User Tag List

Pagina 1 di 19 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 185
  1. #1
    Moderatore sospeso/a
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Nella mera espressione geografica quale è l'ItaGlia
    Messaggi
    15,688
     Likes dati
    3,970
     Like avuti
    6,149
    Mentioned
    744 Post(s)
    Tagged
    60 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Fardelli d'Italia, un partito di EMME

    ...tanto per ricordare chi sono (fasci) e cosa vogliono fare quelli del partito della burina che (speriamo di no) potrebbe diventare premier. Un articolo esemplificativo, anche se risalente a maggio.

    Fardelli d’Italia, un partito di emme


    A intervalli regolari, come è all’incirca fisiologico che sia, in questo paese spunta una “nuova” offerta politica. Spesso si tratta solo di nuova grafica e logo, destinati a cadere rapidamente nell’oblio non prima che gli ideatori abbiano saltato di liana accasandosi altrove con la loro dote di voti, veri o immaginari. Altre volte il marchio si gonfia al punto da attrarre consenso popolare e potere, in una caratteristica transumanza con codazzo d’ordinanza di giornalisti, grand commis di Stato e partecipate pubbliche, accademici e soubrette assortite. Il marchio diventa candidato a qualsiasi cosa: da un predestinato trionfo elettorale all’espressione del prossimo premier.

    È precisamente in questa fase che, di solito, si tengono le cosiddette conferenze programmatiche, vetrine in cui si cerca di presentare qualcosa che possa essere definito programma, e prende corpo il caratteristico gioco di società chiamato pantheon, cioè la collocazione di personaggi storici entro le coordinate politiche e culturali del partito illuminato dall’aura. È quanto sta accadendo a Fratelli d’Italia, il partito di destra sovranista post-missino ma non troppo, con fiamma tricolore nel logo, creato da Giorgia Meloni. Che ha tenuto a Milano (non a caso) la sua tre giorni programmatica, per illuminare la propria offerta politica.

    Dammi quattro emme
    Per mia deformazione, non solo professionale, sono andato a cercare i punti programmatici di politica economica perché sono convinto che siano quelli a definire il grado di innovazione realistica di un’offerta partitica. Non ho trovato moltissimo se non accenni di Meloni medesima, a margine delle solite lamentazioni sul Pil che cresce poco, su Draghi che è troppo scarso perché non riesce a camminare sulle acque, sulla ‘ggente che ‘gnaafa più, eccetera. Quindi la mia sarà una non-analisi di un non-programma.

    Poiché è sempre utile usare facili schemi mnemonici per ricordare le proprie priorità, Meloni ci offre quattro emme, come l’iniziale del suo cognome: mamma, mare, merito e marchio. Mamma come difesa del tradizionale ruolo della maternità, assaltato dalla bieca ideologia gender, qualsiasi cosa ciò significhi; mare come difesa (di assoluta avanguardia) del nostro valoroso bagnasciuga e dei suoi patrioti balneari; merito, non mi è chiaro riguardo cosa ma forse perché quella è la parola d’ordine che definisce per negazione dalla sinistra che punta all’eguaglianza delle condizioni di arrivo. Lo so, sono concetti molto logori ma lo è anche questo paese, quindi portiamo pazienza.


    Da ultimo, marchio come Made in Italy, la copertina di Linus dei nostri sovranisti, l’ultima spiaggia contro le multinazionali con tante zeta e contro le immancabili “svendite” allo Straniero del nostro patrimonio, incluso quello che ha solo la colonna del passivo mentre l’attivo è evaporato molto tempo addietro ma di certo a causa di complotti orchestrati oltre confine.

    Meloni vorrebbe un “Liceo del Made in Italy”. Voi capite che, su queste basi, commentare diventa arduo. Ho scoperto che già oggi esiste l’istituto professionale statale per industria e artigianato per il Made in Italy, di cui non conoscevo l’esistenza. Non so a che servirebbe un liceo e quali sarebbero le materie insegnate. Mi ricorda un po’ la Panda Ferrari con cui Berlusconi voleva rivitalizzare una allora agonizzante Fiat. Ma passiamo oltre, è meglio.

    Più assumi, meno paghi
    Fratelli d’Italia è quel partito che, per evitare delocalizzazioni, voleva rivedere la fiscalità italiana sulle imprese “in considerazione anche del livello di imposizione esistente negli altri paesi membri dell’Ue”. L’uovo di Colombo, in pratica: come abbiamo fatto a non pensarci prima? Ma non è tutto: il partito di Meloni poco tempo fa chiedeva anche di “coprire i ‘costi fissi’ che gravano imprese, commercianti, artigiani e lavoratori autonomi”. Qualsiasi cosa ciò significhi.

    Che altro? Ieri Meloni al Tg1 ha detto che, se fosse al governo, attuerebbe

    Il principio “più assumi, meno paghi”: una detassazione sulle imprese commisurata alla quantità di manodopera rispetto al fatturato.

    Non siate troppo esigenti: Meloni non è economista e dubito abbia particolare dimestichezza col fisco. La sua biografia dice che è giornalista, come Matteo Salvini, Massimo D’Alema, Gianfranco Fini e molti altri nostri leader politici. “Sempre meglio che lavorare” era il titolo di un libro di Luca Goldoni sulla professione giornalistica: non so perché mi torni in mente proprio in questo momento.

    Anche al netto di tali attenuanti professionali generiche, non mi è chiaro che diavolo si intenda. Detta così, pare che Meloni sogni un paese ad alta intensità di manodopera, dove automazione e tecnologia sarebbero quindi duramente contrastate. Una specie di gigantesca comune, ma patriottica e conservatrice. Più assumi, meno paghi di tasse. Ma non è geniale, tutto ciò?

    Detassare la mancia del nonno
    Altro punto del Meloni-pensiero in economia:

    Detasserei quella parte della pensione che gli anziani dedicano al sostentamento dei loro figli e nipoti.

    Oh, ecco qualcosa di veramente rivoluzionario: diamo aumenti ai pensionati e detassiamo la parte che viene girata ai congiunti. Un vero welfare di famiglia. E razionalizziamo la spesa: dirottiamo le risorse del reddito di cittadinanza alle pensioni minime, e da lì i soldi arriveranno a figli e nipoti, opportunamente detassati. Un nuovo trickle down, si direbbe. Rigorosamente de noantri.

    Delle coperture di tali prodigiose misure non c’è traccia ma forse Meloni pensa di ricorrere ai dazi, in linea di principio. Perché, come da rigorosa tradizione sovranista, c’è questa formidabile asimmetria per cui il mondo deve comprare i nostri meravigliosi prodotti ma non azzardarsi a vendere le sue schifezze qui da noi, mettendo a rischio il patrio lavoro. Ricordo ancora le leggendarie impuntature di Luigi Di Maio a inizio legislatura (cioè prima di togliersi il gilet giallo e diventare una cheerleader di Emmanuel Macron), quando voleva ispezionare i container direttamente al porto di Rotterdam e fermare a mani nude l’invasione.

    Il ritorno dello stato (comatoso) nazionale
    Non proseguo oltre: altre “proposte” meloniane arriveranno, non meno assurde di queste. L’elaborazione culturale post-missina ma non troppo si avvarrà dell’imprescindibile apporto intellettuale di Giulio Tremonti, dei suoi videogames e del suo Mundus Furiosus. La globalizzazione è morta, gongola il tributarista neoumanista di Sondrio. Attenti a quello che desiderate: potrebbe avverarsi.

    I tremontismi di cui Fratelli d’Italia si avvarrà prevedono il ritorno e il primato dello stato nazionale. Tutto molto bello ma forse il paese dovrebbe prima prendere consapevolezza dei propri limiti e vulnerabilità in questa dimensione. Che ruolo internazionale ha avuto l’Italia per decenni, ad esempio? Quello di ventre molle del Mediterraneo.


    Questo riscatto patriottico con le pezze al culo difficilmente ci porterebbe molto lontano da lì. A meno di passare il tempo a minacciare di farsi esplodere in una camera di cemento armato. Ai nostri sovranisti piace il modello ungherese ma scordano che l’Ungheria oggi è solo il parassita d’Europa. Se rimettessimo indietro l’orologio, Orban perderebbe pacchi di soldi comunitari. Sono capaci tutti di essere orgogliosamente nazionalisti e illiberali, quando c’è qualcuno che paga il conto. Si chiama accattosovranismo.


    Ma l’unica cosa che conta è che, in apparenza, si è messo in moto quell’effetto-aura che spinge Fratelli d’Italia ad attrarre personale politico e cosiddetti intellettuali come mosche sul miele (ho detto miele, mi raccomando). Obiettivo, quello di drenare elettorato e cacicchi alla Lega, soprattutto al Nord. I patrioti sono atlantisti di provata fede (mi pare strano ma prendiamoli in parola), quindi già chiedono ristori a Joe Biden per dimostrare la loro granitica fede occidentale. Nulla di inedito, lo chiede anche il padre nobile della sinistra allargata italiana, Romano Prodi. Altrimenti ci arrabbiamo e forse ci vendiamo. Magari alla Cina.

    In attesa che la leggendaria classe imprenditoriale settentrionale abbandoni Salvini e le sue felpe di condominio e trasferisca il proprio endorsement alla fiammella patriottica, perché le hanno provate tutte e proveranno anche questa (un sussidio val bene un centralismo d’annata), attendiamo che nuove meravigliose proposte prendano forma. Ma non scordiamo che di solito il dentifricio non rientra nel tubetto e la frittata non torna uova. Con un programma del genere avremmo l’ennesimo scherzo di cattivo gusto ai danni del paese più credulo d’Occidente, e non solo. Un paese gravato da crescenti oneri, rigorosamente impropri. Li chiameremo fardelli d’Italia.

    https://phastidio.net/2022/05/01/far...rtito-di-emme/
    DUX SUCKS
    L'Italia esiste solo formalmente, ma non è che una mera espressione geografica.

  2. #2
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    29 Jan 2009
    Località
    Giornalia
    Messaggi
    56,046
     Likes dati
    8,120
     Like avuti
    17,266
    Mentioned
    899 Post(s)
    Tagged
    21 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Fardelli d'Italia, un partito di EMME

    ennesimo percettore del reddito di divanza che comincia a tremare... che palle!

  3. #3
    Moderatore sospeso/a
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Nella mera espressione geografica quale è l'ItaGlia
    Messaggi
    15,688
     Likes dati
    3,970
     Like avuti
    6,149
    Mentioned
    744 Post(s)
    Tagged
    60 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Re: Fardelli d'Italia, un partito di EMME

    Citazione Originariamente Scritto da BlackSheep Visualizza Messaggio
    ennesimo percettore del reddito di divanza che comincia a tremare... che palle!
    Non riuscirà a fare niente (ammesso che abbia effettivamente la maggioranza). O meglio, potrà disastrare ancora di più le casse dello Stato, senza in cambio dare servizi e welfare, ma regalando a prenditori e ricchi (e tu lo sai, sotto sotto anche se non lo ammetti, che ci porterà lì. Però speri, prima, di succhiare qualcosa dalla mammella) e ragliando contro il rdc: media di 580 € a famiglia di 3 persone (quindi la pacchia e il divano starebbero in poco più di 190€ a cranio) , che secondo lei e secondo CovidIndustria, farebbe da concorrenza (e quindi evidentemente stanno implicitamente dicendo che fanno il lavoro nero e se ne fottono anche di quel minimo dei CCNL, che è un po' sopra i 580€...)
    DUX SUCKS
    L'Italia esiste solo formalmente, ma non è che una mera espressione geografica.

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Nov 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    50,927
     Likes dati
    2,723
     Like avuti
    8,739
    Mentioned
    1265 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    8

    Predefinito Re: Fardelli d'Italia, un partito di EMME

    Ho letto il programma di FdI, e lo posto qui.

    I 25 punti del programma di Fratelli d’Italia

    Nel programma di Fratelli d’Italia sono elencati 25 punti:-

    "Sostegno alla natalità e alla famiglia”;
    "efficiente utilizzo di risorse Pnrr e fondi europei";
    "fisco più equo e difesa del potere d’acquisto degli italiani";
    "sostenere il sistema imprenditoriale italiano"; "made in Italy e orgoglio italiano”;
    "Sostenere la dignità del lavoro";
    "Largo ai giovani";
    "Rilanciare la scuola, l'università e la ricerca”;
    "Per un vero Stato sociale che non dimentichi nessuno";
    "Il diritto a una vecchiaia serena";
    "Una sanità al servizio della persona";
    "A difesa della libertà e della dignità di ognuno";
    "Cultura e bellezza, il nostro Rinascimento";
    "Il turismo e la nostra crescita felice";
    "Agroalimentare pilastro del sistema Italia";
    "A difesa dell'ambiente e della natura";
    "Energia pulita, sicura e a costi sostenibili";
    "Ripartire da investimenti e infrastrutture; Trasporti per un'Italia più veloce, più collegata, più smart";
    "Sud opportunità di crescita per l'Italia";
    "Fermare l'immigrazione illegale e restituire sicurezza ai cittadini";
    Una giustizia giusta e celere, per cittadini e imprese";
    "Diamo Credito a famiglie e imprese";
    "Presidenzialismo, stabilità di governo e Stato efficiente";
    “Italia protagonista in Europa e nel mondo”.


    Comincio dalla prima voce - sostegno alla natalità e alla famiglia.

    Interessante: cosa vuol dire sostenere la natalità? dare soldi a chi fa figli? Ricordo la campagna di Mussolini che voleva famiglie numerose, ma la meloni perchè vuole aumentare il numero di giovani in Italia? Cosa saremo a più giovani se gia queli di adessonon hanno futuro e spesso sonocostretti a emigrare? Questa voce è stupida e pericolosa.


    seconda voce - "efficiente utilizzo di risorse Pnrr e fondi europei";

    questa non è una voce di programma ma una coglionata. Intanto bisogna vedere se i melonici sapranno meritarsi i fondi europei e poi, se riuscissero ad averli, cosa dovrebbero farne se non utlizzarli? Ah già, liutilizzerebbero in modo EFFICIENTE. Ma tuguarda, efficiente come? cosa vuol dire?Se comperassero carriarmati, per dire, potrebbero dire che sono stati spesi in modo efficiente per la difesa del paese. Parole al vento


    terza voce - "fisco più equo e difesa del potere d’acquisto degli italiani";

    questa voce si presta a mille interpretazioni: più equo per chi, per esempio, per me popolo o per gli imprenditori? E se più equo si intende tasse più basse, quindi meno entrate per lo Stato, chi e come risolve il buco?
    non sono obbligato a rispondere a chi considero imbecille o in malafede o provocatore

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Nov 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    50,927
     Likes dati
    2,723
     Like avuti
    8,739
    Mentioned
    1265 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    8

    Predefinito Re: Fardelli d'Italia, un partito di EMME

    "sostenere il sistema imprenditoriale italiano"; "made in Italy e orgoglio italiano”;

    questa è davvero una voce interessante: sosteniamo i ricchi affinche possano diventare più ricchi con la speranza che un po' dei loro utili cadano sulla testa dei poveri. Ma i poveri in Italia sono oltre sei milioni, non dovrebbero essere loro oggetto di interesse governativo?


    "Sostenere la dignità del lavoro";

    cos'è la dignità del lavoro? Vale la pena discutere uesta stupida voce? No

    "Largo ai giovani";

    Come si fa largo ai giovani? si ammazzano tutti i vecchi?o gli si da il passaporto gratis per andare via dall'Italia. Che cazzo di voce è mai questa?
    non sono obbligato a rispondere a chi considero imbecille o in malafede o provocatore

  6. #6
    Beneamato Democratico
    Data Registrazione
    10 Nov 2013
    Località
    ZTL
    Messaggi
    33,546
     Likes dati
    1,563
     Like avuti
    26,100
    Mentioned
    1131 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    64

    Predefinito Re: Fardelli d'Italia, un partito di EMME

    Citazione Originariamente Scritto da cireno Visualizza Messaggio
    Interessante: cosa vuol dire sostenere la natalità? dare soldi a chi fa figli? Ricordo la campagna di Mussolini che voleva famiglie numerose, ma la meloni perchè vuole aumentare il numero di giovani in Italia? Cosa saremo a più giovani se gia queli di adessonon hanno futuro e spesso sonocostretti a emigrare? Questa voce è stupida e pericolosa.
    Dobbiamo far venire in Italia il massimo numero di beneamati migranti non solo per far andare avanti l'economia del paese, ma soprattutto come gesto efficace ed incontestabile di antifascismo.
    Come dice il mio amico Dav: Sono con il Pd ed ero con il Pd. E nel Pd si può stare in maggioranza ed in minoranza a prescindere dai leader. Adesso io sono in minoranza.
    Ma il Pd è sempre il Pd.
    I AM PD

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Nov 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    50,927
     Likes dati
    2,723
     Like avuti
    8,739
    Mentioned
    1265 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    8

    Predefinito Re: Fardelli d'Italia, un partito di EMME

    Citazione Originariamente Scritto da Capitano Visualizza Messaggio
    Dobbiamo far venire in Italia il massimo numero di beneamati migranti non solo per far andare avanti l'economia del paese, ma soprattutto come gesto efficace ed incontestabile di antifascismo.
    questa èuna risposta degna della meloni: cosa cazzo vuoi dire? ma chi vuole far venire in Italia il maggior numero di migranti? dove hai letto sta roba?
    non sono obbligato a rispondere a chi considero imbecille o in malafede o provocatore

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Sep 2017
    Messaggi
    2,203
     Likes dati
    3,118
     Like avuti
    1,842
    Mentioned
    53 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Fardelli d'Italia, un partito di EMME

    Citazione Originariamente Scritto da Traiano Visualizza Messaggio
    Non siate troppo esigenti: Meloni non è economista e dubito abbia particolare dimestichezza col fisco. La sua biografia dice che è giornalista, come Matteo Salvini, Massimo D’Alema, Gianfranco Fini e molti altri nostri leader politici. “Sempre meglio che lavorare” era il titolo di un libro di Luca Goldoni sulla professione giornalistica: non so perché mi torni in mente proprio in questo momento.

    Anche al netto di tali attenuanti professionali generiche, non mi è chiaro che diavolo si intenda. Detta così, pare che Meloni sogni un paese ad alta intensità di manodopera, dove automazione e tecnologia sarebbero quindi duramente contrastate. Una specie di gigantesca comune, ma patriottica e conservatrice. Più assumi, meno paghi di tasse. Ma non è geniale, tutto ciò?
    Tu credi davvero che l'automazione sfrenata sia una conquista positiva?
    Credi davvero che per ogni milione di cassieri, scaffalisti, venditori, addetti allo scarico carico, operai che verranno sostuiti da macchine automatizzate ci saranno altrettante posti di lavoro
    disponibili al netto dell'impossibile per questa gente, nata nel ceto povero e senza accesso a costosissima alta formazione, di trovare occupazione nei nuovi settori altamente specializzati?
    Se conti che ad oggi tanti studenti post università lavorano da mcdonald, il quale potrebbe essere totalmente automatizzato a breve, capisco che oltre a non esistere più milioni di posti di lavoro
    ci sarò anche una competizione folle in quelli esistenti. Alla fine lavoreranno solo i figli di papa che hanno fatto Erasmus e si fanno raccomandare dai genitori banchieri, ingegneri, architetti e medici.
    Tutti gli altri moriranno di fame. Che è l'epocale cambiamento nel mondo del lavoro, l'automazione, che ha dato il via alla creazione in quasi ogni paese del mondo del "minimum state income" o da noi reddito di cittadinanza,
    l'unica alternativa ai cadaveri nelle strade. Cadaveri del ceto basso. I ricchi continueranno ad essere privilegiati che non pagheranno mai un mutuo o un affitto, studieranno male e poco in scuole costose ma siccome
    avranno i soldi avranno anche accesso a tantissime esperienze formative che permetterà loro di credere di essere dei geni e non i mediocri individui con i soldi che invece sono.

  9. #9
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    91,630
     Likes dati
    12,304
     Like avuti
    18,141
    Mentioned
    1709 Post(s)
    Tagged
    44 Thread(s)

    Predefinito Re: Fardelli d'Italia, un partito di EMME

    Citazione Originariamente Scritto da cireno Visualizza Messaggio
    Ho letto il programma di FdI, e lo posto qui.

    I 25 punti del programma di Fratelli d’Italia

    Nel programma di Fratelli d’Italia sono elencati 25 punti:-

    "Sostegno alla natalità e alla famiglia”;
    "efficiente utilizzo di risorse Pnrr e fondi europei";
    "fisco più equo e difesa del potere d’acquisto degli italiani";
    "sostenere il sistema imprenditoriale italiano"; "made in Italy e orgoglio italiano”;
    "Sostenere la dignità del lavoro";
    "Largo ai giovani";
    "Rilanciare la scuola, l'università e la ricerca”;
    "Per un vero Stato sociale che non dimentichi nessuno";
    "Il diritto a una vecchiaia serena";
    "Una sanità al servizio della persona";
    "A difesa della libertà e della dignità di ognuno";
    "Cultura e bellezza, il nostro Rinascimento";
    "Il turismo e la nostra crescita felice";
    "Agroalimentare pilastro del sistema Italia";
    "A difesa dell'ambiente e della natura";
    "Energia pulita, sicura e a costi sostenibili";
    "Ripartire da investimenti e infrastrutture; Trasporti per un'Italia più veloce, più collegata, più smart";
    "Sud opportunità di crescita per l'Italia";
    "Fermare l'immigrazione illegale e restituire sicurezza ai cittadini";
    Una giustizia giusta e celere, per cittadini e imprese";
    "Diamo Credito a famiglie e imprese";
    "Presidenzialismo, stabilità di governo e Stato efficiente";
    “Italia protagonista in Europa e nel mondo”.

    finalmente un programma decente, senza stupida demagogia del PD

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Nov 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    50,927
     Likes dati
    2,723
     Like avuti
    8,739
    Mentioned
    1265 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    8

    Predefinito Re: Fardelli d'Italia, un partito di EMME

    Citazione Originariamente Scritto da FrancoAntonio Visualizza Messaggio
    finalmente un programma decente, senza stupida demagogia del PD
    questa è una battuta, vero?
    non sono obbligato a rispondere a chi considero imbecille o in malafede o provocatore

 

 
Pagina 1 di 19 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. SGARBI presenta un prodotto EMME CINGUE ESSSSE
    Di lucavanni nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-08-22, 13:54
  2. De Girolamo e Boccia: una figura di EMME!
    Di Gonfu nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 15-01-14, 08:12
  3. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 28-02-13, 01:15
  4. Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 14-01-13, 13:11
  5. Figura di emme
    Di Liberalix nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 22-11-05, 20:17

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •