User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    37,461
     Likes dati
    4,267
     Like avuti
    9,205
    Mentioned
    355 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Droni e difesa antiaerea

    20/10/2022 | Alessandro Marrone


    L’invasione russa dell’Ucraina ha segnato uno spartiacque nell’impiego dei droni nei conflitti armati. Si tratta infatti di un uso su larga scala, prolungato nel tempo, pienamente integrato nella manovra militare, con effetti a livello sia tattico che strategico, sin dalle prime fasi del conflitto da parte ucraina e nelle ultime settimane anche da parte russa. L’uso di droni a fianco di missili di vario tipo, razzi e artiglieria, è già stato sperimentato nel conflitto in Nagorno-Karabah (2020), mentre singoli, sofisticati attacchi sono stati condotti in più punti del Medioriente da attori statali e non. La guerra russo-ucraina segna però una forte accelerazione della tendenza verso l’integrazione e l’uso massiccio di droni in operazioni complesse, foriera di adattamenti dottrinali, organizzativi e tecnologici. In termini militari, l’impiego da parte ucraina ha posto in modo nuovo la vexata quaestio di un’adeguata difesa aerea ravvicinata delle formazioni in manovra, ad esempio i mezzi cingolati e ruotati russi bersagliati con perdite ingenti. Il recente uso da parte russa di droni kamikaze di fabbricazione iraniana per colpire centrali elettriche in diverse città ucraine, anche lontane dalla linea del fronte, sottolinea la vulnerabilità di infrastrutture critiche che erano state abbastanza ben protette nei mesi scorsi rispetto ai missili da crociera lanciati dalla Russia.

    Il conflitto russo-ucraino, per la sua portata e complessità, comporta una serie di importanti lezioni per le Forze Armate dei Paesi NATO – e non solo – che devono prepararsi per conflitti ad alta intensità contro near peer o peer competitors. Tra queste lezioni, per quanto riguarda i droni, emerge con forza il rischio saturazione delle difese contraeree, anche per Forze Armate avanzate di medie potenze come quelle dei maggiori Paesi europei - Italia inclusa. La combinazione di missili più performanti con sciami di droni molto più numerosi e sacrificabili in quanto poco costosi rischia di saturare, e quindi di superare, una difesa congegnata per attacchi maggiormente convenzionali. Di fronte all’uso massiccio di droni relativamente low cost come quelli visti all’opera in Ucraina, serve un più ampio ventaglio di contromisure, una maggiore disponibilità di munizionamento, e un costo-per-intercetto contenuto per rendere sostenibile la difesa contraerea.

    Un recente studio dello IAI (Istituto Affari Internazionali) sulla difesa aerea ravvicinata ha affrontato la questione dal punto di vista operativo e tecnologico, ipotizzando come soluzione un sistema di sistemi, multistrato ed integrato in un'unica catena di Comando e Controllo. Di questa visione integrata fanno parte sensori attivi e passivi, compresi sistemi radar attivi allo stato dell’arte e sensori smart, effettori hard kill – tra cui le innovative armi a energia diretta laser – e soft kill da considerare complementari e non alternativi. In linea di massima la tecnica di neutralizzazione dipende dal tipo di bersaglio e dallo scenario operativo, e la difesa migliore consiste in un ventaglio di opzioni integrate in chiave di gestione degli effetti. Tutto ciò implica un forte investimento in adeguati sistemi di Comando e Controllo, comprese elevate capacità computazionali, in quanto elemento chiave per un sistema di sistemi che combini efficacia, riduzione dei danni collaterali e sostenibilità del costo-per-intercetto.

    Purtroppo l’esperienza degli ultimi 3 decenni, dalla RMA (Rivoluzione negli Affari Militari) alla NCW (Network Centric Warfare), insegna che un sistema di sistemi è più facile a dirsi che a farsi, per tutta una serie di ostacoli e problematiche non solo tecnologiche ma capacitive, operative, organizzative e burocratiche. Già solo la digitalizzazione ex post e la messa in rete di assetti legacy rappresenta una sfida non da poco, così come la diffusione di capacità di difesa contraerea a livello tattico nelle formazioni di un esercito Tutto ciò rappresenta una sfida importante per l’Italia, sia per le forze armate che per l’industria del settore in un’ottica di sistema-Paese. Nel 2022 la maggiore attenzione per la difesa causata tragicamente dalla guerra russo-ucraina ha portato al lancio di importanti programmi di procurement, ma non a un aumento del bilancio della difesa per il 2023 secondo l’ultimo Documento Programmatico Pluriennale. Serve quindi una chiara visione delle priorità da perseguire e delle scelte da compiere per un ammodernamento della difesa aerea ravvicinata sinergico con lo sviluppo complessivo dello strumento militare terrestre. In questo contesto, l’ambito NATO con i suoi gruppi di lavoro – in cui l’Italia siede – rappresenta un forum importante per la convergenza su standard e possibili cooperazioni, mentre l’ambito UE, con lo European Defence Fund, presenta un’opportunità per garantire sicurezza degli approvvigionamenti e sovranità tecnologica condivisa in Europa. Due ambiti dove l’Italia può e deve giocare un ruolo attivo e tempestivo, facendo bene i compiti a casa quanto a pianificazione e investimenti.

    Alessandro Marrone è responsabile del programma Difesa dello IAI.

    Seguiteci anche sul nostro canale Telegram.
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    12 Jun 2012
    Messaggi
    21,575
     Likes dati
    6,042
     Like avuti
    8,786
    Mentioned
    133 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Droni e difesa antiaerea

    questa guerra è stata sicuramente concepita dagli americani come guerra senza aviazione con i droni in sostituzione ....


    naturalmente i droni saranno in futuro uno dei sistemi che ti permetteranno di vincere o di perdere .

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    28 Feb 2022
    Località
    casa mia
    Messaggi
    18,758
     Likes dati
    1,979
     Like avuti
    2,266
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Droni e difesa antiaerea

    https://lindro.it/malandroni-la-nuov...rte-in-tavola/

    n attesa di un lungo inverno, durante il quale non sarà possibile riprendere l’iniziativa di nuove offensive terrestri, Mosca si affida ai droni per combattere la guerra ucraina. Kiev non perde tempo e fa lo stesso. Ci stiamo dunque incamminando verso una guerra di droni? In parte sì, anche se lo scenario alla terminator appare abbastanza di là da venire
    Socio Fondatore di AS - Alternativa Sociale

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    28 Feb 2022
    Località
    casa mia
    Messaggi
    18,758
     Likes dati
    1,979
     Like avuti
    2,266
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Droni e difesa antiaerea

    https://www.rid.it/shownews/5278

    Il 29 ottobre 2022 e i giorni seguenti gli onori della cronaca internazionale sono stati riservati alla capacità della Marina Ucraina nell’attaccare con successo le unità navali e le infrastrutture della Flotta del Mar Nero a Sebastopoli, assicurandosi così un successo di elevato spessore psicologico e fors’anche operativo.
    Socio Fondatore di AS - Alternativa Sociale

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    28 Feb 2022
    Località
    casa mia
    Messaggi
    18,758
     Likes dati
    1,979
     Like avuti
    2,266
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Droni e difesa antiaerea

    Citazione Originariamente Scritto da m96m Visualizza Messaggio
    https://lindro.it/malandroni-la-nuov...rte-in-tavola/

    In attesa di un lungo inverno, durante il quale non sarà possibile riprendere l’iniziativa di nuove offensive terrestri, Mosca si affida ai droni per combattere la guerra ucraina. Kiev non perde tempo e fa lo stesso. Ci stiamo dunque incamminando verso una guerra di droni? In parte sì, anche se lo scenario alla terminator appare abbastanza di là da venire
    Corretto.
    Socio Fondatore di AS - Alternativa Sociale

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    28 Feb 2022
    Località
    casa mia
    Messaggi
    18,758
     Likes dati
    1,979
     Like avuti
    2,266
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Droni e difesa antiaerea

    https://insideover.ilgiornale.it/gue...llucraina.html

    La pioggia di droni killer russi (in gergo tecnico loitering munitions) caduta sulla capitale ucraina e su altri obiettivi strategici nelle scorse settimane, ha posto l’accento su un problema non secondario della difesa aerea dell’Ucraina.
    Socio Fondatore di AS - Alternativa Sociale

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    27 Jun 2012
    Messaggi
    8,050
     Likes dati
    3,339
     Like avuti
    5,393
    Mentioned
    228 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Droni e difesa antiaerea

    I sistemi di difesa del punto sarebbero la scelta tipica.

    Questo è il cinese LD-2000:



    E' una copia del CIWS navale Thales Goalkeeper montato su gomma.
    HiroTome

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    12 Nov 2017
    Messaggi
    1,097
     Likes dati
    119
     Like avuti
    139
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Droni e difesa antiaerea

    il problema del difendersi dai droni o dalle loitering munitions è che usi un missile da 1 milione di dollari per abbattere un mezzo che al nemico è costato forse 20000 dollari.

  9. #9
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    25 Aug 2011
    Località
    mid-west liguria
    Messaggi
    6,737
     Likes dati
    1,469
     Like avuti
    2,145
    Mentioned
    288 Post(s)
    Tagged
    141 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Droni e difesa antiaerea

    Citazione Originariamente Scritto da m96m Visualizza Messaggio
    https://lindro.it/malandroni-la-nuov...rte-in-tavola/

    In attesa di un lungo inverno, durante il quale non sarà possibile riprendere l’iniziativa di nuove offensive terrestri, Mosca si affida ai droni per combattere la guerra ucraina. Kiev non perde tempo e fa lo stesso. Ci stiamo dunque incamminando verso una guerra di droni? In parte sì, anche se lo scenario alla terminator appare abbastanza di là da venire
    Perché?
    In inverno il terreno è gelato, i mezzi corazzati ci si muovono perfettamente....
    E' con il fango che restano impantanati....
    @m96m
    Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. - Robert Oppenheimer
    Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. - B.B.
    POL Progressista

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    28 Feb 2022
    Località
    casa mia
    Messaggi
    18,758
     Likes dati
    1,979
     Like avuti
    2,266
    Mentioned
    267 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Droni e difesa antiaerea

    Citazione Originariamente Scritto da i-alca Visualizza Messaggio
    Perché?
    In inverno il terreno è gelato, i mezzi corazzati ci si muovono perfettamente....
    E' con il fango che restano impantanati....
    @m96m
    Penso che si riferiscano alla rasputiza
    https://it.wikipedia.org/wiki/Rasputiza @i-alca
    Socio Fondatore di AS - Alternativa Sociale

 

 

Discussioni Simili

  1. La batteria antiaerea italiana dimenticata
    Di dedelind nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-09-18, 21:23
  2. I droni...
    Di Kobra nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 31-01-16, 19:52
  3. Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 19-06-14, 21:20
  4. Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 30-11-11, 00:04
  5. I droni
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-06-04, 19:08

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •