User Tag List

Pagina 3 di 4 PrimaPrima ... 234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 34
  1. #21
    Super Troll
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,135
     Likes dati
    5,904
     Like avuti
    8,205
    Mentioned
    924 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: Chiesto rinvio a giudizio per ex Presidente PD della regione Umbria per sanitopol

    Citazione Originariamente Scritto da C@scista Visualizza Messaggio
    A distanza di un anno dall'inizio dello scandalo sanitopoli della regione Umbria sono arrivati oggi i primi rinvii a giudizio tra cui la ex Presidente della Regione Umbria Maria Rita Lorenzetti (Partito Democratico)


    PERUGIA - Le richieste di rinvio a giudizio per la maxi inchiesta sulla sanità umbra sono state 12, il 24 novembre ci sarà l’udienza preliminare davanti al Gup Carla Giangamboni. Il giudice dell’udienza preliminare deve valutare ora il nuovo pezzo dell’inchiesta, quello relativo, cioè, a due delibere e atti con le quali l’esecutivo all’epoca sancì l’assunzione di personale nelle aziende ospedaliere e nelle Asl.
    I reati contestati sono falso ideologico, abuso d’ufficio e falsità materiale.
    I nomi. Sarebbero 12 i nomi su cui penderebbe il rinvio a giudizio, la stessa dozzina indagata prima e avvisata poi della conclusione delle indagini. Insieme alla ex presidente della regione Umbria Maria Rita Lorenzetti e Sandra Santoni ci sono Franco Roberto Maurizio Biti, Francesco Ciurnella, Giuliano Camparozzi, Luca Conti, Paolo di Loreto, Carlo Liviantoni, Ivana Ranocchia, Giancarlo Rellini, Maurizio Rosi, Maria Gigliola Rosignoli.

    Sanitopoli: 12 richieste di rinvio a giudizio. Udienza preliminare a novembre | umbrialeft.it

    http://www.umbria24.it/sanitopoli-la...osi/54061.html
    Sarò ingenuo ma io ancora non riesco a capire il motivo di questo incomprensibile silenzio della stampa su questa storia..mah!!!
    Per la stampa e per i telegiornali è come se non esistesse.
    Sembra quasi che la stampa nazionale decida di dare il massimo a risalto a certe storie locali e di tenere sotto completo silenzio altre storie locali per pilotare indirettamente la pubblica opinione

  2. #22
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    7,321
     Likes dati
    1,180
     Like avuti
    1,695
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Chiesto rinvio a giudizio per ex Presidente PD della regione Umbria per sanitopol

    Citazione Originariamente Scritto da C@scista Visualizza Messaggio
    Le reti Finivest si stanno preparando al nuovo scenario politico molto probabilmente ed agiscono di conseguenza
    Nah, non in questo caso, è che una notizia del 18 luglio su un EX governatore di una regione che non fa nemmeno gli abitanti di Milano non è certo paragonabile per interesse nazionale a quello che è successo in Lazio o Lombardia. Al massimo si fa mobilitare Panorama....

    Il tuo discorso vale invece per Formigoni. E' anni che succedono le peggiori porcate in Lombardia ma solo adesso i telegiornali se ne sono accorti....

    iaociao:

  3. #23
    Super Troll
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,135
     Likes dati
    5,904
     Like avuti
    8,205
    Mentioned
    924 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: Chiesto rinvio a giudizio per ex Presidente PD della regione Umbria per sanitopol

    Citazione Originariamente Scritto da Biordo Visualizza Messaggio
    Nah, non in questo caso, è che una notizia del 18 luglio su un EX governatore di una regione che non fa nemmeno gli abitanti di Milano non è certo paragonabile per interesse nazionale a quello che è successo in Lazio o Lombardia. Al massimo si fa mobilitare Panorama....

    Il tuo discorso vale invece per Formigoni. E' anni che succedono le peggiori porcate in Lombardia ma solo adesso i telegiornali se ne sono accorti....

    iaociao:
    Cioè secondo te il solo motivo per cui nessun giornale nazionale o nessun telegiornale ha dedicato un solo misero rigo allo scandalo della sanitopoli umbra (la mia e la tua regione) è semplicemente dovuto al fatto che la nostra è una piccola regione?
    Suvvia .... sono certo che nemmeno tu la ritieni una spiegazione sufficiente

  4. #24
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    7,321
     Likes dati
    1,180
     Like avuti
    1,695
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Chiesto rinvio a giudizio per ex Presidente PD della regione Umbria per sanitopol

    Citazione Originariamente Scritto da C@scista Visualizza Messaggio
    Cioè secondo te il solo motivo per cui nessun giornale nazionale o nessun telegiornale ha dedicato un solo rigo allo scandalo della sanitopoli umbra (la mia e la tua regione) è semplicemente dovuto al fatto che la nostra è una piccola regione?
    Suvvia ....
    Più la Lorenzetti è un EX governatore e più è una notizia ad oggi vecchia....concorderai che si fa più audience con Lombardia e Lazio. Se poi al processo e alla condanna ci sarà il silenzio, sarà strano, ma non credo succederà...

  5. #25
    Super Troll
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,135
     Likes dati
    5,904
     Like avuti
    8,205
    Mentioned
    924 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: Chiesto rinvio a giudizio per ex Presidente PD della regione Umbria per sanitopol

    Citazione Originariamente Scritto da Biordo Visualizza Messaggio
    Se poi al processo e alla condanna ci sarà il silenzio, sarà strano, ma non credo succederà...
    Ci vuoi scommettere invece che succederà?

  6. #26
    Super Troll
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,135
     Likes dati
    5,904
     Like avuti
    8,205
    Mentioned
    924 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: Chiesto rinvio a giudizio per ex Presidente PD della regione Umbria per sanitopol

    E' stata definitivamente confermata la data dell’udienza preliminare per il 24 novembre 2012, saranno l’ex governatrice dell’Umbria Maria Rita Lorenzetti, l’ex assessore Maurizio Rosi, l’ex vice presidente della giunta regionale Carlo Liviantoni, l’ex capo di gabinetto Sandra Santoni, l’ex dirigente della Asl 3 Gigliola Rosignoli, e altre sette persone tra cui funzionari e dirigenti, molti con ruoli marginali nell’indagine.

    Gli indagati Davanti al gup arriveranno tutti quelli che finirono nel filone riguardante l’atto in cui di fatto venne sancita la promozione «incriminata» di Sandra Santoni e la delibera adottata dalla giunta regionale in cui arrivò via libera per assunzioni «urgenti» nelle Asl. Quegli atti con cancellazioni e aggiunte a penna. Oltre ai «big», in tribunale compariranno Giancarlo Rellini, funzionario del servizio Affari generali e amministrativi; Francesco Ciurnella, funzionario della direzione regionale della sanità, istruttore e responsabile del procedimento; Giuliano Comparozzi, dirigente di servizio della Regione; Paolo Di Loreto, allora direttore della direzione regionale dell’Umbria sanità e servizi sociali; Luca Conti, allora segretario verbalizzante della giunta regionale; Franco Roberto Maurizio Biti, allora segretario verbalizzante della giunta regionale; Ivana Ranocchia, istruttore direttivo amministrativo.

    Sanitopoli, procura chiede il processo per 12 tra cui Lorenzetti, Rosi, Liviantoni e Santoni | Umbria24.it
    Ultima modifica di C@scista; 08-11-12 alle 16:48

  7. #27
    Super Troll
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,135
     Likes dati
    5,904
     Like avuti
    8,205
    Mentioned
    924 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: Chiesto rinvio a giudizio per ex Presidente PD della regione Umbria per sanitopol

    Sanitopoli, al via l’udienza preliminare: aggravante per Lorenzetti, Rosi e altri | Umbria24.it

    Sanitopoli, al via l’udienza preliminare: aggravante per Lorenzetti, Rosi e altri
    L'aggravante, oltre ad una possibile pena più alta, implica anche una prescrizione più lunga



    Aperta e subito rinviata l’udienza per l’indagine nota con il nome di Sanitopoli. Il solito difetto di notifica ha fatto scattare il rinvio all’aprile del 2013. Già stabilite due date per discutere di una delle indagini più scomode degli ultimi anni. Nonostante tecnicamente non sia stato possibile fare niente, il pubblico ministero Mario Formisano, titolare del fascicolo insieme a Massimo Casucci, ha però annunciato l’intenzione di contestare una nuova aggravante.

