User Tag List

Pagina 3 di 3 PrimaPrima ... 23
Risultati da 21 a 22 di 22
  1. #21
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Jul 2012
    Messaggi
    3,308
     Likes dati
    389
     Like avuti
    562
    Mentioned
    131 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    49

    Predefinito Re: Sulla crisi del movimento comunista in italia

    Citazione Originariamente Scritto da Gian_Maria Visualizza Messaggio
    1. Il suo significato è risaputo: “secondo il volere del popolo”.


    2. Cosa significa “con maggiori lumi”? Se intendi che in alcune questioni ci sono persone che hanno maggiori competenze, queste sono sicuramente le più indicate per fare proposte indicando chiaramente i pro e i contro, ma tali proposte devono essere sempre sottoposte al voto democratico a diversi livelli geografici (minor centralizzazione possibile), altrimenti c’è sempre il rischio che una minoranza, per quanto illuminata, prenda delle decisioni principalmente nel suo interesse diventano una classe sociale privilegiata opprimendo e sfruttando i lavoratori.


    3. Curioso che consideri la vera democrazia (non solo la cosiddetta democrazia rappresentativa borghese), che fu molto apprezzata da Marx nell’esperimento locale della Comune di Parigi, come una cosa vecchia e già superata, e il dirigismo, che è tipico della società e dei partiti politici borghesi, come una cosa da mantenere nel socialismo.
    1. In un mondo dove c'è solo "popolo" va bene. Ma nel mondo diviso, figlio della divisione del lavoro, dello sfruttamento, ecc. ? Chi è "popolo" ?

    2. Voglio sempre contestualizzare la questione : nel fondo su cosa si deve decidere in primis, se non partecipa della difesa della rivoluzione ? Vedo quindi un imperativo che trascende la modalità democratica, e questo imperativo è appunto il comunismo. Se ti trovi in minoranza in mezzo a borghesi che vogliono il ritorno del capitalismo ? Questo voglio dire col rifiuto del feticcio democratico.

    3. Ripeto : è da mantenere come direttiva finché si è saldata una nuova comunità volta verso e nel comunismo. Il contesto decide tutto. Non voglio che dopo l'insurrezione ci si ritrovi a dover discutere e convincere circa i contenuti della rivoluzione. A questo punto allora non ti conviene fare la rivoluzione, ma di convincere già da adesso nell'ambito democratico-parlamentare.
    Tutti gli impiegati del mondo hanno immaginato queste cose e le hanno sconfessate e adesso sono gli impiegati.
    Pavese

  2. #22
    x il Socialismo Mondiale
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Pianeta Terra (Verona)
    Messaggi
    19,045
     Likes dati
    946
     Like avuti
    2,525
    Mentioned
    182 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Sulla crisi del movimento comunista in italia

    Citazione Originariamente Scritto da Tommaso Visualizza Messaggio
    1. In un mondo dove c'è solo "popolo" va bene. Ma nel mondo diviso, figlio della divisione del lavoro, dello sfruttamento, ecc. ? Chi è "popolo" ?
    La vasta maggioranza costituita da chi per vivere deve vendere la propria forza-lavoro (classe lavoratrice).

    Citazione Originariamente Scritto da Tommaso Visualizza Messaggio
    2. Voglio sempre contestualizzare la questione : nel fondo su cosa si deve decidere in primis, se non partecipa della difesa della rivoluzione ? Vedo quindi un imperativo che trascende la modalità democratica, e questo imperativo è appunto il comunismo. Se ti trovi in minoranza in mezzo a borghesi che vogliono il ritorno del capitalismo ? Questo voglio dire col rifiuto del feticcio democratico.
    Come nel capitalismo non può essere impedito alla “immensa maggioranza cosciente e indipendente” (Manifesto del Partito Comunista) di realizzare il comunismo, allo stesso modo nella società comunista non potrebbe essere impedito a una vasta maggioranza di tornare al capitalismo. Cosa quest’ultima molto improbabile dal momento che i vantaggi derivanti dalla società comunista/socialista sarebbero notevoli per la vasta maggioranza.
    Non esiste nessun feticcio democratico, casomai esiste il feticcio del leaderismo.

    Citazione Originariamente Scritto da Tommaso Visualizza Messaggio
    3. Ripeto : è da mantenere come direttiva finché si è saldata una nuova comunità volta verso e nel comunismo. Il contesto decide tutto. Non voglio che dopo l'insurrezione ci si ritrovi a dover discutere e convincere circa i contenuti della rivoluzione. A questo punto allora non ti conviene fare la rivoluzione, ma di convincere già da adesso nell'ambito democratico-parlamentare.
    I contenuti della rivoluzione devono essere discussi e condivisi prima della rivoluzione, all’interno del movimento socialista maggioritario e internazionale.
    Bisogna urgentemente dichiarare le risorse naturali e artificiali del pianeta l’eredità comune di tutta l’Umanità per poterle impiegare democraticamente nell’interesse di tutti.
    Cos'è il Socialismo

 

 
Pagina 3 di 3 PrimaPrima ... 23

Discussioni Simili

  1. Sulla crisi del movimento comunista in italia
    Di Vladimir Ilyich nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 236
    Ultimo Messaggio: 12-01-23, 15:26
  2. Il movimento M5S è comunista
    Di alessandro74 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 12-07-17, 20:53
  3. Sul marxismo occidentale e sulla crisi del comunismo in italia
    Di amaryllide nel forum Comunismo e Socialismo Libertario
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-06-17, 15:20
  4. Un vero Movimento Comunista
    Di Comunardo° nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 21-08-13, 12:25
  5. sulla crisi del movimento contro la globalizzazione
    Di araknerosso nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-12-04, 20:06

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •