User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Località
    Mein Reich ist in der Luft
    Messaggi
    11,094
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Lo strano tabù della stampa occidentale: mai parlar male di Israele

    Lo strano tabù della stampa occidentale: mai parlar male di Israele

    Non toccate Israele e tutto quel che gli ruota attorno: questo è il meccanismo cosciente o inconscio che presiede il mondo dell’informazione occidentale. Si possono fare molti esempi, non solo di deformazione o invenzione di fatti inesistenti – classica è la menzogna delle armi di distruzione di massa di Saddam, preludio-alibi alla guerra del marzo 2003 –, ma anche di censura o autocensura di tutte le notizie scomode che in qualche modo potrebbero – se solo citate – dare una immagine negativa del sionismo e dello Stato ebraico. Ne faccio uno solo, prima di passare al tema di questo mio breve intervento. Muore Cossiga, si dividono i commenti fra “un presidente controcorrente che ha svelato tanti segreti” e dall’altra parte “i segreti se li è portati nella tomba”, ma nessuno, a mo’ di prova o di eccezione, cita l’intervista al Corriere della sera del dicembre 2009, in cui l’ex Presidente sosteneva che l’11 settembre fu organizzato dalla Cia e dal Mossad. Ed ecco dunque il “caso” Ahmadinejad. Morto Saddam, è lui il nuovo nemico dei mass media occidentali a cui attribuire tutte le nefandezze del mondo, magari correggendo successivamente il tiro, ma con un trafiletto e non con titoli cubitali e soprattutto a “uso” compiuto della mala informazione. Il caso Neda col “sangue” al ketchup dei suoi “soccorritori”, il caso Sakineh con la certezza di una lapidazione che poi non c’è stata e con l’occultamento dell’accusa di omicidio, la questione nucleare con la richiesta assurda a Teheran di fornire le prove del non uso militare del progetto – ma è l’accusa a dover trovare la prova e non il contrario - , e poi i suoi discorsi in sede ONU. Quello di Ginevra a Durban II, una condanna forte del razzismo, e quello recentissimo alle Nazioni Unite, il 22 settembre scorso. Guardate i titoli del giornali del giorno dopo. Correggono al rialzo dello “scandalo”, il contenuto degli stessi articoli. Si parla ad esempio di Washington “furibonda” (Repubblica) contro il dato di fatto che Obama, lui, non ha proprio nessuna intenzione di andare alla guerra contro Teheran, perché sa che pagherebbe un prezzo politico-diplomatico enorme. Si parla anche di “provocazione” di Ahmadinejad.
    Provocazione? Che cosa ha mai detto il presidente iraniano alle Nazioni Unite due settimane fa? Ha affrontato in pratica sei temi: il capitalismo e il colonialismo sua espressione storica, di cui ha denunciato l’etica “egoista” e i mali che hanno procurato e stanno procurando all’umanità. Il problema palestinese, senza alcuna esternazione “strategica”, ma solo con la denuncia puntuale delle “case … riparo di donne e bambini” “quotidianamente distrutte” dagli occupanti “, della gente “privata di acqua, cibo e medicine in casa propria”, dei “crimini orribili … nelle guerre contro il Libano e a Gaza” e nell’attacco alla “flottiglia umanitaria, in palese disprezzo di tutte le norme internazionali”. Ancora: la questione della riforma dell’ONU - dal diritto di veto per pochi paesi, allo squilibrio del rapporto fra Assemblea generale e Consiglio di Sicurezza a vantaggio di quest’ultimo. E il nucleare, su cui Ahmadinejad ha ribadito il suo slogan “energia atomica per tutti, armi atomiche per nessuno”. Tutti temi e affermazioni su cui si discute e si deve discutere, ma non così ignote a assurde anche in Occidente, dalla tradizione comunista al nucleare europeo, dalla solidarietà di milioni di persone verso la Palestina, al nodo ONU, al centro dell’attenzione di tutte le cancellerie occidentali. Infine, l’11 settembre.
    Ahmadinejad non avanza certezze come Cossiga, ma ipotesi, fra le quali appunto quella di un coinvolgimento nell’attentato , in modo più o meno diretto, neppure di Israele, ma solo degli Stati Uniti. Uno scandalo? Uno scandalo, di fronte ai sondaggi USA che dicono che il 60-70% dei cittadini americani non crede alla versione ufficiale, e di fronte al segnale dello stesso Obama, la costruzione di una moschea sul Ground Zero? No, lo scandalo è il modo di informare sull’Iran, variante del modo di informare sul suo acerrimo nemico, Israele. C’è un link fra il Presidente Cossiga e il Presidente Ahmadinejad. Il primo è silenziato dalla censura-autocensura, il secondo è stracitato e stratitolato per le simili affermazioni sull’attentato alle Torri gemelle, colpa dell’Occidente più che dell’Islam. Un link apparentemente assurdo, fra il Presidente della Gladio e il Presidente dei Pasdaran, ma con un’identica conclusione: che si taccia o si parli, l’obbiettivo della “grande” informazione occidentale è quello di occultare la verità, oggi giornalistica, un domani – chissà – anche storica.
    * Professore ordinario di Storia delle Relazioni Internazionali, Università di Teramo Coordinatore del Master Enrico Mattei in Vicino e Medio Oriente


    Lo strano tabù della stampa occidentale: mai parlar male di Israele, Claudio Moffa*
    ████████

    ████████

    Gli umori corrodono il marmo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Roma caput mundi
    Data Registrazione
    17 Dec 2010
    Messaggi
    2,243
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Lo strano tabù della stampa occidentale: mai parlar male di Israele

    La stampa occidentale è al 100% controllata dalla lobby pro-israeliana.

    Televisioni e quotidiani a grande tiratura sono schierati al lato della politica genocida dello stato israeliano.

    Giornalisti e direttori dipendono dalle veline pro-Israele che sono abitualmente sparse dagli agit-prop pro-Sion.

    Questa situazione è particolarmente evidente nei paesi dove piu' forte è l'elemento ebraico (Francia, Gran Bretagna) ma anche dove questo è minore (come in Italia dove hanno assicurato dalla loro l'appoggio di tutto il mondo politico e culturale).

  3. #3
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Lo strano tabù della stampa occidentale: mai parlar male di Israele

    I giornali sono TUTTI pro sionismo,dalla Reppublica(spacciata da certi merdoni deliranti per filopalestinese)con le sue continue denunce di "antisemitismo" al Giornale(che arrivò addirittura a scrivere che l'entità sionista fece bene a sparare sui pacifisti).
    Una volta presi in mano l'Espresso e lessi della condanna di Garaudy per aver negato il sacro e immutabile,il giornalista che firmò l'articolo scrisse testuali parole "ben fatto!".
    Lasciamo perdere poi le innumerevoli balle sull'Iran targate Repubblica e Corsera come quella sulle fasce gialle imposte agli ebrei(Repubblica però pubblicò anche la smentita).
    Ciò nonostante alcuni merdoloni parlano di stampa schierata contro l'entità sionista..mah!
    Ultima modifica di Nazionalistaeuropeo; 14-01-11 alle 16:10

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2010
    Messaggi
    1,609
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Lo strano tabù della stampa occidentale: mai parlar male di Israele

    Citazione Originariamente Scritto da Nazionalistaeuropeo Visualizza Messaggio
    I giornali sono TUTTI pro sionismo,dalla Reppublica(spacciata da certi merdoni deliranti per filopalestinese)con le sue continue denunce di "antisemitismo" al Giornale(che arrivò addirittura a scrivere che l'entità sionista fece bene a sparare sui pacifisti).
    Una volta presi in mano l'Espresso e lessi della condanna di Garaudy per aver negato il sacro e immutabile,il giornalista che firmò l'articolo scrisse testuali parole "ben fatto!".
    Lasciamo perdere poi le innumerevoli balle sull'Iran targate Repubblica e Corsera come quella sulle fasce gialle imposte agli ebrei(Repubblica però pubblicò anche la smentita).
    Ciò nonostante alcuni merdoloni parlano di stampa schierata contro l'entità sionista..mah!


    La Repubblica è un quotidiano di De Benedetti e non perde tempo quando c'è da attaccare veri o presunti "antisemiti".

    Se noti tutti, e ripeto tutti, i quotidiani quando c'è da attaccare l'Iran, Hamas, Hezbollah, la Siria, la Corea del Nord sono schierati dalla stessa identica parte: con l'America e Israele.

    La stampa è completamente asservita a USraele. :giagia:
    “Non vi è socialismo senza nazionalizzazione e socializzazione delle industrie” STANIS RUINAS

  5. #5
    iperboreo
    Data Registrazione
    13 Jan 2011
    Messaggi
    64
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Lo strano tabù della stampa occidentale: mai parlar male di Israele

    La stampa al soldo di sion dipinge le nazioni libere e sovrane dal potere u$a come "stati canaglia" mentre lo stato sionista non viene assolutamente criticato per le sue politiche razziste ed espansionistiche ai danni dei popoli arabi.

  6. #6
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Lo strano tabù della stampa occidentale: mai parlar male di Israele

    Citazione Originariamente Scritto da stanis ruinas Visualizza Messaggio
    La Repubblica è un quotidiano di De Benedetti e non perde tempo quando c'è da attaccare veri o presunti "antisemiti".

    Se noti tutti, e ripeto tutti, i quotidiani quando c'è da attaccare l'Iran, Hamas, Hezbollah, la Siria, la Corea del Nord sono schierati dalla stessa identica parte: con l'America e Israele.

    La stampa è completamente asservita a USraele. :giagia:
    Vero.

 

 

Discussioni Simili

  1. Per parlar male anche del PDL...!
    Di Zorro nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 111
    Ultimo Messaggio: 22-05-12, 19:36
  2. Non parlar male dei preti pedofili o ALFANO si incacchia
    Di NAZIONALITALICO nel forum Destra Radicale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 02-04-10, 19:34
  3. E voi continuate a parlar male di Calderoli
    Di furbo nel forum Padania!
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 15-05-07, 11:30
  4. Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 07-07-05, 00:46
  5. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 23-05-04, 01:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226