    L’aggravante Quella del comma due dell’articolo 476 relativo al falso materiale commesso da pubblico ufficiale in atto pubblico che stabilisce che, «se la falsità concerne un atto o una parte di un atto, che faccia fede fino a querela di falso, la reclusione è da tre a dieci anni», invece che da uno a sei. L’aggravante che il pubblico ministero contesterà ormai nella prossima udienza, allunga anche i termini della prescrizione che arriveranno in questo modo a circa dodici anni. L’accusa di falsità materiale, nell’avviso di conclusione delle indagini era stata contestata all’ex presidente della Regione Umbria Maria Rita Lorenzetti, l’ex assessore Maurizio Rosi, L’ex dirigente della Asl 3 Gigliola Rosignoli, l’ex capo di gabinetto della giunta Lorenzetti, Sandra Santoni e Rellini Giancarlo, quale funzionario della Regione.

    A processo La richiesta di rinvio a giudizio era stata avanzata per 12 persone tra cui l’ex governatrice dell’Umbria Maria Rita Lorenzetti, l’ex assessore Maurizio Rosi, l’ex vice presidente della giunta regionale Carlo Liviantoni, l’ex capo di gabinetto Sandra Santoni, l’ex dirigente della Asl 3 Gigliola Rosignoli, e altre sette persone tra cui funzionari e dirigenti, molti con ruoli marginali nell’indagine.

    Atti e delibere L’aggravante che il pm contesterà ad alcuni indagati, riguarda il filone concernente l’atto in cui di fatto venne sancita la promozione «incriminata» di Sandra Santoni e la delibera adottata dalla giunta regionale in cui arrivò il via libera per assunzioni «urgenti» nelle Asl. Quegli atti in cui i carabinieri trovarono cancellazioni e aggiunte a penna.

    Le delibere Secondo l’accusa quella delibera sarebbe stata approvata, «attestando falsamente l’esistenza di presupposti giuridici per l’approvazione della delibera n. 1402 del 05. 10. 2009 da parte della Giunta Regionale dell’Umbria avente come oggetto l’autorizzazione alle aziende sanitarie e ospedaliere ad assumere personale». Altri avrebbero invece «indotto la giunta regionale ad approvare una delibera […] benché tale provvedimento risultasse mancante dei suoi contenuti essenziali. Infatti – scrivevano i pm Sergio Sottani e Mario Formisano nell’avviso di conclusione delle indagini – al momento dell’adozione di tale delibera, richiesta dall’assessore Maurizio Rosi con urgenza il 16 settembre 2009, l’attività istruttoria non era ancora terminata[…] Il contenuto dispositivo dell’atto quindi veniva formato in epoca successiva e verosimilmente dopo il 2 marzo 2010».
    Ultima modifica di C@scista; 30-11-12 alle 12:24

  8. #28
    Super Troll
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,135
     Likes dati
    5,904
     Like avuti
    8,205
    Mentioned
    924 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito re: Lo scandalo sanitopoli: condannata la Presidente Lorenzetti

    Il primo luglio 2013 c'è stata una nuova svolta nel processo (che purtroppo si trascina avanti a ritmo di lumaca) all'ex presidente della regione Umbria Maria Rita Lorenzettti

    Sanitopoli, tutti a processo per le carriere alla Asl - Il Messaggero

    Quattro ore di camera di consiglio e, dopo più di due anni dalla conclusione delle indagini, Sanitopoli arriva ad una svolta.
    Una delle inchieste più rumorose dell’Umbria, tre filoni distinti e tre percorsi diversi, vede aprirsi le porte del processo per l’ex presidente della Regione Maria Rita Lorenzetti e altre nove persone, coinvolte in quelle due delibere della giunta regionale del 2009 che per la procura sono state “aggiustate” per volontà personali.
    Falso e abuso d’ufficio le accuse mosse dai sostituti procuratori Mario Formisano e Massimo Casucci, che il giudice Carla Maria Giangamboni ha trasformato in rinvii a giudizio. Insieme all’ex governatrice, andranno a processo l’ex assessore alla sanità Maurizio Rosi, l’ex direttore della sanità Paolo Di Loreto, l’ex direttore generale della Asl 3, Gigliola Rosignoli, l’ex capo di gabinetto della giunta Lorenzetti, Sandra Santoni, e altri dirigenti e segretari regionali coinvolti: Franco Biti, Francesco Ciurnella, Giuliano Comparozzi, Luca Conti e Giancarlo Rellini. Prosciolti l’ex vicepresidente della giunta regionale Carlo Liviantoni e la dipendente regionale Ivana Ranocchia. L’attesa, quindi, adesso è per il prossimo 11 dicembre, quando i dieci imputati si presenteranno davanti al tribunale collegiale di Perugia, mentre escono dal processo Liviantoni e Ranocchia (difesi rispettivamente dagli avvocati David Brunelli e Rita Urbani).
    Davanti ai giudici, Lorenzetti e gli altri, dovranno spiegare l’iter di quelle due delibere della giunta regionale per l’assunzione di personale (su cui hanno indagato i carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo di Perugia), che, secondo le accuse, sarebbero state manomesse. Addirittura chiudendo i provvedimenti prima ancora di fare l’istruttoria. «In pratica, hanno deliberato sul nulla», hanno detto i pm. Che dopo aver ascoltato le dichiarazioni spontanee di alcuni indagati, hanno ribadito come le ipotesi di reato restino anche in presenza di buona fede. Atti passati alle cronache come “delibere Santoni”, anche se l’assunzione dell’ex braccio destro della Lorenzetti alla Asl 3 passò per altre vie.

  9. #29
    Super Troll
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,135
     Likes dati
    5,904
     Like avuti
    8,205
    Mentioned
    924 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito re: Lo scandalo sanitopoli: condannata la Presidente Lorenzetti

    Pare che la prossima settimana (forse lunedi 10 novembre) finalmente si arriverà alla sentenza del processo sullo scandalo di sanitopoli

    I pubblici ministeri Casucci e Formisano in requisitoria hanno fatto riferimento alla delibera regionale Le delibere regionali al centro del processo sanitopoli, per i pm sarebbero infatti illegittime perché alcune richieste delle Aziende sanitarie sarebbero pervenute agli Uffici Regionali solo dopo la delibera stessa, da qui la considerazione che l’allora assessore alla sanità Maurizio Rosi, avanzasse proposte false alla giunta stessa . . Per la difesa invece, «si limita a prevedere per la copertura dei posti delle varie aziende sanitarie la preventiva autorizzazione regionale, senza stabilire particolari iter procedurali (termini, formalità ecc.)
    La tesi della difesa è discutibile visto che il 30 dicembre 2009 la dirigente Sandra Santoni chiamò l’ assessore Rosi dicendogli che «il dirigente dovrebbe fare la lettera per gli amministrativi della Asl 3 che mi riguarda, perché uno di quelli, se le cose vanno male, dovrei essere io , e quindi non fa lo stitico, voglio dì, io non ho chiesto mai niente per me ma sennò capito io ho fatto il trasferimento dal Comune di Foligno alla Asl 3, perché non voglio ritornà in Comune dopo 15 anni… no?». Rosi interrogato in aula spiegò quella telefonata dicendo: «Una volta mi ha chiamato perché aveva il problema di quello che fare dopo, basta leggere le intercettazioni. Ma della Santoni a me non ha parlato nessuno». Per Rosi, Santoni, «sicuramente sarà stata preoccupata della sua posizione, una che fa il capo gabinetto della giunta regionale, sarà stata preoccupata del suo futuro lavorativo» e il fatto di «non fare lo stitico nelle autorizzazioni era rivolto penso non solo alla sua posizione». Rosi disse in aula di non aver ricevuto pressioni per il posto della Santoni, ma FOrmisano gli contesto che : «davanti al pm nel maggio 2011 lei ha detto quanto segue: a verbale c’è scritto “è probabile che abbia ricevuto pressioni per agevolare l’assunzione di Sandra Santoni, ma tengo a precisare che io non avevo alcuna possibilità di intervenire sul concorso che veniva perfezionata dal direttore della Asl».

