User Tag List

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 17 di 17
Like Tree2Likes

Discussione: Isituto Liberale spiega il fascismo in occasione del 25 aprile

  1. #11
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    13 Dec 2015
    Messaggi
    1,446
    Mentioned
    153 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: Isituto Liberale spiega il fascismo in occasione del 25 aprile

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    Non mi risulta che i fascisti vogliano espropriare la proprietà privata, anzi ai suoi tempi Mussolini diceva fosse "sacra, purchè non diventi un insulto alla miseria".
    Quanto alle mie differenze coi fascisti sono quelle che debbono essere, sicuramente mi sento più distante dal liberalismo, anzi al suo opposto.
    Non ho detto che i fascisti volevano espropriare la proprietà privata. Quello che intendevo dire è che espropriare la proprietà privata è una violenza, una violazione dei diritti civili, quindi se uno ha queste idee è autoritario come un fascista.

    Invece un socialista che vuole che lo stato acquisti i mezzi di produzione senza espropriare quelli altrui può definirsi "socialista liberale", una posizione rispettabile che nulla ha a che fare con il fascismo.


    @Kavalerists

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    SOCIALISTA ILLIBERALE
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Ενότρια / Socialnazionalismo bolscevizzante
    Messaggi
    28,568
    Mentioned
    427 Post(s)
    Tagged
    118 Thread(s)

    Predefinito Re: Isituto Liberale spiega il fascismo in occasione del 25 aprile

    Citazione Originariamente Scritto da Karl Popper Visualizza Messaggio
    Non ho detto che i fascisti volevano espropriare la proprietà privata. Quello che intendevo dire è che espropriare la proprietà privata è una violenza, una violazione dei diritti civili, quindi se uno ha queste idee è autoritario come un fascista.

    Invece un socialista che vuole che lo stato acquisti i mezzi di produzione senza espropriare quelli altrui può definirsi "socialista liberale", una posizione rispettabile che nulla ha a che fare con il fascismo.


    @Kavalerists
    Espropriare la proprietà privata può essere necessario per motivi di interesse generale ( tipo costruzione strade, ponti, tratti ferroviari ecc. ), il problema più serio sarebbe quello del giusto indennizzo, che purtroppo non è garantito.
    Invece per un latifondo tenuto non coltivato è sacrosanta l'espropriazione senza indennizzo, e l'affido a chi lo coltiverà e lo farà fruttare.
    Giusto per fare due esempi.
    Nel primo caso non la considererei violenza vera e propria, nel secondo sicuramente c'è violenza ma dal mio punto di vista è sacrosanta.
    Oh, se basta questo a rendermi un fascista me ne farò una ragione.
    C'è tanto di peggio...
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  3. #13
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    02 Jun 2014
    Località
    Landa anti-democratica.
    Messaggi
    6,518
    Mentioned
    104 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Isituto Liberale spiega il fascismo in occasione del 25 aprile

    Citazione Originariamente Scritto da Karl Popper Visualizza Messaggio
    Secondo loro il fascismo è:
    - Bello, in quanto autoritario e collettivista
    - Di sinistra, simile al comunismo
    Non guarderò mai 1 ora e mezza di liberali che parlano, ma son d'accordo con loro.

    Ma d'altronde che il fascismo fosse di sinistra lo dice anche Mussolini:

    Sparviero likes this.

  4. #14
    Forumista senior
    Data Registrazione
    28 May 2019
    Messaggi
    4,626
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    53 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Isituto Liberale spiega il fascismo in occasione del 25 aprile

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    Non mi risulta che i fascisti vogliano espropriare la proprietà privata, anzi ai suoi tempi Mussolini diceva fosse "sacra, purchè non diventi un insulto alla miseria".
    Quanto alle mie differenze coi fascisti sono quelle che debbono essere, sicuramente mi sento più distante dal liberalismo, anzi al suo opposto.
    È come se non ci fosse allora. Detto questo mi incuriosisce la tua opinione su questo. Cosa ne pensi della sanità pubblica? Immagina un mondo in cui i poveri non mangiano carne ne dolci ne formaggi ne grassi (gli scienziati dicono che si dovrebbero evitare se non eliminare) non fumano, si svegliano la mattina per andare a correre, fanno flessioni addominali e trazioni tutti i giorni (oltre alla corsa), non bevono, non vanno a dormire tardi, non vanno in discoteca (decibel eccessivi ambienti cupi, droga alcol etc..), non si drogano, hanno una vita sentimentale e quindi anche sessuale misurata, buone amicizie, basate su valori sani, niente figli se non una volta raggiunta la capacità economica di sostenerli, quindi niente bambini che crescono in situazioni negative, niente malattie sessualmente trasmissibili, zero esposizione a media traumatizzanti (pornografia, violenza, musiche, film etc...). Una vita linda su ogni piano, fisico e mentale onde evitare ogni sorta di problema psichico e fisico. Immaginate quante persone vedete intrattenersi in queste attività e quante persone vedete non praticare le cose positive che ho elencato.
    Ebbene, è moralmente appropriato che queste masse di parassiti (ovviamente tradottici dalle sinistre quali svantaggiati) possano godere di sanità pubblica allorché essa li invita ad ogni vizio perché tanto ti curano? Coi soldi degli altri. Non sarebbe meglio per i poveri stessi toglier loro la sanità per costringerli a prendersi cura di loro stessi? Facendo cose che in effetti non costa nulla fare e se le fai, beh fondamentalmente puoi arrivare ad eliminare totalmente il rischio di malattie (lo smog e lo scarso movimento, combo, niente automobile e niente moto per i poveri, evitare autobus e metropolitana, bicicletta ed a piedi) perché è evidente che la civiltà occidentale è questo gente che fin dall'infanzia vive in situazioni di disagio familiare (si maltrattano in famiglia) e ambientale (pessimi quartieri e/o città), mangiano male, non fanno moto, consumano alcol, fumano, consumano droghe, respirano smog specialmente nelle zone periferiche dove non vigono divieti di transito con autovetture (il centrocittà in molte città occidentali è vietato alle autovetture, senza considerare il rich-flee verso le campagne, lo smog che i poveri creano se lo respirano loro stessi insomma), si espongono a media negativi a livello di valori (musica trap, porno, opere filmiche che esaltano atteggiamenti antisocial e criminali).
    Banalmente sanno pure i muri che certe cose fanno male, banalmente nelle scuole italiane le piramidi alimentari e tutto quello che ho scritto viene detto, il bollino rosso la TV lo mette, i film sono vietati a minori di certa età e si tratta comunque di roba maligna e con effetti maligni sulle masse.
    Diciamo che tutti fanno quello che non si dovrebbero fare e nessuno fa quello che si dovrebbe fare per stare bene e per crescere (questo per quanto riguarda gli adulti) figli sani.

    Ora, esposto questo, non credi forse che la sanità nazionale e pubblica deresponsabilizzi i ceti inferiori nei confronti di loro stessi? Perché non smettere di parassitare sulle tasche di chi produce? Si lo so che odi i capitalisti, ma visto che il Capitale non lo puoi abbattere domani se tieni alla "tua gente" (i miserandi sfruttati dal Capitale) dovresti essere contrario alla pubblica sanità.
    A proposito, il bodyshaming salva le persone da ulteriori malattie, ed in effetti l'ultimo fronte delle sinistre sono lo "slutshaming" ed il "fatshaming" oltre che in genere ogni sorta di deproibizionismo.
    Che un approccio socialdemocratico sia il male per le plebi? Il socialismo reale come il fascismo (così come altre forme di social-nazionalismo) disciplinano l'esistenza delle masse e poi, solo poi, si premurano di assicurare la sanità gratuita. Nel Capitalismo vi spetta solo l'assistenza socialdemocratica che invoglia i ceti poveri al balordismo consumante. Sai cosa ti fa male e cosa ti fa bene, ma ti culli nei vizi per soddisfarti a causa della pessima esistenza che conduci e che non ti piace. La socialdemocrazia insegna alle plebi che il modo per accettare il capitalismo è rovinarsi col vizio. Non ho mai visto ciccioni, alcolizzati, drogati, fumatori, porno ossessionati, masochisti vari fare rivoluzioni o qualsivoglia atto eroico. @Robert @Kavalerists
    Io sono eterissimo, ma con un trans ci andrei se il suddetto fosse molto femminile ed ovviamente passivo.
    Quindi dipende uno cosa deve farci col trans
    Pestis nigra

  5. #15
    Forumista senior
    Data Registrazione
    28 May 2019
    Messaggi
    4,626
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    53 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Isituto Liberale spiega il fascismo in occasione del 25 aprile

    Quando un impulso nervoso raggiunge la colonna vertebrale, le endorfine vengono rilasciate in modo da prevenire un ulteriore rilascio di questi segnali. Sono presenti nei tessuti degli animali superiori e vengono rilasciate in particolari condizioni e in occasione di particolari attività fisiche estenuanti: culturisti e atleti di livello avanzato, ad esempio, diventano "dipendenti" dall'allenamento intenso proprio perché causa un grande rilascio di endorfine. Anche una forte emozione rilascia endorfine, così come l'ingestione di certi cibi, ad esempio la cioccolata e in generale alimenti dolci o comunque ricchi di carboidrati ma anche lo strofinamento prolungato sulla pelle, come avviene durante il massaggio, permette una grande produzione di endorfine

    Numerose ricerche si stanno ancora effettuando in proposito, ma è opinione comune che le endorfine svolgano un'azione di coordinazione e controllo delle attività nervose superiori, tanto da poter essere eventualmente correlate con l'instaurarsi di espressioni patologiche del comportamento nel caso in cui il loro rilascio divenisse incontrollato.

    Come anche numerosi alcaloidi di derivazione morfinica, le endorfine sono in grado di procurare uno stato di euforia o di sonnolenza più o meno intenso a seconda della quantità rilasciata; questi stessi effetti si possono riscontrare anche durante l'orgasmo, da cui deriva la tipica condizione fisica correlata.
    Le sigarette permettono di sostituire le endorfine con la nicotina. La socialdemocrazia vi spinge a drogarvi, abbrutirvi e degradarvi pur di assumere un aspetto adatto e che vi permetta di inserirvi come sagome, o puzzle, o ingranaggi umani nella macchina capitalistica.
    E cosa vi dice la sinistra? Accetta la tua ciccia, accetta la tua sessualità deformata (eccessi sessuali, ma anche perversioni varie di tipo qualitativo come l'omosessualità) accetta la tua dipendenza dalle droghe (legalizzare!), accetta i divertimenti "moderni" (e se un padre non fa uscire la sera la figlia per far nottata, drogarsi, bere e fumare ed ascoltare chissà quale strano genere musicale è un pazzo retrivo, così come è maligno e retrivo se le proibisce atteggiamenti promiscui).
    Insomma, vorrei un parere anche dai "sinistri" (non pretendo che consideriate l'omosessualità nel novero delle problematiche, fatelo se volete), ma c'è un ampio resto di cose che potrebbero evitare i poveri per stare bene (poi se per voi non esiste un corpo naturalmente migliore siete al di fuori dei limiti della discussione, le afrofemministe sono molto contrarie al bodyshaming per tutta una serie di ragioni negative: esito Obama buoni perché da l'Obamacare, Trump cattivo perché fa tagli alla sanità). Povero non significa sciatto e abbandonato. Non servono tanti soldi per mangiare solo frutta e verdura, non servono tanti soldi per non fumare, per non bere alcol, per non drogarsi, insomma escludere ognuna di quelle passioni negative che comportano anche ingenti spese e riversare quel denaro in uno stile di vita positivo allorché come ho già presentato la maggior parte dei suggerimenti non rende necessario denaro (allenarsi, evitare media scorretti, evitare uno stile di consumo scorretto, non servono soldi ed in più si risparmia).
    Io sono eterissimo, ma con un trans ci andrei se il suddetto fosse molto femminile ed ovviamente passivo.
    Quindi dipende uno cosa deve farci col trans
    Pestis nigra

  6. #16
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    13 Dec 2015
    Messaggi
    1,446
    Mentioned
    153 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: Isituto Liberale spiega il fascismo in occasione del 25 aprile

    @ciano.scuro

    Hai chiesto l'opinione di una persona di sinistra sulle cose che hai scritto negli ultimi due post: eccomi qui.

    @Kavalerists non è un socialdemocratico, perché socialdemocrazia è praticamente sinonimo di "socialismo liberale", mentre lui si definisce un socialista illiberale.

    Io invece sono un liberale sociale, cioè un liberale di sinistra, quindi ti rispondo io.


    1) La tua idea che una persona possa scegliere se ammallarsi oppure no è davvero sciocca. Io, per farti un esempio, conosco una ragazza di 30 anni che sta attualmente combattendo contro un tumore: non ha mai bevuto e non ha mai fumato, non beve neppure il caffé. Praticamente è pulita come una bambina. Le hanno fatto un test per capire se il tumore fosse genetico o meno... si, un tumore (come praticamente tutte le malattie) può anche essere genetico, quindi basta già solo osservare questo per far cadere tutto il tuo bel discorsetto sul libero arbitrio.

    Questo però non significa che non si possano disincentivare comportamenti palesemente dannosi per la salute e far ricadere i costi sulle persone con cattive abitudini. Per fare questo non è necessario che ognuno paghi di tasca sua le prestazioni sanitarie: basta mettere delle tasse su alcolici e sigarette, al fine di finanziare la sanità. Più fumi, più bevi, più soldi dai alla sanità.

    In USA quando fai un'assicurazione ti chiedono se fumi e se fumi suppongo che mettano un premio più alto. Mettere un premio più alto a chi fuma è un'alternativa meno efficace rispetto a quella appena spiegata, perché poi devi stare a controllare che le persone rispondano in maniera sincera alla domanda.
    La superiorità di una sanità finanziata ANCHE con soldi pubblici è questa: il fatto di poter mettere tasse su cose che danneggiano la salute, per poi mettere questi soldi nella sanità.

    Io metterei anche una franchigia sugli infortuni evitabili e sugli aborti, perché queste cose si possono evitare stando attenti: se fai sport pericolosi o se guidi in maniera irresponsabile mi sembra giusto che tu, a seguito di un infortunio, debba pagare almeno una parte di tasca tua. Se sei povero ti facciamo pagare a rate di 10 euro al mese, però devi pagare.



    2) Il tuo uso del termine "parassitismo" per indicare il finanziamento collettivo alle prestazioni sanitarie è persino più sciocco della tua idea che ci sia libero abitrio assoluto nella salute.

    Secondo statistiche di pew research, la maggior parte degli scienziati sono liberali di sinistra.

    Penso che questo sia dovuto al fatto che le persone logiche non solo comprendano che non esiste una verità oggettiva e quindi ritengono che le persone debbano autogestirsi liberamente (liberalismo), ma sono anche consapevoli del fatto che un inidividuo non ottiene il meglio per sé stesso in economia quando si fa i cazzi suoi, ma bensì quando progetta un sistema di "bene comune" a proprio individuale beneficio.

    Vorrei sfatare il mito secondo cui sinistra=altruismo=solidarietà: io non sono altruista, sono egoista, ma nel fare i miei interessi finisco per fare il bene degli altri.

    Il mio interesse è quello di non ritrovarmi nella situazione in cui un medico mi chieda 500'000 euro per una terapia e io non sappia da dove cazzo tirare fuori i soldi.
    Quindi, la soluzione è banale: assicurarsi. L'assicurazione la faccio per pensare al mio egoistico interesse personale, ma involontariamente faccio il bene degli altri, perché pagando il premio finanzio le prestazioni sanitarie degli altri: loro le finanzieranno a me quando ne avrò bisogno io.

    Forse tu vorresti che tutto si basasse su assicurazioni sanitarie private e volontarie, mentre io ritengo che sia meglio un'assicurazione sanitaria statale e obbligatoria (o al limite assicurazioni private nonprofit e super regolamentate come in Svizzera).

    Comunque se hai capito qual'è la logica che sta dietro a un'assicurazione, allora puoi anche capire che cosa è per me lo stato: una grande assicurazione. Cioè, io ritengo che lo stato debba prendere il posto delle assicurazioni private, perché può svolgere la loro funzione in maniera più efficiente.


    3) I liberali più estremisti non sono quelli di sinistra, ma quelli di destra.

    Per i liberali di destra una coppia omosessuale può:
    - Coltivare coca nel proprio terreno e difendere la piantagione con un fucile d'assalto, per poi vendere liberamente cocaina in regime di libero mercato
    - Assumere gente che ci lavora per 3 euro al giorno
    - Adottare un bambino e regalargli un AK47 per compleanno

    I liberali di sinistra arrivano AL MASSIMO (e ciò non è detto) a sostenere le adozioni, ma lasciando via tutto il resto. Pertanto associare la "follia libertaria" alla sinistra è piuttosto fuoriluogo: significa che non hai nessuna idea di cosa sia la destra libertariana, cioè quella roba che nel political compass si trova nell'area gialla : https://preview.redd.it/0dnud7gl5es4...=webp&e943bd7d

    Noi liberali di sinistra (area giallo-verde) siamo quelli più equlibrati: nell'area blu ci sono i fascistoidi (che dormono col manganello sotto il cuscino), nell'area rossa quelli che vogliono espropriare la proprietà privata, in quella gialla i più beceri individualisti. Noi siamo quelli della "libertà moderata", cioè della libertà individuale all'interno di un quadro di regole per preservare il bene comune e evitare il totale sgretolamento del tessuto sociale e dei benefici ad esso connessi.


    4) Nella lista di sciocchezze che hai scritto non poteva certo mancare un flame contro gli omosessuali, visto che voi destroidi siete ossessionati da quello che le altre persone fanno a letto. Soffrite di disturbi paranoici, non c'è altro modo per dirlo!

    Dal tuo discorso sembra quasi emergere che ci sia il libero arbitrio nelle preferenze sessuali, il che non dovrebbe sorprendere più di tanto visto che ritieni che ci sia il libero arbitrio assoluto nella salute.

    Chiunque è minimamente istruito sa che non esiste nessun libero arbitrio nelle preferenze sessuali: ce le hai e basta, un po' come avere i capelli di un colore o dell'altro.
    Quindi che senso avrebbe rompere le palle agli omosessuali? A parte che non ha senso per via del semplice fatto che sono affari loro, ma non avrebbe comunque senso già solo per il fatto che non ha nessun senso colpevolizzare qualcuno per una caratteristica innata.

    L'omofobia tipica di voi destroidi è solo odio gratuito, cattivera fine a sé stessa, senza nessun fine costruttivo. Visto che noi liberali di sinistra (come spiegato sopra) a differenza dei liberali di destra riteniamo che ci sia un tessuto sociale da preservare ritengo che l'omofobia vada repressa, in quanto l'odio non si può giustificare con la libertà individuale.


    5) Se da un lato le tue prese di posizione contro l'omosessualità sono cretine, invece posso capire la tua presa di posizione contro ragazzini e ragazzine che si ubriacano in discoteca ogni week end. Personalmente non sono dell'idea che si debba dare il messaggio che questo stile di vita sia positivo, ma come giustamente dice Istituto Liberale "libertà significa esseri liberi di poter fare scelte opinabilmente giuste e anche opinabilmente sbagliate".

    Per farla breve: io non mi drogo e non vado in discoteca (provo anche un certo disprezzo per questo genere di persone), ma non voglio vietare queste cose perché ritengo che questi scarti dell'umanità siano liberi di essere scarti dell'umanità.

  7. #17
    Forumista junior
    Data Registrazione
    25 Jul 2019
    Messaggi
    6
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Isituto Liberale spiega il fascismo in occasione del 25 aprile

    Fascismo e comunismo hanno la stessa origine socialista (Mussolini era un ex socialista) e nonostante la breve parentesi liberista di De Stefani, il fascismo resto' con una forte impostazione statalista e dirigista. Nel fascismo vi erano elementi dichiaratamente marxisti come Nicolino Bombacci. Ma il fascismo resta un "male minore" rispetto al comunismo e va contestualizzato in quell'epoca.

 

 
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Discussioni Simili

  1. Risposte: 223
    Ultimo Messaggio: 25-03-18, 11:23
  2. Michael Moore spiega agli americani quanto è bello il fascismo
    Di Orco Bisorco nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11-05-16, 17:02
  3. Il vuoto liberale, un' occasione per i libertari?
    Di Cristo nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-04-12, 19:53
  4. Risposte: 54
    Ultimo Messaggio: 25-04-06, 09:31
  5. 20 Aprile 1889 - 20 Aprile 1945 - 20 Aprile 2005
    Di Ante Pavelic nel forum Destra Radicale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 22-04-05, 17:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226