Citazione Originariamente Scritto da Murru Visualizza Messaggio
I progressisti ci dicono che è grazie al fatto che viviamo nel migliore dei mondi possibili ma il motivo delle poche guerre in confronto al passato (prima del 1945) è che c' è una potenza che è nettamente superiore alla concorrenza come mai in passato, non ha rivali, e cioè gli Stati Uniti d' America. Non solo dal 1991 (con il crollo del' Urss) ma anche durante la guerra fredda che è stata una farsa, lo squilibrio tra le due superpotenze era troppo grande, l' Urss era un gigante di cartone che infatti è crollato dopo neanche 50 anni dalla fine della seconda guerra mondiale come neve al sole senza neanche un minimo cercare di resistere. E' arrivato Gorbaciov e in pochi anni ha liquidato un impero.
Kennedy prima di salire al potere era stato informato dai capi di stato maggiore riuniti del reale rapporto di forza tra le due nazioni ed era rimasto scioccato dalla differenza che c' era a favore degli Usa, NON C' ERA PARTITA. La guerra fredda non è stato un confronto tra due potenze alla pari o quasi ma già allora c' era un' unica superpotenza che faceva il bello e il cattivo tempo in tutto il globo, la stessa Urss fece i suoi interventi militari (Ungheria 1956, Cecoslovacchia 1968 e Afghanistan 1979) solo quando sapeva che gli Usa le lo avrebbero permesso.
Ecco perché il mondo in confronto al passato è "pacifico", perché c' è la pax americana, neanche uno spillo si muove senza il permesso della Casa Bianca che ha il controllo completo dell' intero globo.
Il crollo dell'URSS era strutturale.

Sugli USA si ma no, sono un iperpotenza ma la pace è anche dovuta alla bomba atomica che frena i conflitti, alla comunicazione veloce che permette una rete di alleanze tra nazioni.

Inoltre anche la globalizzazione ha ridotto i conflitti, se non a conflitti locali, etnici, religiosi, l'interesse del commercio internazionale è più alto che non l'interesse a un guadagno territoriale modesto.