L'Unità
C’è croce e croce
«Sono state pubblicate alcune foto di una signora con sottobraccio un sole delle Alpi. In esse si possono ravvisare reati quali il danneggiamento e il furto»: Castelli parla. Sta commentando, sulla Padania di ieri, le immagini con cui la stampa ha raccontato la soppressione, invocata dal suo governo, dei simboli leghisti piazzati dal sindaco di Adro a centinaia nella scuola della cittadina. Spiega che lui ne avrebbe messi di meno di quel primo cittadino. Come se anche uno solo fosse tollerabile dal nostro ordinamento.
In fondo, aggiunge, «nessuno si è mai sognato di pretendere l'asportazione dei crocefissi dalle scuole solo perché stava nel simbolo della Democrazia Cristiana»; per questo precedente quindi dovrebbe finire in galera quella signora col sole sotto braccio....

C’è croce e croce - Toni Jop - l'Unità.it

In realtà, come ha spiegato Castelli, la signora
potrebbe essere sanzionata per aver compito
un atto illecito:

Scuola: Castelli, ha ragione il sindaco di Adro
Trieste
(Adnkronos) -
Il viceministro delle Infrastrutture e trasporti, Roberto Castelli, ritiene che
sulla scuola di Adro (Brescia) abbia ragione il sindaco e non il dirigente
scolastico.
"Da un punto di vista formale - ha spiegato Castelli a Trieste in occasione di un appuntamento istituzionale- non c'e' il minimo dubbio, perche' la scuola e' comunale e quindi il dirigente scolastico non ha la minima possibilita' dal punto di vista del diritto di intervenire su cose non sue".
"Su questo -ha aggiunto il viceministro- non c'e' il minimo dubbio che abbia ragione il sindaco, al di la' della scelta che ha fatto, che puo' essere opinabile, discutibile.
Ma sul fatto che il dirigente scolastico -ha ribadito Castelli- non possa toccare la roba degli altri, credo non ci sia il minimo dubbio".



L’Associazione Volontari Verdi vi invita Sabato 23 Ottobre dalle 10 al convegno “Simbolismo e Politica” presso la Sala del Centro Identitario Bassano in via Bassano del Grappa, 32 a Milano.
Dopo l’introduzione ai lavori a cura di Max Bastoni, portavoce del Centro Identitario, interverranno:
Andrea Rognoni, Presidente di Arte Nord – I simboli nella storia, nella letteratura, nell’arte e nella tradizione
della Lombardia;
Adriana Bolchini – Giornalista – Il simbolismo nella psicologia dei popoli;
Danilo Lancini, Sindaco di Adro (Bs)– Il Sole delle Alpi, un simbolo metapolitico;
Marco Dolcetta, Giornalista – Simbolismo e la storia segreta;
Mario Borghezio, Eurodeputato Lega Nord – Il simbolismo politico e movimenti identitari.
Seguirà dibattito.
Info 338/27.03.012.