    Il direttore di quella Asl è Gigliola Rosignoli, a processo insieme agli altri, che in un’altra chiamata a Sandra Santoni, finita nell’indagine ma esclusa dagli atti del processo disse: «Tranquilla il posto me l’ha dato, però per esempio per il posto devo fare un concorso a parte». E ancora: «Devi fare solo un concorso, in attesa io posso affidà un quindici septies, capito? ».
    Ultima modifica di C@scista; 10-11-14 alle 10:17

  10. #30
    Super Troll
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,135
     Likes dati
    5,904
     Like avuti
    8,205
    Mentioned
    924 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito re: Lo scandalo sanitopoli: condannata la Presidente Lorenzetti

    Citazione Originariamente Scritto da C@scista Visualizza Messaggio
    Pare che la prossima settimana (forse lunedi 10 novembre) finalmente si arriverà alla sentenza del processo sullo scandalo di sanitopoli

    I pubblici ministeri Casucci e Formisano in requisitoria hanno fatto riferimento alla delibera regionale Le delibere regionali al centro del processo sanitopoli, per i pm sarebbero infatti illegittime perché alcune richieste delle Aziende sanitarie sarebbero pervenute agli Uffici Regionali solo dopo la delibera stessa, da qui la considerazione che l’allora assessore alla sanità Maurizio Rosi, avanzasse proposte false alla giunta stessa . . Per la difesa invece, «si limita a prevedere per la copertura dei posti delle varie aziende sanitarie la preventiva autorizzazione regionale, senza stabilire particolari iter procedurali (termini, formalità ecc.)
    La tesi della difesa è discutibile visto che il 30 dicembre 2009 la dirigente Sandra Santoni chiamò l’ assessore Rosi dicendogli che «il dirigente dovrebbe fare la lettera per gli amministrativi della Asl 3 che mi riguarda, perché uno di quelli, se le cose vanno male, dovrei essere io , e quindi non fa lo stitico, voglio dì, io non ho chiesto mai niente per me ma sennò capito io ho fatto il trasferimento dal Comune di Foligno alla Asl 3, perché non voglio ritornà in Comune dopo 15 anni… no?». Rosi interrogato in aula spiegò quella telefonata dicendo: «Una volta mi ha chiamato perché aveva il problema di quello che fare dopo, basta leggere le intercettazioni. Ma della Santoni a me non ha parlato nessuno». Per Rosi, Santoni, «sicuramente sarà stata preoccupata della sua posizione, una che fa il capo gabinetto della giunta regionale, sarà stata preoccupata del suo futuro lavorativo» e il fatto di «non fare lo stitico nelle autorizzazioni era rivolto penso non solo alla sua posizione». Rosi disse in aula di non aver ricevuto pressioni per il posto della Santoni, ma FOrmisano gli contesto che : «davanti al pm nel maggio 2011 lei ha detto quanto segue: a verbale c’è scritto “è probabile che abbia ricevuto pressioni per agevolare l’assunzione di Sandra Santoni, ma tengo a precisare che io non avevo alcuna possibilità di intervenire sul concorso che veniva perfezionata dal direttore della Asl».

    Il direttore di quella Asl è Gigliola Rosignoli, a processo insieme agli altri, che in un’altra chiamata a Sandra Santoni, finita nell’indagine ma esclusa dagli atti del processo disse: «Tranquilla il posto me l’ha dato, però per esempio per il posto devo fare un concorso a parte». E ancora: «Devi fare solo un concorso, in attesa io posso affidà un quindici septies, capito? ».
    La sentenza sulloscanalo sanitopoli (che coinvolge come imputata anche la ex presidente della regione Maria Lorenzetti) è stata rinviata stamattina di sette giorni

 

 
Pagina 3 di 4 PrimaPrima ... 234 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 06-11-13, 14:59
  2. Risposte: 106
    Ultimo Messaggio: 23-10-13, 15:18
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-09-13, 12:32
  4. Risposte: 46
    Ultimo Messaggio: 25-07-13, 12:17
  5. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22-07-13, 15:19

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •