User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    07 Aug 2010
    Messaggi
    636
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito GLI EBREI CONTROLLANO HOLLYWOOD

    GLI EBREI DOMINANO TOTALMENTE HOLLYWOOD




    FONTE: LOS ANGELES TIMES
    NEL SEGUENTE ARTICOLO L'EBREO JOEL STEIN VANTA IL DOMINIO EBRAICO DI HOLLYWOOD E SI AUGURA CHE GLI EBREI CONTINUINO A DOMINARE I TUTTE LE PIU' IMPORTANTI POSIZIONI DI POTERE IN AMERICA

    Who runs Hollywood? C'mon - Los Angeles Times
    (...)
    Jews totally run Hollywood.

    (...)
    President Peter Chernin (Jewish), Paramount Pictures Chairman Brad Grey (Jewish), Walt Disney Co. Chief Executive Robert Iger (Jewish), Sony Pictures Chairman Michael Lynton (surprise, Dutch Jew), Warner Bros. Chairman Barry Meyer (Jewish), CBS Corp. Chief Executive Leslie Moonves (so Jewish his great uncle was the first prime minister of Israel), MGM Chairman Harry Sloan (Jewish) and NBC Universal Chief Executive Jeff Zucker (mega-Jewish).
    (...)
    The person they were yelling at in that ad was SAG President Alan Rosenberg (take a guess). The scathing rebuttal to the ad was written by entertainment super-agent Ari Emanuel (Jew with Israeli parents)
    (...)
    PAGE 2: Who runs Hollywood? C'mon - Page 2 - Los Angeles Times
    But I don't care if Americans think we're running the news media, Hollywood, Wall Street or the government. I just care that we get to keep running them.






    RIASSUNTO DELL'ARTICOLO:
    Nella prima parte l'ebreo stein elenca fiero tutti gli ebrei che hanno occupato hollywood, e alla fine dell'articolo scrive che a lui non interessa cosa pensino gli americani del dominio ebraico su hollywood su wall street o sul governo, a lui interessa solo che gli ebrei continuino a dominare tutto questo!!!
    Ultima modifica di Identitario; 10-10-10 alle 16:44

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: GLI EBREI CONTROLLANO HOLLYWOOD

    Los angeles time antisemita!

  3. #3
    Avamposto
    Ospite

    Predefinito Rif: GLI EBREI CONTROLLANO HOLLYWOOD

    Grazie Identitario per le sempre interessanti informazioni anche se su Hoolyjud c'era già questo 3d aperto:


    http://forum.politicainrete.net/soci...hollywood.html



    Comunque lasciamo anche questo, nessun problema!

  4. #4
    Forumista
    Data Registrazione
    07 Aug 2010
    Messaggi
    636
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: GLI EBREI CONTROLLANO HOLLYWOOD

    Citazione Originariamente Scritto da Nazionalistaeuropeo Visualizza Messaggio
    Los angeles time antisemita!
    certo che no :sofico:

    se quando dici tali ovvietà accompagnando il tutto con un elogio alla superiorità e alle grandi capacità del popolo ebraico non sei certamente un "anti-semita" :sofico: come viene fatto qui: http://www.loccidentale.it/autore/da...ebraico.009635


    gli ebrei adorano l'adulazione e adorano vantarsi del loro potere, dimenticando di dire come lo hanno ottenuto, applicando razzismo contro i non-ebrei proprio come fanno in palestina!


    infatti nel 1994 sulla rivista inglese The Spectator si fece notare questa occupazione ebraica, ma la rivista fu subito tacciata di antisemitismo:

    http://archiviostorico.corriere.it/1...11088258.shtml
    (...)
    Hollywood in mano a una volgare e venale combriccola di Shylock parvenu e senza scrupoli, che danno lavoro esclusivamente a chi e' ebreo, discriminano tutti gli altri e hanno creato una struttura di potere feudale e professionalmente incestuosa? Le incredibili accuse, lanciate in un lungo articolo della rivista inglese The Spectator, hanno creato un terremoto nella Mecca del cinema alla vigilia delle consultazioni elettorali e sono in molti a credere che il loro tempismo non sia affatto casuale. "L' antisemitismo viscerale dell' articolo segue la dialettica cara a Goebbels e ai nazisti:sofico:. punta il dito Neil Sandberg, ex capo dell' American Jewish Committee .. A chi fa comodo riesumare proprio adesso questi odiosi stereotipi?". L' articolo in questione, intitolato "Kings of the deal", afferma che gli ebrei "governano il Nuovo Establishment e il loro portavoce ufficiale e' il New York Times"; che "hanno creato una cultura odiosa e soffocante che nega l' accesso ai non ebrei";
    (...)
    Ultima modifica di Identitario; 10-10-10 alle 16:41

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    07 Aug 2010
    Messaggi
    636
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: GLI EBREI CONTROLLANO HOLLYWOOD

    Citazione Originariamente Scritto da Avamposto Visualizza Messaggio
    Grazie Identitario per le sempre interessanti informazioni anche se su Hoolyjud c'era già questo 3d aperto:


    http://forum.politicainrete.net/soci...hollywood.html



    Comunque lasciamo anche questo, nessun problema!

    repetita iuvant!!

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,354
    Mentioned
    128 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: GLI EBREI CONTROLLANO HOLLYWOOD

    Adesso che stan mandando nelle sale il nuovo capitan amerika , un fotticervello totale , temo , questi articoli sono utili balsami .
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    4,267
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Rif: GLI EBREI CONTROLLANO HOLLYWOOD

    GLI EBREI TALMUDISTI E CABALISTI CONTROLLANO HOLLYWOOD E A LORO QUALUNQUE PERVERSIONE VIENE PERMESSA...
    "Pedofilia", stupri, cannibalismo, riti satanici ed altre "usanze" secondo i mass-media evidentemente sono giustificabili se li praticano ad Hollywood o nei circoli massonico-mondialisti e finanziari di alto grado, là i colpevoli restano impuniti e quasi nessuno grida allo scandalo; l'importante è che non siano preti...Se invece sono membri del "clero cattolico" o presunto tale - il quale è stato volutamente e completamente infiltrato da modernisti massonizzanti e da pervertiti omosessuali, soprattutto grazie al sommo impostore pseudo-papa Montini/"Paolo VI" - allora si strumentalizza lo scandalo per denigrare la Chiesa Cattolica!!
    Senza neanche sottolineare che la setta vaticano-secondista che usurpa il Trono Petrino ed i Palazzi Romani dal "Concilio Vaticano II" in poi NON è la Santa Romana Chiesa, bensì la sua contraffazione anti-cattolica scimmiesca!!
    Pazzesco comunque è che i ricconi sovversivi di Hollywood - oltre a fare film per avallare qualunque dissoluzione morale e spirituale al punto di infrangere l'ultimo tabù, lo stupro pedofilo - in realtà le peggiori perversioni, oltre a mostrarle in video come fiction, le pratichino!!
    Quanto è ebrea Hollywood? Tantissimo!! Ma quello non basta, c'è ancora di peggio: i suoi vertici e le sue stars - oltre alle solite perversioni ed ai soliti vizi - praticano persino sacrifici umani, cannibalismo e rituali satanici a quanto pare!!
    Hollywood è tornata all'assalto con l'accusa di "antisemitismo" tanti anni dopo il film "The Passion" (dovrebbe uscire anche il seguito, ammesso e non concesso che glielo permetteranno!!); inquisizione cabalistico-hollywoodiana di nuovo contro Mel Gibson...
    Mel Gibson per quanto umanamente peccatore è un fervente cattolico - e suo padre Hutton (Peekskill, 26 agosto 1918 – Thousand Oaks, 11 maggio 2020...R.I.P.), “sedevacantista” dichiarato da vari decenni e da poco defunto, lo era ancora di più! – che ha denunciato pubblicamente i sacrifici umani di bambini ed i rituali satanisti praticati dai vertici mondialisti ed hollywoodiani:





    https://www.agerecontra.it/2020/06/m...i-e-demoniaci/
    «Mel Gibson punta il dito: a Hollywood rituali orridi e demoniaci 17 GIUGNO 2020

