User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Lombardo azzera la giunta e promette nuovo governo entro 48 ore

    PALERMO: Entro 48 ore metteremo su un nuovo governo che sarà soprattutto un governo di alleanza sociale. Le forze produttive e del lavoro dovranno partecipare e saranno invitate a esprimere le loro valutazioni”. Annuncia così la sua prima rivoluzione interna il presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo, annunciando l'azzeramento della giunta in carica da aprile 2008. Secondo Lombardo sarà un governo con un “importante mix tra uomini politici e uomini che della politica e dell'Assemblea regionale non fanno parte”. In questi mesi, dice il governatore siciliano, “abbiamo sperimentato la competenza di due tecnici, in particolare per la sanità, e credo sia una esperienza che possa espandersi. Entro 48 ore avremo una Giunta che sarà in condizione di operare”. Ma il governatore siciliano avverte: “voglio sottoscritta una cambiale, perché non si giochi più e si mostri una coerenza assoluta, mi potranno solo contestare se non farò l'interesse del popolo siciliano. In quel caso avranno il diritto di saltarmi addosso. Per il resto pretendo sintonia, collaborazione, coerenza”.

    Sanità, rifiuti, amministrazione regionale e contributi: sono i quattro punti cardine dello scontro tra Lombardo e gli alleati di Forza Italia, An e Udc con i quali il governatore siciliano, fondatore dell’Mpa, nell’aprile 2008, dopo le dimissioni di Salvatore Cuffaro (condannato a cinque anni per favoreggiamento aggravato alla mafia), ha conquistato la Regione con oltre il 65 per cento dei consensi. E sono proprio questi i settori in cui Lombardo non ha registrato “sintonia, collaborazione e coerenza” con gli alleati che, nelle ultime settimane, erano pure arrivati a considerare l’ipotesi di sfiduciarlo.

    Il terreno di confronto più duro è stato quello della riforma della sanità siciliana, un gigante da otto miliardi di euro annui e oltre 50 mila posti di lavoro, su cui Lombardo è apparso subito non intenzionato a concedere sconti agli alleati, fin dalla scelta dell’ assessore, l’ex pm Massimo Russo, scelto da Lombardo in persona. La riforma ha avuto un iter lungo e travagliato, concluso poco dopo l’i nizio dell’anno con un sostanziale ridimensionamento dei centri strategici, quasi tutti governati da uomini del Pdl e dell’Udc. Stessa sorte è toccata alla riforma del settore rifiuti, in cui Lombardo è intervenuto pesantemente bloccando e ridimensionando il piano predisposto dal suo predecessore Cuffaro, che aveva già bandito le gare d’appalto per la realizzazione di quattro termovalorizzatori.

    Iter difficile anche per il piano di riforma dell’amministrazione regionale, che prevede che le poltrone d’oro della quarantina di superburocrati che gestiscono i dipartimenti dei dodici assessorati regionali siano diminuite nell’arco di qualche anno. Infine lo scontro, senza precedenti, con il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Francesco Cascio (Pdl), durante il varo della legge Finanziaria: Cascio ha definito quello di Lombardo “il peggior governo degli ultimi 15 anni”, innescando una serie crescente di alterchi tra rappresentanti del governo Lombardo e del Pdl. A fare scoccare la scintilla sarebbe stata la cancellazione, disposta dal commissario dello Stato (organo di controllo delle leggi varate dall’Ars) di un centinaio di contributi a enti e associazioni, sui quali il parlamento siciliano aveva riposto le speranze per la campagna elettorale in corso, e la successiva presa di posizione di Lombardo a favore del commissario stesso. E nel Pdl siciliano ha cominciato a farsi strada la possibilità di presentare una mozione di sfiducia per far cadere il governatore e tornare alle elezioni.

    Da allora è stata una escalation di attacchi reciproci tra gli uomini di Lombardo e gli ormai ex-alleati, culminati domenica con lo scontro tra il sottosegretario Gianfranco Miccichè, alleato di ferro del governatore Lombardo, e il coordinatore del Pdl siciliano, Giuseppe Castiglione, definito da Micciché “un farabutto” . Nei giorni precedenti diversi esponenti del Pdl, durante la campagna elettorale per le elezioni europee e amministrative (in Sicilia il 6 e 7 giugno si vota anche in 38 comuni), avevano preso posizione contro il governatore siciliano e il suo operato, al punto che lo stesso Lombardo aveva fatto sapere che dopo le elezioni avrebbe riconsiderato la fisionomia del suo governo con un rimpasto. Ma anziché attendere i risultati elettorali, che ormai hanno assunto l’aspetto di un referendum sul governo e un test per “ pesare” i singoli partiti, Lombardo stamattina ha giocato d’a nticipo, annunciando l’azzeramento della giunta e l’intenzione di ripartire da capo.


    Regione, il presidente Lombardo azzera la giunta | Palermo la Repubblica.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    esterno alla massa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    RDS
    Messaggi
    4,969
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Riferimento: Lombardo azzera la giunta e promette nuovo governo entro 48 ore

    a speranza è che la nuova giunta sia espressione della nuova sicilia, delle nuove generazioni sane e vigorose. E che i vecchi tromboni UDC e FI si levino dalle palle.

  3. #3
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Lombardo azzera la giunta e promette nuovo governo entro 48 ore

    Nasce in Sicilia il governo Lombardo bis. Il presidente della Regione lo ha presentato a Palazzo d'Orleans. Ne fanno parte alcuni esponenti del Pdl e dell'Mpa, e assessori 'tecnici' non riconoducibili immediatamente a partiti. Non e' in giunta l'Udc.
    Nella lista di assessori che Lombardo ha letto ai giornalisti fugurano gli uscenti Titti Bufardeci, Michele Cimino e Luigi Gentile del Pdl, Pippo Sorbello e Roberto Di Mauro dell'Mpa, e il 'tecnico' Massimo Russo, magistrato, che resta alla Sanita'. I nuovi entrati sono i 'tecnici' Marco Venturi, presidente della Piccola industria di Confindustria Sicilia, il magistrato Caterina Chinnici, figlia del consigliere istruttore ucciso dalla mafia, e l'avvocato amministrativista Gaertano Armao. Lombardo ha deciso di tenere per se' le deleghe dell'Agricoltura e del Lavoro.
    Dai coordinatori nazionali del Pdl stamane era arrivato un monito al presidente Raffaele Lombardo: evitare "eccessi e furbizie" e promuovere una soluzione condivisa con i "vertici nazionali e regionali" del Pdl. E' quanto si legge in una nota di Sandro Bondi, Ignazio La Russa e Denis Verdini.

    Rainews24.it

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 29-09-11, 19:06
  2. Taranto, giunta senza donne e il Tar azzera le nomine
    Di Malik nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 64
    Ultimo Messaggio: 24-09-09, 16:30
  3. Lombardo azzera la giunta. Berlusconi al capolinea ?
    Di x_alfo_x nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-06-09, 14:07
  4. Sicilia, Lombardo azzera la giunta
    Di cyber81 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 26-05-09, 08:58
  5. Sicilia, Lombardo azzera la giunta
    Di cyber81 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25-05-09, 15:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226