User Tag List

Pagina 3 di 3 PrimaPrima ... 23
Risultati da 21 a 26 di 26
Like Tree34Likes

Discussione: Loro ci mettono le lacrime, gli italiani ci mettono il culo.

  1. #21
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    28 May 2018
    Messaggi
    13,967
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Loro ci mettono le lacrime, gli italiani ci mettono il culo.

    Citazione Originariamente Scritto da anguilla Visualizza Messaggio
    a me sembra che stiano garantendo il lavoro nel contesto agricolo
    sì certo , dopo le mascherine adesso garantiscono il lavoro



    che oltremodo patetico zerbinaggio
    Leviathan likes this.
    MIGA MakeItalyGreatAgain (Fai l'Italia Grande Ancora)
    Ciufetti Conte is unfit
    Gabbanella mostra in tv le bandiere naziste col simbolo del Partito Debosciati al posto della svastica.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #22
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    9,398
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Loro ci mettono le lacrime, gli italiani ci mettono il culo.

    Citazione Originariamente Scritto da italicum Visualizza Messaggio
    Non dire cazzate, per favore!

    Sanità gratuita: c'era già prima di Conte.

    Reddito di cittadinanza: non l'ha introdotto questo governo, anzi il PD si è sempre detto contro.

    Reddito di emergenza: vedremo come funziona, ma già sentivo oggi che andrà sempre ai soliti noti, visto che verrà usato l'ISEE, che sai benissimo che è una cagata immensa!

    Soldi per partite iva a fondo perduto: e che cazzo! Non si potevano mandare a lavorare nei campi queste partite iva del cazzo? Cos'è, troppo fighetti per piegare la schiena?
    No aspetta, nei campi per primi ci dovrebbero andare quelli del reddito di cittadinanza, soprattutto i più giovani.
    J'aime écouter des mensonges quand je connais la vérité.

  3. #23
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    54,717
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Loro ci mettono le lacrime, gli italiani ci mettono il culo.

    Citazione Originariamente Scritto da anguilla Visualizza Messaggio
    ma i datori di lavoro dei migranti sono stranieri? solo per capire
    Tu non sei in grado di capire.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  4. #24
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    54,717
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Loro ci mettono le lacrime, gli italiani ci mettono il culo.

    Citazione Originariamente Scritto da Generale gothic Visualizza Messaggio
    No aspetta, nei campi per primi ci dovrebbero andare quelli del reddito di cittadinanza, soprattutto i più giovani.
    Anche le zecche e le sciacquine.
    scomunista likes this.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  5. #25
    brescianofobo
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Bergamo, Italy
    Messaggi
    121,376
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    470 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: Loro ci mettono le lacrime, gli italiani ci mettono il culo.

    FILCAMS CGIL

    Emersione per 700mila immigrati

    Berlusconi: 340mila domande di regolarizzazione dalle colf e 357mila dai subordinati – Fini: adesso fase di rigore




    ROMA – «Non è una sanatoria come quelle che faceva il centro-sinistra, è una regolarizzazione» ripetono fino alla noia Silvio Berlusconi, Gianfranco Fini, Umberto Bossi e Rocco Buttiglione seduti uno accanto all’altro nella sala stampa di Palazzo Chigi. È il premier a snocciolare per primo i dati di emersione dall’immigrazione clandestina sulla base delle richieste presentate entro l’11 novembre: 697mila istanze, 340mila per colf e badanti e 357 mila per lavoro subordinato. Ma per l’Ulivo sono i dati della più grande sanatoria mai realizzata. Per il segretario ds, Piero Fassino, «si fa una cosa che aveva chiesto il centro-sinistra mentre il centrodestra aveva detto che avrebbe fatto il contrario». Chiusa la prima fase della regolarizzazione, il Governo punta ad offrire all’esterno un’immagine di unità sulla politica per l’immigrazione archiviando i contrasti che, negli ultimi mesi, hanno visto su fronti opposti da un lato la Lega e dall’altro centristi e An. Viene messo l’accento sul fatto che «centinaia di migliaia di persone entreranno a pieno titolo nel mondo del lavoro», si insiste sulla tradizione di ospitalità del nostro Paese riconosciuta anche dall’Alto commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite. Berlusconi ricorda che lavoratore e datore di lavoro saranno convocati allo sportello polifunzionale per ritirare il permesso di soggiorno, il codice fiscale e per definire la posizione previdenziale. Il presidente del Consiglio non manca di rilevare che dall’operazione l’Inps ricaverà 330 milioni di Euro e si congratula con i ministri Beppe Pisanu (Interno) e Roberto Maroni (Welfare) e con il prefetto Anna Maria D’Ascenzo per la stesura del progetto che ha affidato ai 14mila uffici postali la raccolta delle domande. Ma Berlusconi promette anche rigorosi controlli incrociati per evitare che della regolarizzazione possano avvalersi persone che non ne hanno titolo e annuncia un giro di vite nei confronti dei clandestini. L’Adriatico, anche per effetto di un accordo sottoscritto ieri a Lecce dal ministro dell’Interno Beppe Pisanu con i suoi colleghi dei Paesi rivieraschi, sarà pattugliato congiuntamente e diventerà uno specchio d’acqua off limits per contrabbando e traffico di persone. Del resto già dal 20 agosto, precisa Berlusconi, nessuno scafo con a bordo clandestini proveniente dall’Albania è arrivato sulle nostre coste. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il vicepremier Fini secondo il quale «abbiamo restituito la dignità del lavoro agli immigrati che hanno un posto regolare». Ma è evidente per Fini che «da domani inizia la fase del rigore e del rispetto della legalità». Fini esclude che vi possano essere proroghe per le domande di regolarizzazione così come per la circolare del Viminale che fino all’11 novembre scorso consentiva agli immigrati di portare in giudizio i datori di lavoro che si fossero rifiutati di procedere alla regolarizzazione. Il leader del Carroccio Umberto Bossi sottolinea le novità della legge che porta anche il suo nome. «Chi emigra – osserva – lo fa e il Paese può offrirgli un posto di lavoro questo è il senso della legge, questa è la logica, altrimenti il mio nome e quello di Fini sulla legge diventerebbero un boomerang inaccettabile». E Buttiglione insiste sul fatto che «in Europa non c’è una legislazione così generosa ma anche così severa». Perfettamente in sintonia il responsabile del Viminale, Pisanu, che da Lecce ricorda che «abbiamo fatto qualcosa di ben più importante e ben più civile di una semplice sanatoria». La sinistra resta critica sulla Bossi-Fini e dai dati sulle regolarizzazioni trae spunto per sottolineare le incongruenze del centro-destra. «Ci rallegriamo – osserva Fassino – che quasi 700mila persone abbiano potuto regolarizzarsi ma vorrei ricordare che non siamo stati noi ma Bossi e qualcun altro che ha fatto la campagna elettorale dicendo che sarebbero stati cacciati via tutti gli immigrati». E Livia Turco: «Complimenti vivissimi al Governo – dice la Turco – per avere consentito a 697mila persone immigrate di avere fatto domanda di regolarizzazione. È evidente che questa maxisanatoria la più grande nella storia della Repubblica, costituisce un solenne funerale alla legge Bossi-Fini».
    lo rimpiangerete, Renzi, KOGLIONI

  6. #26
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    02 Dec 2010
    Messaggi
    18,666
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Loro ci mettono le lacrime, gli italiani ci mettono il culo.

    Citazione Originariamente Scritto da brunik Visualizza Messaggio
    FILCAMS CGIL

    Emersione per 700mila immigrati

    Berlusconi: 340mila domande di regolarizzazione dalle colf e 357mila dai subordinati – Fini: adesso fase di rigore




