User Tag List

Pagina 37 di 42 PrimaPrima ... 27363738 ... UltimaUltima
Risultati da 361 a 370 di 413
Like Tree126Likes

Discussione: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

  1. #361
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 Feb 2013
    Messaggi
    9,900
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

    Citazione Originariamente Scritto da skillo Visualizza Messaggio
    Facci vedere le foto degli autocarri dell'esercito che portano via i morti per influenza ogni anno dagli anni 70 ad oggi.
    Oppure spiegaci perche` quest'anno il crematorio di bergamo non e` riuscito a smaltire i suoi morti e ha dovuto spedirli altrove mentre dagli anni 70 ad oggi, con le normali influenze, non ha avuto questo problema.
    E la lista continua.

    Di nuovo mentalita` complottara.

    Verita` del resto del mondo: il mondo intero (inclusi paesi come la Cina a cui sbatte proprio un cazzo di "verita` ufficiali" etc) si e` chiuso in casa perche` questo e` un virus pericoloso e tutti cercano di limitare i danni, corrono alla ricerca di cure vaccini etc.
    Verita` di noi furbetti complottisti che la sappiamo lunga: e` tutta una bufala, dagli anni 70 ad oggi e` sempre successa la stessa cosa.

    Ma attenzione, la verita` del resto del mondo e` la "verita` ufficiale" , la "verita` mainstream", guai a fidarsi!

    Fanculo l'OMS quando ci sono io che so la vera verita`.
    Della serie....come fare un ragionamento senza usare il cervello:

    1) Casi di polmoniti anomale venivano registrate già in estate 2018 e curate con cortisone ed anticoagulanti.

    2) Il casino succede a febbraio con il paziente 1 (non zero)... i medici ricevono la direttiva di curare senza cortisone....le persone vengono intubate e lasciate morire...ecco spiegate le bare in alcune zone limitatissime del nostro paese.
    La sovranità appartiene solo ed esclusivamente al popolo che lavora a tempo indeterminato sotto lo Stato ed ai pensionati retributivi, che la esercitano nelle forme e nei limiti della Costituzione

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #362
    Conservative
    Data Registrazione
    02 May 2011
    Località
    Hinterland milanese
    Messaggi
    2,594
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

    Citazione Originariamente Scritto da gameover71 Visualizza Messaggio
    Una domanda agli esperti.

    ...gli anticorpi naturali, prodotti dall'organismo non vaccinato che supera la malattia, e quelli che verrebbero stimolati dalla somministrazione del vaccino anti Covid-19 sono esattamente gli stessi sia per tipologia che per durata dell'immunizzazione?
    Lo chiedo perchè qualche giorno fa ho letto che stanno constantemente abbassando la "durata" dell'immunità acquisita naturalmente (3-4 mesi ho letto) e quindi mi domando a che servirebbe il vaccino se anche l'immunità prodotta dallo stesso durerebbe così poco...
    Il Vaccino perfetto: lo devi rifare 3 volte all'anno !!!

    Scherzi a parte, qui un articolo sul primo vaccino (Cinese) che sarà somministrato agli uomini (Militari Cinesi):

    Il vaccino di CanSino usa il metodo del “vettore virale”, contiene cioè un virus benigno capace di diffondersi nell’organismo senza farlo ammalare. Nel genoma di questo virus vettore i ricercatori hanno aggiunto un frammento di Dna artificiale: ci sono scritte le istruzioni che permetteranno alle nostre cellule di fabbricare la cosiddetta proteina spike. L’obiettivo è insegnare al sistema immunitario a produrre anticorpi contro le proteine spike, in modo che lo sappia fare quando verrà a contatto con il coronavirus SARS-CoV-2.
    We'd all like t'vote for th'best man, but he's never a candidate
    (Frank McKinney Hubbard)

  3. #363
    Piove, Europa ladra.
    Data Registrazione
    22 Apr 2020
    Messaggi
    305
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

    Citazione Originariamente Scritto da Wish You Were Here Visualizza Messaggio
    Per cinquant'anni qui in italia hanno spacciato l'eternit come materiale sicurissimo, con tanto di approvazione di governo e comunità scientifica. Per cinquant'anni alcune persone hanno fatto soldi sulla pelle della popolazione grazie alla corruzione di politici e scienziati.
    L'eternit al massimo prova cio` che dico io xD
    Nel giro di 60 anni e` stato creato, usato, classificato come nocivo dalla comunita` scientifica e messo al bando PROPRIO per il fatto che la comunita` scientifica lo ha classificato come nocivo.

    La storia dei vaccini inizia nel 1800, 220 anni dopo la comunita` scientifica non solo continua a sostenere che non fanno male, ma addirittura dice che fanno bene ed e` molto meglio usarli che non usarli.
    220 anni ancora non sono bastati a verificare che i vaccini fanno male? Quanto dobbiamo aspettare ancora?
    E tu invece sei qua a menarla che i vaccini sono nocivi ma li usiamo lo stesso perche` big pharma tira i fili dell'umanita`.
    Tra l'altro i vaccini sono molto piu` usati dell'eternit, da molte piu` persone, per molto piu` tempo e sono molto piu` personali (ci vengono sparati direttamente in corpo) e sono materiale sanitario, non credi che tutto cio` li faccia essere un po' piu` sottopposti a controllo rispetto all'eternit (quindi 60 anni di verifiche sull'eternit=non so, 500 anni di verifiche sui vaccini)?

    Le altre cose che scrivi sinceramente mi fanno pensare che o sei disonesto intellettualmente (nel caso degli oppioidi USA) o non capisci alcune differenze lampanti (nel caso della Cina).
    In USA c'è una vera epidemia di oppiodi, un morto ogni 10 minuti a causa dei farmaci prescritti e venduti ad cazzum da medici e farmacisti corrotti.
    Mi sta bene, qua la case farmaceutiche hanno fatto le carogne e infatti nel giro di qualche anno sono state scoperte, e` stato provato che cio` che dicevano era sbagliato, ne pagano le conseguenze e adesso si sa che certi farmaci causano dipendenza.
    Rileggiti la discussione e leggi quante volte ho scritto cose come "vuol dire che ogni tanto qualcuno non fa la carognata? Ovviamente no".
    Ecco perche` dico che sei disonesto intellettualmente: ho detto chiaramente che ogni tanto qualche stronzo c'e`, ma cio` non significa che lo siano tutti sempre.
    Solo che le carognate in linea di massima vengono scoperte e pagate care, ma i complottari come te ci vanno a nozze, ci sguazzano "ah! visto! lo dicevo che non dovevamo fidarci!"
    Quando va tutto bene invece, e i farmaci si limitano a fare il loro dovere (cioe` salvarci la vita o rendercela meno dolorosa e questa e` la STRAGRANDE maggioranza dei casi), nessuno dice niente (ovviamente visto che e` la normalita`), pero` i bambinoni complottari come te non riescono a vedere questa cosa.

    Se in 10 anni si e` scoperto che gli oppiacei negli USA in effetti non erano sicuri come raccomandato, quanto dobbiamo aspettare ancora per i vaccini? 220 anni ancora non sono bastati, quando ci dai il tuo ok professorone di stirpe?
    E come mai li` e` stato scoperto? Big pharma non ha sganciato abbastanza mazzette?

    Come sto dicendo da 30 pagine, la comunita` scientifica deve essere l'autorita` che ha l'ultima parola.
    La comunita` scientifica raccomanda di fabbricare le case con l'amianto? NO
    La comunita` scientifica raccomanda di abusare degli oppioidi? NO
    La comunita` scientifica raccomanda di FARE i vaccini? SI!

    Il cuore della discussione qua e` che tu e i no-vax piu` o meno hardcore pensate di saperne piu` della comunita` scientifica, o che la comunita` scientifica pur sapendo certe cose, tace perche` deve prendere le mazzette da big pharma.

    A scanso di equivoci, fammi ripetere di nuovo quest'altro disclaimer altrimenti tra due pagine cerchi di sbattermi in faccia un'altra cosa che ho gia` ampiamente detto: significa che la comunita` scientifica non sbagli mai? Ovviamente no. Significa solo che e` quella con la piu` alta probabilita` di azzeccarci e che quando fa errori li fa in base a un sistema, e ogni errore contribuisce a fare meno errori in futuro.

    La Cina è diventata una potenza mondiale vendendo i suoi prodotti scadenti al mondo intero. L'idea che si facciano soldi solo vendendo prodotti non dannosi è ridicola, da veri ingenui, l'idea che non si fanno soldi a palate commercializzando schifezze anche.
    Che la cina venda prodotti scadenti non c'entra un cazzo. Non ho mai detto che non esistono o non abbiano ragione di esistere prodotti scadenti (anche negli esempi che ho fatto ho detto che ad esempio, se fai un auto che dura 2 anni, cioe` scadente, la gente non la paga 20k ma 2k), ho detto che se qualcosa fa male non viene usata e non fai soldi.
    Puoi comprare le mutande cinesi, o le borse cinesi, perche` la tua vita non e` messa in pericolo da quei prodotti. Quando si tratta di prodotti di qualita`da cui dipende la tua vita o la tua salute, non compri cinese (o se lo fai, lo fai perche` per quella cosa c'e` un eccellenza cinese). Quante macchine cinesi hai mai comprato? Quanti vaccini cinesi hai comprato? Quante protesi dentarie cinesi hai comprato? (che poi "cinese" di per se` non vuol dire niente, qui stiamo usando "cinese" come sinonimo di "bassa qualita`", lo scrivo perche` non si sa mai, tra qualche pagina potresti rinfacciarmi questa cosa).

    Tu evidentemente vivi sul pianeta Trafalmadore e queste cose non le sai, non hai mai sentito parlare di corruzione, e non sei a conoscenza del fatto che l'italia è tra i paesi più corrotti d'europa e del mondo.
    Di nuovo, disonesta` intellettuale devastante.
    Ho detto un miliardo di volte da quando e` iniziata la discussione che le carognate di tanto in tanto vengono fatte (e anche semplicemente gli errori in buonafede) quindi NON nego assolutamente che esista la corruzione e la gente priva di scrupoli.
    Anzi, ho anche detto che uno dei problemi con voi 'complottari a tutti i costi' e` proprio che strillate SEMPRE al lupo, cosi` che e` difficile capire se il lupo c'e` davvero o no.
    L'unica cosa che dico io e` che condannare sempre e a prescindere le case farmaceutiche (o qualsiasi altro settore) dicendo che vogliono far soldi ai tuoi danni e` da complottari complessati.
    A maggior ragione se questo si fa nel caso particolare dei vaccini che sono una conquista e non una cosa da cui guardarsi bene e fuggire.

    Come già ho tentato - invano - di spiegarti, a differenza dei produttori di automobili, i produttori di vaccini non rispondono dei danni che causano: i danni li risarcisce lo Stato dal 1992, cioè li risarcisono i cittadini che pagano le tasse.
    E io ti ho gia` spiegato, invano, due cose
    1- il motivo per cui cio` accade
    2- che nonostante cio` accada, le case farmaceutiche subirebbero comunque un colpo al loro portafogli (che e` cio` che succede ai produttori di automobili) se facessero vaccini che non funzionano o addirittura fanno male.

    Tu hai risposto alla 1 farneticando di politici senza che nessuno li avesse tirati in ballo e alla 2 ancora niente.

    Ai produttori di vaccini non frega un cazzo se un vaccino funziona o non funziona, se è utile, inutile o dannoso: qui in italia le multinazionali del farmaco riescono a piazzarli ugualmente con estrema facilità, per mezzo di obblighi vaccinali introdotti da politici corrotti, esperti prezzolati e medici compiacenti ed ipocriti.
    Ecco! E` scattato il complotto! xD

    Guarda che in italia c'erano vaccini OBBLIGATORI anche prima del 1992, molti bambini sono deceduti a causa di quei vaccini, deceduti e non indennizzati poichè fino a quel momento l'indennizzo non era previsto, il danno da vaccino non era considerato. Tremante ha dovuto attendere 20 anni prima di essere risarcito per i figli morti e per il figlio rimasto disabile a vita, e come lui tante altre persone. Quindi quando tu scrivi che quella legge è necessaria per rendere il vaccino obbligatorio scrivi una cazzata, perchè i vaccini obbligatori sono stati introdotti prima, molto tempo prima di quella legge. Ti stai contraddicendo nuovamente, ma probabilmente non c'è speranza che tu te ne renda conto.
    ahahahha ma allora tu davvero non sai leggere!
    guarda, leggi di nuovo, ti ho grassettato le parti importanti:

    La Legge n. 210/92 trae origine dall’intervento della Corte Costituzionale che, con la sentenza n. 307 del 1990, aveva dichiarato l’illegittimità, alla luce degli artt. 32 e 2 della nostra Carta costituzionale, della Legge n. 51 del 1966 (che sanciva l’obbligatorietà della vaccinazione antipoliomelitica) nella parte in cui non aveva previsto l’obbligo a carico dello Stato di corrispondere un’indennità per il danno, derivante da contagio o da altra apprezzabile malattia, casualmente riconducibile alla vaccinazione obbligatoria antipoliomelitica

    Riesci a fare 2+2?
    Nel 1990 la corte costituzionale dichiara illegittima la legge del 1966.
    Quindi il fatto che "i vaccini obbligatori sono stati introdotti prima, molto tempo prima di quella legge" non toglie che fare i vaccini obbligatori fosse una cosa illegittima.

    Adesso spiega a me ed alla corte costituzionale dov'e` la contraddizione.

  4. #364
    Piove, Europa ladra.
    Data Registrazione
    22 Apr 2020
    Messaggi
    305
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

    Citazione Originariamente Scritto da Bilbo Visualizza Messaggio
    Della serie....come fare un ragionamento senza usare il cervello:

    1) Casi di polmoniti anomale venivano registrate già in estate 2018 e curate con cortisone ed anticoagulanti.

    2) Il casino succede a febbraio con il paziente 1 (non zero)... i medici ricevono la direttiva di curare senza cortisone....le persone vengono intubate e lasciate morire...ecco spiegate le bare in alcune zone limitatissime del nostro paese.
    per evitare di metterti gli altri cimiteri improvvisati intorno al mondo, che vedo il tuo cervello e` troppo grosso per quelli

    excess mortality: the gap between the total number of people who died from any cause, and the historical average for the same place and time of year.


    https://www.economist.com/graphic-de...ross-countries
    Compared to the baseline average of deaths from 2009-19, the flu seasons of 2017, 2018 and 2019 were all unusually lethal. But the covid-19 pandemic, which arrived much later in the year, has already reached a higher peak—and would have been far more damaging without social-distancing measures.

    niente, ancora c'e` gente che pensa che e` tutta una presa in giro, l'umanita` non puo` farcela.

  5. #365
    Forumista gentiluomo seni
    Data Registrazione
    17 Jun 2009
    Messaggi
    3,998
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

    Citazione Originariamente Scritto da Bilbo Visualizza Messaggio
    Della serie....come fare un ragionamento senza usare il cervello:

    1) Casi di polmoniti anomale venivano registrate già in estate 2018 e curate con cortisone ed anticoagulanti.

    2) Il casino succede a febbraio con il paziente 1 (non zero)... i medici ricevono la direttiva di curare senza cortisone....le persone vengono intubate e lasciate morire...ecco spiegate le bare in alcune zone limitatissime del nostro paese.
    Infatti qualcuno deve spiegare perchè mai la pandemia è scoppiata solo a fine febbraio, se il virus circolava già da tempo, come si è appurato.

    Tutto è cominciato quando Annalisa Malara, 38 anni, anestesista all'ospedale di Codogno, ha avuto l'intuizione che il paziente 1 fosse affetto da coronavirus.
    Per colpa sua sono cominciati i test e il panico generale.
    Chi semina disprezzo raccoglie odio.
    il mio caimano nero piangendo mi confidò
    che non approvava il progetto del metrò

    Sui cadaveri dei leoni festeggiano le iene credendo di aver vinto,
    ma i leoni rimangono leoni e le iene rimangono iene.

  6. #366
    Forumista senior
    Data Registrazione
    19 Jun 2017
    Messaggi
    1,130
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

    Citazione Originariamente Scritto da skillo Visualizza Messaggio
    L'eternit al massimo prova cio` che dico io xD
    Nel giro di 60 anni e` stato creato, usato, classificato come nocivo dalla comunita` scientifica e messo al bando PROPRIO per il fatto che la comunita` scientifica lo ha classificato come nocivo.
    Ma nemmeno per sogno, l'amianto è stato messo al bando dopo aver causato una ecatombe, dopo che non era più possibile nascondere il disastro, altro che grazie alla comunità scientifica! Gli studi scientifici che provavano l'estrema tossicità dell'amianto per l'organismo e l'ambiente risalgono ai primi anni '60, ma quegli studi furono snobbati proprio dalla comunità scientifica. Si è continuato ad utilizzare amianto fino ai nostri giorni e la tua tanto decantata e osannata comunità scientifica ci ha messo cinquant'anni per accorgersi di ciò che si sapeva fin dall'inizio. Ma cazzo almeno documentarsi un minimo prima di scrivere!

    La storia dei vaccini inizia nel 1800, 220 anni dopo la comunita` scientifica non solo continua a sostenere che non fanno male, ma addirittura dice che fanno bene ed e` molto meglio usarli che non usarli.220 anni ancora non sono bastati a verificare che i vaccini fanno male? Quanto dobbiamo aspettare ancora?
    E tu invece sei qua a menarla che i vaccini sono nocivi ma li usiamo lo stesso perche` big pharma tira i fili dell'umanita`.
    Tra l'altro i vaccini sono molto piu` usati dell'eternit, da molte piu` persone, per molto piu` tempo e sono molto piu` personali (ci vengono sparati direttamente in corpo) e sono materiale sanitario, non credi che tutto cio` li faccia essere un po' piu` sottopposti a controllo rispetto all'eternit (quindi 60 anni di verifiche sull'eternit=non so, 500 anni di verifiche sui vaccini)?
    La storia della vaccinazione inizia nell'Ottocento ma allora non c'erano nè i vaccini che ci sono oggi, nè c'era un così alto numero di vaccinazioni obbligatorie somministrate a pargoletti di pochi mesi. I vaccini oggi in uso sono per lo più stati creati e introdotti negli '70, '80, '90 e '00. Oltretutto fino agli '90/'00 pochissimi erano coloro che si vaccinavano contro le malattie esantematiche, contro l'influenza nessuno. In Italia la vaccinazione contro l'epatite B è stata resa obbligatoria solo nel 1991 (grazie alle tangenti prese dall'allora ministro della Sanità De Lorenzo). Stai facendo una confusione incredibile e stai tentando, molto maldestramente, di dimostrare che la società, il mondo, il sistema economico e produttivo di duecento anni fa era lo stesso di quello di oggi, dominato dal profitto e dal dio denaro. Ti suggerisco di tornare al bar a fare certi discorsi, perchè quello è il posto adatto per trattare come fai tu in modo superficiale e confusionario gli argomenti di cui parli.

    Mi fermo qui, perchè tanto a lavar la testa agli asini si spreca tempo acqua e sapone.
    Anche se voi vi credete assolti siete lo stesso coinvolti.

  7. #367
    Piove, Europa ladra.
    Data Registrazione
    22 Apr 2020
    Messaggi
    305
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

    Citazione Originariamente Scritto da Wish You Were Here Visualizza Messaggio
    Ma nemmeno per sogno, l'amianto è stato messo al bando dopo aver causato una ecatombe, dopo che non era più possibile nascondere il disastro, altro che grazie alla comunità scientifica! Gli studi scientifici che provavano l'estrema tossicità dell'amianto per l'organismo e l'ambiente risalgono ai primi anni '60, ma quegli studi furono snobbati proprio dalla comunità scientifica. Si è continuato ad utilizzare amianto fino ai nostri giorni e la tua tanto decantata e osannata comunità scientifica ci ha messo cinquant'anni per accorgersi di ciò che si sapeva fin dall'inizio. Ma cazzo almeno documentarsi un minimo prima di scrivere!
    Guarda asino, io odio il meme dell'analfabeta funzionale e trovo che sia davvero abusato, pero` cazzo, tu te lo meriti tutto!

    Facciamo un altro disegnino cosi` forse capisci.

    Data creazione eternit: 1901.

    Cio` che scrivo io:
    "Nel giro di 60 anni e` stato creato, usato, classificato come nocivo dalla comunita` scientifica "
    Cio` che scrivi tu:
    "Gli studi scientifici che provavano l'estrema tossicità dell'amianto per l'organismo e l'ambiente risalgono ai primi anni '60"

    Ora sei tutto gonfio di testosterone virtuale e quindi vuoi solo fare a botte virtuali e non vuoi ammetterlo, ma abbiamo detto la stessa cosa, quindi e` inutile che strilli.

    Per la tua cieca volonta` di strillare, svicoli di nuovo dal punto che sto facendo io: anche se ci e` voluto tanto, alla fine la prova scientifica e` arrivata.
    E stessa cosa per gli oppioidi che citavi prima.

    Allora asino, dove sono le prove sui vaccini? Son serviti 60 anni per l'eternit, 10 per gli oppioidi, 220 per i vaccini ancora non bastano.

    Piccola parentesi su quel "ci e` voluto tanto".
    OVVIAMENTE per un complottaro come te la ragione per cui "ci e` voluto tanto" e` "bigpharma corrompe" ah no scusa, "bigamianto corrompe".
    Io invece NON escludo affatto che ci siano state pressioni e carognate varie, ma sicuramente c'e` stato anche altro a far perdere tutto questo tempo.
    Ad esempio negligenza in buona fede, poca attenzione sul tema, magari necessita` di tempo per organizzare degli studi, considerato anche che magari in quegli anni le risorse e la tecnologia a disposizione erano piu` scarse, e altre cose ancora di cui io non so un cazzo perche` non faccio studi sull'amianto ma riesco a immaginare esistano certi problemi logistici che possono aver preso tempo.
    Senza considerare il piccolo dettaglio che parliamo degli anni 20-30-40, ci son state delle piccole guerre forse ne hai sentito parlare, niente di che` eh, ma potrebbero in qualche modo aver ritardato la cosa, tu che dici?

    E questa parentesi non volevo farla per non scrivere troppo, ma quando un asino quacquaraqua novax sbeffeggia la "tanto decantata e osannata comunità scientifica" mentre dovrebbe sciacquarsi la bocca prima di citarla , allora mi sembra giusto far notare ste cose.

    La storia della vaccinazione inizia nell'Ottocento ma allora non c'erano nè i vaccini che ci sono oggi, nè c'era un così alto numero di vaccinazioni obbligatorie somministrate a pargoletti di pochi mesi. I vaccini oggi in uso sono per lo più stati creati e introdotti negli '70, '80, '90 e '00. Oltretutto fino agli '90/'00 pochissimi erano coloro che si vaccinavano contro le malattie esantematiche, contro l'influenza nessuno. In Italia la vaccinazione contro l'epatite B è stata resa obbligatoria solo nel 1991 (grazie alle tangenti prese dall'allora ministro della Sanità De Lorenzo). Stai facendo una confusione incredibile e stai tentando, molto maldestramente, di dimostrare che la società, il mondo, il sistema economico e produttivo di duecento anni fa era lo stesso di quello di oggi, dominato dal profitto e dal dio denaro. Ti suggerisco di tornare al bar a fare certi discorsi, perchè quello è il posto adatto per trattare come fai tu in modo superficiale e confusionario gli argomenti di cui parli.
    ahahahahah scusa questa mi ha fatto morire ahahahaha
    Vedi il tuo analfabetismo funzionale ti impedisce di interpretare correttamente un testo scritto in italiano, o forse e` il tuo complesso da complottaro che ti fa leggere tra le righe cose che nessuno scrive.
    Io ho detto una cosa molto semplice:
    -per verificare che la cosa X faceva male ci e` voluto tot tempo
    -per verificare che la cosa Y ci e` voluto tot+1 tempo
    -eppure dopo tot+100 tempo non e` ancora stato verificato che la cosa Z faccia male come tu sostieni
    ANZI, E` L'OPPOSTO! Le verifiche dicono proprio che quella cosa Z e` molto importante e va assolutamente fatta!
    Da dove tu abbia capito che io voglio dimostrare che "la società, il mondo, il sistema economico e produttivo di duecento anni fa era lo stesso di quello di oggi, dominato dal profitto e dal dio denaro" lo sai solo tu, pero` la cosa mi ha fatto davvero scompisciare.

    Mi fermo qui, perchè tanto a lavar la testa agli asini si spreca tempo acqua e sapone.
    ahahahah grande strategia per prepararti la via di fuga ed evitare di rispondere a tutte le cose a cui non sai come rispondere.
    Ad esempio, hai scritto la vaccata:
    in italia c'erano vaccini OBBLIGATORI anche prima del 1992 [...] Quindi quando tu scrivi che quella legge è necessaria per rendere il vaccino obbligatorio scrivi una cazzata, perchè i vaccini obbligatori sono stati introdotti prima, molto tempo prima di quella legge. Ti stai contraddicendo nuovamente, ma probabilmente non c'è speranza che tu te ne renda conto.
    Ti ho dato la spiegazione (per la seconda volta visto che la prima volta non lo avevi capito), e poi tu che fai? dici "ehm scusate adesso devo proprio andare, mi sta chiamando mia mamma"

    vai vai asino, non sentiro` la tua mancanza.

  8. #368
    Forumista senior
    Data Registrazione
    30 May 2018
    Messaggi
    1,959
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

    220 anni ancora non sono bastati a verificare che i vaccini fanno male?
    L' eternit è un prodotto "unico". I vaccini sono tantissimi e diversi. Prima di tutto bisogna fare distinzione tra vaccini e vaccini.
    Sono vaccini prodotti da anni e sempre gli stessi oppure sono vaccini "nuovi"? Si sono fatti degli studi "seri" e indipendenti per vedere i benefici oppure i danni causati dai vaccini?
    Non si può generalizzare e dire che i vaccini fanno bene o fanno male. Bisogna capire SE ed eventualmente QUALE tipo di vaccino deve essere usato, in quali condizioni e bisognerebbe studiare i "pro" e i "contro" dell'utilizzo. E in ogni caso, EVENTUALMENTE, dovrebbero essere raccomandati, ma mai resi obbligatori (come più o meno vale per mezza Europa, a differenza dell'Italia)

    Ad esempio, il vaccino per l'influenzale che è stato utilizzato in Germania lo scorso inverno, è stato di tipo "tradizionale" (coltivato su uova e questa scelta è stata fatta in pochi paesi, mentre generalmente negli altri paesi (Italia, Belgio, Francia, Spagna, UK, USA, Russia), negli ultimissi anni si sta utilizzando sempre più un nuovo tipo di vaccino da coltura cellulare su cellule di cani.

    https://www.pharmastar.it/news/itali...ellulare-29285
    https://it.qwe.wiki/wiki/Madin-Darby...e_Kidney_cells


    Per la prossima campagna vaccinale sarà disponibile il primo vaccino anti influenzale quadrivalente (QIVc, cell-based quadrivalent influenza vaccine) prodotto utilizzando interamente la coltura cellulare, senza rischi di contaminazione e dotato di efficacia ottimale grazie alla precisa corrispondenza antigenica tra virus del vaccino e virus selvaggio. Questa tecnologia rappresenta uno dei cambiamenti più significativi introdotti nella produzione dei vaccini antinfluenzali dagli anni '40 a oggi.
    Per la prossima campagna vaccinale sarà disponibile il primo vaccino anti influenzale quadrivalente (QIVc, cell-based quadrivalent influenza vaccine) prodotto utilizzando interamente la coltura cellulare, senza rischi di contaminazione e dotato di efficacia ottimale grazie alla precisa corrispondenza antigenica tra virus del vaccino e virus selvaggio. Questa tecnologia rappresenta uno dei cambiamenti più significativi introdotti nella produzione dei vaccini antinfluenzali dagli anni ’40 a oggi.
    Sono queste le caratteristiche di Flucelvax Tetra, vaccino prodotto negli Stati Uniti dall’azienda Seqirus, società nata il 31 luglio 2015 dall'acquisizione da parte dell’australiana CSL del ramo d'azienda vaccini influenzali di Novartis e dalla sua successiva integrazione con bioCSL.
    Il farmaco è stato approvato per la prima volta negli Stati Uniti nel 2016, e a livello europeo nel dicembre 2018. Protegge da quattro ceppi di virus dell'influenza: A (H3N2), A (H1N1) e due ceppi del virus di tipo B. Nella prossima stagione rappresenterà una opzione per la vaccinazione della popolazione a partire dai 9 anni di età. Concluso l’iter regolatorio, restano ora da definire le modalità di acquisto da parte delle regioni.
    La tecnologia della produzione di vaccini tradizionale fa uso di uova embrionate di pollo. Si tratta di una tecnica standardizzata, consolidata, sicura ed efficiente che presenta però alcuni limiti.

    Il più importante riguarda le mutazioni adattative messe in atto dal virus nel momento in cui viene a contatto con l’uovo. Tali mutazioni sono alla base del fenomeno del mismatc,h a seguito del quale il virus del vaccino non è identico a quello circolante; di conseguenza l’efficacia del vaccino è subottimale.
    Il problema delle mutazioni adattative riguarda in particolar modo il virus H3N2: la recente diminuzione dell’efficacia vaccinale nei confronti di questo virus è considerato un problema di sanità pubblica.

    Le mutazioni dell’emoagglutinina (proteina antigenica presente sulla superficie del virus e responsabile della sua adesione alla cellula destinata ad essere infettata) generate durante la produzione tradizionale dei vaccini alterano l’antigenicità e quindi l’efficacia vaccinale. La mutazione riscontrata nei ceppi H3N2 propagati nelle uova genera diminuzione dell’affinità degli anticorpi e della neutralizzazione del virus fino a tre volte, e inoltre altera l’antigenicità dell’emoagglutinina.

    Quando il vaccino viene prodotto interamente su substrato cellulare, invece, il componente H3N2 offre una protezione migliore e più mirata contro il relativo ceppo virale rispetto a quanto risulta possibile con i componenti prodotti su uova.

    Il metodo innovativo di produzione basato su colture cellulari utilizza una piattaforma di cellule MDCK (Madin-Darby Canine Kidney) dette cellule immortalizzate, che si riproducono di continuo rimanendo sempre uguali a sé stesse. Sono appositamente selezionate per poter essere infettate solo dal virus dell’influenza senza necessità di adattamento. Una metodica più facilmente standardizzabile che permette di creare molte dosi in tempi rapidi, e a vantaggio di una maggiore efficacia.

    Un dato, questo, dimostrato da uno studio presentato alla Canadian Immunization Conference e condotto sull’analisi di 1,3 milioni di cartelle cliniche relative alla stagione influenzale 2017-2018 negli Stati Uniti: il vaccino quadrivalente QIVc è risultato più efficace del 36.2% rispetto ai vaccini quadrivalenti standard coltivati su uova nella prevenzione dell’influenza.
    Il vaccino anti influenzale tra presente e futuro
    Il primo vaccino su colture cellulari è stato prodotto nel 2006 in Germania, con un virus che portava però con sé il rischio di mutazione iniziale adattativa.

    «Le colture cellulari per la produzione del vaccino sono largamente utilizzate già dagli anni ’90, come per uno dei vaccini per la poliomielite e per la rosolia. Si tratta quindi di una tecnologia consolidata. Il problema relativo all'influenza era che il virus non cresce in colture cellulari tradizionali come gli altri; è stato quindi necessario identificare una linea cellulare specifica, fino a oggi utilizzata solo per la sorveglianza e non per la produzione» afferma Emanuele Montomoli, del Dipartimento di Medicina molecolare e dello sviluppo dell’Università di Siena, che aggiunge: «l’Oms inoltre da alcuni anni ha incoraggiato le aziende nella ricerca di metodiche alternative, ma fino a due anni fa il materiale di partenza consegnato consisteva in working seed derivati da uova: la produzione avveniva così su coltura cellulare, ma con un materiale di partenza che non permetteva di eliminare le mutazioni che avvengono nell’uovo».

    Per la prossima stagione l’Oms ha raccomandato l’uso dei virus seed da coltura cellulare per tutti i quattro ceppi: A (H1N1), A (H3N2), B (Yamagata), B (Victoria).

    Il vaccino immesso in commercio per la prossima stagione sarà quindi il primo a essere ottenuto impiegando la tecnica della coltura cellulare fin dall’inizio. «Si è aperta una strada, il processo proseguirà fino alla graduale e progressiva scomparsa della produzione su uova, che sarà sostituita dalla produzione su cellule e magari anche da altre tecnologie. Sono allo studio vie di somministrazione alternative, come quella transdermica, nuove fonti di antigeni, in particolare la possibilità di impiegare proteine ricombinanti, e naturalmente il vaccino universale» precisa Maura Cambiaggi, AD di Seqirus.

    Coltura su uova (EGG) e coltura cellulare (FCC), caratteristiche a confronto
    La tecnologia di produzione tradizionale utilizza come incubatore uova embrionate di pollo nelle quali il virus deve essere inoculato al 13° giorno, previo controllo dello stato di salute dell’uovo. La proporzione uovo-vaccino è di 1 a 1: per ogni virus contenuto in una dose di vaccino è necessario un uovo; ne consegue che per produrre una dose di vaccino servono almeno quattro uova.

    «Questo espone l’azienda produttrice a ingenti costi di produzione, stoccaggio e smaltimento, che sarebbero superati con la tecnologia cellulare. Esiste poi un se pur minimo rischio di contaminazione, in quanto il passaggio dell’inoculo del virus viene eseguito, benché in ottemperanza delle GMP, a cielo aperto. Inoltre la produzione vaccinale che utilizza uova è esposta al rischio di carenza in caso di aumento improvviso della domanda di vaccini: l’origine dei virus è per lo più aviaria, in caso di rischio pandemia potrebbe essere necessario eliminare gli allevamenti intensivi in quanto serbatoi di virus, con la conseguente carenza di embrioni. Un altro vantaggio della coltura cellulare riguarda l’efficienza: le cellule impiegate sono selettive nei confronti del virus dell'influenza, non sono in grado di recepire altri virus avventizi: poiché appositamente selezionate garantiscono che nessun altro virus al di fuori di quello dell’influenza possa crescervi» conclude Montomoli.
    Io mi limito a fare queste osservazioni:
    1) Perchè i tedeschi, che sono all'avanguardia e che per primi hanno studiato i vaccini su coltura cellulare circa 14 anni fa, ancora preferiscono non utilizzarli, mentre altri paesi, preferiscono seguire la scelta degli USA di utilizzarli?
    2) La scelta di utilizzare i vaccini coltivati su cellule canine, rispetto alle cellule di uova di pollo può avere delle conseguenze per quanto riguarda il coronavirus. (Ricordo ad esempio che nel pollame non si diffonde il coronavirus. I cani sono molto soggetti a coronavirus.
    3)Si sono fatti degli studi seri e affidabili sulle sulle possibili interferenze tra vaccini influenzali e epidemia di coronavirus?
    Ad esempio nei paesi dove si sono utilizzati i vaccini "tradizionali" come la Germania, ci sono stati meno casi e casi meno gravi dei paesi dove sono stati i vaccini di nuovo tipo, come la Spagna, l'Italia, gli Usa, il Belgio, ecc.
    Le organizzazioni tipo l'OMS, sono "affidabili" per quanto riguarda il controllo dei vaccini oppure possono essere in qualche modo "influenzate" dai produttori dei vaccini?
    I ministri della sanità europea sono "affidabili" per quello che riguarda il controllo dei vaccini? Fanno periodicamente e a campione verifiche sulla sicurezza, sugli eventuali benefici ecc ecc per quello che riguarda le vaccinazioni?

  9. #369
    Forumista senior
    Data Registrazione
    30 May 2018
    Messaggi
    1,959
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

    A me risulta che in Germania, nell'ultima stagione è stato utilizzato, come gli anni precedenti, il Fluarix Quadrivalent prodotto, come sempre da cellule embrionate di uova di pollo (è prodotto a Dresda).

    https://www.rxlist.com/fluarix-drug.htm#description
    FLUARIX QUADRIVALENT, Influenza Vaccine, for intramuscular injection, is a sterile, colorless, and slightly opalescent suspension. FLUARIX QUADRIVALENT is prepared from influenza viruses propagated in embryonated chicken eggs.

    Mentre in moltissimi altri paesi, cioè resto dell'europa come Italia, Francia, Spagna, Belgio, Usa, Russia, ecc. si fa sempre più uso di colture di virus su cellule di "reni" di cane.
    Flucelvax Quadrivalent

    https://www.cdc.gov/flu/prevent/cell-based.htm
    Cell-Based Flu Vaccines
    Brand name: Flucelvax Quadrivalent
    Note: “Prevention and Control of Seasonal Influenza with Vaccines: Recommendations of the Advisory Committee on Immunization Practices — United States, 2019–20 Influenza Season” has been published. CDC recommends annual influenza vaccination for everyone 6 months and older with any licensed, influenza vaccine that is appropriate for the recipient’s age and health status, (IIV, RIV4, or LAIV4) with no preference expressed for any one vaccine over another. Content on this website is being updated to reflect this most recent guidance. More information about the upcoming 2019-2020 flu season is available.
    On This Page
    What are cell-based flu vaccines?
    Who can get Flucelvax Quadrivalent?
    Why has a cell-based flu vaccine been developed?
    How is the cell-based vaccine manufacturing process different than the traditional egg-based manufacturing process?
    What is the significance of FDA approving cell-based candidate vaccine viruses for use in the Flucelvax Quadrivalent cell-based flu vaccines?
    What are the possible benefits of using cell-based influenza vaccines?
    What were the results of the clinical trials using cell-based technology?
    Has cell-based technology been used before?
    How Cell-Based Flu Vaccines Are Made
    Medical testing
    Cell-based flu vaccine production does not require chicken eggs because the vaccine viruses used to make vaccine are grown in animal cells.
    What are cell-based flu vaccines?
    ‘Cell-based’ refers to how the flu vaccine is made. Most inactivated influenza vaccines are produced by growing influenza viruses in eggs. The influenza viruses used in the cell-based vaccine are grown in cultured cells of mammalian origin instead of in hens’ eggs.
    Flucelvax Quadrivalent is the only cell-based inactivated influenza vaccine that has been licensed by the FDA for use during the 2019-2020 flu season.
    Who can get Flucelvax Quadrivalent?
    Flucelvax Quadrivalent is licensed for use in people 4 years and older.
    Why has a cell-based flu vaccine been developed?
    A cell-based flu vaccine was developed as an alternative to the egg-based manufacturing process. Cell-culture technology is potentially more flexible than the traditional technology, which relies upon adequate supply of eggs. In addition, the cell-based flu vaccine that uses cell-based candidate vaccine viruses (CVVs) has the potential to offer better protection than traditional, egg-based flu vaccines as a result of being more similar to flu viruses in circulation.
    While viruses used in Flucelvax Quadrivalent have been grown in cells since the vaccine first became available, prior to the 2019-2020 season some of the viruses provided to the manufacturer had been originally derived in eggs. For the 2019-2020 influenza season, all four flu viruses used in the Flucelvax Quadrivalent are cell-derived, making the vaccine egg-free.
    How is the cell-based vaccine manufacturing process different than the traditional egg-based manufacturing process?
    In place of fertilized chicken eggs, the cell-based vaccine manufacturing process uses animal cells (Madin-Darby Canine Kidney, or MDCK cells) in liquid culture as a host for the growing influenza virus. For the 2019-20 season, the viruses provided to the manufacturer to be grown in cell culture are cell-derived rather than egg derived. Learn more about the cell-based flu vaccine manufacturing process on CDC’s How Flu Vaccines are Made web page.
    What is the significance of FDA approving cell-based candidate vaccine viruses for use in the Flucelvax Quadrivalent cell-based flu vaccines?
    Growing influenza viruses in eggs can introduce changes (called egg-adapted changes) that can cause differences between the viruses in the vaccine and the ones that are circulating. These changes can have important implications for the body’s immune response to vaccination. For example, these egg-adapted changes could cause the body’s immune system to produce antibodies that are less effective at preventing disease caused by the specific flu viruses in circulation. FDA approval of cell-grown CVVs will reduce egg-adapted changes and may result in vaccines containing virus that is more “like” wild-type circulating viruses. Therefore, the FDA’s approval of cell-based candidate vaccine viruses has the potential to improve the effectiveness of cell-based flu vaccines.
    What are the possible benefits of using cell-based influenza vaccines?
    A potential advantage of cell culture technology is that it might permit faster start-up of the vaccine manufacturing process in the event of a pandemic. The cells used to manufacture Flucelvax Quadrivalent are kept frozen and “banked.” Cell banking assures an adequate supply of cells is readily available for vaccine production. Growing the influenza viruses in cell culture for the manufacture of Flucelvax Quadrivalent is not dependent on an egg supply. Also, as described above, cell-based flu vaccines that are produced using cell-based candidate vaccine viruses have the potential to improve the effectiveness of cell-based flu vaccines (compared to egg-based flu vaccines) by eliminating the kinds of egg adaptations that occur in egg-manufactured flu vaccines.
    What were the results of the clinical trials using cell-based technology?
    A clinical trial of the previous trivalent formulation of Flucelvax demonstrated effectiveness and safety among persons 18 through 49 years of age. In immunogenicity studies among people 18 years if age and older and 4 through 17 years of age, Flucelvax Quadrivalent was found to produce a similar immune response to the trivalent formulation. Post-vaccination symptoms were typical of those seen with other injectable influenza vaccines.
    Has cell-based technology been used before?
    Cell culture technology has been used to produce other U.S.-licensed vaccines, including vaccines for rotavirus, polio, smallpox, hepatitis, rubella and chickenpox.
    Cell-based flu vaccines have been approved for use in multiple European countries.


  10. #370
    Forumista senior
    Data Registrazione
    30 May 2018
    Messaggi
    1,959
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il 41% degli italiani non ha intenzione di vaccinarsi contro il coronavirus.

    https://www.healthcmi.com/Nursing-Ne...nesbannedjapan
    Flu Vaccines Banned in Japan
    Japan’s Ministry of Health, Labor, and Welfare has pulled two ‘flu’ vaccines from the market in the wake of the deaths of several children. The two vaccines, Pfizer’s Prevenar and Sanofi-Aventis’ Act-HIB, are widely used in the USA to prevent influenzae type b. The vaccines are used to prevent influenza type b infections, which can be fatal if meningitis or pneumonia develop. A Japanese drug panel has since determined no causal connection between the vaccines and the death of the six infants who received the vaccines. Also, no defects in the vaccine batches were discovered. The vaccines remain banned in Japan pending further investigation. The Japanese drug panel, the Safety Countermeasure Committee and Vaccines Adverse Event Committee, has requested further information as to the safety of administering multiple vaccines simultaneously.
    ...
    Justice Ginsburg showed deep concern in this case, “there were an unusual number of adverse reactions to the particular lot that this child's third vaccine came from, and that those adverse reactions were not disclosed to the doctors. And the doctors -- the child's doctor said if I had known about the unusual number of adverse reactions, I never would have used this vaccine.”

 

 
Pagina 37 di 42 PrimaPrima ... 27363738 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 13-03-20, 20:34
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-02-19, 17:53
  3. Ostetrica rifiutò di vaccinarsi, licenziata
    Di darksunshine nel forum Cronaca
    Risposte: 154
    Ultimo Messaggio: 04-12-18, 11:53
  4. Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 13-12-13, 01:25
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 31-08-13, 23:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226