    L’attore americano Mel Gibson ha rilasciato interviste a dir poco sconcertanti che gettano uno squarcio di luce sul marciume di un sistema corrotto e decadente come quello dello star system hollywoodiano. Intriso di corruzione e perversione.
    Gibson racconta di una macchina in cui l’arrivismo a ogni costo, compreso quello di accettare proposte inquietanti, è la regola. Tutti sanno che per aderire a questo sistema e ottenere il successo bisogna vendersi, in senso che si dubita essere solamente figurato, l’anima al diavolo. Partecipando a pratiche immonde e orribili, che introducono in un sistema dove si finisce anche per essere continuamente ricattati e controllati.
    Le parole di Mel Gibson sullo star system americano
    Un sistema che va ben oltre il cinema ma che arriva fino agli altri settori della cultura, dell’industria, spesso della politica. Non è un caso che gran parte dei proprietari di marchi del settore cinematografico detengano anche le case di produzioni musicali.
    E abbiano interesse a veicolare certi messaggi distorti, intrisi di sentimenti perversi e di simbologie inquietanti e diaboliche. Basta accendere un canale di video musicali a rotazione e aspettare i prodotti del sistema americano per rendersene conto. Mel Gibson ha spiegato che correva l’anno duemila quando venne introdotto in questo torbido “giro“.
    Il sistema della pedofilia dietro le luci del grande schermo
    Il suo linguaggio è intriso, purtroppo, di riferimenti di tipo esoterico. Si tratta del mondo da cui è emerso lo scandalo legato a una figura come quella di Harvey Weinstein. L’ex produttore cinematografico statunitense condannato a 23 anni per reiterati e continui abusi sessuali sulle giovani attrici che volevano essere introdotte in questo “sistema”.
    Purtoppo, però, pare che quasi tutti gli attori del mondo di Hollywood, in un modo o nell’altro, abbiano a che fare con questo mondo. Lo denunciò in passato il regista Stanley Kubrick direttamente in uno dei suoi film, Eyes wide Shut.
    Le pratiche immonde di cui parla Mel Gibson
    Un’altra pratica di cui parla Mel Gibson è quella della programmazione mentale. Gibson afferma, stando a quanto riportato dal giornale online americano www.smilecelebs.com e da quello britannico www.neonnettle.com, che “gli studi di Hollywood sono intrisi di sangue di bambini innocenti, il consumo di ‘baby blood’ è così popolare a Hollywood che funziona fondamentalmente come una valuta a sé stante”.
    Le élites di Hollywood sono cioè, secondo le parole di Gibson riportate dalle testate anglosassoni e riprese da numerosi blog indipendenti, “un nemico dell’umanità che agisce continuamente in contrasto con i nostri migliori interessi infrangendo ogni tabù dato da Dio all’uomo, inclusa la santità dei bambini”.
    L’orrido del sistema hollywoodiano: calunnie o realtà esoterica?
    Mel Gibson, passato alle cronache per un periodo in cui ha cominciato a sparare a zero sul mondo delle élite hollywoodiane mettendo in piazza molte delle verità che hanno caratterizzato la sua carriera di attore famoso, depositate nel fondo della sua coscienza, avrebbe perciò parlato esplicitamente di “pedofili”.
    Le affermazioni di Gibson riportate da questi siti sono raccapriccianti. Si parla del sangue dei bambini come della “valuta più preziosa”, parla di élite dell’industria che “banchetta con il sangue di bambini innocenti”. Che i protagonisti del mondo del cinema “ottengono i loro calci dalla distruzione del santuario dei bambini” mentre “prosperano nel rompere ogni tabù donato da Dio conosciuto all’uomo”.
    Il gioco delle élite di distruggere le persone
    “Distruggere la vita delle persone è solo un gioco per loro: più dolore possono causare, migliore è il brivido”, afferma, spiegando che questi “si dilettano con il dolore e la paura” dei bambini, e che “più giovane, meglio è”.
    “Queste persone seguono la propria religione e la usano come guida morale. Non è il tipo di insegnamenti religiosi di cui la gente avrebbe mai sentito parlare. Eseguono rituali sacri malati e totalmente in contrasto con il tessuto morale che lega la maggior parte degli americani patriottici”.
    Le parole terrificanti di Mel Gibson
    Le parole di Gibson sono terrificanti, e continuano con esempi e elementi che fanno accapponare la pelle. “È difficile da capire, lo so, e mi dispiace di essere io a romperti questo, ma Hollywood è un anello pedofilo istituzionalizzato”, ha continuato Gibson.
    “Usano e abusano dei bambini per le loro convinzioni spirituali malate, se puoi anche chiamarle così. Non lo capisco completamente da solo, ma raccolgono questi bambini per la loro energia e banchettano con il loro sangue“, dice.
    I giochi perversi sui bambini: intervenga la giustizia!
    “Più il bambino è innocente, più sono terrorizzati, più prosperano su di esso”, ha detto la stella di Braveheart. “I riferimenti alla pedofilia e al cannibalismo sono sempre stati lì, ma per anni sono enigmatici o simbolici”, ha affermato ancora.
    “Sono stato introdotto a queste pratiche nei primi anni 2000 e sono stato minacciato con gravi ripercussioni se dovessi mai parlare. E non intendo solo la mia carriera, intendo la mia vita era minacciata, la vita della mia famiglia sarebbe in pericolo. Ora posso parlarne solo perché quelle persone, quei dirigenti del settore, ora sono tutti morti”, è un altra delle accuse dell’attore americano.
    Dietro le pratiche esoteriche, pedofilia e cannibalismo
    “Vedono il sangue di un bambino abusato sessualmente come il premio finale e affermano che è altamente arricchito”. Secondo Gibson, questa raccapricciante perversione non rappresenta solamente una moda, ma una cultura profondamente radicata a Hollywood per generazioni ed è qualcosa di popolare tra uomini e donne.
    “Questa non è una novità e si svolge da prima ancora che Hollywood fosse fondata. Se cerchi questo fenomeno, ti troverai in agguato nell’ombra di ogni epoca oscura della storia.
    Oscure pratiche utilizzate dalle società segrete per centinaia di anni
    Queste oscure pratiche multidimensionali occulte sono state utilizzate nelle società segrete per centinaia di anni. Hollywood viene utilizzata per la programmazione sociale e il controllo mentale e il loro messaggio viene proiettato nella psiche del popolo americano, ovunque”.
    Le parole attribuite all’attore americano e riportate da questi giornali non sono state mai pubblicate da grandi testate internazionali. Se ci fossero riscontri di tutto questo, persone di buon senso, polizia, uomini di giustizia dovrebbero mettere fine in un solo istante a tutto questo scempio che grida al cospetto di Dio.
    Evidentemente, non esistono prove di tutto questo, e umanamente si spera che tutto questo sia in qualche modo alterato dall’autore. Altrimenti, l’umanità dovrebbe essere messa al corrente di questo scandalo che segnerebbe in maniera altamente negativa la nostra epoca.
    Giovanni Bernardi
    fonte: www.neonnettle.com DA
    Mel Gibson punta il dito: a Hollywood rituali orridi e demoniaci»
    https://www.lalucedimaria.it/mel-gib...i-e-demoniaci/



    https://www.dettiescritti.com/politi...e-non-esplode/


    https://musicaeanima.com/2017/12/17/...o-star-system/





    A conferma di quanto detto da Mel Gibson sui sacrifici umani ed i riti satanici praticati dalle contro-élite cinematografiche, politiche e finanziarie massoniche e mondialiste, v. pure qui (le storie inquietanti di ex-massoni come Cesare Ghinelli, Juhani Julin, Ronald Bernard, ecc. Fondamentali sul tema anche il libro "Ero massone" di Maurice Caillet e "Gli Adelphi della Dissoluzione. Strategie culturali del potere iniziatico" di Maurizio Blondet, ristampato da "EFFEDIEFFE"):





    https://www.agerecontra.it/2015/02/e...soni-e-satana/
    "Juhani Julin, l’uomo che viene intervistato durante questo programma andato in onda sulla televisione finlandese TV7 è un ex massone del 33° grado, perchè lui racconta che essendosi convertito a Cristo ha rigettato la Massoneria. Da quello che ho potuto capire dai sottotitoli in lingua inglese, dovrebbe far parte della Chiesa Evangelica Luterana Finlandese.
    Questa sua testimonianza è molto importante perchè conferma che il dio che i Massoni adorano e servono (che essi chiamano ‘Il Grande Architetto dell’Universo’ abbreviato con G.A.D.U.) è Satana. Infatti lui dice che quando uno arriva al 33° grado ‘gli viene rivelato che il vero Dio dei massoni è Lucifero’, e difatti chiama i massoni ‘adoratori di Satana’
    Julin, dopo che è uscito dalla Massoneria, ha cominciato ad avvertire i massoni che colui che essi adorano nei loro templi massonici è Satana e li ha esortati a convertirsi a Cristo.
    Julin dice pure che in Finlandia in seno alla Chiesa ci sono diversi massoni, e dopo avere interpellato Kari Mäkinen, che è l’arcivescovo della Chiesa Evangelica Luterana Finlandese, sulla posizione della Chiesa in merito alla Massoneria, quest’ultimo si è rifiutato di rispondergli! E siccome costui si è rifiutato fino ad ora di rispondere, Julin ritiene che questo suo silenzio risulterà dannoso per la Chiesa e per lo stesso Mäkinen.
    Ultima cosa, ma non meno importante, Juhani Julin è morto pochi giorni dopo avere rilasciato questa intervista pubblica contro la Massoneria, rivelando uno dei più importanti segreti di questa diabolica istituzione! ‘Una morte molto strana’ per alcuni. Chi ha orecchi da udire, oda".


    le ultime rivelazioni di un 33º grado finlandese
    "titolo le ultime rivelazioni di un 33º grado finlandese a cura di Losai.eu postato: 6 giugno 2015.
    Quanto segue è una storia vera. Se il lettore ha una buona conoscenza della lingua inglese, potrà ascoltare direttamente la testimonianza in due parti di Julin cliccando qui e qui. Per tutti gli altri, riassumiamo quanto emerge dai video.
    Massone finlandese fin dal 1991, Juhani Julin decide di uscire dalla Massoneria dopo ben sedici anni di appartenenza. Una volta uscito, racconta la sua storia in un'intervista al canale televisivo finlandese TV7. Quello che segue è un riassunto di questa intervista.
    Nella Massoneria finlandese vi sono 33 Gradi, fondati sui cosiddetti «segreti massonici». In questo modo, ogni massone conosce solo i segreti del proprio Grado e dei Gradi inferiori. Per questo motivo il massone non comprende molto all'inizio, ma scopre pian piano le dottrine segrete, avanzando di Grado. Fu proprio la sua curiosità di scoprire questi «segreti» che lo spinse ad accettare la proposta di un suo caro amico, e così, nel 1991, viene iniziato.
    «Ad ogni Grado fai un giuramento, e fai questi giuramenti senza sapere su cosa stai giurando». L'ex massone si lamenta dell'ambiguità del G\A\D\U\ (il «Grande Architetto Dell'Universo», la divinità di cui si parla nei rituali massonici). Moltissimi massoni sono infatti tratti in inganno dalla Bibbia presente in Loggia e dalle continue rassicurazioni dei fratelli circa la genuinità e l'eticità della Massoneria. «La Massoneria volutamente trae in inganno i membri dei Gradi più bassi e le persone esterne all'organizzazione».
    Julin afferma che essa mescola verità e menzogne allo scopo di confondere e apparire innocua. Proprio per questo motivo invita gli ascoltatori ad informarsi su cosa sia realmente la Massoneria, e suggerisce la lettura di un libro (che lui definisce affidabile) dal titolo Vapaamuurarien salaiset («Dottrine segrete massoniche») di John Ankerberg e John Veldon.
    A questo punto, l'intervistatore gli chiede a che Grado una persona diviene consapevole della vera autorità spirituale. Julin risponde che si comprende tutto al 33° ed ultimo Grado, quando viene rivelato che il vero Dio dei massoni è Lucifero. E prosegue affermando: «Ho imparato più cose sulla Massoneria dopo esserne uscito che durante la mia carriera massonica».
    È grazie al figlio e alla moglie che Julin si è avvicinato a Gesù Cristo. Da quel momento in poi si è impegnato a salvare più massoni possibili, cercando di far comprendere loro chi adorano realmente nelle Logge massoniche. Purtroppo, molti massoni credono erroneamente di servire il Dio cristiano, e questo anche per via della presenza di sacerdoti e Vescovi in Loggia (ad un certo punto, egli afferma che metà dei Vescovi svedesi sono massoni). La Massoneria si è infatti infiltrata all'interno della Chiesa, e i vari cristiani iscritti alle obbedienze massoniche vengono usati a sostegno di questa bugia.
    Poi Julin invita gli ascoltatori a non entrare in Massoneria, ma ad informarsi; infine, prega per tutti gli 8.000 massoni finlandesi, chiedendo allo Spirito Santo di guidarli fuori dalla Massoneria, e prega affinché la Chiesa finlandese venga ripulita dagli adoratori di Satana.
    Juhani Julin è morto nel 2014 in un banale incidente in bicicletta diciassette giorni dopo aver rilasciato questa intervista".




    Maurice Caillet, Ero massone, Edizioni EFFEDIEFFE, Proceno 2013

    https://www.effedieffeshop.com/produ...+Massone~.html
    "Dalle tenebre della loggia alla luce di Cristo
    L’ex-massone Maurice Caillet, chirurgo francese che ha militato nel partito socialista all’epoca di Mitterand, da abortista nella pratica medica, ateo ed affascinato dall’esoterismo e dall’occultismo, narra qui le sue confessioni e la sua miracolosa conversione al cattolicesimo.
    Dopo aver fatto parte per quindici anni di una influente loggia massonica (Grande Oriente di Francia), apprendendone i segreti (qui denunciati con sorprendente coraggio), gli intrecci corrotti tra potere politico ed amministrazioni sindacali e nazionali e le devastazioni sociali operate dai massoni in seno al governo di Valéry Giscard d’Estaing, Caillet rompe con la massoneria dopo una folgorante conversione avvenuta un freddo mattino di inizio febbraio al santuario di Lourdes. Da quella decisione, che progressivamente gli farà prendere coscienza di tutto il male da lui operato e gli farà scoprire la terrificante influenza satanica che agisce in quegli ambienti (che falsamente si ammantano di umanesimo e tolleranza), la sua vita personale e professionale verrà completamente stravolta e per lui inizierà una vera persecuzione: minacce di morte, licenziamento ed impedimento a continuare la carriera medica. Solo la Fede verrà in suo soccorso nella lotta che dovrà combattere contro i suoi nemici. Questa è la sua storia.
    - L'edizione viene completata da introduzione e note EFFEDIEFFE che permettono una miglior lettura e comprensione dei passaggi chiave affrontati dal testo.
    MAURICE CAILLET (1933, Bordeaux) chirurgo ginecologico, ha ricoperto numerosi incarichi nell’amministrazione sanitaria nazionale francese.
    I suoi libri (Niente è impossibile a Dio, Cattolico e massone: possibile?), pubblicati prima in Spagna e poi in Francia, documentano la totale incompatibilità tra pratica esoterica e cristianesimo".
    https://www.radiospada.org/2013/11/e...e-le-librerie/




    https://vexillaregisblog.wordpress.c...ni-raccontano/
    “Cesare Ghinelli, ex massone appartenente al Grande Oriente d’Italia, ha affermato durante un convegno:
    «La Massoneria è una setta satanica vera e propria. Voi pensate che dagli studi esoterici al 18° grado si parte con l’applicazione dell’esoterismo, ossia spiritismo e magia; dal 24° grado si diventamilizia di Satana, dal 28° al 33° corpo mistico di Satana. Questa è la realtà della Massoneria».”




    https://www.maurizioblondet.it/un-cu...lalta-finanza/
    “UN CULTO DI LUCIFERO NELL’ALTA FINANZA"
    https://www.maurizioblondet.it/perch...iquattro-anni/
    https://www.maurizioblondet.it/limmi...ria-esoterica/
    https://www.maurizioblondet.it/gotta...acrato-satana/





    LEGGETE SOPRATTUTTO QUESTO LIBRO:




    “Epiphanius”, Massoneria e sette segrete. La faccia occulta della storia, Controcorrente, Napoli 2008.
    https://montefreddo.altervista.org/w...te-segrete.pdf




    Carlo Alberto Agnoli e Paolo Taufer (vero nome di “Epiphanius”) hanno dimostrato nelle loro varie opere che l’ebraismo talmudico-cabalista (quello post-biblico ed anti-cristiano che ha rinnegato la Rivelazione e rifiutato il Vero Messia) - origine di ogni sovvertimento spirituale, morale, ideologico, sociale e politico - si risolve appunto nella panteistica negazione del concetto di Assoluto, e quindi di Dio come persona; il che è stato confermato in lungo e in largo dal professor Gershom Scholem dell'Università di Gerusalemme nel libro “I concetti fondamentali dell'ebraismo” (Marietti, 1986).
    Chi non capisce che l’ideologia del sistema mondialista a guida giudeo-massonica è in sostanza l’anti-cattolicesimo radicale, l’autodivinizzazione dell’uomo di potere attraverso l’iniziazione esoterica cioè il satanismo “luciferino” (il “non serviam”, lo slogan “né dio né padroni”), non ha le basi per combatterlo, anzi ne è schiavo anche se magari si illude di opporsi ad esso…
    Questo è il vero “crimine” di Mel Gibson, smascherare l’immondo mondo hollywoodiano; altro che l’“antisemitismo”, a meno che non si voglia intendere che Hollywood sia un monopolio ebraico-cabalistico, il che in effetti corrisponde alla realtà!!





    https://www.andreacarancini.it/2012/...o-hollywood-e/
    "SÌ, NOI EBREI COMANDIAMO HOLLYWOOD (E PURE I MEDIA, WALL STREET E IL GOVERNO)!
    17 GENNAIO 2012 Joel Stein
    QUANTO È EBRAICA HOLLYWOOD?[1]

    Un sondaggio scopre
    che un numero maggiore di americani sono in disaccordo con l’affermazione che “Gli
    ebrei comandano Hollywood”. Ma ecco un ebreo che non lo è.
    Di Joel Stein,
    19.12.2008
    Non sono mai stato così deluso da un sondaggio in vita mia.
    Solo il 22% di americani ora pensano che “le industrie del cinema e della
    televisione sono pressoché controllate dagli ebrei”, rispetto a circa il 50%
    che lo pensava nel 1964. La Anti-Defamation League, che ha pubblicato i
    risultati del sondaggio il mese scorso, vede in questi numeri una vittoria
    contro gli stereotipi. In realtà, essi mostrano solo quanto stupida l’America
    sia diventata. Gli ebrei comandano Hollywood, totalmente.
    Quanto profondamente ebraica è Hollywood? Quando i capi
    degli studio hanno messo un’inserzione a tutta pagina sul Los Angeles Times
    poche settimane fa per chiedere che la Screen Actors Guild [Sindacato degli
    attori dello schermo] accetti il contratto, la lettera aperta era firmata da:
    il Presidente di News Corp. Peter Chernin (ebreo), il
    Presidente di Paramount Pictures Brad Grey (ebreo), il
    Presidente di Walt Disney Co. Robert Iger (ebreo), il Presidente di Sony Pictures Michael
    Lynton (sorpresa: ebreo olandese), il Presidente di Warner Bros. Barry Meyer
    (ebreo), il Presidente di CBS Corp. Leslie Moonves (così ebreo che il
    suo prozio fu il primo Primo Ministro d’Israele), il Presidente di MGM Harry Sloan (ebreo) e il Presidente
    di NBC Universal Jeff Zucker (mega ebreo). Se avessero firmato anche i
    fratelli Weinstein, questo gruppo non solo avrebbe il potere di far cessare la
    produzione di tutti i film ma di formare un minyan[2]
    con in mano una quantità sufficiente di acqua delle Fiji per adempiere un mikvah[3].
    La persona con cui se la prendevano in quell’inserzione era
    il Presidente di SAG Alan Rosenberg
    (tirate a indovinare). La rovente confutazione di quell’inserzione è stata
    scritta dal super-agente dello spettacolo Ari Emanuel (ebreo con genitori
    israeliani) sull’Huffington Post, che è di proprietà di Arianna Huffington (non
    ebrea, e non ha mai lavorato a Hollywood).
    Gli ebrei sono così dominanti, che ho dovuto setacciare gli
    operatori del settore per trovare sei gentili nelle alte cariche delle company
    dello spettacolo. Quando ho chiesto loro di parlare del loro incredibile
    avanzamento, cinque hanno rifiutato di parlarmi, a quanto pare per paura di
    insultare gli ebrei. Il sesto, il Presidente di AMC Charlie Collier, si è rivelato essere un ebreo.
    In quanto ebreo orgoglioso, voglio che l’America conosca i
    nostri traguardi. Sì, noi controlliamo Hollywood. Senza di noi, vi ritrovereste
    a dover scegliere in tv tutto il giorno tra “The 700 club” e “Davey and
    Goliath” [Davide e Golia].
    Così mi sono impegnato a convincere di nuovo l’America che
    gli ebrei comandano Hollywood lanciando una campagna di pubbliche relazioni,
    perché è quello che facciamo meglio. Sto pensando a diversi slogan, tra cui:
    “Hollywood: più ebraica che mai!”; “Hollywood: dal popolo che ti ha portato la
    Bibbia”; e “Hollywood: se vi piacciono la tv e i film allora, dopo tutto, vi
    piacciono gli ebrei”.
    Ho chiamato il presidente della ADL Abe Foxman, che era a
    Santiago, in Cile, dove, mi ha detto con mia sorpresa, non stava dando la
    caccia ai nazisti. Egli ha liquidato tutta la mia tesi dicendo che il numero
    delle persone che pensano che gli ebrei comandano Hollywood è ancora troppo
    alto. Il sondaggio dell’ADL, ha fatto notare, ha mostrato che il 59% degli
    americani pensa che i manager di Hollywood “non condividono i valori religiosi
    e morali della maggior parte degli americani”, e che il 43% pensa che
    l’industria dello spettacolo sia impegnata in una campagna organizzata “per
    indebolire l’influenza dei valori religiosi di questo paese”.
    Questa è una sinistra calunnia, ha detto Foxman. “Significa
    che pensano che gli ebrei si incontrano da Canter’s Deli di venerdì mattina per
    decidere cosa è meglio per gli ebrei”. L’argomento di Foxman mi ha fatto
    riflettere: devo mangiare da Canter più spesso.
    “Questa è una frase molto pericolosa: ‘gli ebrei controllano
    Hollywood’. Ciò che è vero è che a Hollywood vi sono molti ebrei”, ha detto.
    Invece di “controllano”, Foxman preferirebbe che la gente dicesse che molti
    manager della industria “per caso sono ebrei”, poiché “tutti gli otto studicinematografici più importanti sono diretti
    da uomini che per caso sono ebrei”.
    Ma Foxman ha detto di essere orgoglioso dei traguardi degli
    ebrei americani. “Penso che gli ebrei siano rappresentati in modo sproporzionato
    nell’industria creativa. Sono sproporzionati come avvocati e anche,
    probabilmente, nella medicina”, ha detto. Egli sostiene che questo non
    significa che gli ebrei facciano film pro ebrei più di quanto essi facciano degli
    ambulatori pro ebrei. Sebbene altri paesi, ho notato, non siano così favorevoli
    alla circoncisione.
    Apprezzo le preoccupazioni di Foxman. E forse la mia vita
    passata in un bozzolo filo semita come quello di New Jersey-New York/Bay Area-L.
    A. mi ha fatto rimanere ingenuo. Ma non mi importa se gli americani pensano che
    noi comandiamo i media delle news, Hollywood, Wall Street o il governo. Mi importa
    che continuiamo a comandarli.
    Copertina dell’agosto ’96 della rivista Moment: “Gli ebrei comandano Hollywood. E allora?”
    [1]
    Traduzione di Andrea Carancini. Il testo originale è disponibile all’indirizzo:
    http://www.latimes.com/news/opinion/...4676183.column
    [2] Termine
    giudaico che indica il quorum di dieci ebrei adulti richiesto per certi
    obblighi religiosi. “L’attività più comune che richiede un minyan è la
    preghiera pubblica”: http://en.wikipedia.org/wiki/Minyan
    [3] Termine
    giudaico che indica il bagno utilizzato per le immersioni rituali: http://en.wikipedia.org/wiki/Mikveh "


    https://www.andreacarancini.it/2014/...llano-i-media/


    https://2.bp.blogspot.com/-gDpr7vfb5...00/jewsrun.gif








    https://lukeford.net/blog/wp-content...jews-580-1.jpg










    P.S. Ovviamente i mass-media (notate che l'articolo, pur con titoli differenti, è praticamente identico in tutti e 3 i giornalacci!!) hanno infangato anche la memoria di Hutton Gibson (Peekskill, 26 agosto 1918 – Thousand Oaks, 11 maggio 2020...R.I.P.)...



    https://www.ilmattino.it/spettacoli/...s-5270295.html

    https://www.ilfattoquotidiano.it/202...melle/5825182/

    https://www.repubblica.it/spettacoli...nni-258491294/





    ONORE AD HUTTON E MEL GIBSON!!!
    CHRISTUS VINCIT, CHRISTUS REGNAT, CHRISTUS IMPERAT!!!
    Luca, SURSUM CORDA – HABEMUS AD DOMINUM!!!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

 

 

Discussioni Simili

  1. Conferenza islamica - "gli ebrei controllano il mondo"
    Di Identitario nel forum Politica Estera
    Risposte: 76
    Ultimo Messaggio: 12-07-11, 12:56
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 15-08-10, 03:57
  3. Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 02-08-10, 10:07
  4. Gli Ebrei Controllano Le Media
    Di Marcellus nel forum Politica Estera
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 16-07-06, 19:30
  5. Analisi di un film Hollywood. Hollywood e la Cia
    Di yurj nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 28-08-02, 18:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226