    ROMA – «Non è una sanatoria come quelle che faceva il centro-sinistra, è una regolarizzazione» ripetono fino alla noia Silvio Berlusconi, Gianfranco Fini, Umberto Bossi e Rocco Buttiglione seduti uno accanto all’altro nella sala stampa di Palazzo Chigi. È il premier a snocciolare per primo i dati di emersione dall’immigrazione clandestina sulla base delle richieste presentate entro l’11 novembre: 697mila istanze, 340mila per colf e badanti e 357 mila per lavoro subordinato. Ma per l’Ulivo sono i dati della più grande sanatoria mai realizzata. Per il segretario ds, Piero Fassino, «si fa una cosa che aveva chiesto il centro-sinistra mentre il centrodestra aveva detto che avrebbe fatto il contrario». Chiusa la prima fase della regolarizzazione, il Governo punta ad offrire all’esterno un’immagine di unità sulla politica per l’immigrazione archiviando i contrasti che, negli ultimi mesi, hanno visto su fronti opposti da un lato la Lega e dall’altro centristi e An. Viene messo l’accento sul fatto che «centinaia di migliaia di persone entreranno a pieno titolo nel mondo del lavoro», si insiste sulla tradizione di ospitalità del nostro Paese riconosciuta anche dall’Alto commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite. Berlusconi ricorda che lavoratore e datore di lavoro saranno convocati allo sportello polifunzionale per ritirare il permesso di soggiorno, il codice fiscale e per definire la posizione previdenziale. Il presidente del Consiglio non manca di rilevare che dall’operazione l’Inps ricaverà 330 milioni di Euro e si congratula con i ministri Beppe Pisanu (Interno) e Roberto Maroni (Welfare) e con il prefetto Anna Maria D’Ascenzo per la stesura del progetto che ha affidato ai 14mila uffici postali la raccolta delle domande. Ma Berlusconi promette anche rigorosi controlli incrociati per evitare che della regolarizzazione possano avvalersi persone che non ne hanno titolo e annuncia un giro di vite nei confronti dei clandestini. L’Adriatico, anche per effetto di un accordo sottoscritto ieri a Lecce dal ministro dell’Interno Beppe Pisanu con i suoi colleghi dei Paesi rivieraschi, sarà pattugliato congiuntamente e diventerà uno specchio d’acqua off limits per contrabbando e traffico di persone. Del resto già dal 20 agosto, precisa Berlusconi, nessuno scafo con a bordo clandestini proveniente dall’Albania è arrivato sulle nostre coste. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il vicepremier Fini secondo il quale «abbiamo restituito la dignità del lavoro agli immigrati che hanno un posto regolare». Ma è evidente per Fini che «da domani inizia la fase del rigore e del rispetto della legalità». Fini esclude che vi possano essere proroghe per le domande di regolarizzazione così come per la circolare del Viminale che fino all’11 novembre scorso consentiva agli immigrati di portare in giudizio i datori di lavoro che si fossero rifiutati di procedere alla regolarizzazione. Il leader del Carroccio Umberto Bossi sottolinea le novità della legge che porta anche il suo nome. «Chi emigra – osserva – lo fa e il Paese può offrirgli un posto di lavoro questo è il senso della legge, questa è la logica, altrimenti il mio nome e quello di Fini sulla legge diventerebbero un boomerang inaccettabile». E Buttiglione insiste sul fatto che «in Europa non c’è una legislazione così generosa ma anche così severa». Perfettamente in sintonia il responsabile del Viminale, Pisanu, che da Lecce ricorda che «abbiamo fatto qualcosa di ben più importante e ben più civile di una semplice sanatoria». La sinistra resta critica sulla Bossi-Fini e dai dati sulle regolarizzazioni trae spunto per sottolineare le incongruenze del centro-destra. «Ci rallegriamo – osserva Fassino – che quasi 700mila persone abbiano potuto regolarizzarsi ma vorrei ricordare che non siamo stati noi ma Bossi e qualcun altro che ha fatto la campagna elettorale dicendo che sarebbero stati cacciati via tutti gli immigrati». E Livia Turco: «Complimenti vivissimi al Governo – dice la Turco – per avere consentito a 697mila persone immigrate di avere fatto domanda di regolarizzazione. È evidente che questa maxisanatoria la più grande nella storia della Repubblica, costituisce un solenne funerale alla legge Bossi-Fini».
    Della serie se uno fa una cazzata allora è corretto farne un'altra per non essere da meno? mi sembra un ragionamento perfetto soprattutto dopo una cena pesante con abbondanti libagioni !!!

 

 
Pagina 3 di 3 PrimaPrima ... 23

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-12-11, 22:31
  2. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 03-08-09, 02:28
  3. LORO non ci mettono le mani in tasca... LORO
    Di Gualerz nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 92
    Ultimo Messaggio: 09-08-08, 00:44
  4. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 03-03-05, 19:32
  5. Perchè gli Usa mettono le loro zampe nel Caucaso
    Di Totila nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 11-02-04, 19:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226