User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 36
  1. #1
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    47,345
     Likes dati
    163,230
     Like avuti
    20,674
    Mentioned
    943 Post(s)
    Tagged
    32 Thread(s)

    Predefinito e ora chiedete scusa in ginocchio all'AVVOCATO DEL POPOLO l Professor Giuseppe Conte!

    Consulta, Conte non ha usurpato i poteri del Parlamento usando i Dpcm nella gestione del Covid

    ROMA - L'ex premier Giuseppe Conte non ha violato le regole, né ha infranto la Costituzione, quando, in piena pandemia, ha utilizzato lo strumento dei Dpcm, i decreti del presidente del Consiglio dei ministri, per affrontare la drammatica emergenza di quei giorni. Dietro quei Dpcm c'erano i decreti legge dello stesso governo che consentivano proprio al premier di intervenire con misure adatte a contenere il diffondersi del virus. E questo non si può considerare come un atto di natura incostituzionale perché il premier, attraverso i decreti legge, non ha ottenuto una delega legislativa che ne sostituiva i poteri, ma ha semplicemente tradotto in norme, ha attuato, le linee guida dei decreti.

    Dopo la sentenza firmata dal giudice costituzionale Augusto Barbera, del gennaio di quest'anno, che bocciava la legge della Valle D'Aosta meno restrittiva in materia di Covid di quelle del governo, è un'altra toga della Corte, Stefano Petitti, a scrivere una nuova decisione che fissa ulteriori paletti nell'intricato rapporto tra poteri del governo, decreti legge e Dpcm. Altre ce ne saranno dopo questa, ma intanto un ulteriore punto fermo è stato messo, rispetto alla campagna condotta da tanti giuristi convinti che dietro i Dpcm ci fosse una forzatura costituzionale.Petitti invece non rileva che impropriamente, e quindi fuori dagli articoli della Costituzione, ci sia stata - come invece sostiene il giudice di pace di Frosinone che si è rivolte alla Corte - una violazione, in quanto i due decreti legge della primavera 2020, nel momento più caldo dell'esplosione della pandemia, avrebbero affidato al premier in carica, a Conte, una funzione legislativa in aperto contrasto con gli articoli 76, 77 e 78 della Costituzione, che, in sequenza, fissano il rapporto stretto tra governo e Parlamento nella gestione della legislazione d'urgenza.

    Ma perché il giudice di pace di Frosinone si rivolge alla Consulta? Nelle sue mani c'è il caso di un cittadino che durante il Covid si vede infliggere una multa da 400 euro perché è uscito dalla sua abitazione quando ciò era vietato in pieno lockdown. E qui, secondo la Consulta sbagliando, il giudice di pace individua la forzatura costituzionale di un decreto legge che consente al presidente del Consiglio di agire attraverso i Dpcm.
    Una querelle che è andata avanti per tutto il periodo in cui Conte è stato premier nei mesi terribili del Covid. Ma adesso la Corte fa ordine. Innanzitutto, come prima cosa, ha dichiarato inammissibile (e quindi non è entrata nel merito) la censura del giudice di pace sul primo decreto legge - il numero 6 - approvato per il Covid perché, da un punto di vista temporale, non si applicava al caso concreto. Quanto al decreto successivo, il numero 19, la Consulta ha dichiarato non fondate le critiche del giudice di pace perché - come si legge nella nota dell'ufficio stampa che anticipa la decisione della Corte in attesa del deposito delle motivazioni - "al presidente del Consiglio non è stata attribuita altro che la funzione attuativa del decreto legge, da esercitare mediante atti di natura amministrativa". Per dirla in modo semplice, stante l'emergenza Covid, il decreto, poi convertito in legge, consentiva al premier di firmare dei Dpcm per attuare le precise prescrizioni per contenere la pandemia".
    https://www.repubblica.it/politica/2...nto-319126277/
    "Una vecchia barzelletta sovietica, diceva, cos’è il deviazionismo? È andare dritti quando la linea va a zig zag. Ecco, io sono un deviazionista"

  2. #2
    Eurofobo/mainstreamofobo
    Data Registrazione
    08 Sep 2017
    Messaggi
    21,275
     Likes dati
    94,961
     Like avuti
    10,143
    Mentioned
    250 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: e ora chiedete scusa in ginocchio all'AVVOCATO DEL POPOLO l Professor Giuseppe Co

    Citazione Originariamente Scritto da amaryllide Visualizza Messaggio
    e ora chiedete scusa in ginocchio all'AVVOCATO DEL POPOLO l Professor Giuseppe Conte!
    No.
    L'unione europea, il pd ed i 5s devono schiantare!

    Agli euradical snob antifà che danno del lei per sottolineare la loro distanza dal ceto del popolino rispondo con un voi (come si usava quando c'era LVI) così imparano.

  3. #3
    Forumista a tempo perso
    Data Registrazione
    27 Jan 2019
    Località
    Qua e là
    Messaggi
    4,727
     Likes dati
    2,936
     Like avuti
    2,371
    Mentioned
    111 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: e ora chiedete scusa in ginocchio all'AVVOCATO DEL POPOLO l Professor Giuseppe Co

    All'avvocato de sta' cippa.

  4. #4
    La grande equalizzatrice.
    Data Registrazione
    09 Dec 2017
    Località
    Como
    Messaggi
    6,980
     Likes dati
    1
     Like avuti
    4,038
    Mentioned
    82 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: e ora chiedete scusa in ginocchio all'AVVOCATO DEL POPOLO l Professor Giuseppe Co

    L’op ha redatto il tutto con il cazzo in mano (ad almeno 9k hertz (a proposito : si consigliano applicazioni di Foille in crema per l’aftermath).

    In breve : pagate i 400 prod€uri, untori del cazzo ! Il lockdown prossimo venturo sará colpa vostra (e dell’Italia che ha vinto gli Europei, dei napuli che sono scesi in piazza alla morte di Marado’ (poracci, lol) l, e… e…)

  5. #5
    Viva l'Italia
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    90,965
     Likes dati
    1,885
     Like avuti
    8,249
    Mentioned
    359 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    19

    Predefinito E la Cassazione conferma legittimità DCPM.

    Ieri la suprema corte si è pronunciata sul ricorso di un giudice di pace contro alcuni DCPM dello scorso anno ritenendoli legittimi:
    "In attesa del deposito della sentenza, l'Ufficio stampa fa sapere che la Corte ha ritenuto inammissibili le censure al Dl n. 6, perché non applicabile al caso concreto. Ha poi giudicato non fondate le questioni relative al Dl n. 19, poiché al Presidente del Consiglio non è stata attribuita altro che la funzione attuativa del decreto legge, da esercitare mediante atti di natura amministrativa."

    Infatti è stato il parlamento a delegare al presidente del consiglio il compito di attuare normative atte al contenimento della pandemia.
    Va detto che non è la prima volta che la suprema Corte dichiara non di sua competenza la questione DcPM in quanto atto amministrativo.
    https://ntplusdiritto.ilsole24ore.co...lative-AExeazk
    Il sonno della ragione genera mostri.


    Divergevano due strade in un bosco, ed io...io presi la meno battuta, e di qui tutta la differenza è venuta.

  6. #6
    cittadina del mondo
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    104,397
     Likes dati
    8,555
     Like avuti
    23,442
    Mentioned
    617 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito Re: E la Cassazione conferma legittimità DCPM.

    L’utilizzo da parte di Giuseppe Conte dello strumento dei Dpcm durante la prime ondate della pandemia è stato legittimo. Lo ha stabilito la Consulta: «La Corte Costituzionale ha ritenuto legittima l'adozione di misure urgenti attraverso i Decreti del presidente del Consiglio (Dpcm), da parte dell'allora premier Giuseppe Conte, per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica causata dal Covid 19»
    La saggezza popolare suggerisce agli utenti di evitare di nutrire i troll e di resistere alla tentazione di rispondere. Rispondere a un troll porta inevitabilmente la discussione fuori tema e fornisce al troll l'attenzione di cui ha bisogno.

  7. #7
    Qvia Mvlti Svmvs
    Data Registrazione
    24 Apr 2019
    Località
    Grande Reset
    Messaggi
    16,055
     Likes dati
    7,655
     Like avuti
    7,810
    Mentioned
    130 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: e ora chiedete scusa in ginocchio all'AVVOCATO DEL POPOLO l Professor Giuseppe Co

    Addio giuseppi, grazie Matteo!

  8. #8
    Peace & Love
    Data Registrazione
    23 Oct 2010
    Località
    Alla Galeazza
    Messaggi
    16,990
     Likes dati
    2,604
     Like avuti
    6,135
    Mentioned
    424 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: e ora chiedete scusa in ginocchio all'AVVOCATO DEL POPOLO l Professor Giuseppe Co



    Non si è mai troppo vecchi per imparare, non si è mai troppo giovani per insegnare...il problema e' farsene una ragione....!!

  9. #9
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    79,392
     Likes dati
    11,284
     Like avuti
    16,031
    Mentioned
    1352 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: e ora chiedete scusa in ginocchio all'AVVOCATO DEL POPOLO l Professor Giuseppe Co

    Citazione Originariamente Scritto da amaryllide Visualizza Messaggio
    Consulta, Conte non ha usurpato i poteri del Parlamento usando i Dpcm nella gestione del Covid

    ROMA - L'ex premier Giuseppe Conte non ha violato le regole, né ha infranto la Costituzione, quando, in piena pandemia, ha utilizzato lo strumento dei Dpcm, i decreti del presidente del Consiglio dei ministri, per affrontare la drammatica emergenza di quei giorni. Dietro quei Dpcm c'erano i decreti legge dello stesso governo che consentivano proprio al premier di intervenire con misure adatte a contenere il diffondersi del virus. E questo non si può considerare come un atto di natura incostituzionale perché il premier, attraverso i decreti legge, non ha ottenuto una delega legislativa che ne sostituiva i poteri, ma ha semplicemente tradotto in norme, ha attuato, le linee guida dei decreti.

    Dopo la sentenza firmata dal giudice costituzionale Augusto Barbera, del gennaio di quest'anno, che bocciava la legge della Valle D'Aosta meno restrittiva in materia di Covid di quelle del governo, è un'altra toga della Corte, Stefano Petitti, a scrivere una nuova decisione che fissa ulteriori paletti nell'intricato rapporto tra poteri del governo, decreti legge e Dpcm. Altre ce ne saranno dopo questa, ma intanto un ulteriore punto fermo è stato messo, rispetto alla campagna condotta da tanti giuristi convinti che dietro i Dpcm ci fosse una forzatura costituzionale.Petitti invece non rileva che impropriamente, e quindi fuori dagli articoli della Costituzione, ci sia stata - come invece sostiene il giudice di pace di Frosinone che si è rivolte alla Corte - una violazione, in quanto i due decreti legge della primavera 2020, nel momento più caldo dell'esplosione della pandemia, avrebbero affidato al premier in carica, a Conte, una funzione legislativa in aperto contrasto con gli articoli 76, 77 e 78 della Costituzione, che, in sequenza, fissano il rapporto stretto tra governo e Parlamento nella gestione della legislazione d'urgenza.

    Ma perché il giudice di pace di Frosinone si rivolge alla Consulta? Nelle sue mani c'è il caso di un cittadino che durante il Covid si vede infliggere una multa da 400 euro perché è uscito dalla sua abitazione quando ciò era vietato in pieno lockdown. E qui, secondo la Consulta sbagliando, il giudice di pace individua la forzatura costituzionale di un decreto legge che consente al presidente del Consiglio di agire attraverso i Dpcm.
    Una querelle che è andata avanti per tutto il periodo in cui Conte è stato premier nei mesi terribili del Covid. Ma adesso la Corte fa ordine. Innanzitutto, come prima cosa, ha dichiarato inammissibile (e quindi non è entrata nel merito) la censura del giudice di pace sul primo decreto legge - il numero 6 - approvato per il Covid perché, da un punto di vista temporale, non si applicava al caso concreto. Quanto al decreto successivo, il numero 19, la Consulta ha dichiarato non fondate le critiche del giudice di pace perché - come si legge nella nota dell'ufficio stampa che anticipa la decisione della Corte in attesa del deposito delle motivazioni - "al presidente del Consiglio non è stata attribuita altro che la funzione attuativa del decreto legge, da esercitare mediante atti di natura amministrativa". Per dirla in modo semplice, stante l'emergenza Covid, il decreto, poi convertito in legge, consentiva al premier di firmare dei Dpcm per attuare le precise prescrizioni per contenere la pandemia".
    https://www.repubblica.it/politica/2...nto-319126277/
    Vedova Conte bis, guarda che Conte non è mica colpevole per avere abusato dei DPCM, che erano giusti e in linea con quelli di tutti i paesi europei, è caduto per motivi politici

  10. #10
    Viva l'Italia
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    90,965
     Likes dati
    1,885
     Like avuti
    8,249
    Mentioned
    359 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    19

    Predefinito Re: E la Cassazione conferma legittimità DCPM.

    A parte i soliti noti nessuno aveva dubbi.

    Ora facciano pure il referendum. Che ridiamo.
    Il sonno della ragione genera mostri.


    Divergevano due strade in un bosco, ed io...io presi la meno battuta, e di qui tutta la differenza è venuta.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 05-09-19, 22:06
  2. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 15-06-18, 13:42
  3. SE CI CHIEDETE SCUSA IN GINOCCHIO !!!! la ripresa passa da qui.......
    Di anticomunista nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 117
    Ultimo Messaggio: 18-08-14, 08:34
  4. E Ora Chiedete Scusa A Erba
    Di hidetoshi777 nel forum Fondoscala
    Risposte: 74
    Ultimo Messaggio: 04-12-07, 18:20
  5. Chiedete scusa!
    Di Come no! nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 12-08-04, 13:32

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •