User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    20 Jun 2010
    Messaggi
    8,714
     Likes dati
    17
     Like avuti
    122
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito ROTARY, il club della paraMassoneria

    ROTARY, il club della paraMassoneria

    I Rotary Club così come i Lions Club sono associazioni umanitarie la cui filosofia può essere letta nella chiave delle Costituzioni di Anderson, che dal 1723 sono il riferimento della Massoneria. L’unica cosa che le differenzia dalla Massoneria tradizionale è l’assenza di esoterismo, anche se non manca certo l’utilizzo delle simbologie.

    Il Rotary è nato il 23 febbraio del 1905 a Chicago (Illinois, USA). I fondatori erano 4: Gustav Loehr, ingegnere minerario, S. Schiele, negoziante di carbone, H. Shorey, sarto e Paul Percival Harrys, avvocato. Il nome Rotary fu proposto da Harrys poiché i 4 fondatori si riunivano a rotazione nei loro studi ed officine professionali. Durante la Convention di Duluth nel 1912, i rotaryani decisero di assume come loro simbolo una ruota blu con 24 denti e 6 raggi. Essa simboleggia la ruota dei carri dei pionieri dell’avventura americana, iniziatasi nel Seicento, coi Padri Pellegrini, che dall’Inghilterra e dall’Olanda si diressero nel nord America per vivere più liberalmente il loro protestantesimo puritano e calvinista. I denti rappresentano un ingranaggio meccanico, che significa la rivoluzione industriale e una concezione del mondo o filosofia marcatamente tecnologica e tecnocratica, con un richiamo alla inter-attività e inter-dipendenza tra i membri del Rotary, simili alle rotelle di un grande ingranaggio. Tuttavia, vi è anche una simbologia più nascosta, segreta o esoterica di tale emblema.

    Rotary-LionsLa ruota è “un simbolo antichissimo, presente in tutte le culture. Assumerla come allegoria del progresso è ad un tempo corretto e riduttivo. La ruota partecipa alla perfezione suggerita dal cerchio, (…). Essa si riferisce, inoltre, al movimento e al divenire (…), tensione verso elevati standard (professionali, etici, personali), (…) calati nella (…) realtà di una concretezza operativa (…). Ma la ruota è anche la ‘rota mundi’, simbolo del mondo (…), che contiene l’universo entro la sua circonferenza”.

    La vocazione rotaryana implica universalità e mondialismo planetario. Il Rotary aspira ad “abbracciare entro la propria circonferenza l’universalità delle nazioni, delle razze, delle culture”. Il colore blu rappresenta la tensione cosmica, come l’acqua del mare, la volta del cielo (e della loggia massonica) e sta a significare la volontà di riunificate tutte le nazioni in un Nuovo Ordine Mondiale più ampio (vedi la bandiera dell’ONU e della NATO) mediante un sentimento di amicizia filantropica. I 6 raggi della ruota blu, sono il simbolo di un’emanazione, la quale si propaga dal centro della ruota dentata verso tutti gli altri enti, i quali non sono creati ex nihilo da Dio, ma emanano dall’Indeterminato o dall’Architetto dell’Universo. Il colore blu è circondato dal giallo oro, per significare l’eccellenza, che è il quarto concetto della filosofia rotaryana (tecnocrazia, mondialismo, filantropia ed eccellenza), vale a dire il rotaryano è un iniziato, non uno qualsiasi, fa parte di una elite tradizionale e non della gente comune, che tende ad una perfezione sempre maggiore, all’infinito.

    La storia

    La vitalità dei vari club rotaryani sparsi nel mondo (27. 000, con 1. 200. 000 soci, in 150 nazioni) trae origine dallo spirito americanista, essendo nato a Chicago 115 anni fa. Chicago nei primi del Novecento contava già 2 milioni di abitanti, in essa erano assai vivi i “valori umanistici della ‘democrazia e della solidarietà sociale’ ”. Proprio in quegli anni l’America cominciava a diventare una super-potenza a livello mondiale; infatti dopo la guerra contro la Spagna (1898), Cuba, Portorico e le Filippine passarono sotto l’orbita statunitense.
    Questo sentimento americanissimo di imporsi all’attenzione del mondo intero non è estraneo al desiderio rotaryano di espansione totale e sovrannazionale.

    Il 20 novembre 1923, presso l’esclusivo Ristorante Cova di Milano, viene ufficialmente inaugurato il primo club Rotary d’Italia. Milano fu scelta come sede poiché si preparava a divenire la capitale economica della penisola. L’ispiratore di tale fondazione non fu un milanese, né un lombardo, né tanto meno un padano-italiano ma un inglese, sir James Henderson (che a quanto pare ricopre un ruolo anche nelle ombrose vicende degli ultimi attimi di Mussolini), affiancato dal suo amico Leo Giulio Culletton. Quest’ultimo avrebbe voluto che il club rotaryano italiano fosse del tutto simile a quelli americani, ossia ultra-democratico, mentre Henderson propendeva per un Rotary italiano elitario ed aristocratico, con CostituzioniMassonichemembri influenti dell’alta borghesia ed imprenditoria, (tra essi figurano Motta, Falk, Pirelli, Borletti). Dopo Milano il Rotary si espande verso Trieste, Genova e il Piemonte (con Vittorio Emanuele III come socio), per giungere sino a Firenze, Roma (con Arnaldo Mussolini, sino a quando il regime tollerava tacitamente il club), Napoli e Palermo, i nomi dei vip aumentano: Giovanni Agnelli, Marzotto, Giovanni Treccani, Guglielmo Marconi, Nel 1925 il fascismo entra in collisione col club a causa delle sue origini demo-plutocratiche, del suo pacifismo e del suo mondialismo. Nel 1928 la Chiesa cattolica attacca il Rotary (vedi padre Pirri, in L’Osservatore Romano, 15 febbraio 1928) accusandolo di para-massoneria, poiché “la sua morale non è che un travestimento di quella massonica”.

    In effetti è da dedurre che i Rotary Club, così come i Lions Club iniziarono a diffondersi dopo che il regime fascista decretò l’illegalità della Massoneria nella seconda metà degli anni ’20. Si deve altresì ricordare che ben 11 dei membri del Gran Consiglio Fascista della riunione del 15 dicembre 1922 dalla quale ebbe vita, risultavano massoni: Acerbo, Dudan, Balbo, Rossi, Farinacci, Torre, Starace, Teruzzi, Postiglione, Rocca e Grandi. Di loro 3 appartenevano a Piazza del Gesù, 7 al Grande Oriente e 1 (Farinacci) ad entrambe.
    Nonostante il regime fu così accanito contro la massoneria, dopo che il Re accettò la presidenza onoraria del Rotary, quasi tutti i membri della corte vi entrarono di conseguenza, garantendo anche una certa protezione al club.

    La dottrina rotaryana

    I rotaryani su impulso del presidente del club di Roma sen. Guido Biscaretti, approvano al Congresso Nazionale di Napoli il 29 maggio 1929 una dichiarazione con la loro autodefinizione. Tale dichiarazione fu poi presentata alla conferenza di Dallas come proposta per il 46° distretto (Italia) e dopo un’opportuna modifica approvata nella seguente forma:

    Il Rotary non ha carattere religioso o politico e pertanto non ha mai inteso né intende formare alcun partito o setta, né adottare uno speciale codice morale. Dato che uomini di differenti religioni possono appartenervi, il R. ha assoluto rispetto della fede religiosa dei suoi membri. Organizzato in 52 paesi, in ognuno di essi il R. impronta la sua attività al sincero rispetto e alla salvaguardia degli istituti politici e religiosi della nazione, e richiede ai suoi membri di essere assolutamente leali verso gli ideali religiosi e morali e i più alti interessi dei rispettivi paesi, pur cooperando alla più cordiale comprensione fra le nazioni.

    Testo che può entrare nel contesto delle Costituzioni di Anderson del 1723 e che imprime una certa puzza di massoneria al Rotary. La vera pericolosità del Rotary, non già nell’ordire rivoluzioni, bensì nel ritenersi e operare quale istituzione sovranazionale, coordinata da un unico centro e di carattere tecnocratico ed elitario: – nell’essere insomma, scriveva un dotto e impegnato rapporto di polizia, – la Massoneria di Ramsey, in veste nuova ed inattaccabile, rivolta ad una “realtà” futura.

    A conferma di un legame o collegamento tra il Rotary International e la Massoneria, c’è la scoperta di un distintivo con la ruota del Rotary che circonda la squadra e il compasso con la lettera ‘G’ all’interno, e poi similmente una busta che ha una etichetta che dice: ‘LOGGIA ROTARIANA N° 4195. Una loggia Massonica per Membri del Movimento Rotary il cui distintivo è nell’Emblema’ (vedi foto).

    rotarian-lodge

    La Loggia Rotariana N° 4195 di Londra ricevette l’autorizzazione della Gran Loggia Unita di Inghilterra il 3 Novembre 1920. La loggia ebbe 29 membri fondatori, che erano tutti membri del Rotary Club di Londra, che a quel tempo aveva oltre 300 membri. La loggia esiste ancora e si riunisce presso la Freemasons Hall di Great Queen Street a Londra. E si badi che questa non è la sola loggia rotariana sotto la Gran Loggia Unita d’Inghilterra, in quanto ne esistono altre.

    Alberto Fossadri
    Alcuni Rotariani famosi

    Dott. Albert Schweitzer – medico e filantropo
    Generale Douglas MacArthur, USA
    Generale Augusto Pinochet, ex dittatore del Cile
    Prescott Bush, USA
    Soleiman Frangieh, Libano
    Konosuke Matsushita, Giappone
    Principe Bernardo d’Olanda
    Neville Chamberlain, ex Primo Ministro del Regno Unito
    George W. Bush, membro onorario del Rotary Club di Washington, nominato dall’ex presidente del RI Frank Devlyn con una cerimonia tenutasi alla Casa Bianca il 2 luglio 2001
    Hassan II, re del Marocco
    Principe Ranieri III di Monaco
    Albert Sabin – scopritore vaccino antipolio
    Rita Levi Montalcini – ricercatrice premio Nobel
    Silvio Berlusconi – imprenditore e politico
    Amedeo duca di Savoia
    Umberto Agnelli – imprenditore
    Indro Montanelli – giornalista
    Leopoldo Pirelli – imprenditore
    Gugliemo Marconi – scienziato
    John F. Kennedy – Presidente USA
    Arnaldo Mussolini – giornalista
    sir Winston Churchill, Primo Ministro inglese
    Walt Disney, art director
    Thomas A. Edison, inventore
    Edward VIII, Duca di Windsor
    Dwight D. Eisenhower, Presidente USA
    Thor Heyerdahl, esploratore
    Charles Lindbergh, pilota aeronautico
    Ronald W. Reagan, Presidente USA
    Franklin D. Roosevelt, Presidente USA
    Margaret Thatcher, Primo Ministro inglese

    Potrebbero interessarti:
    -Lo scandalo della Banca Romana, 1893
    -Lega Nord – Mafia – Massoneria
    –NEOLIBERISMO, la dottrina dei potenti

    Fonti:
    -http://www.rotarynovafeltria.it/ROTARY/rotarianifamosi.html
    -Storia della Massoneria Italiana dalle origini ai giorni nostri – Aldo A. Mola
    -http://goo.gl/kXLVG
    -http://goo.gl/3LJ6K
    https://azioneprometeo.wordpress.com/tag/cattolica/

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    64,217
     Likes dati
    2,763
     Like avuti
    8,897
    Mentioned
    125 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: ROTARY, il club della paraMassoneria

    Rotary e Lions sono associazioni paramassoniche di base con le quali si controlla il territorio. I Rotary raggruppano accademici, specialmente medici, i Lions raggrupano imprenditori.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  3. #3
    Moderatore sospeso/a
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Italia, paradiso paesaggistico e storico abitato da diavoli
    Messaggi
    15,394
     Likes dati
    3,880
     Like avuti
    6,041
    Mentioned
    717 Post(s)
    Tagged
    60 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Re: ROTARY, il club della paraMassoneria

    merde...e piazzano i loro dappertutto. Anche nei 5S. Infatti, si è visto alla fine cosa hanno fatto...
    Bisogna abolire il ricatto e il diritto di veto imposto dalle imprese, dai ricchi e dalle varie élite intoccabili verso anche la pur minima misura di giustizia sociale. In qualsiasi modo.
    DUX SUCKS
    Segnaliamo la feccia liberista con una ​L

  4. #4
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    64,217
     Likes dati
    2,763
     Like avuti
    8,897
    Mentioned
    125 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: ROTARY, il club della paraMassoneria

    Loro concorrono a decidere chi vince le elezioni sul territorio di competenza.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Aug 2013
    Messaggi
    25,590
     Likes dati
    7,612
     Like avuti
    9,537
    Mentioned
    175 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: ROTARY, il club della paraMassoneria

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Loro concorrono a decidere chi vince le elezioni sul territorio di competenza.
    Per cui sono un baluardo per la democrazia e la governabilità.
    Senza di loro il destino dei paesi sarebbe in mano degli ignoranti inaffidabili cittadini elettori.
    "Si possono beffare tutte le persone per alcuni periodi di tempo e alcune persone per tutto il tempo, ma non si possono beffare tutte le persone per tutto il tempo". Abramo Lincoln

  6. #6
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    64,217
     Likes dati
    2,763
     Like avuti
    8,897
    Mentioned
    125 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: ROTARY, il club della paraMassoneria

    Citazione Originariamente Scritto da gianc Visualizza Messaggio
    Per cui sono un baluardo per la democrazia e la governabilità.
    Senza di loro il destino dei paesi sarebbe in mano degli ignoranti inaffidabili cittadini elettori.
    Secondo la loro opinione, ovviamente.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  7. #7
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    8,372
     Likes dati
    1,693
     Like avuti
    1,451
    Mentioned
    197 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: ROTARY, il club della paraMassoneria

    Sono porte di ingresso per la massoneria in cui si possono scegliere adepti.

    POTERE ASSOLUTO ALLA CHIESA
    Tutto nella Chiesa, niente al di fuori della Chiesa, nulla contro la Chiesa!

    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


  8. #8
    Sospesə
    Data Registrazione
    07 Sep 2009
    Messaggi
    3,962
     Likes dati
    670
     Like avuti
    1,760
    Mentioned
    91 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: ROTARY, il club della paraMassoneria

    Mio padre è iscritto al rotary da almeno 20 anni


    Lo hanno anche fatto presidente una volta...

    C'è da dire che hanno fatto anche un sacco di iniziative utili, tipo mandare medicinali, vestiti e generi di prima necessità nei paesi bisognosi (Costa d'Avorio e paesi dell'Est Europa), però si, è di stampo chiaramente massonico e non mi piace per niente, cosiì "a pelle".

    Ha anche preso vari premi "Paul Harris Fellow"
    Nè a destra, nè a sinistra: oltre.

  9. #9
    Forumista junior
    Data Registrazione
    14 May 2022
    Messaggi
    96
     Likes dati
    143
     Like avuti
    60
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Re: ROTARY, il club della paraMassoneria

    Vanagloria a parte, varrebbe la pena ricordare:

    L’art. 1 della legge Anselmi considera associazioni segrete – e come tali vietate – «quelle che, anche all’interno di associazioni palesi, occultando la loro esistenza ovvero tenendo segrete congiuntamente finalità e attività sociali ovvero rendendo sconosciuti, in tutto od in parte ed anche reciprocamente, i soci, svolgono attività diretta ad interferire sull’esercizio delle funzioni di organi costituzionali, di amministrazioni pubbliche, anche ad ordinamento autonomo, di enti pubblici anche economici, nonché di servizi pubblici essenziali di interesse nazionale». Le successive norme puniscono, con la pena della reclusione da uno a cinque anni, chiunque “promuove o dirige” un’associazione segreta di tal fatta, o svolge “attività di proselitismo” in favore di essa, mentre i semplici partecipanti sono puniti con la reclusione fino a due anni. Quindi far parte di un’associazione segreta è sempre reato.

    Tuttavia, la massoneria, anche se è un’organizzazione che non rivela agli estranei i suoi meccanismi di funzionamento interno, non è illegale, e non lo sarà se e fino a quando non diventeranno illeciti i fini che persegue.
    Dove si lavora ad integrare, le elites non sono lontane.

  10. #10
    Forumista junior
    Data Registrazione
    14 May 2022
    Messaggi
    96
     Likes dati
    143
     Like avuti
    60
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Re: ROTARY, il club della paraMassoneria

    Dove si lavora ad integrare, le elites non sono lontane.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Qualcuno è iscritto a Rotary, Diner's...
    Di agaragar nel forum Fondoscala
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 04-10-17, 14:36
  2. Paramassoneria: il Rotary club
    Di Nazionalistaeuropeo nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-11-11, 04:07
  3. Cosa sono i Rotary Club o i Lions?
    Di Oli nel forum Fondoscala
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 12-04-11, 09:40
  4. Mons. Sacchella iscritto al Rotary club
    Di Timoteo nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 30-11-10, 00:19
  5. Lions & Rotary
    Di FRUGALE nel forum Destra Radicale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 05-12-07, 20:31

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •