User Tag List

Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 34
Risultati da 31 a 39 di 39
  1. #31
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    182
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del "Libro di Mormon".

    31

    Ma ecco, i legami della morte saranno infranti, il Figlio regna ed ha ogni potere sui morti, pertanto egli opera la risurrezione dei morti. Ed avviene allora una risurrezione, anzi una prima risurrezione; sì, una risurrezione di tutti coloro che furono e che sono e che saranno fino alla risurrezione di Cristo, poiché è così che sarà chiamato. Ed ora, la risurrezione di tutti i profeti e di tutti coloro che hanno creduto nelle loro parole e di tutti coloro che hanno osservato i comandamenti di Dio si avvererà nella prima risurrezione; essi sono dunque la prima risurrezione. Sono elevati per dimorare con Dio, che li ha riscattati; così essi hanno la vita eterna mediante Cristo, che ha spezzato i legami della morte. Ed inoltre coloro che morirono prima della venuta di Cristo, nell’ignoranza, avranno pure parte alla prima risurrezione, benché la salvezza non fosse loro stata annunciata. E così il Signore opera la restaurazione di costoro ed essi partecipano alla prima risurrezione e godono della vita eterna, essendo riscattati dal Signore. Ed i fanciulli hanno essi pure la vita eterna.
    Ma guardate e fremete e tremate dinanzi a Dio, poiché dovreste tremare, poiché il Signore non redime nessuno di coloro che si ribellano contro di lui e che muoiono nei loro peccati; sì, anzi, tutti coloro che sono morti nei loro peccati fin dall’inizio del mondo e che si sono volontariamente ribellati contro Iddio, che conobbero i comandamenti di Dio e non vollero obbedire, questi sono coloro che non avranno alcuna parte nella prima risurrezione. Non dovreste dunque tremare? La salvezza non giunge infatti a nessuno di questi, il Signore non li ha redenti né il Signore può redimere alcuno di costoro; non può infatti contraddirsi, egli non può prescindere dalla giustizia quando reclama i suoi diritti. Ed ora io vi dichiaro che verrà un tempo in cui la salvezza del Signore sarà annunciata ad ogni nazione, famiglia, lingua e popolo. Sì, o Signore, le tue sentinelle alzeranno la voce, canteranno unanimi, poiché vedranno coi loro propri occhi quando il Signore ristabilirà Sion. Scoppiate in allegrezza, cantate all’unisono, o voi piazze desolate di Gerusalemme, poiché il Signore ha confortato il suo popolo ed ha redento Gerusalemme. Il Signore ha tratto fuori il braccio della sua santità alla vista di tutte le nazioni e tutte le estremità della terra hanno veduta la salvezza del nostro Dio. (15:20-31)

  2. #32
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    182
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del "Libro di Mormon".

    32

    E comandò pure che i sacerdoti ch’egli aveva ordinato lavorassero con le loro mani per il loro sostentamento. (18:24)

    Ed il popolo desiderava che Alma fosse loro re, poiché era prediletto dal suo popolo. Ma egli disse loro: - Ecco, non è opportuno che voi abbiate un re, così infatti dice il Signore. Voi non stimerete una carne più di un’altra o un uomo non si reputerà superiore ad un altro, perciò vi dico che non è opportuno che voi abbiate un re. Però, se vi fosse possibile avere sempre uomini giusti per governarvi, sarebbe bene per voi d’avere un re. - (23:6-8)

    Ed ora vi dico: Voi siete stati oppressi dal re Noè e siete stati in schiavitù sotto di lui e sotto i suoi sacerdoti, e siete stati condotti all’iniquità da loro, così eravate legati con i legami dell’iniquità. Ed ora, siccome siete stati liberati mediante il potere di Dio da questi legami, sì, dalle mani di re Noè e del suo popolo, ed anche dai legami dell’iniquità, così desidero che voi rimaniate fermi in questa libertà, con la quale siete stati resi liberi, e che non affidiate a nessun uomo la carica di regnare sopra di voi. E che non affidiate ad alcuno l’incarico di essere vostro istruttore o vostro ministro, a meno che non sia un uomo di Dio, che cammini nelle sue vie e che osservi i suoi comandamenti. (23:13, 14)

    Ed avverrà che allorché suonerà la seconda tromba, coloro che mai mi conobbero usciranno e staranno dinanzi a me. Ed allora sapranno che io sono il Signore loro Dio e che sono il loro redentore, ma non vollero essere redenti. (26:25, 26)

    Ed il Signore mi ha detto: - Non ti stupire che tutta l’umanità, sì, uomini e donne, tutte le nazioni, stirpi, lingue e popoli debbano nascere di nuovo; sì, nascere da Dio e passare dal loro stato carnale e decaduto a uno stato di giustizia, essendo riscattati da Dio e divenendo suoi figli e sue figlie. E così divengono delle nuove creature; e se non lo fanno, non possono in alcun modo ereditare il regno di Dio. - (27:25, 26)

    Pertanto, se fosse possibile che voi aveste sempre uomini giusti per regnare su voi, che farebbero rispettare la legge di Dio e che giudicherebbero questo popolo secondo i suoi comandamenti, sì, se voi poteste avere per re degli uomini che facessero come fece mio padre Beniamino per questo popolo – io vi ripeto, se questo fosse sempre il caso – allora sarebbe opportuno che voi aveste sempre dei re per governarvi. (29:13)

  3. #33
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    182
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del "Libro di Mormon".

    33

    Il "Libro di Alma" racconta episodi accaduti tra il 91 e il 52 a.C.

    Il racconto di Alma, che era il figlio di Alma, primo giudice supremo
    del popolo di Nefi e anche sommo sacerdote della chiesa. Un
    racconto del regno dei giudici, delle guerre e delle contese fra il
    popolo. E anche il racconto di una guerra fra i Nefiti e i Lamaniti,
    secondo la storia di Alma, primo giudice supremo.

    E quando i sacerdoti lasciavano il loro lavoro per impartire la parola di Dio al popolo, il popolo lasciava pure il suo lavoro per udire la parola di Dio. E quando il sacerdote aveva impartito loro la parola di Dio, essi ritornavano tutti con diligenza ai loro lavori ed il sacerdote, non avendo di se stesso maggiore stima che dei suoi uditori, poiché il predicatore non era migliore di chi l’ascoltava né l’insegnante migliore del discepolo, così essi erano tutti eguali e tutti lavoravano, ciascuno secondo le sue forze. Ed essi distribuivano le loro sostanze, ognuno secondo quanto possedeva, ai poveri, ai bisognosi, ai malati ed agli afflitti; e non si rivestivano di abiti sontuosi, ma erano puliti e aggraziati. (1:26, 27)

    E così, nelle loro prospere condizioni, essi non rimandavano a vuoto alcuno che fosse nudo o affamato o assetato o ammalato o che non fosse ben curato; e non mettevano i loro cuori nelle ricchezze, ma erano liberali verso tutti, vecchi e giovani, servi e liberi, maschi e femmine, membri o non membri della Chiesa, senza fare eccezioni di persona, per chiunque fosse nel bisogno. (10)

    Oh voi che commettete l’iniquità, voi che siete insuperbiti nelle vanità del mondo, voi che avete professato di conoscere le vie della giustizia, ma che ve ne siete allontanati come pecore senza pastore, benché un pastore vi abbia chiamati e vi chiami ancora, ma voi non volete ascoltare la sua voce! Ecco, vi ripeto che il buon pastore vi chiama ed egli lo fa nel suo nome, che è il nome di Cristo; e se voi non volete ascoltare la voce del buon pastore né il nome con cui siete chiamati, ecco, voi non siete le pecore del buon pastore. Ed allora, se non siete le pecore del buon pastore, di quale gregge siete voi? Vi rispondo che il diavolo è il vostro pastore e che siete pecore del suo gregge; ed ora, chi può negarlo? Ecco, chiunque lo nega, vi dico che mente ed è figlio del diavolo. Poiché vi affermo che tutto ciò che è buono viene da Dio e tutto ciò che è male viene dal diavolo. Perciò, se un uomo compie buone azioni, egli ascolta la voce del buon pastore e lo segue; ma chiunque commette cattive azioni, diviene figlio del diavolo, poiché ascolta la sua voce e lo segue. (57-41)

  4. #34
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    182
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del "Libro di Mormon".

    34

    Sì, così dice lo Spirito: - Pentitevi, o voi tutti dalle estremità della terra, poiché il regno dei cieli è prossimo; sì, il Figlio di Dio viene nella sua gloria, nella sua potenza, maestà di potere e dominio. - Sì, miei diletti fratelli, vi affermo che lo Spirito dice: - Ecco la gloria del Re di tutta la terra; ed anche il Re del cielo brillerà tra poco fra tutti i figlioli degli uomini. -
    E lo Spirito mi dice pure, sì, mi grida con voce potente, dicendo: - Va a dire a questo popolo: Pentitevi, poiché a meno che vi pentiate, voi non potete in alcun modo ereditare il regno dei cieli. - E di nuovo vi affermo che lo Spirito così si esprime: - Ecco, la scure è già posta alla radice dell’albero, per cui ogni albero che non produce buoni frutti sarà abbattuto e gettato nel fuoco, sì, un fuoco che non si consuma, che non può essere estinto. Vedete, rammentatevi che il Santo l’ha detto. -
    Ed ora, miei diletti fratelli, io vi dico: Potete resistere a queste parole, potete mettere da parte queste cose e calpestare il Santissimo sotto i vostri piedi, potete elevarvi nell’orgoglio dei vostri cuori, persisterete ad abbigliarvi di vesti sontuose ed a riporre i vostri cuori sulle cose vane di questo mondo, sulle vostre ricchezze? Sì, persisterete nel supporre che valete gli uni più degli altri? Persisterete a perseguitare i vostri fratelli che si umiliano e camminano nell’obbedienza al santo ordine di Dio, che li ha condotti in seno a questa Chiesa, essendo stati santificati dallo Spirito santo, essi che fanno opere degne e di penitenza? Invero persisterete a voltar la schiena ai poveri, ai bisognosi ed a trattenere le vostre sostanze per non elargirle? Ed infine, voi tutti che persistete nella vostra malvagità, io vi avverto che sono questi che saranno falciati e gettati nel fuoco, a meno che non si pentano rapidamente. Ed ora vi dico, voi tutti che desiderate seguire la voce del buon pastore, uscite da frammezzo i cattivi e separatevene, e non toccate le loro impurità; ecco, infatti, i loro nomi saranno cancellati, perché i nomi dei malvagi non siano contati con i nomi dei giusti, affinché si adempia la parola di Dio che dice: - I nomi dei malvagi non saranno mescolati ai nomi del mio popolo. Poiché i nomi dei giusti saranno scritti nel libro della vita e ad essi io accorderò un posto alla mia destra. -
    Ed ora, fratelli miei, che potete voi dire contro queste parole? Io vi dico che non importa se voi le contraddite, perché la parola di Dio deve adempiersi. Qual è infatti il pastore fra voi, cui sono affidate molte pecore, che non vigila su di esse per non lasciar entrare il lupo a divorare il suo gregge? Ed ecco, se un lupo entra in mezzo al suo gregge, non lo caccia forse fuori? Sì, ed anzi, alla fine, se può, lo distruggerà. Ed ora io vi dico che il buon pastore vi chiama, e se voi volete ascoltare la sua voce, egli vi condurrà nel suo ovile e voi sarete le sue pecore; e vi comanda di non lasciare entrare in mezzo a voi alcun lupo rapace, affinché non ne siate divorati. (50-60)

  5. #35
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    182
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del "Libro di Mormon".

    35

    E prenderà su di sé la morte per poter sciogliere i legami mortali che avviluppano il suo popolo; e prenderà su di sé le sue infermità perché i suoi visceri possano essere riempiti di compassione, secondo la carne, per poter conoscere, secondo la carne, come soccorrere il suo popolo nelle sue infermità. (7:12)

    E non può dimorare in templi impuri; né alcuna sozzura o checchessia d’impuro può penetrare nel regno di Dio; vi dico dunque che il tempo verrà, e sarà all’ultimo giorno, in cui colui che è sozzo dovrà restare nella sua sozzura. (7:21)

    Ora Zeezrom soggiunse: - Il Figlio di Dio è proprio il Padre eterno? -
    Amulek rispose: - Sì, egli è proprio il Padre eterno del cielo e della terra e di tutto quanto vi è contenuto; è il principio e la fine, il primo e l’ultimo. - (118, 39)

    Lo spirito e il corpo saranno riuniti di nuovo nella loro forma perfetta; le membra e le giunture saranno rimesse al loro stato primitivo, proprio come siamo in questo momento; e saremo condotti per stare dinanzi a Dio, consci pure come siamo consci adesso, ed avremo un ricordo perfetto di tutte le nostre colpe. Ora, questa restaurazione verrà su tutti, vecchi e giovani, schiavi e liberi, maschi e femmine, tanto sui malvagi che sui buoni; e non sarà perduto nemmeno un capello della loro testa, ma ogni cosa sarà restaurata alla sua forma perfetta come è adesso, o nel corpo, e sarà convocata alla barra di Cristo, il Figliolo, e di Dio Padre e dello Spirito santo, che sono un Dio eterno, per essere giudicati secondo le loro opere, che siano state buone o cattive.
    Ora, ecco, io vi ho parlato della morte del corpo mortale ed anche in merito alla risurrezione del corpo mortale. Vi ripeto che questo corpo mortale è trasformato in un corpo immortale, cioè dalla morte, sì, dalla prima morte alla vita, per non morire mai più; i loro spiriti unendosi con i loro corpi per non esser mai più divisi ed il tutto divenendo così spirituale e immortale, in modo da non vedere più la corruzione. (11:43-45)

  6. #36
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    182
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del "Libro di Mormon".

    36

    Perché le nostre parole ci condanneranno e tutte le nostre azioni ci condanneranno; noi non saremo trovati senza macchia e i nostri pensieri pure ci condanneranno; ed in questo stato orribile noi non oseremo guardare verso Iddio e saremmo ben contenti se potessimo dire alle rocce ed alle montagne di cadere su di noi per nasconderci dalla sua presenza. Ma ciò non potrà farsi, dovremo venir fuori e stare in sua presenza, nella sua gloria, nel suo potere, nella sua potenza e maestà e dominio, e riconoscere a nostra eterna vergogna che tutti i suoi giudizi sono giusti, che egli è giusto in tutte le sue opere e misericordioso verso i figlioli degli uomini, e che egli ha ogni potere di salvare ogni creatura nel suo nome e che porta frutti atti alla penitenza (1). Ed ecco, io vi dico che allora sopravviene una morte, anzi una seconda morte, che è una morte spirituale; allora è un tempo in cui chiunque sarà morto nei suoi peccati, quanto alla morte temporale, morrà pure d’una morte spirituale; sì, egli morrà per quanto riguarda le cose della giustizia. Allora è il tempo in cui i loro tormenti saranno simili ad un lago di fuoco e di zolfo, le cui fiamme salgono per sempre; ed è il tempo in cui essi saranno incatenati giù, in una distruzione eterna, secondo il potere e la cattività di Satana, che li ha assoggettati secondo la sua volontà. Allora io vi dico che essi saranno come se non vi fosse stata alcuna redenzione, poiché essi non possono essere riscattati secondo la giustizia di Dio; ed essi non possono morire dal momento che non vi sarà più corruzione. (12:14-18)

    Quando Amulek vide i dolori delle donne e dei fanciulli consumati dal fuoco (2), fu pure straziato e disse ad Alma: - Come possiamo restare spettatori di una così orribile scena? Stendiamo le mani ed esercitiamo il potere di Dio che è in noi e salviamoli dalle fiamme. -
    Ma Alma gli rispose: - Lo Spirito mi costringe a non stendere la mano, poiché il Signore li riceve presso di sé nella gloria; ed egli permette che essi facciano questo, o che il popolo infligga loro questo tormento, secondo la durezza dei loro cuori, affinché i giudizi che eserciterà su di loro nella sua ira siano giusti; ed il sangue dell’innocente resterà come un testimone contro di loro e griderà potentemente contro di essi all’ultimo giorno. - (14:10, 11)

    E così possiamo chiaramente discernere che una volta che un popolo è stato illuminato dallo Spirito di Dio ed ha avuto grandi conoscenze di cose di giustizia, se viene a cadere nel peccato e (nel)la trasgressione, si indurisce assai più e così il suo stato diviene peggiore che se non avesse mai avuto tali conoscenze. (240)

    Sì, io so che non sono nulla; quanto alla mia forza, sono debole, per cui non mi vanto da me stesso, ma mi vanterò del mio Dio, perché nella sua forza io posso fare ogni cosa; sì, vedete quanti grandi miracoli abbiamo operato in questa terra e per questi loderemo il suo nome in eterno. (26:12)

    Note:

    1. Ad essere salvati saranno i penitenti.
    2. Si parla del fuoco reale, non di quello interiore dell’inferno.

  7. #37
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    182
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del "Libro di Mormon".

    37

    Ed ora ecco, fratelli miei, qual è l’uomo nel suo stato di natura che conosca queste cose? Io vi dico, non ve n’è alcuno che le conosca, se non il penitente. Sì, è colui che si pente ed esercita la fede e produce opere buone e prega continuamente, senza posa; a costui è accordato di conoscere i misteri di Dio; sì, a costui sarà accordato di rivelare cose che non sono mai state rivelate; sì, ed a costui sarà dato di condurre migliaia d’anime al pentimento, proprio come ci è stato dato a noi di portare questi nostri fratelli al pentimento. (26:21, 22)

    Ed ora vedete, siamo venuti e ci siamo inoltrati in mezzo a loro; e siamo stati pazienti nelle nostre sofferenze, sopportando ogni privazione; ci siamo recati da una casa all’altra, affidandoci alla misericordia del mondo, e non solo alla misericordia del mondo, ma a quella di Dio! E siamo entrati nelle loro case e li abbiamo istruiti, li abbiamo istruiti nelle loro strade; sì, e li abbiamo pure istruiti sulle loro colline; e siamo entrati nei loro templi, nelle loro sinagoghe ed abbiamo insegnato loro; e siamo stati rigettati, disprezzati, coperti di sputi, colpiti in pieno viso; siamo stati lapidati, presi e legati con forti corde, gettati in prigione; e grazie alla potenza ed alla saggezza di Dio siamo stati di nuovo liberati. Ed abbiamo sofferto ogni sorta di afflizioni, e tutto ciò per essere, chissà, gli strumenti di salvezza per qualche anima; e noi supponemmo che la nostra allegrezza sarebbe completa se, forse, per mezzo nostro qualcuno sarebbe salvato. (26:28-30)

    Ecco, infatti il Signore accorda a tutti i popoli uomini della loro origine e lingua per insegnar loro la sua parola (1); sì, nella sua saggezza egli dà loro ciò che giudica opportuno ch’essi posseggano; vediamo dunque che il Signore opera e consiglia saggiamente, secondo ciò che è giusto e vero. (29:8)

    Ed ora, come vi dissi riguardo alla fede, la fede non è di avere una conoscenza perfetta dei fatti, per cui , se avete fede, sperate in cose invisibili che sono vere. (32:21)

    E così, se voi non volete nutrire la parola guardando innanzi con occhio fiducioso al raccolto del frutto, voi non potrete mai raccogliere del frutto dell’albero di vita. Ma se voi nutrirete la parola, sì, se nutrirete l’albero man mano che crescerà, con la vostra fede e con grande diligenza e pazienza, attendendone il frutto, esso prenderà radici ed ecco, sarà un albero che si stenderà fino alla vita eterna. E per la vostra diligenza, la vostra fede e pazienza a nutrire la parola perché possa prendere radice in voi, ecco che a poco a poco potrete raccoglierne il frutto, che è preziosissimo, più dolce di tutto quanto è dolce e bianco oltre tutto ciò che è bianco, sì, e purissimo; e farete un festino di questo frutto fino a che ne siate sazi da non aver più fame né sete. (32:40-42)

    Nota:

    1. Nel Corano (10:48): Ogni nazione ha un apostolo; e quando il loro apostolo giunga [fra di essi], ha luogo fra di loro un’equa decisione né essi vengono trattati ingiustamente.

  8. #38
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    182
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del "Libro di Mormon".

    38

    Ma ecco, ciò non è tutto, questi non sono i soli che hanno parlato del Figliolo di Dio. Ne è stato pure parlato da Mosè; sì, ed anzi egli ne elevò un’immagine figurativa nel deserto, affinché chiunque volesse guardarvi potesse vivere. E molti guardarono e ne ottennero la vita. Ma furono pochi a comprendere il significato di queste cose e ciò a causa della durezza dei loro cuori. Ve ne furono molti, invece, che erano tanto induriti che non volevano nemmeno guardare e perciò perirono. Ora, la ragione per cui non vollero guardare è perché non credettero che avrebbero potuto guarire. (33:18-20)

    Ed ora, fratelli miei, io desidero che piantiate questa parola nei vostri cuori, ed appena comincerà a germogliare, che la nutriate con la vostra fede. Ed ecco, diventerà un albero che si stenderà in voi fino alla vita eterna. Ed allora possa Iddio accordarvi che i vostri fardelli siano leggeri per la gioia del suo Figliolo. Ora, voi potete far tutto ciò, se lo volete. Amen. (33:23)

    Ma la legge richiede la vita di colui che ha ucciso, per cui nulla all’infuori di un’espiazione infinita potrà bastare per i peccati del mondo. Ecco perché bisogna che vi sia un grande ed ultimo sacrificio, dopodiché sarà o dovrà essere cessata ogni effusione cruenta; allora la legge di Mosè sarà compiuta, sì, sarà tutta compiuta, ogni iota, ogni trattino, e non ne passerà alcuno senza che sia compiuto. Ed ecco, questo è tutto il significato della legge ed ogni punto è destinato ad indicare quel grande ed ultimo sacrificio; e quel grande ed ultimo sacrificio sarà il Figliolo di Dio, sì, infinito ed eterno. E così egli porterà la salvezza a tutti coloro che crederanno nel suo nome, poiché è questo lo scopo di questo ultimo sacrificio, di vincere la giustizia con le viscere della misericordia e di portare agli uomini i mezzi di aver fede nel pentimento. E così la misericordia può soddisfare alle esigenze della giustizia e le accerchia nelle braccia della salvezza, mentre colui che non esercita la fede per il pentimento, rimane esposto alla legge tutta intera della giustizia; perciò solo a colui che ha fede nella penitenza si realizzerà il grande ed eterno piano della redenzione. (34:12-16)

    Ma che vi armiate di pazienza e che sopportiate quelle afflizioni con ferma speranza di potere un giorno riposarvi di tutti i vostri dolori. (34:41)

    E mi disse (1): - Se tu vuoi essere distrutto, almeno non cercare più di distruggere la chiesa di Dio. -
    E caddi a terra e per lo spazio di tre giorni e tre notti (2) non potei aprir bocca né ebbi l’uso delle membra. (36:9, 10)

    Ma ero angosciato da un tormento eterno, la mia anima era straziata indicibilmente e tormentata da tutti i miei peccati. Sì, mi ricordavo tutti i miei peccati e tutte le mie iniquità per le quali soffrivo le pene dell’inferno; sì, vedevo che mi ero ribellato contro il mio Dio e che non avevo osservato i suoi santi comandamenti. (36:12, 13)

    E fui così straziato per tre giorni e tre notti con i dolori di un’anima dannata. (36:16)

    Note:

    1. Un angelo.
    2. Come si vede subito dopo, si tratta di una anticipazione delle pene dell’inferno.
    Ne "Il libro del consiglio di Zarathushtra e altri testi" di R.C. Zaehner - Ed. Ubaldini - (p. 106, 107; 9):

    Poi i salvati saranno separati dai dannati e i salvati saranno portati via in paradiso e i dannati rigettati nell’inferno; e per tre giorni e tre notti questi abitatori dell’inferno sopporteranno il castigo nell’inferno, nei loro corpi e nelle loro anime, mentre i salvati godranno la gioia nei loro corpi durante i loro tre giorni e tre notti in paradiso.

  9. #39
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Jan 2021
    Messaggi
    182
     Likes dati
    7
     Like avuti
    51
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Approfondimento del "Libro di Mormon".

    39

    Tu pensi bene che è follia da parte mia, ma io ti dico che grandi cose possono essere compiute con piccoli e semplici mezzi, e questi confondono ben spesso i saggi. Ed il Signore Iddio opera in modo da compiere i suoi grandi ed eterni disegni, e con mezzi minimi il Signore confonde i saggi e opera la salvezza di molte anime. (37:6, 7)

    Ecco, è altrettanto facile prestare attenzione alla parola di Cristo, che ti indicherà la diritta via per l’eterna felicità, come era facile ai nostri padri di prestare attenzione a questa bussola, che avrebbe indicato loro un corso diritto verso la terra promessa. Ed ora vi dico, non vi è forse una figura simbolica in questo? Poiché quanto sicuramente questo indicatore condusse i nostri padri verso la terra promessa, se seguivano la sua direzione, le parole di Cristo altresì ci condurranno attraverso ed oltre questa valle di lacrime, fino ad una ben migliore terra promessa, se noi ne seguiamo la direzione. (37:44, 45)

    E per tre giorni e tre notti fui nel più amaro dolore e nell’angoscia dell’anima e non ricevetti la remissione dei miei peccati, se non dopo aver supplicato la misericordia del Signore Gesù Cristo. Ma ecco, lo invocai e trovai la pace per la mia anima. (38:8)

    Non pregare come gli Zoramiti, poiché hai veduto che pregano per essere uditi dagli uomini e per essere lodati per la loro saggezza. Non dire: - O Dio, ti ringrazio di essere migliore dei nostri fratelli -, ma piuttosto: - O Signore, perdona la mia indegnità e ricordati misericordioso dei miei fratelli. - Sì, riconosci ognora la tua indegnità dinanzi a Dio. (38:13, 14)

    E ciò non è tutto, figlio mio. Tu hai fatto ciò che mi è stato il più doloroso. Hai infatti abbandonato il tuo ministero e sei partito per la terra di Siron, sulle frontiere dei Lamaniti, per seguire la cortigiana Isabella. Sì, essa ha turbato molti cuori, ma ciò non era una scusa per te, figlio mio. Avresti dovuto attenerti al ministero che ti era stato affidato. Non sai forse, o figlio mio, che tali cose sono un’abominazione agli occhi del Signore; sì, il più abominevole di tutti i peccati, salvo l’effusione del sangue innocente o il rinnegamento dello Spirito santo? (39-5)

    Ed ora vorrei alleviare un po’ la tua mente su questo argomento. Ecco, ti stupisci che tali cose siano già conosciute così in anticipo. Ma ti dico subito: forse che un’anima non è altrettanto preziosa a Dio in questo momento quanto lo sarà al momento della sua venuta? Non è forse altrettanto necessario che il piano della redenzione sia reso noto a questo popolo quanto ai suoi posteri? Non è forse altrettanto agevole per il Signore di mandare i suoi angeli ad annunciare queste buone novelle a noi quanto ai nostri figli o dopo il tempo della sua venuta? (39:17-19)

 

 
Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 34

Discussioni Simili

  1. A cosa servono le "trasmissioni di approfondimento " ?
    Di Watson nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-06-14, 12:14
  2. Leggereste il libro di Mormon per una o piu' gnocche?
    Di Segesto II nel forum Fondoscala
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 26-06-12, 15:41
  3. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-11-10, 10:34
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-04-07, 19:51
  5. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 05-04-05, 14:06

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •