User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2021
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    16,315
     Likes dati
    3,690
     Like avuti
    2,185
    Mentioned
    301 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito «Carlo reggente solo di fatto, la regina non abdicherà mai»

    https://www.vanityfair.it/article/an...mai-intervista

    Reggenza. Nelle ultime ore è in assoluto la parola più usata all’interno delle riflessioni sulla royal family britannica. Il discorso di Carlo al Palazzo di Westminster, in occasione della tradizionale apertura della nuova sessione parlamentare, ha infatti instillato nella mente di qualcuno l’idea - errata - che l’erede al trono potesse ormai essere considerato a tutti gli effetti reggente di Sua Maestà. «Assolutamente no, è sbagliato», ci precisa Antonio Caprarica, giornalista e scrittore, ora in libreria con E non vissero per sempre felici e contente. 50 principesse fuori di fiaba (Mondadori Electa). «Da almeno un paio di anni, a causa dell’avanzare dell’età della sovrana, il Principe del Galles si è assunto molti dei compiti cerimoniali e istituzionali della madre».

    Quindi, facciamo chiarezza. Si tratta di una reggenza di fatto?
    «Sì, ma non di diritto. Vedere Carlo sul trono, accanto alla Corona imperiale, ha impressionato molti, come se per lui fosse un giorno da re. Ma dal punto di vista costituzionale non è così. In virtù del Regency Act del 1937, infatti, la regina ha il potere di delegare temporaneamente le sue funzioni: in questa occasione le ha delegate a due Consiglieri di Stato, Carlo e William».

    La presenza di William è passata quasi inosservata.
    «Invece è stata di fondamentale importanza: affinché l’atto di apertura del parlamento fosse ritenuto valido, era necessario che ci fossero almeno due membri del Consiglio di Stato, di cui fanno parte anche Harry e Andrea. In sostanza, Elisabetta ha delegato la sua autorità regia solo per il tempo strettamente necessario al compito».

    D’altronde, la corona sullo sgabello e il posto volto, hanno una forte carica simbolica.
    «Ci sono funzioni che per essere svolte necessitano della presenza fisica, però spiritualmente Sua Maestà era presente anche ieri. Lei c’è, la corona è sulla sua testa, questo non si discute».

    C’è la possibilità che in futuro si raggiunga una reggenza di diritto?
    «No, è da escludere. Può verificarsi solo in caso di gravi problemi di salute che ne compromettano la capacità di intendere e di volere. D’altronde, in linea con il suo carattere, la sovrana non contempla la parola abdicazione».
    E Carlo, invece? C’è possibilità che lasci il passo a William? È un tema che fa sempre molto discutere.
    «Anche qui però la risposta è negativa. Non c’è alcun dubbio che Carlo diventerà re: poi, con il passare degli anni, potrebbe anche decidere di lasciare spazio al primogenito, ma ad oggi è impossibile da prevedere. Possiamo però dire che per la regina, appunto, la parola abdicazione non esiste, per Carlo invece sì. Lui comunque salirà sul trono e porterà avanti la sua idea di monarchia».

    Ecco, che futuro vede per la corona inglese?
    «Innanzitutto la sede reale sarà soltanto Windsor, mentre Buckingham Palace resterà l’ufficio del sovrano, un museo e un luogo per incontri istituzionali. Poi sarà una monarchia dimagrita, che spenderà meno e ridurrà i membri senior, tenendo il focus solo sulla linea diretta di successione».

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 May 2013
    Località
    Delegazione Apostolica di Spoleto
    Messaggi
    6,265
     Likes dati
    9,470
     Like avuti
    3,319
    Mentioned
    257 Post(s)
    Tagged
    55 Thread(s)

    Predefinito Re: «Carlo reggente solo di fatto, la regina non abdicherà mai»

    Citazione Originariamente Scritto da cimad5 Visualizza Messaggio

    C’è la possibilità che in futuro si raggiunga una reggenza di diritto?
    «No, è da escludere. Può verificarsi solo in caso di gravi problemi di salute che ne compromettano la capacità di intendere e di volere. D’altronde, in linea con il suo carattere, la sovrana non contempla la parola abdicazione».
    Frase abbastanza confusionaria, perché accosta due concetti magari affini, ma alquanto diversi, l'abdicazione è la rinuncia al Trono (Carlo diventerebbe il nuovo Re), la reggenza è la delega permanente delle funzioni regali a causa dell'incapacità ad esercitarle. (Carlo sarebbe proclamato reggente, ma la Regina resterebbe comunque Elisabetta.)
    Solo Elisabetta può decidere di abdicare, mentre la Reggenza potrebbe essere proclamata anche da altri (credo il parlamento) se lei non ci stesse più con la testa.

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2021
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    16,315
     Likes dati
    3,690
     Like avuti
    2,185
    Mentioned
    301 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: «Carlo reggente solo di fatto, la regina non abdicherà mai»

    Citazione Originariamente Scritto da Flaviogiulio Visualizza Messaggio
    Frase abbastanza confusionaria, perché accosta due concetti magari affini, ma alquanto diversi, l'abdicazione è la rinuncia al Trono (Carlo diventerebbe il nuovo Re), la reggenza è la delega permanente delle funzioni regali a causa dell'incapacità ad esercitarle. (Carlo sarebbe proclamato reggente, ma la Regina resterebbe comunque Elisabetta.)
    Solo Elisabetta può decidere di abdicare, mentre la Reggenza potrebbe essere proclamata anche da altri (credo il parlamento) se lei non ci stesse più con la testa.
    https://en.wikipedia.org/wiki/George_IV#Regency

    In late 1810, the King's mental health once again broke down, following the death of his youngest daughter, Princess Amelia. Parliament agreed to follow the precedent of 1788; without the King's consent, the Lord Chancellor affixed the Great Seal of the Realm to letters patent naming Lords Commissioners. The letters patent lacked the Royal Sign Manual, but were sealed by request of resolutions passed by both Houses of Parliament. The Lords Commissioners appointed by the letters patent, in the name of the King, then signified the granting of Royal Assent to a bill that became the Regency Act 1811. Parliament restricted some of the powers of the Prince Regent (as the Prince of Wales became known). The constraints expired one year after the passage of the Act.[38] The Prince of Wales became Prince Regent on 5 February 1811.[39]

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-02-22, 10:51
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-04-17, 12:36
  3. Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 13-07-13, 09:13
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-02-12, 14:25
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-08-07, 11:30

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •