User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Carta del Carnaro
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Reggenza del Carnaro
    Messaggi
    4,984
     Likes dati
    444
     Like avuti
    1,574
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito La storia di Paul Amadeos Dienach, l'uomo vissuto nel 3906

    Intervista ad Ivan Ceci a proposito dell'incredibile storia di Paul Amadeus Dienach, l'uomo che nel 1922 si risvegliò da un lungo coma letargico durato un anno ricordando di aver vissuto nel corpo di un'altra persona nell'anno 3905.

    A cura di Gabriele Sannino

    Urgono sacrifici da parte delle classi subalterne al fine di preservare e tutelare un'elevato tenere di vita dei burocrati statali.

  2. #2
    Carta del Carnaro
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Reggenza del Carnaro
    Messaggi
    4,984
     Likes dati
    444
     Like avuti
    1,574
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: La storia di Paul Amadeos Dienach, l'uomo vissuto nel 3906

    Dienach ha scritto nei suoi diari anche di due film che effettivamente sono usciti nel 1970 (50 anni dopo il coma).

    Le possibilità di azzeccare una previsione del genere sono pari a zero.
    Urgono sacrifici da parte delle classi subalterne al fine di preservare e tutelare un'elevato tenere di vita dei burocrati statali.

  3. #3
    Carta del Carnaro
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Reggenza del Carnaro
    Messaggi
    4,984
     Likes dati
    444
     Like avuti
    1,574
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: La storia di Paul Amadeos Dienach, l'uomo vissuto nel 3906

    Paul Amadeus Dienach: il Diario segreto dell’uomo che affermò di aver vissuto nell’anno 3906



    [...] Dienach, che ovviamente non ha coscienza di essere entrato in coma a maggio del 1921, si risveglia nell’anno 3905, in un corpo che non è il suo, ma quello di un certo Andeas Northam, un uomo italiano ricoverato in un ospedale di Molsen dopo essere stato vittima di un incidente con una macchina volante (linsen). I medici parlano con Andreas, gli dicono chi è e cosa ha avuto, ma quell’uomo non riconosce niente e nessuno, perché è Amadeus, che non capisce la lingua parlata dai medici (comunque di origine nordica), si stupisce di quell’ambiente tutto vetro e luci, e vede per la prima volta quelle strane divise indossate dal personale ospedaliero.

    Andreas/Amadeus non risponde ai tentativi fatti per risvegliare la sua memoria, non riconosce i suoi più cari amici e viene mandato in una struttura dove dovrebbe recuperare la sua coscienza. E’ lì che Dienach apprende tutto quello che è successo nei duemila anni compresi nel suo viaggio temporale.

    Nel susseguirsi dei corsi e ricorsi storici c’è all’inizio un tempo oscuro, che i nostri posteri chiameranno Preistoria, e che Dienach racconta così:

    Il XX e XXI secolo sono funestati da guerre mondiali, dall’oppressione dell’uomo sull’uomo e dal mancato rispetto della natura. I valori cambiano e lo smodato consumismo distrugge il pianeta e le coscienze degli uomini. Sono anni dove il potere economico e politico è detenuto da un Nuovo Ordine del Mondo (testuali parole). Violenza e povertà dilagano, in particolare in Africa e in Asia. Il pianeta è sovrappopolato e Marte diventa la meta di una colonia terrestre, che dura poco, perché dopo una sessantina d’anni un evento catastrofico spazzerà via tutti i 20 milioni di persone che lo abitano.

    Nell’anno 2309 il Vecchio Continente sarà quasi completamente annientato da una guerra nucleare. La popolazione sopravvissuta sul pianeta inizia a migrare, e nell’Europa del sud arrivano genti dal nord. Gli uomini sono ormai quasi privi di una qualsiasi forma di vita spirituale.

    Segue l’età degli eroi che per i nostri posteri è l’Era Antica o Eldere, durante la quale, alla fine del XXIV secolo, nasce un governo mondiale, che porta legalità e ordine: il pianeta non è più diviso in nazioni, e tutti si sentono cittadini della Terra. Il rinascimento inizia nel 2894, in un luogo tra Grecia e Macedonia chiamato Valle delle Rose, dove nasce il “Movimento dei Duecento”, dal quale riparte una nuova spiritualità ed anche un uomo nuovo dal punto di vista fisico, frutto di un modo di vivere diverso, più libero e gioioso.

    Arriva infine l’età della ragione che per i nostri posteri è la Nuova Era o Nojere, dove spicca un uomo Alex Volky, che nel 3382 libera gli uomini dal dolore e insegna loro a trovare una nuova spiritualità e una gioia immensa grazie alla meditazione, talmente forte da risultare mortale se non si è pronti a riceverla.

    Nel 3842 sbocciano le prime rose blu di un saggio giardiniere, dopo cinquanta anni di tentativi, nella Valle delle Rose. [...]

    https://www.vanillamagazine.it/paul-...l-anno-3906-1/
    Urgono sacrifici da parte delle classi subalterne al fine di preservare e tutelare un'elevato tenere di vita dei burocrati statali.

  4. #4
    Carta del Carnaro
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Reggenza del Carnaro
    Messaggi
    4,984
     Likes dati
    444
     Like avuti
    1,574
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: La storia di Paul Amadeos Dienach, l'uomo vissuto nel 3906

    Paul Dienach, l’uomo caduto in coma che viaggiò nel futuro fino all’anno 3906

    Nel 1921, Paul Amadeus Dienach, un insegnante svizzero-austriaco con problemi di salute, cadde in uno stato comatoso che durò per un anno. Durante questo periodo, la sua coscienza viaggiò nel futuro ed entrò nel corpo di un altro uomo, vivendo per un certo periodo nel 3906 d.C.

    Tutto ciò che ha visto, sentito e ascoltato è stato scritto in “Chronicles of the Future” – “Cronache del futuro”, un libro che contiene il diario dell'uomo e che fu pubblicato dopo la morte di quest'ultimo.



    Nel libro, Dienach indica che la gente che ha "incontrato" nel futuro ha compreso appieno la sua peculiare situazione medica definendola “slittamento cosciente”. Le persone conosciute durante lo "slittamento cosciente" hanno voluto raccontare a Paul quante più cose potevano in relazione agli eventi storici che si sono verificati tra il 21°e 39° secolo.

    L’unica cosa che non gli fu riferito è stata la storia esatta del 20° secolo, in quanto sostenevano che sarebbe stato sopraffatto dalla tentazione di cambiare il corso degli eventi mondiali se fosse stato consapevole di cosa sarebbe accaduto nel suo immediato futuro.

    Tutto ciò è registrato nel diario di Paul che non era un autore, un poeta o uno scrittore professionista, era un uomo normale che teneva un diario, che mai avrebbe pensato sarebbe stato pubblicato e riconosciuto un giorno.

    Ecco le previsioni di Dienach:

    Tra il 2000 e il 2300 d.C. l’umanità è ancora alle prese con i problemi della sovrappopolazione, della distruzione ecologica dell’ambiente, delle disuguaglianze economiche, del sistema monetario sbagliato, della mancanza di un’alimentazione appropriata per tutte le persone, e delle guerre locali minori.

    La gente vive in questa corsa frettolosa alla sopravvivenza senza tempo per cercare il proprio sé interiore e per lo sviluppo spirituale.

    Nel 2204 d.C. viene completata una grande colonizzazione del pianeta Marte, di 20 milioni di persone. Tuttavia, appena sessant'anni dopo la colonizzazione, un vasto disastro naturale distrugge la colonia e l’umanità presente sul pianeta. Mai più l’uomo cercherà di colonizzare Marte.

    Nel 2309 d.C. un grande disastro naturale si abbatte sulla Terra e darà inizio a un grande conflitto globale. Una grande parte della civiltà smetterà di esistere, come l’Africa e l’Asia orientale, dove la maggioranza della popolazione verrà completamente annientata.

    Nel 2396 d.C. questo grande cambiamento porta all'istituzione definitiva di un Parlamento Globale. Ma questo Parlamento, sebbene sia eletto attraverso il voto delle varie Nazioni, non é costituito da politici o uomini d’affari, ma da scienziati, tecnologi e figure umanitarie.

    Il denaro come lo conosciamo non esisterà più. Le risorse planetarie verranno ridistribuite e saranno sufficienti per ogni persona. La sovrappopolazione, il clima, la nutrizione e i problemi ecologici sono risolti.

    La vita è facile e le persone lavorano sempre meno durante la loro vita. Tuttavia, il Parlamento Globale, è comunque una forma di totalitarismo, e i governi nazionali si oppongono direttamente o indirettamente per un paio di secoli.

    Le persone hanno ancora una coscienza chiusa,nazionale e non hanno sviluppato una coscienza planetaria.

    Lo faranno 2-5 secoli più tardi. Sebbene non ci siano grosse ineguaglianze economiche, esistono ancora disparità sul controllo del livello di tecnologia e proprietà. Le persone sono spiritualmente deboli e lente. Questa “era dell’età oscura” dura fino al 3400.

    Nel 3382 d.C. un fenomeno notevole accade nell'umanità. Le persone una dopo l’altra acquisiscono improvvisamente una nuova abilità spirituale che potrebbe essere chiamata "iper-visione" o "iper-intuizione" . Un accesso diretto alla “Grande luce spirituale” o “Conoscenza diretta” con poteri creativi estremamente potenti e di straordinaria chiarezza. Si assisterà anche, in campo medico, a una mutazione del cervello umano.

    Tra il 3400 e il 4000 d.C. una nuova “Età dell’Oro” arriva nell'umanità dopo quasi 1000 anni di oscurità e incertezze. Ora nel Parlamento globale non ci sono più scienziati e tecnocrati. Lì ci sono i “Creatori Universali“, ossia personalità che combinano simultaneamente le qualità e le abilità di filosofo, artista, scienziato, esperto, mistico, ecc.

    Tutto nella società è libero, vestiti, casa, cibo, trasporti, ecc. Non c’è proprietà privata e le uniche disuguaglianze sono onore e reputazione.

    Le persone non contano più sul successo della loro vita con gli standard tecnologici e materiali della vita, ma principalmente con il loro sviluppo emotivo, mentale e spirituale. Le persone lavorano solo 2 anni nella loro intera vita, tra i 17 e 19 anni.

    La popolazione della terra è meno di un miliardo di persone, e c’è un’abbondanza di prodotti per una vita soddisfacente. Le leggi della società sono radicalmente ridotte a pochissime, poiché le intenzioni negative o criminali degli individui nella società sono quasi assenti.

    Insomma pare che l'uomo si risveglierà dal letargo per vivere una vita piena e completa a livello spirituale, dove a farla da padrone saranno pace e uguaglianza.

    Credits: nonsiamosoli.info
    Urgono sacrifici da parte delle classi subalterne al fine di preservare e tutelare un'elevato tenere di vita dei burocrati statali.

 

 

Discussioni Simili

  1. L'uomo vissuto senza il 90% del cervello
    Di Druuna nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 17-10-16, 10:34
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-03-16, 21:35
  3. "Un Uomo" documentario di Paul-Eric Blanrue
    Di Harm Wulf nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 02-12-11, 00:46
  4. Ho vissuto una storia(quasi) da film dell'orrore
    Di Zefram_Cochrane nel forum Fondoscala
    Risposte: 144
    Ultimo Messaggio: 01-09-09, 12:22

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •