User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19
  1. #1
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Ecuador - Analisi di un golpe mancato

    Correa salvato dall'esercito



    Il presidente Rafael Correa è tornato in sella, golpe sventato. L'Ecuador del giorno-dopo è un paese che ritrova la calma e annuncia fermezza: «Non ci sarà né perdono né oblio», ha dichiarato Correa dal palazzo presidenziale. Il tono è fermo, le parole scandite. «Tutti coloro che hanno disonorato l'uniforme della polizia e ci hanno fatto passare per una repubblica da operetta, saranno puniti».
    Non è il Correa di giovedì, il presidente teatrale che di fronte a una manifestazione di qualche migliaia di poliziotti, organizzata contro la decisione del governo di tagliare stipendi e scatti di carriera, si allentava la cravatta e urlava: «Sono qui, uccidetemi se avete coraggio, avanti fatelo».
    Non è neanche il Correa che in campagna elettorale, tre anni fa, si sfilava la cintura dei pantaloni - che in spagnolo si chiama appunto correa - e la faceva roteare in aria per le strade di Quito. No, è un presidente composto e istituzionale, con tanto di fascia tricolore sul petto. I toni sono quelli pacati dell'economista brillante, laureato a Lovanio, in Belgio, e specializzato negli Stati Uniti. Ha conseguito un Phd all'Universitá dell'Illinois anche se poi la politica economica del suo governo è stata più vicina a quella di Chavez e di Evo Morales che a quella studiata sui libri americani.
    La protesta della polizia, degenerata in scontri, disordini e saccheggi è costata tre morti e 70 feriti. Pare, secondo le ricostruzioni, che l'ordine istituzionale sia stato ritrovato grazie all'intervento dell'esercito, fedele al presidente. Il giovedì nero dell'Ecuador ha ricordato i momenti più bui dei governi latinoamericani del secolo scorso, gli anni in cui i governi eletti democraticamente venivano rovesciati dai golpisti.
    Il mea culpa del capo della polizia nazionale, Freddy Martinez, è solo un primo passo nell'accertamento delle responsabilità. Lo stesso Martinez ieri ha dichiarato che «un comandante che non viene rispettato, anzi viene aggredito dai suoi subalterni non può continuare a guidarli». Anche se poi ha stemperato l'attacco ai suoi colleghi aggiungendo che «avevano il diritto di protestare ma hanno scelto la strada sbagliata». E per questo ha chiesto di nuovo al governo di «riesaminare la legge organica dei dipendenti pubblici, una legge discussa che ha provocato questa serie di reazioni spropositate, affinché non siano intaccati i diritti dei poliziotti».

    Per alcune ore, nella giornata di giovedì, i golpisti sono sembrati vicini alla presa del controllo del paese: hanno occupato alcune caserme, aggredito il capo di stato e circondato l'ospedale in cui era stato ricoverato Correa, preso il controllo del principale aeroporto di Quito e di alcune emittenti televisive.
    La loro azione si è scontrata però con la reazione popolare e con quella dei militari dell'esercito. Anche Twitter ha fatto la sua parte: il presidente amico Hugo Chavez ha lanciato in rete un messaggio che pareva una vera e propria mobilitazione a supporto di Correa.
    Uno strumento, quello della mobilitazione tecnologica, che Chavez ricordava bene: nel golpe che lo aveva destituito per 48 ore, nel 2002, gli sms avevano avuto un ruolo importante: gran parte dei supporter del presidente venezuelano si erano scambiati messaggi e poi dati appuntamento davanti al palazzo presidenziale. Una forza d'urto che aveva contribuito a sconfiggere i golpisti.
    Intanto nelle ultime ore si aggiungono particolari importanti per capire se la protesta dei poliziotti sia stata strumentalizzata da forze oppositrici: pare di sí, a quanto risulta dalle dichiarazioni dello stesso Martinez. Sarebbero infatti coinvolti degli "infiltrati" che avevano l'obiettivo di destabilizzare il governo del presidente.
    Tra i golpisti, secondo i media ecuadoriani, compare senz'altro l'ex presidente Lucio Gutierrez, destituito nel 2005 dopo un mandato disastroso.
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sette leader in tredici anni
    Rafael Correa
    Già ministro dell'Economia con Palacio. Eletto nel 2006 presidente al secondo turno
    Abdala Bucaram
    Detto el loco. Cacciato dal parlamento per «incapacità mentale», tra scandali e rivolte
    Fabian Alarcon
    Discusso presidente ad interim per un anno e mezzo. Arrestato e poi assolto per corruzione
    Jamil Mahuad
    Di origine libanese, eletto nel 1998. Costretto a lasciare dal golpe di indigeni e forze militari nel 2000
    Gustavo Noboa
    È il vice di Mahuad e ne prende il posto. Travolto dalla crisi economica viene sconfitto al voto
    Lucio Gutierrez
    Militare, leader della rivolta contro Mahuad. Viene destituito per «tradimento», poi torna a fare politica
    Alfredo Palacio
    Prende in mano il paese nel caos. Non trova appoggio per le riforme. A fine mandato decide di non candidarsi
    Caos istituzionale in Ecuador tra golpe e capi di stato ad interim.



    Correa salvato dall'esercito - Il Sole 24 ORE

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Rif: Ecuador - Analisi di un golpe mancato

    ECUADOR: TENTATO GOLPE, SPAZZATI I VERTICI DELLA POLIZIA



    18:22 02 OTT 2010

    (AGI) Quito - C'e' l'esercito a pattugliare le principali citta' dell'Ecuador dopo l'arresto, ieri, di tre colonnelli della polizia accusati di aver tentato di uccidere il presidente Rafael Correa durante la rivolta dei poliziotti.
    Resta in vigore lo stato d'emergenza e la normalita' dovrebbe tornare lunedi', con la riapertura delle scuole. .



    AGI News On - ECUADOR: TENTATO GOLPE, SPAZZATI I VERTICI DELLA POLIZIA

  3. #3
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Rif: Ecuador - Analisi di un golpe mancato

    Ultima modifica di Avamposto; 03-10-10 alle 13:24

  4. #4
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Rif: Ecuador - Analisi di un golpe mancato


  5. #5
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Rif: Ecuador - Analisi di un golpe mancato

    Il Sudamerica con Correa. Chavez accusa Washington


    01/10 17:12 CET





    Unanime la condanna della comunità internazionale al tentato colpo di stato in Ecuador. Mentre parole di preoccupazione e sostegno sono arrivate da Nazioni Unite, Washington e Bruxelles, a stringersi intorno al presidente Rafael Correa sono soprattutto i paesi dell’Unasur, l’Unione delle Nazioni Sudamericane.

    Da Buenos Aires, dove erano riuniti, le rassicurazioni del presidente argentino Cristina Fernandez Kirchner: “Gli abbiamo parlato al telefono – ha detto – La situazione è sotto controllo”.

    Mattatore davanti alle telecamere, il presidente venezuelano Hugo Chavez. “Dietro alle frange di polizia ed esercito che sono insorte – la sua interpretazione – c‘è la mano dell’imperialismo. Di certe forze politiche e dell’estrema destra dell’Ecuador, fomentate dagli Stati Uniti. Ne sono sicurissimo. Nel 2002 è accaduto lo stesso in Venezuela”.

    Sostenuti dalla folla dei manifestanti, i leader dei paesi partecipanti hanno poi condannato ogni tentativo di sovvertire con la violenza il potere costituito.

    Copyright © 2010 euronews



    Il Sudamerica con Correa. Chavez accusa Washington - Colpo di Stato : notizie, mondo | euronews

  6. #6
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Rif: Ecuador - Analisi di un golpe mancato


  7. #7
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Rif: Ecuador - Analisi di un golpe mancato


  8. #8
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Rif: Ecuador - Analisi di un golpe mancato


  9. #9
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Rif: Ecuador - Analisi di un golpe mancato


  10. #10
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Rif: Ecuador - Analisi di un golpe mancato


 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Doddore e il golpe mancato
    Di Plùminus nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-10-11, 02:26
  2. Gli Stati Uniti contro il golpe in Ecuador (adesso che è fallito)
    Di Muntzer nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-10-10, 20:39
  3. Risposte: 46
    Ultimo Messaggio: 05-10-10, 21:43
  4. Tentativo di golpe in corso in Ecuador
    Di Canaglia nel forum Eurasiatisti
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 01-10-10, 20:41
  5. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-10-10, 19:17

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226