User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree7Likes
  • 1 Post By amaryllide
  • 2 Post By Curufinwe
  • 1 Post By Robert
  • 2 Post By amaryllide
  • 1 Post By Legion

Discussione: Il mito secondo cui Trump sia anti-sistema

  1. #1
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    34,566
    Mentioned
    637 Post(s)
    Tagged
    30 Thread(s)

    Predefinito Il mito secondo cui Trump sia anti-sistema

    Ogni volta che critico la politica estera dell’attuale amministrazione statunitense, ricevo sempre critiche dai sostenitori di Trump che insistono che stia facendo più bene che male “combattendo lo Stato profondo” e, più comunemente ancora, “evitando le guerre”. L’idea che Donald Trump sia una specie di Presidente della Pace, o anche che rallenti la macchina da guerra nordamericana più del predecessore, è contraddetta da tutti i fatti e le prove. Trump non ha posto fine ad alcuna guerra avviata dai predecessori e ha aggiunto pericolose escalation contro Venezuela, Iran e Russia. Una delle difficoltà nell’affrontare questo mito persistente, a parte l’ovvio fatto che ora tutti vivono in camere ecologiche strettamente occultate alle informazioni e in circuiti di validazione che di confermano i pregiudizi, è che il mito sia bipartisan. Ogni volta che Trump borbotta uno dei suoi vuoti appelli a principi non interventisti, i suoi sostenitori se la bevono mentre metà dei democratici l’attaccano in quanto insufficientemente falco. Il discorso di Trump sul ritiro dalla Siria è un esempio perfetto; le truppe sono ancora lì, ma i democratici l’attaccarono per l’irresponsabile comportamento “isolazionista”, mentre i sostenitori si cullarono nella fiaba sulla fine delle guerre promesse e attuate dal loro caro presidente. Tutti ne beneficiano, anche il complesso militare-industriale a cui Trump afferma di opporsi.
    Ma il fatto che i falchi liberali attacchino Trump in quanto non più bellicoso di quanto possa essere in ogni possibile area, non lo fa un Presidente della Pace, non più dei neocon che attaccando Obama per lo stesso motivo lo fecero presidente della pace. I falchi di destra attaccarono violentemente Obama per aver rifiutato di armare l’Ucraina contro la Russia o di attaccare Damasco sulla “linea rossa” delle armi chimiche ( due ordini del giorno neoconservatori a cui Trump si è completamente allineato, a proposito), ma ciò non nega i depravati atti di’nterventismo di Obama in Libia, Siria e altrove. Trump e Obama a volte si rifiutarono di spingersi fino dove volevano i guerrieri più accesi, ma ciò non significa nemmeno che fossero contro la guerra.
    Se volete una panoramica equa, precisa e non partigiana della prostituzione di guerra del Presidente in carica, consultate l’elenco (https://www.stpete4peace.org/trump) dell’organizzazione anti-guerra St Pete for Peace intitolato “Fatti sulla politica estera di Trump: cronologia aggiornata del bene e del male della politica estera dell’amministrazione Trump, da una prospettiva contro la guerra”. La scheda informativa compila dichiarazioni e decisioni di politica estera di questa amministrazione e le classifica nelle colonne “Buona” e “Cattiva”. Ci sono elementi nella colonna “Buona”, come gli incontri di Trump con Kim Jong-un e il rifiuto di colpire l’Iran per aver abbattuto un drone nordamericano [entrambi polverizzati dal sabotaggio nordamericano dei negoziati con la Corea, con Washington che violava gli impegni costringendo la Corea democratica a riprendere i test balistici e nucleari, e dall’assassinio di Qasim Sulaymani, atto di guerra senza precedenti che viola le regole della diplomazia in tempo di pace], ma scorrendo si vedrà di persona quanto più lunga è la colonna “Cattiva” della colonna “Buona”. Per me, questo di per sé è una confutazione piuttosto solida dell’idea che questo presidente sia da sostenere per motivi contro la guerra. Ogni volta che un sostenitore di Trump si oppone alle mie critiche a questa amministrazione, i suoi argomenti si basano sempre dalla colonna “Buona”, ignorando completamente la “Cattiva”. Ciò è possibile solo a causa delle dinamiche da altoparlante che consente ai sostenitori politici di ingoiare notizie positive sulla loro fazione politica preferita senza badare ad alcun punto negativo; le pareti dell’altoparlante sono così spesse che quando parlo ai sostenitori di Trump del suo comportamento da falco, vengo spesso accusato di mentire, fin quando non fornisco la prova delle mie affermazioni. Ma anche così trovano modo per dividere le informazioni in compartimenti e agire come se non avessero visto la confutazione completa e totale della loro posizione.
    L’altro argomento che sento da chi difende Trump per motivi contro la guerra è che Hillary Clinton sarebbe stata peggiore e se fosse stata eletta, avremmo visto la Terza Guerra Mondiale accesa dai suoi piani estremisti sulla Siria. Concordo, ma ciò non significa che sia un argomento legittimo. Il fatto che Hillary Clinton sia cattiva non rende Trump buono, non più che l’esistenza del cancro faccia passare un bene l’insufficienza cardiaca. Trump è il comandante in capo della più potente forza militare di sempre, e il comportamento di tale forza militare è ciò di cui si parla ora. Le chiacchiere sulla presunta timeline alternativa della presidentessa Hillary sono un dibattito inutile e una distrazione.
    Questa amministrazione attualmente lavora all’estradizione di Julian Assange e alla sua prigionia a vita perché denunciò i crimini di guerra nordamericani. Ha ucciso decine di migliaia di venezuelani con sanzioni volte a provocare carestie nel tentativo di effettuare il cambio di regime contro la nazione più ricca di petrolio del pianeta, e molte più persone potrebbero morire col nuovo embargo economico totale che Trump firmava il 15 giugno. Fa avanzare il programma di cambio di regime di John Bolton in Iran con sanzioni da carestia, operazioni segrete della CIA ed aggressioni militari. [Invece di sospenderle per la pandemia di Covid-19, Trump intensificava cinicamente tali sanzioni].
    Nonostante la fiaba del Russiagate, degno di uno spettacolo di wrestling, Trump intensificava le tensioni con Mosca più di qualsiasi presidente nordamericano dalla caduta del muro di Berlino. Il principale esperto di relazioni tra Stati Uniti e Russia Stephen Cohen avvertì nel 2017 che ora siamo più minacciati di annientamento nucleare a causa di tali escalation dal culmine della guerra fredda. I numerosi atti di aggressione dell’amministrazione contro la Russia includono il suddetto armamento dell’Ucraina, il numero crescente di truppe piazzate al confine russo, attacchi agli alleati russi Siria e Venezuela, il ritiro dal trattato INF, l’attuazione della revisione della postura nucleare con una posizione molto più aggressiva nei confronti della Russia, costringere RT e Sputnik a registrarsi come agenti stranieri, infiltrazioni della rete elettrica russa, espulsione di decine di diplomatici , ampliamento della NATO con l’aggiunta del Montenegro, nomina del falco antirusso Kurt Volker a rappresentante speciale in Ucraina e opposizione agli interessi russi sul passaggio dai combustibili fossili della Germania [per non parlare della feroce guerra alle istituzioni internazionali, dall’OMS a CPI, e del sostegno ottuso alle pretese più sfrenate di Israele, ecc.].
    L’amministrazione ha continuato a permettere il massacro saudita in Yemen e a vendere armi all’Arabia Saudita. Ha esteso la guerra in Somalia. Ha gonfiato il budget militare degli USA già incredibilmente gonfio per consentire un maggiore espansionismo militare globale. Aumentava notevolmente il numero di bombe sganciate ogni giorno rispetto la precedente amministrazione, uccidendo un numero record di civili e riducendo la responsabilità dei militari sugli attacchi aerei.
    Ne avete l’idea. Non vi è alcuna ragione legittima di credere che questo presidente sia meno estremista di Obama. Se siamo fortunati, lascerà l’incarico con meno morti di George W. Bush. Il racconto che le cose sono cambiate serve solo ai potenti e garantisce che chi ci crede smetta di lottare per un vero cambiamento. Sarebbe bello se i cittadini degli Stati Uniti potessero eleggere un comandante in capo che si opponga veramente alla guerra. Credere che questo sia già successo è sconsiderato e delirante.
    Il mito secondo cui Trump sia anti-sistema ? Aurora
    don Peppe likes this.
    "Una vecchia barzelletta sovietica, diceva, cos’è il deviazionismo? È andare dritti quando la linea va a zig zag. Ecco, io sono un deviazionista"

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    5,257
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il mito secondo cui Trump sia anti-sistema

    Ah, Caitlin Johnstone. Anche dalla traduzione mi sembrava uno stile familiare

    Diciamo che sono abbastanza d'accordo, ma voglio anche sottolineare una cosa (da sostenitore di Trump di quelli che avevano una paura fottuta della Clinton): nessuno di 'noi' aveva aspettative comunque di un vero presidente pacifista. Sempre di presidente degli USA si tratta, quindi le pretese sono abbastanza basse e ci si accontenta di quel poco di buono che forse si riesce a ottenere.
    Sparviero and amaryllide like this.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Aug 2013
    Messaggi
    11,835
    Mentioned
    202 Post(s)
    Tagged
    32 Thread(s)

    Predefinito Re: Il mito secondo cui Trump sia anti-sistema

    Il problema è che non si ottiene proprio un cazzo di niente.

    Solo un coglione non lo ammette per evitare di dire di aver fatto una figura di merda.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Nov 2009
    Località
    new york
    Messaggi
    70,875
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    608 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Il mito secondo cui Trump sia anti-sistema

    che male “combattendo lo Stato profondo”
    Ma chi scrive ste puttanate, ma dove vive ???

  5. #5
    Drugrillo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    L'ultima ridotta
    Messaggi
    41,889
    Inserzioni Blog
    3
    Mentioned
    459 Post(s)
    Tagged
    51 Thread(s)

    Predefinito Re: Il mito secondo cui Trump sia anti-sistema

    L'ideona di Trump secondo me è stata quella di inventare Q-anon, lo strumento perfetto per accalappiare i gonzi reazionari complottardi para-messianici

    secondo loro Trump è una specie di super eroe difensori della libertà contro il comunismo, della famiglia tradizionale contro i froci, i divorziati, gli abortisti...

    della religione cristiana contro l'islam

    del popolo contro i poteri forti, i ricchi (ahhaha)

    dei bimbi contro i pedofili

    etc etc
    amaryllide likes this.
    Salvini, finto sovranista e vero neocon (sionista, americanista, ricchista)
    Maduro ce l'ha duro e ve lo mett'ar culo!

  6. #6
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    34,566
    Mentioned
    637 Post(s)
    Tagged
    30 Thread(s)

    Predefinito Re: Il mito secondo cui Trump sia anti-sistema

    Citazione Originariamente Scritto da Robert Visualizza Messaggio
    L'ideona di Trump secondo me è stata quella di inventare Q-anon, lo strumento perfetto per accalappiare i gonzi reazionari complottardi para-messianici

    secondo loro Trump è una specie di super eroe difensori della libertà contro il comunismo, della famiglia tradizionale contro i froci, i divorziati
    4 matrimoni di cui l'ultimo con un'immigrata irregolare (Melania arrivò negli USA col visto pe motivi di studio, e invece cominciò ad arrubbare il lavoro alle modelle yankee), la figlia fatta convertire a una religione anticristiana, il difensore della famiglia tradizionale?
    vostok and dDuck like this.
    "Una vecchia barzelletta sovietica, diceva, cos’è il deviazionismo? È andare dritti quando la linea va a zig zag. Ecco, io sono un deviazionista"

  7. #7
    Quia Multi Sumus
    Data Registrazione
    24 Apr 2019
    Messaggi
    6,694
    Mentioned
    63 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il mito secondo cui Trump sia anti-sistema

    C'è stato un periodo in cui Donaldone entusiasmava, ma ora è diventato un pallemosce
    amaryllide likes this.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 30-01-17, 11:03
  2. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 02-08-15, 16:15
  3. " Noi abbiamo creato il nostro mito. Il nostro mito e' la Nazione "
    Di Gaius Iulius Caesar nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-02-14, 23:09
  4. confronto Lega Nord 2009-10, sfatiamo il mito x cui avrebbe perso voti
    Di Guglielmo Tell nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28-04-10, 09:30
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-05-08, 08:17

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226