User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 39
  1. #1
    AUT CONSILIO AUT ENSE
    Data Registrazione
    30 Oct 2009
    Località
    Granducato di Toscana
    Messaggi
    76,923
    Mentioned
    632 Post(s)
    Tagged
    61 Thread(s)

    Predefinito Piattaforma di PIR delle Libertà per la questione Energetica.

    Sono idee elaborate dal nostro esperto del settore, Grifo, che molti ricorderanno come ottimo candidato alla Presidenza alle scorse elezioni.
    Lo ringrazio per lo spunto, che ritengo una base di lavoro ottima, meritevole di essere riportata tale e quale senza modifiche.

    Una proposta di piano energetico nazionale deve partire dall'analisi della situazione attuale e programmare una rimodulazione delle fonti di utilizzo.
    - Per prevenire gli alti costi, la scarsità e l'inquinamento dovuto ai combustibili fossili
    - Rispettare le direttive europee e gli impegni internazionali (Kyoto)

    Già dal 2008 alcuni forumisti più attivi sul tema dell'energia hanno elaborato una proposta che parte dalla riforma del sistema elettrico, introducendo nuovi impianti per 16.000 Megawatt da fonte nucleare e 16.000 Megawatt da fonti rinnovabili
    Piano energetico nazionale

    Questo ci consentirebbe di cambiare le fonti energetiche del nostro sistema elettrico in questo modo
    http://www.seeninside.net/energia/grafico_0512s.jpg

    abbattendo considerevolmente l'utilizzo di combustibili fossili.
    Il piano comporta l'investimento di circa 50 miliardi di € fra nucleare e fonti rinnovabili che andrebbero per la gran parte (intorno al 70%) in investimenti sul territorio (la cifra è praticamente quello che l'Italia spende attualmente in 1 anno di bolletta energetica)

    Grazie al mix nucleare/rinnovabili degli investimenti andrebbe a beneficiare tutta la filiera industriale, grandi, medie e piccole imprese, con un ritorno garantito dal valore del bene prodotto, l'energia.
    Ma si avrebbero anche importanti vantaggi "strategici" per l'economia nazionale nel suo complesso, relativi a un recupero di competitività delle grandi imprese divoratrici di energia, che grazie al nucleare non avrebbero più nei costi energetici un motivo per delocalizzare all'estero.

    Anche sotto il profilo ambientale il piano energetico sarebbe positivo.
    Oltre che a rispettare il Protocollo di Kyoto (evitandoci multe miliardarie) andremmo a diminuire sensibilmente le emissioni in atmosfera di gas inquinanti e climateranti, con gran vantaggio per la salute dei cittadini.
    Questa tabella indica il vantaggio ambientale del piano proposto.
    http://www.seeninside.net/energia/emissioni3.jpg
    Ultima modifica di occidentale; 24-10-10 alle 14:34
    La religione di Cristo è troppo sottile per gli Orientali, a loro servono più principi politici. Ai loro occhi Maometto è superiore a Gesù, perché lo vedono agire.
    Possono tenersi il loro paradiso.
    Quando morirò, andrò nella Terra di Mezzo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Gianicolo, 1849
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    37,553
    Mentioned
    504 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piattaforma di PIR delle Libertà per la questione Energetica.

    Grazie della considerazione.
    Parteciperò alla discussione sulla proposta di piano energetico, disponibile fin d'ora a prendere in considerazione proposte di miglioramento, e scendere nei dettagli dei singoli settori.

    Sollecito l'intervento di altri forumisti per valutare al meglio i potenziali benefici sulla filiera economica (imprese manifatturiere e di servizi, edilizia, finanza etc)

    Il concetto di fondo è che ogni fonte energetica deve essere usata al meglio secondo la sua specificità usando tecnologie esistenti che permettano di fare un "piano", un programma realizzabile sull'arco di dieci anni.
    Io sono al bando da circoli, logge e sagrestie.
    Ma col mio carattere e i miei gusti me ne consolo facilmente.

  3. #3
    Clandestino
    Data Registrazione
    08 Jan 2010
    Messaggi
    10,035
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Rif: Piattaforma di PIR delle Libertà per la questione Energetica.

    Complimenti,bellissima discussione.
    Il piano è studiato tenendo anche conto dell'aumento del consumo di energia elettrica del paese?
    Altrimenti non riesco a capire perchè all'idroelettrico viene data una minore incidenza sul totale nel grafico a torta indicato come ipotesi.
    Scusate la domanda che può sembrare banale.

  4. #4
    AUT CONSILIO AUT ENSE
    Data Registrazione
    30 Oct 2009
    Località
    Granducato di Toscana
    Messaggi
    76,923
    Mentioned
    632 Post(s)
    Tagged
    61 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piattaforma di PIR delle Libertà per la questione Energetica.

    Citazione Originariamente Scritto da Ludis Visualizza Messaggio
    Complimenti,bellissima discussione.
    Il piano è studiato tenendo anche conto dell'aumento del consumo di energia elettrica del paese?
    Altrimenti non riesco a capire perchè all'idroelettrico viene data una minore incidenza sul totale nel grafico a torta indicato come ipotesi.
    Scusate la domanda che può sembrare banale.
    Non ti scusare. Le domande sono le benvenute. Credo che Grifo non mancherà di dare altri dati.
    Credo comunque che il piano debba essere suscettibile di controlli periodici per verificare la sua attinenza ai bisogni energetici e quindi anche ai consumi cui accennavi.
    Un paese serio dovrebbe pensare sulla misura dei venti trenta anni almeno, e in quel lasso di tempo i consumi possono variare moltissimo.
    La religione di Cristo è troppo sottile per gli Orientali, a loro servono più principi politici. Ai loro occhi Maometto è superiore a Gesù, perché lo vedono agire.
    Possono tenersi il loro paradiso.
    Quando morirò, andrò nella Terra di Mezzo.

  5. #5
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piattaforma di PIR delle Libertà per la questione Energetica.

    Mi sembra un piano estremamente interessante, sul quale personalmente aprirei una discussione senza pregiudizi.
    La domanda più pregnante però, e la faccio da agnostico sull'atomo, sono i costi e i tempi di un ritorno al nucleare in grande stile. Possiamo quantificarli ?
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  6. #6
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    909 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piattaforma di PIR delle Libertà per la questione Energetica.

    E' una proposta estremamente interessante: con questa commissione di studio sul'energia in cui partecipano forumisti in gamba e preparati sulla materia come grifo (ma anche forumisti inesperti della materia ma desiderosi di apprendere ) potremo mettere fin da ora le basi di un fruttuoso dibattito aperto per una futura proposta di legge da portare avanti al senato inella nuova legislatura
    Ultima modifica di [email protected]; 24-10-10 alle 17:22

  7. #7
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    909 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piattaforma di PIR delle Libertà per la questione Energetica.

    Citazione Originariamente Scritto da occidentale Visualizza Messaggio
    Sono idee elaborate dal nostro esperto del settore, Grifo, che molti ricorderanno come ottimo candidato alla Presidenza alle scorse elezioni.
    Lo ringrazio per lo spunto, che ritengo una base di lavoro ottima, meritevole di essere riportata tale e quale senza modifiche.

    Una proposta di piano energetico nazionale deve partire dall'analisi della situazione attuale e programmare una rimodulazione delle fonti di utilizzo.
    - Per prevenire gli alti costi, la scarsità e l'inquinamento dovuto ai combustibili fossili
    - Rispettare le direttive europee e gli impegni internazionali (Kyoto)

    Già dal 2008 alcuni forumisti più attivi sul tema dell'energia hanno elaborato una proposta che parte dalla riforma del sistema elettrico, introducendo nuovi impianti per 16.000 Megawatt da fonte nucleare e 16.000 Megawatt da fonti rinnovabili
    Piano energetico nazionale

    Questo ci consentirebbe di cambiare le fonti energetiche del nostro sistema elettrico in questo modo
    http://www.seeninside.net/energia/grafico_0512s.jpg

    abbattendo considerevolmente l'utilizzo di combustibili fossili.
    Il piano comporta l'investimento di circa 50 miliardi di € fra nucleare e fonti rinnovabili che andrebbero per la gran parte (intorno al 70%) in investimenti sul territorio (la cifra è praticamente quello che l'Italia spende attualmente in 1 anno di bolletta energetica)

    Grazie al mix nucleare/rinnovabili degli investimenti andrebbe a beneficiare tutta la filiera industriale, grandi, medie e piccole imprese, con un ritorno garantito dal valore del bene prodotto, l'energia.
    Ma si avrebbero anche importanti vantaggi "strategici" per l'economia nazionale nel suo complesso, relativi a un recupero di competitività delle grandi imprese divoratrici di energia, che grazie al nucleare non avrebbero più nei costi energetici un motivo per delocalizzare all'estero.

    Anche sotto il profilo ambientale il piano energetico sarebbe positivo.
    Oltre che a rispettare il Protocollo di Kyoto (evitandoci multe miliardarie) andremmo a diminuire sensibilmente le emissioni in atmosfera di gas inquinanti e climateranti, con gran vantaggio per la salute dei cittadini.
    Questa tabella indica il vantaggio ambientale del piano proposto.
    http://www.seeninside.net/energia/emissioni3.jpg
    Richiamo l'attenzione degli elettori (che saranno chiamati a scegliere tra Occidentale e Manfr il presidente di pir) su questo ben preciso programma di Occidentale

  8. #8
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piattaforma di PIR delle Libertà per la questione Energetica.

    Non male,devo ammettere,non male.
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  9. #9
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piattaforma di PIR delle Libertà per la questione Energetica.

    interessanti sì, ma la mia domanda sui costi non ha ancora avuto risposta... :giagia: ad ora restano sopratutto belle parole...
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  10. #10
    Francpolitik
    Data Registrazione
    05 Jul 2010
    Località
    Pescara
    Messaggi
    6,171
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piattaforma di PIR delle Libertà per la questione Energetica.

    è un piano energetico che boccio quasi completamente.

    Anzitutto per ragioni pratiche: il ritorno al nucleare avrebbe costi e tempistiche che un paese come il nostro, dove si deve tagliare la spesa pubblica, non può permettersi.

    Seconda cosa, le scorie: dove ce le mettiamo? La verità è che il nostro paese ha pochissimi siti che sarebbero sicuri per ospitare le scorie radioattive. Mi si farà sicuramente l'esempio della Francia o della Germania: Francia e Germania hanno territori poco sismici e dispongono della conformazione necessaria ad isolare le scorie. Oltre tutto l'Italia è densamente popolata, tutte le scorie finirebbero abbastanza nelle vicinanze di qualche centro abitato.

    Terza cosa, le centrali sarebbero di terza o di quarta generazione? (quelle di quarta risolvono alcuni problemi)

    Quarta questione, le centrali nucleari, oltre che lente da costruire, durano sì e no 25 - 30 anni, a quel punto, oltre a smaltire le scorie, dovremmo smantellare anche la centrale, il che non è semplice. Sarebbe un grosso onere che lasceremmo ai nostri figli.

    Quinto problema: l'uranio in Italia non c'è, o ce n'è pochissimo, e il prezzo è in costante ascesa. Tra un decennio o due ci troveremmo con gli stessi problemi economici che ci dà il petrolio.

    Sesta questione: l'emissione di CO2 non è diretta, certo, ma in tutto il complesso, trasporti uranio, smaltimento, filiera di produzione dell'uranio, ecc. non è trascurabile e certo non è a impatto zero.

    Detto questo, secondo voi sarebbe conveniente costruire queste bombe ad orologeria che comporterebbero costi enormi e le cui scorie non sapremmo come smaltirle?
    L'uomo è nato libero ma ovunque è in catene

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. La Sicilia è la piattaforma energetica dell’Italia
    Di x_alfo_x nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-06-10, 20:39
  2. Questione energetica, situazione insostenibile.
    Di Breiner252 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-05-08, 10:58
  3. Questione Energetica. In Ginocchio Da Putin
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-05-06, 09:58
  4. La questione energetica
    Di Spirit nel forum Padania!
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 29-03-06, 11:11
  5. Prodi e la questione energetica
    Di bianconero (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18-10-05, 16:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226