User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    DEATH TO POLCOR
    Data Registrazione
    29 Jul 2017
    Messaggi
    16,632
     Likes dati
    4,563
     Like avuti
    8,497
    Mentioned
    647 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    13

    Predefinito Il manifesto "anti gender" è regolare, ma la sinistra lo censura: è polemica





    Uno spazio pubblicitario regolarmente acquistato, in una delle vie più frequentate della cittadina toscana. Un'iniziativa promossa dall'Associazione Pro Vita & Famiglia per veicolare un messaggio chiaro: "Basta confondere l’identità sessuale dei bambini. Stop gender". Poche parole che sono però bastate a far passare in secondo piano la regolarità dell'operazione (perlomeno sul piano burocratico e dei permessi richiesti) con l'amministrazione comunale di centrosinistra già insorta per rimuovere il manifesto.


    Si tratta di un manifesto affisso a norma di legge, pagando i tributi comunali previsti come avviene in questi casi. Ma che ha creato comunque una vera e proprio bufera di carattere ideologico, ben presto capace di travalicare i confini pisani: l'assessore regionale alle politiche di genere del Pd Alessandra Nardini ha definito il cartellone "Vergognoso".



    Una visione che Donatella Isca, referente locale e regionale per la Toscana di Pro Vita & Famiglia Onlus, ha tuttavia smentito. Contrattaccando a sua volta ed accusando apertamente di censura il Comune di Pontedera. «A Pontedera la libertà di pensiero ed espressione è ormai un lontano ricordo. La nostra campagna di affissioni stradali per tutelare i bambini dall’indottrinamento gender vuole, infatti, essere censurata dal sindaco Matteo Franconi e dall’assessore Carla Cocilova, che chiamano in causa una legge non solo inapplicabile ma che soprattutto non ha nulla a che fare con i nostri manifesti - la sua replica, affidata ad un lungo comunicato- nelle affissioni, infatti, non c’è nessun tipo di messaggio né violento, né discriminatorio, né stereotipato o offensivo, né sessista.

    La nostra campagna vuole solo difendere i bambini da argomenti inadatti ai più piccoli e tutelare il diritto dei genitori ad avere piena libertà educativa per i propri figli, respingendo così ogni ideologia gender dalle scuole. Inoltre, la norma chiamata in causa da chi ci vuole tappare la bocca è inserita nel Codice della strada nel 2020, ma è attualmente inapplicabile poiché mancano i decreti attuativi ministeriali previsti dalla stessa e mai emanati. L’unica cosa di illegale e vergognosa è la censura nei nostri confronti. Non ci faremo fermare ma proseguiremo, come sta avvenendo in tutta Italia con webinar informativi per genitori e una petizione popolare che ha raccolto oltre 28mila firme per chiedere che il Ministro dell’Istruzione del nuovo governo difenda proprio la libertà educativa».


    https://www.msn.com/it-it/notizie/it...ca/ar-AA12xLSj



    Ottimo, avanti così
    Prajnaparamita

  2. #2
    Praticamente innocuo
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    71,751
     Likes dati
    8,391
     Like avuti
    24,088
    Mentioned
    914 Post(s)
    Tagged
    29 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Il manifesto "anti gender" è regolare, ma la sinistra lo censura: è polemica

    Ma hanno rimosso il cartello o abbaiano soltanto?
    Far ragionare un idiota non è impossibile, è inutile

  3. #3
    DEATH TO POLCOR
    Data Registrazione
    29 Jul 2017
    Messaggi
    16,632
     Likes dati
    4,563
     Like avuti
    8,497
    Mentioned
    647 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    13

    Predefinito Re: Il manifesto "anti gender" è regolare, ma la sinistra lo censura: è polemica

    Citazione Originariamente Scritto da Marximiliano Visualizza Messaggio
    Ma hanno rimosso il cartello o abbaiano soltanto?

    Pare l'abbiano rimosso sulla scorta della "criptoleggezan" approvata surrettiziamente la scorsa legislatura

    codice delle strada dove “è vietata sulle strade e sui veicoli qualsiasi forma di pubblicità il cui contenuto proponga messaggi sessisti o violenti o stereotipi di genere offensivi o messaggi lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell’appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all’orientamento sessuale, all’identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche».
    Vediamo quanto arbitraria e vessatoria avrebbe potuto rivelarsi una Zan full fledged, se già questa permette tali interventi


    https://www.iltirreno.it/pontedera/c...he-1.100103489
    Prajnaparamita

  4. #4
    DEATH TO POLCOR
    Data Registrazione
    29 Jul 2017
    Messaggi
    16,632
     Likes dati
    4,563
     Like avuti
    8,497
    Mentioned
    647 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    13

    Predefinito Re: Il manifesto "anti gender" è regolare, ma la sinistra lo censura: è polemica

    PONTEDERA – Matteo Arcenni, esponente politico locali di Fratelli d’Italia, si esprime sulla questione del manifesto “Stop Gender” affisso pochi giorni fa a Pontedera da Pro Vita e Famiglia Onlus e fatto rimuovere dall’amministrazione comunale (LEGGI QUI). Così, Arcenni nel comunicato stampa:

    “A Pontedera la libertà di pensiero ed espressione non viene rispettata! Ne è una dimostrazione il fatto che, in piazza Della Chiesa, un manifesto contro la teoria gender affisso regolarmente in uno spazio pubblicitario acquistato da Pro Vita e Famiglia Onlus è stato fatto rimuovere dal Comune in maniera arbitraria tramite un’ordinanza.

    Oltre a denunciare questa gravissima censura effettuata dall’Amministrazione comunale, esprimo la massima solidarietà all’associazione Pro Vita & Famiglia che si è vista censurare la sua regolare campagna di affissioni stradali per tutelare i bambini dall’indottrinamento gender nelle scuole.

    Il sindaco Matteo Franconi e l’assessore Carla Cocilova, dimenticandosi che devono rappresentare tutti i cittadini pontederesi e non soltanto una parte di essi, hanno portato avanti il loro tipico atteggiamento intollerante nei confronti di chi la pensa diversamente.

    Non posso che esprimere il mio dissenso e criticare chi vuole condizionare i bambini e i ragazzi nella fase delicata della crescita con teorie che generano confusione sul loro orientamento sessuale; sono contrari a ogni tipo di condizionamento ideologico nelle scuole.
    Su tematiche così delicate, come quella dell’affettività e della sessualità, riconosco solo il primato educativo della famiglia sulla scuola”.


    https://vtrend.it/indignazione-per-r...e-la-sinistra/
    Prajnaparamita

  5. #5
    M, ti va?
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Κυψέλη-Αθήνα99-Ελλάς
    Messaggi
    9,804
     Likes dati
    85
     Like avuti
    204
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il manifesto "anti gender" è regolare, ma la sinistra lo censura: è polemica

    Cartello giusto.
    Non si capisce come non sia chiaro ch tutto questo è mosso da pervertiti che sperano che questi bimbi decidano di fare una transizione fisica chirurgica il prima possibile
    "Non ho dubbi che anche questo forum sia pieno di poliziotti infiltrati costretti da qualche magistrato comunista a prendere nota di tutti quelli che parlano bene di Silvio." by noto forumista 100% certificato :sofico:

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-03-19, 18:11
  2. Risposte: 70
    Ultimo Messaggio: 07-07-18, 11:45
  3. Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 03-09-17, 10:00
  4. Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 02-01-14, 16:07
  5. Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 31-12-13, 16:33

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •