User Tag List

Pagina 13 di 14 PrimaPrima ... 3121314 UltimaUltima
Risultati da 121 a 130 di 133
  1. #121
    Forumista senior
    Data Registrazione
    28 Aug 2009
    Messaggi
    1,325
     Likes dati
    64
     Like avuti
    130
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del Corano.

    Citazione Originariamente Scritto da Baphomet Visualizza Messaggio
    Z4rdoz una versione dei fatti diventa verità quando è supportata da prove!

    Gesù è asceso al cielo, Maometto è asceso al cielo , Mosè è asceso al cielo e tanti altri personaggi religiosi risultano ascesi al cielo:

    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Assunzione_in_cielo

    Chi era il vero messaggero di Dio?

    Tutti hanno detto la LORO VERITÀ, ma erano verità diverse...se queste si son fatti messaggeri di un unico Dio, come mai i loro messaggi non erano uguali?

    Tutti ascendono al cielo e tornano dall'unico Dio, lasciando come unica verità il fattor comune:

    non sono mai esistite le loro ossa sulla terra, dimostrando in maniera inconfutabile, non di essere veritieri messaggeri tornati da Dio con il loro corpo,ma di essere dei personaggi fisicamente mai esisti!

    Anche se non fossero mai esistiti cosa cambia ? Nulla
    Visto che la Verità esisteva prima che nascessero questi Maestri, esisterebbe comunque anche se non fossero mai nati.
    Come faccio a dichiarare che esisteva prima dell'ipotetico Gesù Cristo, prima di Buddha, prima di Lao Tzu ?
    Perché la Conosco ! So cos'è !
    Quindi non ha nessuna importanza che questi Maestri siano esistiti veramente. La Verità non appartiene a nessun Maestro.
    OGNI essere umano può accedere a questa Verità, può conoscerla, ...è questo il messaggio che molti esseri umani hanno dato ad altri esseri umani.
    Li hanno chiamati Maestri ? Questa è un etichetta che lascia il tempo che trova...perché è anche il mio messaggio e io non sono nessuno...
    *
    Chi vuol non ha,
    chi sa non può,
    chi nè vuol nè sa tutt' ha e può.

  2. #122
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    6,818
     Likes dati
    1,327
     Like avuti
    1,278
    Mentioned
    131 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del Corano.

    Citazione Originariamente Scritto da Baphomet Visualizza Messaggio
    Tutti hanno detto la LORO VERITÀ, ma erano verità diverse...se queste si son fatti messaggeri di un unico Dio, come mai i loro messaggi non erano uguali?
    Forse perchè i destinatari dei messaggi non erano uguali nel tempo... altrimenti perchè non si insegnano le equazioni di Einstein in prima elementare. Se sono vere tanto vale presentarle subito ai bambini...
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


  3. #123
    Forumista
    Data Registrazione
    27 Nov 2019
    Messaggi
    327
     Likes dati
    2
     Like avuti
    57
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del Corano.

    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio
    Forse perchè i destinatari dei messaggi non erano uguali nel tempo... altrimenti perchè non si insegnano le equazioni di Einstein in prima elementare. Se sono vere tanto vale presentarle subito ai bambini...
    Bene, allora secondo la tua teoria,l'ultimo messaggio divino è quello contenuto nel Corano sceso direttamente dai cieli e dettato dal tuo Dio unico:

    “Quando, sul campo di battaglia, incontrerai i miscredenti, taglia loro via la testa fino a quando non li avrai completamente annientati. Poi fasciali il più strettamente possibile”. E ancora: “Porterò il terrore nei cuori dei miscredenti. Taglierò le loro teste e, successivamente, le loro mani”.
    In questi versi del Corano, rispettivamente Sura 47.4 e 8.12, i jihadisti moderni trovano l'origine, l'autorizzazione alla pratica delle decapitazioni.

    Questi sono tra gli ultimi messaggi del tuo Dio Padre: uccidi tuo fratello o il tuo simile se non si converte!

    Che Padre amorevole che vi siete scelti!

    I suoi consigli sono verità, quella verità che vi porterà alla pace finale: intanto se applicata, andrete in carcere e dovrete vendere casa e proprietà per risarcire i famigliari delle vostre vittime e se prima vivevate una vita dignitosa, dopo vivrete sicuramente una vita di merda!

    Questa ultima verità del vostro Dio unico è a mio giudizio nociva al genere umano.

    Qualsiasi messaggio che nuoce al prossimo, non può essere verità e non può essere la parola di un Dio Padre, che dovrebbe essere amoravole con TUTTI i propri figli.

  4. #124
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    153
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del Corano.

    Citazione Originariamente Scritto da Baphomet Visualizza Messaggio
    Bene, allora secondo la tua teoria,l'ultimo messaggio divino è quello contenuto nel Corano sceso direttamente dai cieli e dettato dal tuo Dio unico:

    “Quando, sul campo di battaglia, incontrerai i miscredenti, taglia loro via la testa fino a quando non li avrai completamente annientati. Poi fasciali il più strettamente possibile”. E ancora: “Porterò il terrore nei cuori dei miscredenti. Taglierò le loro teste e, successivamente, le loro mani”.
    In questi versi del Corano, rispettivamente Sura 47.4 e 8.12, i jihadisti moderni trovano l'origine, l'autorizzazione alla pratica delle decapitazioni.

    Questi sono tra gli ultimi messaggi del tuo Dio Padre: uccidi tuo fratello o il tuo simile se non si converte!
    La traduzione di Piccardo è diversa:

    47:4 Quando [in combattimento] incontrate i miscredenti, colpiteli al collo finché
    non li abbiate soggiogati, poi legateli strettamente. In seguito liberateli
    graziosamente o in cambio di un riscatto, finché la guerra non abbia fine.
    Questo è [l'ordine di Allah]. Se Allah avesse voluto, li avrebbe sconfitti, ma ha
    voluto mettervi alla prova, gli uni contro gli altri.

    Colpire al collo può significare farli svenire, come vediamo nei film polizieschi. Infatti poi dice di legarli strettamente. A che servirebbe legare dei cadaveri? Infine dice di liberarli gratuitamente o in cambio di un riscatto. Si chiede un riscatto per "liberare" dei cadaveri?
    Quindi non c'è l'ordine di uccidere.

    8:12 E quando il tuo Signore ispirò agli angeli: «Invero sono con voi: rafforzate
    coloro che credono. Getterò il terrore nei cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo
    e collo, colpiteli su tutte le falangi!


    Anche qui c'è un ordine di colpire, non di tagliare teste e mani. Si può trattare di bacchettate sulle mani, senza nemmeno arrivare a fratture.

  5. #125
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    6,818
     Likes dati
    1,327
     Like avuti
    1,278
    Mentioned
    131 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del Corano.

    Citazione Originariamente Scritto da Baphomet Visualizza Messaggio
    Bene, allora secondo la tua teoria,l'ultimo messaggio divino è quello contenuto nel Corano sceso direttamente dai cieli e dettato dal tuo Dio unico:

    “Quando, sul campo di battaglia, incontrerai i miscredenti, taglia loro via la testa fino a quando non li avrai completamente annientati. Poi fasciali il più strettamente possibile”. E ancora: “Porterò il terrore nei cuori dei miscredenti. Taglierò le loro teste e, successivamente, le loro mani”.
    In questi versi del Corano, rispettivamente Sura 47.4 e 8.12, i jihadisti moderni trovano l'origine, l'autorizzazione alla pratica delle decapitazioni.

    Questi sono tra gli ultimi messaggi del tuo Dio Padre: uccidi tuo fratello o il tuo simile se non si converte!

    Che Padre amorevole che vi siete scelti!

    I suoi consigli sono verità, quella verità che vi porterà alla pace finale: intanto se applicata, andrete in carcere e dovrete vendere casa e proprietà per risarcire i famigliari delle vostre vittime e se prima vivevate una vita dignitosa, dopo vivrete sicuramente una vita di merda!

    Questa ultima verità del vostro Dio unico è a mio giudizio nociva al genere umano.

    Qualsiasi messaggio che nuoce al prossimo, non può essere verità e non può essere la parola di un Dio Padre, che dovrebbe essere amoravole con TUTTI i propri figli.
    No, non c'è solo la questione della crescita del destinatario che vale per i messaggi da Mosè a Gesù, c'è anche la questione delle distorsioni, falsificazioni del messaggio.



    Segui i punti:

    1) Mosè aveva detto che sarebbe venuto uno come lui con stessa autorità e potere di legislazione.
    Non dà lui indicazioni su come riconoscere falsi profeti (tanto è pieno di questa parola di Dio) ma sono gli ebrei a chiederglielo e lui gli dice che dovranno vedere se le profezie di quel profeta si avvereranno. Ed è chiaro che la verifica sarà su tempi immediati.

    2) Gesù in Mt 24 è Lui a dare indicazioni su come riconoscere falsi profeti, non sono gli apostoli a chiederglielo. Questo perchè Cristo è l'ultimo profeta con autorità e potere legislativo pari a Mosè.
    Gesù dà le sue garanzie con la promessa del segno di Giona (la Sua resurrezione) e con la distruzione del Tempio.
    Cose verificatesi: la prima è nell'ordine dello Spirito perchè sta alla Fede dei posteri crederci ma c'è la prova razionale che nessuno ha mai preteso
    di avere il corpo di Gesù dopo la morte e nessuno neanche ha mai preteso di averlo falsamente!
    La seconda nell'ordine della materia dato che il Tempio fu distrutto e tutti l'hanno verificato. Non solo ma nemmeno è stato più ricostruito.

    Maometto è fuori da queste coordinate.
    Con Gesù la rivelazione si è chiusa infatti Egli dice che verranno falsi profeti e dice come distinguerli, basta vedere la vita di Maometto, che non si sia fatto cristiano e il fatto che non abbia portato gli arabi dentro l'unico gregge di Cristo.

    A uno sguardo in stile dialogo interreligioso si potrebbe avanzare l'ipotesi che avesse ricevuto un compito dall'Arcangelo Gabriele per divulgare il Vangelo ma poi ha seguito gli eretici gnostici cristiani e maestri ebrei, in seguito si è inorgoglito ha perseguitato gli ebrei che non volevano seguirlo e la sua missione è naufragata. Tuttavia sarebbe una visione molto superficiale perchè se si analizza il tipo di teofania a cui è stato soggetto Maometto si nota che fu "Turbato" e che "credette di essere stato soggiogato dai jinn e quindi impazzito (majnūn, "impazzito", significa letteralmente "catturato dai jinn") tanto che, scosso da violenti tremori, cadde preda di un intenso sentimento di terrore." "Preso dal panico fuggì a precipizio dalla caverna in direzione della propria abitazione e, nel girarsi, raccontò di aver visto Gabriele sovrastare con le sue ali immense[33] l'intero orizzonte, e lo sentì rivelargli di essere stato prescelto da Dio come suo Messaggero (rasūl)." da https://it.wikipedia.org/wiki/Maometto
    I Jinn sono i geni entità elementali come gli gnomi, gli elfi ecc... che sovraintendono l'elemento Aria e fanno parte delle visioni magico-pagane, dal punto di vista cristiano sono demoni. Se si va vedere nella Bibbia le teofanie non provocano mai spavento.
    I padri spirituali e gli esorcisti sono tutti concordi nell'indicare lo stato di turbamento e spavento come indizio di manifestazioni del diavolo.





    ***

    Per quanto concerne la ridondante questione della violenza, sempre sbandierata dagli utopisti come se la religione fosse pura spiritalità e non anche materia e politica, essa è permessa da Dio come legittima difesa per difendersi da violenze peggiori, come logica del male minore in modo da garantire la vita della società umana. Ovviamente non è permessa agli impostori. Nell'AT si vede bene qual'è il discrimine per il permesso della violenza, che sta nel peccato e nelle genealogie nate nel peccato che non si sono volute liberare dalla sua schiavitù.

    Da notare che quando la violenza è permessa da Dio non andrebbe nemmeno considerata violenza ma uso della forza in quanto la violenza è l'uso deliberato e intenzionale della forza. https://www.peacelink.it/pace/a/3255.html In pratica la guerra che in sè è violenza se permessa da Dio (ovviamente se è veramente così) non è guerra ma polizia. E' come la legittima difesa e l'impiego della polizia per difendere persone (un popolo) minacciato. Infatti ad es. le guerre sotto l'egida dell'ONU sono definite "operazione di polizia internazionale".
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


  6. #126
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    153
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del Corano.

    A questo punto, avendo postato materiale del Corano e leggendo critiche su di esso e su Maometto, mi corre l'obbligo di postare la discussione "La verità su Maometto". Dopodiché, chi vorrà continuare a criticare potrà farlo, ma sapendo che scritturalmente la verità è un'altra. Il testo è lungo, ma è doveroso leggerlo.

    La verità su Maometto.

    Da Le lezioni di San Giovanni d’Acri, testo bahà’ì di ‘Abdu’l-Bahá, scritto da Laura Clifford Barney.

    7 Muhammad:

    E ora veniamo a Muḥammad. Gli americani e gli europei
    hanno udito sul conto del Profeta parecchie leggende
    che hanno creduto vere, per quanto i narratori fossero
    o ignoranti o a lui avversi; la maggior parte di essi
    erano sacerdoti, altri erano mussulmani ignoranti che ripetevano
    su Muḥammad tradizioni infondate che erroneamente
    credevano attestassero la sua gloria.
    In tal modo dei mussulmani ottenebrati fecero della
    sua poligamia il cardine delle loro lodi, la credettero una
    cosa meravigliosa e la considerarono come un miracolo;
    e la più gran parte degli storici europei si sono basati sulle
    favole di questi ignoranti.
    Ad esempio, uno stolto disse a un prete che vera prova
    di grandezza sono il valore e lo spargimento di sangue,
    e che in una sola giornata, un seguace di Muḥammad
    - sul campo di battaglia - aveva tagliato le teste di
    un centinaio d’uomini! Ciò portò erroneamente il prete a
    concludere che l’assassinio viene considerato il mezzo
    per provare, da parte di qualcuno, la fede in Muḥammad,
    il che è pura immaginazione. Al contrario, le spedizioni
    militari di Muḥammad furono sempre azioni difensive;
    se ne ha una prova nel fatto che, durante tredici anni alla
    Mecca, il profeta e i suoi discepoli soffrirono le più violente
    persecuzioni. Durante quel periodo essi furono bersagliati
    dagli strali dell’odio; alcuni dei compagni di
    Muḥammad vennero uccisi e le loro proprietà confiscate;
    altri fuggirono in paesi stranieri. Muḥammad stesso, dopo
    le più spietate persecuzioni da parte dei Quraysh, che
    finalmente decisero di ucciderlo, fuggì a Medina nel
    cuore della notte. Tuttavia, anche allora, i suoi nemici
    non cessarono le loro persecuzioni e lo inseguirono fino
    a Medina, perseguitando i suoi discepoli perfino in Abissinia.
    Queste tribù arabe vivevano in condizioni di tale brutalità
    e barbarie che - al confronto - i selvaggi d’Africa e
    i feroci Indiani d’America erano tanto progrediti quanto
    Platone. I selvaggi d’America non seppellivano vivi i loro
    bambini come questi Arabi usavano fare con le loro
    figlie, gloriandosene come di cosa onorevole1. Così molti
    dei loro uomini minacciavano le loro mogli, dicendo:
    “Se partorirai una femmina ti ucciderò”. Anche ai nostri
    giorni, gli Arabi2 detestano le figlie. Inoltre, a un uomo
    era permesso prendere fino a mille mogli e la più gran
    parte dei mariti ne avevano più di dieci nel focolare domestico.
    Quando queste tribù erano in guerra fra loro,
    quella che riusciva vittoriosa prendeva prigionieri mogli
    e figli della tribù soccombente e li trattava da schiavi.
    Quando un uomo che aveva dieci mogli moriva, i figli
    di queste donne prendevano possesso delle madri uno
    dell’altro; e se uno di questi figli gettava il suo mantello
    sulla testa della moglie di suo padre e gridava: “Questa
    donna è mia proprietà legale”, immediatamente la sventurata
    donna diventava sua prigioniera e schiava. Egli
    poteva fare di lei tutto ciò che voleva. Poteva ucciderla,
    imprigionarla in un pozzo, o batterla, maledirla e torturarla
    fino a che la morte venisse a liberarla. Secondo le
    abitudini e gli usi degli Arabi, egli ne era il padrone. È
    evidente che malignità, gelosia, odio e inimicizia dovessero
    esistere tra le mogli e i figli di una stessa famiglia
    ed è quindi inutile dilungarci su questo tema. Considerate
    quale fosse la condizione di vita di quelle donne oppresse!
    Inoltre, i mezzi per vivere di queste tribù arabe
    erano frutto di rapine e saccheggi, cosicché essi erano
    perpetuamente impegnati in lotte e guerre, uccidendosi a
    vicenda, saccheggiando e devastando scambievolmente
    le loro proprietà e catturando donne e bambini che vendevano
    agli stranieri. Quanto spesso avvenne che le figlie
    e i figli di un emiro, che trascorrevano le notti in feste
    e sciali, videro queste orge trasformarsi in giorni di
    tremenda vergogna, di povertà e di prigionia! Ieri erano
    emiri, oggi prigionieri; ieri erano grandi dame, oggi
    schiave.
    Muḥammad era cresciuto fra queste tribù e dopo aver
    sofferto tredici anni di persecuzioni da parte loro, fuggì3.
    Ma i suoi nemici non cessarono di opprimerlo e si unirono
    per sterminare lui e i suoi seguaci. Fu in tali circostanze
    che egli fu costretto a prendere le armi. Questa è
    la verità. Non essendo personalmente fanatici, non vogliamo
    difenderlo, ma - essendo giusti - diciamo ciò che
    è giusto.

