User Tag List

Pagina 3 di 15 PrimaPrima ... 23413 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 146
Like Tree88Likes

Discussione: Joe Biden, una vittoria emblematica

  1. #21
    Toscanini antifa esiliato
    Data Registrazione
    02 Feb 2015
    Messaggi
    3,350
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Joe Biden, una vittoria emblematica

    Citazione Originariamente Scritto da Malandrina Visualizza Messaggio
    Kamala Harris cambia la Storia: è la prima vicepresidente Usa

    L’ ex procuratrice afroasiatica conquista la posizione più alta mai raggiunta da una donna. Al centro dell’agenda i diritti dei neri e l’uguaglianza di genere: «Mi ispiro a Martin Luther King»

    Da quando è nata Kamala Harris ha avuto chiaro che l’integrazione razziale e la parità di genere non erano cose di questo mondo, non erano cose di questa America. Ha lottato, è andata avanti a testa bassa, è diventata procuratrice generale, poi senatrice. E oggi, la figlia di una biologa indiana e di un economista giamaicano, sposata con un bianco ebreo, è entrata nella Storia. Per cambiarla.

    Kamala Harris, 56 anni, sarà la prima donna, e la prima donna di colore, a occupare la vice-presidenza degli Stati Uniti. Lo ha fatto interrompendo una tradizione lunga 244 anni che finora ci ha consegnato, salvo rare eccezioni, una sequenza di figure poco carismatiche. Questa volta è diverso. Kamala Harris, «la guerriera», corre il rischio opposto, quello di oscurare lo stesso presidente Biden, lo «zio buono» d’America.

    Guardata con sospetto dalla sinistra del partito per la sua durezza quando era procuratrice e per questo considerata troppo «di destra», Harris faceva paura anche dall’ala più moderata perché troppo progressista. Un’instabilità di opinioni evaporata nel pragmatismo della politica che, alla fine, potrebbe rendere Harris la vice-presidente perfetta. Quella che piace anche ai giovani elettori delusi dall’uscita di scena di Bernie Sanders e quelli che ancora oggi, anche se meno numerosi, sono devastati dalla sconfitta di Hillary Clinton nel 2016. In Harris, e in tutte le sue innumerevoli sfumature, i democratici americani – soprattutto le donne e soprattutto le donne nere – hanno visto la perfetta rappresentazione dell’America che vorrebbero e che in parte è già: progressista, integrata, inclusiva, egualitaria. Harris incarna il futuro di un Paese che sta diventando sempre più diversificato dal punto di vista razziale, anche se il soffitto di cristallo non è ancora stato infranto del tutto e il suo «capo» è un uomo bianco di 77 anni.

    La sua stessa biografia è un manifesto politico: nata a Oakland, California, in una famiglia di immigrati, laureata in un’università per neri, la sua è una carriera straordinaria. Ex procuratore distrettuale di San Francisco, è stata la prima donna di colore a servire come procuratore generale della California. Quando è stata eletta senatrice degli Stati Uniti nel 2016, è diventata la seconda donna nera nella storia della Camera. Per questo, quando parla con le ragazze, spesso si china per guardarle negli occhi, mentre le esorta a essere se stesse e a «puntare in alto», perché «Sorella, ce la puoi fare». Complice e diretta, come nella telefonata di ieri a Joe Biden, in tuta, in un parco: «Ce l’abbiamo fatta! Sei il presidente degli Stati Uniti!».

    Minoranze, donne, poveri. Nel suo discorso per lanciare la campagna elettorale Harris aveva subito messo in chiaro chi fosse. Aveva scelto di debuttare il 20 gennaio, il Martin Luther King Day: «King è la mia ispirazione. Sprona ognuno di noi a essere persone migliori». Colpita al cuore la comunità afroamericana. E poi: «La famiglia è fondamentale, sia quella in cui nasci, sia quella che scegli. La mia famiglia è mio marito, le sorelle della confraternita, la mia migliore amica, le miei chittis». Proprio chittis, un vezzeggiativo Tamil per le zie che ha inondato di orgoglio la comunità indoamericana. In un solo discorso Harris ha conquistato le minoranze, le famiglie allargate, e le «sorelle nere» della Alpha Kappa Alpha, la più antica confraternita nera del Paese, di cui faceva parte alla Howard University.

    Kamala, dalla risata cristallina, i modi gentili e la duttilità nel cambiare opinione, non ha mai avuto paura di mostrare chi fosse. La donna della legge e dell’ordine, in rotta di collisione con Ocasio-Cortez, bollata dai giuristi come «conservatrice», tuttavia contraria alla pena di morte, favorevole all’aborto e ai diritti gay, sostenitrice di una sanità pubblica, paladina del movimento Balck Lives Matter. Forse, tra le mille sfumature di Harris, c’è anche l’intelligenza di fare un passo indietro, di adattarsi senza perdere la propria identità. Per ora i passi sono tutti in avanti. «Ogni volta che ho corso ero la prima a vincere. La prima persona di colore. La prima donna. La prima donna di colore. Ogni volta», diceva nel 2019. Chissà che la prossima vittoria non la porti ancora più lontano.

    https://www.lastampa.it/topnews/prim...usa-1.39513444
    A noi queste donne piacciono; ai trumpiani piace il maschio col catenone d'oro al collo e la canotta; il sottosviluppo è una questione mentale.

    PS: notare che ho detto trumpiani, non destri.
    amaryllide likes this.
    Quando la forza la ragion contrasta, vince la forza perchè la ragion non basta.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #22
    ... sempre più nera...
    Data Registrazione
    09 Mar 2010
    Messaggi
    42,442
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    150 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Joe Biden, una vittoria emblematica

    Citazione Originariamente Scritto da Blue Visualizza Messaggio
    Le hai contate una ad una?
    Brava... ora hai quattro anni di tempo per contare quelle che butterà Biden.

    Poi, fra quattro anni ci ritroviamo qui e ne riparliamo.
    Non io... mi pare il Pentagono.
    Tu sei per le bombe?
    Ognuno dipinge il quadro della propria vita con i colori delle proprie scelte

  3. #23
    ... sempre più nera...
    Data Registrazione
    09 Mar 2010
    Messaggi
    42,442
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    150 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Joe Biden, una vittoria emblematica

    Ognuno dipinge il quadro della propria vita con i colori delle proprie scelte

  4. #24
    ... sempre più nera...
    Data Registrazione
    09 Mar 2010
    Messaggi
    42,442
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    150 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Joe Biden, una vittoria emblematica

    Ognuno dipinge il quadro della propria vita con i colori delle proprie scelte

  5. #25
    Buonista
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    58,360
    Mentioned
    889 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Joe Biden, una vittoria emblematica

    Trump si è limitato a soffocare le economie altrui con i dazi. Meno danni visibili e meno vittime delle bombe, sicuramente, ma non per questo meno pericolosi. Peraltro, nemmeno hanno avuto i risultati sperati in patria.

    https://www.ispionline.it/it/pubblic...di-trump-23390

    Su Biden sospendo il giudizio finché non lo vedrò all'opera.
    Blue and amaryllide like this.

    Teniamoci stretti, che c'è vento forte.

    Io sono per la chirurgia etica: bisogna rifarsi il senno.

    {;,;}

  6. #26
    Il Commissario
    Data Registrazione
    15 Jan 2016
    Messaggi
    23,589
    Mentioned
    2279 Post(s)
    Tagged
    111 Thread(s)

    Predefinito Re: Joe Biden, una vittoria emblematica

    Citazione Originariamente Scritto da Blue Visualizza Messaggio
    Le hai contate una ad una?
    Brava... ora hai quattro anni di tempo per contare quelle che butterà Biden.

    Poi, fra quattro anni ci ritroviamo qui e ne riparliamo.
    Questo è un dato di fatto, Obama è stato un presidente guerrafondaio e ha ulteriormente destabilizzato il Medio Oriente proseguendo i disastri fatti da Bush in politica estera.
    Da un grande potere derivano grandi responsabilità.

  7. #27
    Color d'oriental zaffiro
    Data Registrazione
    05 Oct 2004
    Messaggi
    2,354
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Joe Biden, una vittoria emblematica

    Citazione Originariamente Scritto da Baboden Visualizza Messaggio
    Questo è un dato di fatto, Obama è stato un presidente guerrafondaio e ha ulteriormente destabilizzato il Medio Oriente proseguendo i disastri fatti da Bush in politica estera.
    Leggi sopra: inutile ripetere quello che ha già espresso Malandrina in modo chiaro.
    Si può destabilizzare il mondo anche senza buttare (troppe) bombe... e Trump, in questi quattro anni, vi si è applicato con impegno.
    amaryllide likes this.

  8. #28
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    San Gottardo
    Messaggi
    35,066
    Inserzioni Blog
    3
    Mentioned
    325 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Joe Biden, una vittoria emblematica

    Bidet annuncia di volere proseguire la politica di Obomba!

    Piu' bombe per tutti con l'aggiunta che in caso di penuria si possono sempre lanciare i WC

    Possiamo concludere che tutto il peggio che succede in Italia e' dovuto alle elites PD ed al vaticano?
    Stupri, attentati, invasione, fallimenti, disoccupazione, emergenza sociale, denatalita',violenza verbale , suicidi, omicidi....

  9. #29
    Il Commissario
    Data Registrazione
    15 Jan 2016
    Messaggi
    23,589
    Mentioned
    2279 Post(s)
    Tagged
    111 Thread(s)

    Predefinito Re: Joe Biden, una vittoria emblematica

    Citazione Originariamente Scritto da Blue Visualizza Messaggio
    Leggi sopra: inutile ripetere quello che ha già espresso Malandrina in modo chiaro.
    Si può destabilizzare il mondo anche senza buttare (troppe) bombe... e Trump, in questi quattro anni, vi si è applicato con impegno.
    Trump aveva fatto un ottimo lavoro nella guerra commerciale con la Cina, era riuscito a mettere all'angolo Pechino che si era seduta al tavolo delle trattative ed aveva strappato un accordo vantaggioso per gli Stati Uniti.
    Da un grande potere derivano grandi responsabilità.

  10. #30
    Buonista
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    58,360
    Mentioned
    889 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Joe Biden, una vittoria emblematica

    Citazione Originariamente Scritto da Baboden Visualizza Messaggio
    Trump aveva fatto un ottimo lavoro nella guerra commerciale con la Cina, era riuscito a mettere all'angolo Pechino che si era seduta al tavolo delle trattative ed aveva strappato un accordo vantaggioso per gli Stati Uniti.
    Ti ricordo che ha fatto un ottimo lavoro anche con l'Europa perché ha sovvenzionato l'Airbus e la Boeing piangeva.

    Teniamoci stretti, che c'è vento forte.

    Io sono per la chirurgia etica: bisogna rifarsi il senno.

    {;,;}

 

 
Pagina 3 di 15 PrimaPrima ... 23413 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Emblematica infografika su Crimi (M5$)
    Di cantonenordovest nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 13-11-15, 11:41
  2. Un'immagine emblematica dell'italia.
    Di Quayag nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 23-04-15, 16:59
  3. Emblematica
    Di Malaparte nel forum Destra Radicale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 09-12-12, 18:04
  4. Una constatazione secondo me emblematica
    Di Mike Suburro nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 10-10-11, 22:58
  5. Una canzone di Ruggeri emblematica, pei fascisti d'oggi.....
    Di schwarzewolf nel forum Destra Radicale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 01-09-06, 15:12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226