HA


MA Perché NON TI ASTIENI DALLE CAZZATE … ???


Anche perché son sempre quelle banali quasi penose le solite banalità della lega alleata a berlusconi e dell'utri bla bla bla mentre i mafiosi hanno fatto accordi con il piddy di napolitano e il padre del nostro presidente della repubblica da te tanto amato era un uomo d'onore...