    Che obiezione può quindi essere fatta all’azione intrapresa
    da Muḥammad? Forse quella di non essersi sottomesso,
    con i suoi seguaci e le loro mogli e i bambini, a
    queste tribù selvagge? Liberare queste tribù dalla loro
    sete di sangue fu un atto di grande bontà e redimerle e
    frenarle una vera grazia.

    Muḥammad non combatté mai contro i Cristiani; al
    contrario, egli li trattò con gentilezza e dette loro piena
    libertà. Una comunità di Cristiani viveva a Najrán sotto
    la sua cura e protezione. Muḥammad disse a proposito di
    essi: “Se qualcuno violasse i loro diritti, io stesso sarei il
    suo nemico e in presenza di Dio lo porrei sotto accusa”.
    Negli editti che egli promulgò è detto chiaramente che le
    vite, le proprietà e le leggi dei Cristiani e degli Ebrei erano
    sotto la protezione di Dio, e che il maomettano che
    sposasse una donna cristiana non dovrebbe impedirle di
    andare in chiesa, né obbligarla a portare il velo, e che in
    caso di morte egli avrebbe dovuto affidare i suoi resti
    mortali alle cure del clero cristiano. È inoltre detto che se
    i Cristiani desideravano erigere una chiesa, l’Islám doveva
    aiutarli e, in caso di guerra fra l’Islám e i suoi nemici,
    i cristiani dovevano essere esonerati dall’obbligo di
    combattere, a meno che essi non avessero desiderato farlo
    di loro spontanea volontà in difesa dell’Islám, giacché
    essi erano sotto la sua protezione. Come compenso per
    questa loro immunità, essi dovevano pagare annualmente
    una piccola somma di danaro.
    Vi sono, infine, sette editti con norme particolareggiate
    su questo tema, alcune copie dei quali esistono ancora
    a Gerusalemme. Ciò è un fatto certo e non dipendente
    dalla mia asserzione. Il decreto del secondo Califfo4
    esiste ancora, affidato alla custodia del Patriarca ortodosso
    di Gerusalemme, e su ciò non vi è dubbio5.
    Tuttavia, dopo un certo tempo, a causa di trasgressioni
    tanto da parte dei maomettani quanto da parte dei
    cristiani, l’odio e l’inimicizia sorse tra di loro. Indipendentemente
    da questo fatto, tutte le narrazioni di musulmani,
    cristiani e altri sono pure e semplici invenzioni
    che hanno origine nel fanatismo o nell’ignoranza, a me-
    no che non sorgano da inimicizia.

    In breve, Muḥammad apparve nel deserto dell’Hijáz
    nella Penisola Arabica, che era una landa desolata e sterile,
    sabbiosa e disabitata. Talune località, come La Mecca
    e Medina, sono estremamente calde; gli abitanti sono
    nomadi i cui usi e costumi sono quelli di coloro che vivono
    nel deserto, e interamente privi di istruzione e di
    scienza. Muḥammad stesso era un illetterato e il Corano
    - in origine - venne scritto su scapole di pecore o su foglie
    di palme. Questi particolari sono un indice delle
    condizioni del popolo al quale Muḥammad fu inviato. La
    prima domanda che egli rivolse alle sue genti fu: “Perché
    non accettate il Pentateuco e il Vangelo e perché non
    credete in Cristo e in Mosè?”. Domanda che li poneva in
    difficoltà e in risposta alla quale argomentavano: “I nostri
    antenati non credevano nel Pentateuco e nel Vangelo;
    vuoi dirci perché?”. Ed egli rispondeva: “Essi furono
    fuorviati; dovreste ripudiare coloro che non credono nel
    Pentateuco e nel Vangelo, anche se fossero vostri padri e
    vostri antenati”.
    In tale paese e fra così barbare tribù, un uomo illetterato
    rivelò un libro nel quale, in uno stile perfetto ed eloquente,
    egli spiegò gli attributi e le perfezioni divine, la
    condizione profetica dei Messaggeri di Dio, le leggi divine
    e alcuni fatti scientifici.

    Infine, molti popoli orientali sono stati educati durante
    tredici secoli all’ombra della religione di Muḥammad.
    Nel Medio Evo, quando l’Europa si trovava a un livello
    prossimo alla barbarie, i popoli arabi erano superiori agli
    altri popoli della terra nella cultura, nelle arti, nella matematica,
    nella civiltà, nell’arte del governo e in altre
    scienze. Il dispensatore di luce e l’educatore di queste
    tribù arabe, il fondatore della loro civiltà e dei loro perfezionamenti,
    di queste differenti razze, fu un uomo illetterato:
    Muḥammad. Fu, questo uomo illustre, un grande
    educatore o no? È necessaria una risposta che comporti
    un equo giudizio.

  7. #127
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    6,818
     Likes dati
    1,327
     Like avuti
    1,278
    Mentioned
    131 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del Corano.

    Citazione Originariamente Scritto da Cristo 2 Visualizza Messaggio
    A questo punto, avendo postato materiale del Corano e leggendo critiche su di esso e su Maometto, mi corre l'obbligo di postare la discussione "La verità su Maometto". Dopodiché, chi vorrà continuare a criticare potrà farlo, ma sapendo che scritturalmente la verità è un'altra. Il testo è lungo, ma è doveroso leggerlo.
    Puoi insistere quanto vuoi ma resta il fatto che l'albero lo si giudica dai frutti.
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


  8. #128
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    153
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del Corano.

    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio
    Puoi insistere quanto vuoi ma resta il fatto che l'albero lo si giudica dai frutti.
    Dovresti applicare questo anche alla Chiesa Cattolica. E poi non si può giudicare il tutto da alcuni frutti cattivi, che pure lasciano grandi scie di morte e persecuzioni.

  9. #129
    Forumista senior
    Data Registrazione
    28 Aug 2009
    Messaggi
    1,325
     Likes dati
    64
     Like avuti
    130
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del Corano.

    Citazione Originariamente Scritto da Cristo 2 Visualizza Messaggio
    A questo punto, avendo postato materiale del Corano e leggendo critiche su di esso e su Maometto, mi corre l'obbligo di postare la discussione "La verità su Maometto". Dopodiché, chi vorrà continuare a criticare potrà farlo, ma sapendo che scritturalmente la verità è un'altra. Il testo è lungo, ma è doveroso leggerlo.
    Se vuoi sentirti vivo è ovvio che devi continuare a combattere, come ti viene suggerito dal profeta del nulla Maometto.
    Il messaggio corretto è un altro: la Verità ci suggerisce che sarebbe meglio per noi arrenderci.
    Come vedi è tutto un altro messaggio...d'altronde voi siete uomini tutti d'un pezzo e farsi da parte e tacitare la propria mente per lasciare parlare la Verità è veramente un anelito dei Veri esseri umani....
    *
    Chi vuol non ha,
    chi sa non può,
    chi nè vuol nè sa tutt' ha e può.

  10. #130
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    6,818
     Likes dati
    1,327
     Like avuti
    1,278
    Mentioned
    131 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del Corano.

    Citazione Originariamente Scritto da Cristo 2 Visualizza Messaggio
    Dovresti applicare questo anche alla Chiesa Cattolica. E poi non si può giudicare il tutto da alcuni frutti cattivi, che pure lasciano grandi scie di morte e persecuzioni.
    Lascia stare la Chiesa Cattolica, non cominciamo nemmeno tanto ho già capito che sei uno di quelli allineato sulle tesi mainstream a cui tanti credono (e che pensano abbiano basi scientifiche e non confessionali ma che in realtà sono di marca protestante) e che so no mirabilmente esposte nei documentari pseudo-storici stile History Channel e Focus (tutte produzione angloamericane). Non iniziamo nemmeno, tempo fa ti avevo postato una serie di link per approfondire le Leggende Nere:

    https://forum.termometropolitico.it/...archid=8082856

    Leggili poi ne riparliamo in un topic dedicato.

    Quanto al tema del 3D: allora ammetti che l'Islam ha frutti cattivi?
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


 

 
Pagina 13 di 14 PrimaPrima ... 3121314 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Approfondimento Giovani
    Di Razionalista nel forum Fondoscala
    Risposte: 290
    Ultimo Messaggio: 30-09-10, 09:37
  2. Merita un approfondimento
    Di O'Rei nel forum Fondoscala
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-02-07, 15:57
  3. Approfondimento
    Di Logos nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26-04-05, 10:20
  4. Approfondimento
    Di Wolare nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09-04-02, 00:43

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •