User Tag List

Pagina 123 di 123 PrimaPrima ... 2373113122123
Risultati da 1,221 a 1,228 di 1228
  1. #1221
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    58,016
     Likes dati
    197,047
     Like avuti
    24,473
    Mentioned
    1101 Post(s)
    Tagged
    32 Thread(s)

    Predefinito Re: Ultimatum di Mosca: «Senza garanzie sicurezza dalla NATO, ci sarà risposta milita

    la Cina scende in campo con la mini atomica economica:

    LA BANCA CENTRALE CINESE CHIEDE ALLE BANCHE E ALLE ISTITUZIONI FINANZIARIE CINESI DI PREPARARSI A RILASCIARE SUL MERCATO LE PROPRIE RISERVE IN DOLLARI (
    Reuters passa questa notizia come se fosse solo un piccolo intervento correttivo al fine di tutelare il cambio Yuan-Dollaro, che in questi giorni marcava male. La piccola notizia genera comunque un aumento di 200 pip sul cambio. Evidentemente chi opera sa che tanto piccola non è. Ancora le istituzioni cinesi non hanno mosso muscolo, ma, se quella richiesta da Xi Jinping fosse una manovra combinata anche con banche e istituzioni di altri paesi, potrebbe essere davvero la fine del Dollaro come moneta di riferimento globale.
    https://www.reuters.com/markets/curr...es-2022-09-29/

    certo, lo fa per il suo interesse e non per quello russo (che ha bisogno di aiuto da tanti lati ma non certo su quello dei cambi), ma sempre una mossa contro l'America è..
    Una Cina, una Yugoslavia, una Russia, una Corea, una Palestina, un'Irlanda. E zero USA

  2. #1222
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    58,016
     Likes dati
    197,047
     Like avuti
    24,473
    Mentioned
    1101 Post(s)
    Tagged
    32 Thread(s)

    Predefinito Re: Ultimatum di Mosca: «Senza garanzie sicurezza dalla NATO, ci sarà risposta milita

    RUSSIA - Dure critiche al ministero della Difesa da Andrey Gurulyov, ex generale comandante della 58° Armata e ora deputato di Russia Unita, dopo la ritirata russa da Liman. Secondo l'ex generale, il tenente generale, "il problemi non è sul campo, ma alla Frunzenskaya (sede del Ministero, a Mosca, n.d.r), dove non sono padroni della situazione. Abbiamo bisogno di un altro Kvashnin (capo di stato maggiore della Russia dal 1997 al 2004, n.d.r), che dava ordini e poi andava in trincea per vedere come venivano eseguiti. In quel modo abbiamo completato con successo la seconda campagna cecena. Fino a quando non ci sarà qualcosa di completamente diverso nello stato maggiore, nulla cambierà".
    Una Cina, una Yugoslavia, una Russia, una Corea, una Palestina, un'Irlanda. E zero USA

  3. #1223
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    58,016
     Likes dati
    197,047
     Like avuti
    24,473
    Mentioned
    1101 Post(s)
    Tagged
    32 Thread(s)

    Predefinito Re: Ultimatum di Mosca: «Senza garanzie sicurezza dalla NATO, ci sarà risposta milita

    L'ex candidato sindaco di Kharkiv, citando la frase della Matvenko "fino al 4 ottobre il mondo può aspettare" sostiene che sono in corso delle trattative tra russi ed americani nel tentativo di mettersi d'accordo entro il 3 ottobre. Qualora raggiungeranno un accordo, questo sarà ratificato dal consiglio di sicurezza dell'ONU e si arriverà ad un cessate il fuoco. E questo è il piano A. Se non si accorderanno scatterà il piano B, all'Ucraina verrà comunicato un ultimatum, che se non accettato porterà alla dichiarazione ufficiale di guerra. In 72 ore verrà distrutta tutta l'infrastruttura ucraina, resteranno senza elettricità ed acqua, dopo di ché saranno buttati giù i ponti, e ci sarà una pioggia di fuoco nelle principali città. Si passerà dall'operazione speciale alla guerra vera e propria. Se i polacchi decideranno di mettersi in mezzo, dalla Bielorussia sono già pronti ad attaccare con nucleari tattiche.

    (questa è grossa, sto verificando la fonte)
    Una Cina, una Yugoslavia, una Russia, una Corea, una Palestina, un'Irlanda. E zero USA

  4. #1224
    Lo spirito del '22
    Data Registrazione
    12 Dec 2015
    Località
    Arciconfraternita di Santo Manganello
    Messaggi
    46,833
     Likes dati
    185,224
     Like avuti
    42,194
    Mentioned
    951 Post(s)
    Tagged
    52 Thread(s)

    Predefinito Re: Ultimatum di Mosca: «Senza garanzie sicurezza dalla NATO, ci sarà risposta milita

    Mi sa di balla, ma se così non fosse...
    Hitler or Hell.

  5. #1225
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    58,016
     Likes dati
    197,047
     Like avuti
    24,473
    Mentioned
    1101 Post(s)
    Tagged
    32 Thread(s)

    Predefinito Re: Ultimatum di Mosca: «Senza garanzie sicurezza dalla NATO, ci sarà risposta milita

    Citazione Originariamente Scritto da Sparviero Visualizza Messaggio
    Mi sa di balla, ma se così non fosse...
    Io a mio tempo dissi che l'unificazione+mobilitazione poteva signfiicare anche "visto che tutta l'Ucraina non la prenderemo mai e che il gas a ovest non ci finirà più, basta cincischiare con le mezze misure, mettiamo un confine e di qua è Russia, di là si fa il deserto"
    Una Cina, una Yugoslavia, una Russia, una Corea, una Palestina, un'Irlanda. E zero USA

  6. #1226
    Rossobruno cattivone
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    18,128
     Likes dati
    6,522
     Like avuti
    5,949
    Mentioned
    193 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: Ultimatum di Mosca: «Senza garanzie sicurezza dalla NATO, ci sarà risposta milita

    Terribile se fosse vero...
    Potere a chi lavora!

  7. #1227
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2021
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    29,395
     Likes dati
    7,864
     Like avuti
    4,302
    Mentioned
    709 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Ultimatum di Mosca: «Senza garanzie sicurezza dalla NATO, ci sarà risposta milita

    https://www.rid.it/shownews/5199

    Dopo un’inerzia favorevole ai Russi nei mesi di maggio e giugno, e lo stallo di luglio e agosto, sul finire proprio di agosto la Guerra in Ucraina ha visto invertirsi il trend dei mesi in questione ed è giunta ad una svolta con le controffensive delle forze di Kiev a Kharkiv e Kherson. Due azioni che hanno messo in crisi pesantemente i Russi, alle prese con il grave problema della mancanza di truppe, ed hanno aperto scenari nuovi per il futuro svolgimento del conflitto, con una minaccia da parte degli Ucraini ormai portata al cuore del Lugansk.
    La risposta russa, dopo uno sbandamento durato una decina di giorni, è stata da manuale di “guerra senza limiti” o ibrida che dir si voglia. Putin ha dichiarato la mobilitazione di 300.000 riservisti (ma secondo nostre fonti i numeri sono più alti), e ha indetto nei territori occupati in Ucraina un referendum (farsa) per l’annessione, annunciata ufficialmente in queste ore. E poi, quanto accaduto ai gasdotti NORD STREAM nel Baltico, con perdite notevoli dovute probabilmente al sabotaggio operato da un drone subacqueo. Nessuna responsabilità è stata al momento accertata, ma chi pensa male..., senza dimenticare l'immediato innesco nelll'opione pubblica europea del meccanismo cognitivo del cui prodest. Insomma, in grande difficoltà sul campo di battaglia convenzionale, il Presidente russo ha spostato il conflitto su un piano non convenzionale, in una zona grigia che tradizionalmente i Russi maneggiano meglio: una zona dove, appunto, può esserci la grande operazione bagnata, ovvero il sabotaggio, e dove la minaccia nucleare assume in maniera drammatica maggiore concretezza, e credibilità, visto che i territori occupati in Ucraina diventano territoriale federale russo, la cui integrità è in ultima istanza garantita proprio dall’arma atomica. Molti hanno parlato e parlano di bluff, ma è sempre rischioso andare a vedere le carte, e così Putin sta non solo manipolando il calcolo strategico di Kiev, quanto avanti spingere l’attacco per ricatturare i territori persi, ma pure quello di USA e NATO, quanto avanti portare il sostegno all’Ucraina. Un doppio dilemma dal quale diventa complicato uscire e che consente al Presidente russo di guadagnare tempo, in attesa che gli effetti sul campo della mobilitazione inizino a farsi sentire.
    Partito Democratico Repubblicano

  8. #1228
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2021
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    29,395
     Likes dati
    7,864
     Like avuti
    4,302
    Mentioned
    709 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Ultimatum di Mosca: «Senza garanzie sicurezza dalla NATO, ci sarà risposta milita

    alba del 3 ottobre

    Partito Democratico Repubblicano

 

 
Pagina 123 di 123 PrimaPrima ... 2373113122123

Discussioni Simili

  1. Asse Roma-Mosca ??? Siamo fuori dalla Nato ?
    Di libpensatore nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 24-08-08, 18:35
  2. La NATO e la sicurezza eurasiatica (Mosca, 24-11-2006)
    Di Ierocle nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-12-06, 20:22
  3. La NATO e la sicurezza eurasiatica (Mosca, 24-11-2006)
    Di Ierocle nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-12-06, 14:03
  4. La NATO e la sicurezza eurasiatica (Mosca, 24-11-2006)
    Di Ierocle nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-12-06, 13:58
  5. Proposta di Israele, senza garanzie, e risposta di Hamas (picche)
    Di Politikon nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-06-03, 16:27

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •