User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Le atomiche USA tutte in Friuli

    Le atomiche tutte in Italia

    L'Alleanza atlantica non smantella le testate Usa in Europa come promesso da Obama e le ridisloca ad Aviano

    «Finché vi saranno armi nucleari, la Nato rimarrà un'alleanza nuclearizzata»: è questa la direttiva di Washington che il segretario generale dell'Alleanza atlantica Anders Fogh Rasmussen sta trasmettendo e che gli alleati europei hanno approvato alla riunione dei ministri della difesa, svoltasi a Bruxelles il 14 ottobre, in preparazione del vertice dei capi di stato e di governo il 19-20 novembre a Lisbona. In altre parole, gli Stati uniti manterranno in Europa un arsenale nucleare. Eppure nello «storico» discorso di Praga del 5 aprile 2009, il presidente Barack Obama dichiarava che gli Stati uniti faranno passi concreti verso un mondo senza armi nucleari, rafforzando il Trattato di non-proliferazione che impegna i paesi nucleari ad eliminarle e quelli non-nucleari a non acquisirle. Lasciava quindi intendere di essere favorevole alla rimozione delle armi nucleari statunitensi dall'Europa. Su questa base, cinque membri europei della Nato - Germania, Belgio, Lussemburgo, Norvegia e Olanda - avevano espresso l'intenzione di sollevare la questione al summit di Lisbona.
    Moderne e iper-penetranti
    Come stanno invece le cose emerge dal rapporto U.S. non-strategic nuclear weapons in Europe: a fundamental Nato debate, presentato in questo fine ottobre da un comitato dell'Assemblea parlamentare della Nato. Anzitutto esso conferma che non si conosce quante siano esattamente le armi nucleari non-strategiche (con gittata inferiore ai 5500 km) che gli Usa mantengono in quattro paesi europei della Nato - Italia, Belgio, Germania, Olanda - e in Turchia. Secondo una stima al ribasso, citata nel rapporto, sarebbero 150-200, di cui 70-90 in Italia (ad Aviano e Ghedi-Torre). Secondo altre stime, almeno il doppio. Sono bombe B-61 in diverse versioni, la cui potenza va da 45 a 170 kiloton (13 volte maggiore della bomba di Hiroshima). Tra queste, probabilmente, la B61-11 che può penetrare nel terreno così da creare, con l'esplosione nucleare, un'onda d'urto capace di distruggere obiettivi sotterranei. Tutte queste bombe sono tenute in speciali hangar insieme ai cacciabombardieri F-15, F-16 e Tornado, pronti per l'attacco nucleare.
    Il rapporto conferma che esistono «accordi nucleari bilaterali» segreti, in base ai quali una parte di queste armi può essere usata dalle forze armate dei paesi ospitanti una volta che gli Usa ne abbiano deciso l'impiego. Ma, si ricorda nel rapporto, i fautori del controllo degli armamenti sostengono che «la Nato ha la responsabilità di porre fine a tale pratica di condivisione nucleare», poiché viola il Trattato di non-proliferazione: esso vieta agli stati in possesso di armi nucleari di trasferirle ad altri (Art. 1) e a quelli non-nucleari di riceverle da chicchessia (Art. 2).
    Il silenzio del governo italiano
    Tra l'opzione di mantenere le armi nucleari Usa in Europa così come sono e quella di ritirarle completamente, vi sono delle proposte intermedie. La più accreditata, secondo il rapporto, è quella della US Air Force di «raggruppare le armi nucleari in meno località geografiche». Secondo la maggior parte degli esperti, «le località più probabili per tale ridislocazione sono le basi sotto controllo Usa di Aviano, in Italia, e Incirlik, in Turchia». Significativo, rileva il rapporto, è che alla riunione dei ministri degli esteri della Nato nell'aprile 2010, la questione delle armi nucleari Usa in Europa è stata sollevata da Germania, Belgio e Olanda, mentre Italia e Turchia sono rimaste in silenzio. Ciò lascia presupporre che il governo italiano abbia già dato segretamente il suo consenso al piano di rimuovere le armi nucleari Usa da Germania, Belgio e Olanda per raggrupparle ad Aviano, dove verrebbero trasferite anche quelle di Ghedi-Torre.
    Ad Aviano è dislocato il 31st Fighter Wing, composto di due squadriglie di cacciabombardieri F-16 - 510th Fighter Squadron e 555th Fighter Squadron. La sua missione è quella di «fornire potenza di combattimento da un capo all'altro del globo per conseguire gli obiettivi degli Usa e della Nato». Potenza anche nucleare, come mostra l'emblema del 510th Fighter Squadron in cui, accanto all'aquila imperiale, vi è il simbolo dell'atomo con tre fulmini che colpiscono la terra.

    di Tommaso Di Francesco e Manlio Dinucci

    da "Il Manifesto" 28.10.2010

    Fronte Friulano

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Estinto
    Data Registrazione
    28 Mar 2010
    Località
    Eurasia
    Messaggi
    9,390
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le atomiche USA tutte in Friuli

    La Russia non è più l'URSS.

    L'Esercito Russo non è più l'Armata Rossa.

    Tuttavia ha ancora più di 6000 carri armati, 6000 blindati, 3000 semoventi e migliaia di pezzi di artigliera e lanciarazzi a cui si aggiungono migliaia di caccia ed elicotteri di supporto. La maggior parte è ferraglia obsoleta ma se lanciassero un attacco (relativamente) improvviso per riprendersi l'Europa Orientale, allora le scarse (numericamente) forze convenzionali della NATO presenti sul suolo europeo non riuscirebbero a fermarli e le forze USA non arriverebbero in tempo per impedirgli di consolidare le posizioni conquistate.

    Le armi tattiche servono, oggi come ieri, a spazzare via questa marea di ferraglia se dovesse avanzare in quello che ormai è territorio NATO (Europa Orientale) ed ovviamente a difendere l'Europa centro-occidentale.
    Oltre a questo i russi le atomiche tattiche le hanno e rimuovere quelle USA dall'Europa ridurrebbe il deterrente al loro uso da parte dei russi perchè gli USA potrebbero solo minacciare la Russia con le strategiche/tattiche lanciate dal proprio territorio con missili/bombardieri o da sottomarini su bersagli predefiniti rischiando una ritorsione sul proprio territorio (quindi non lo farebbero).

    E' vero che questo scenario da Guerra Fredda oggi è altamente improbabile perchè la Russia è un cordiale venditore di idrocarburi ma si sa che il lupo perde il pelo ma non il vizio e che l'occasione fa il politico guerrafondaio...
    Ultima modifica di Italiano; 29-10-10 alle 19:08
    Bisogna adattarsi al presente, anche se ci pare meglio il passato.

  3. #3
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le atomiche USA tutte in Friuli

    ma cazzo, me le devo tenere io tutte quante in casa mia????

  4. #4
    Estinto
    Data Registrazione
    28 Mar 2010
    Località
    Eurasia
    Messaggi
    9,390
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le atomiche USA tutte in Friuli

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    ma cazzo, me le devo tenere io tutte quante in casa mia????
    Irritazione comprensibile: se i russi volessero invadere l'Europa, Aviano sarebbe un bersaglio primario per un attacco nucleare preventivo.

    La Lega cosa dice?
    Bisogna adattarsi al presente, anche se ci pare meglio il passato.

  5. #5
    Suddito dell'anglosfera
    Data Registrazione
    13 Jul 2010
    Località
    Supremazia anglosassone.
    Messaggi
    3,235
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le atomiche USA tutte in Friuli

    Non ci vedo niente di male in un'eventuale invasione russa. Spero solo che i russi siano meno voraci dei nostri attuali padroni.

  6. #6
    Estinto
    Data Registrazione
    28 Mar 2010
    Località
    Eurasia
    Messaggi
    9,390
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le atomiche USA tutte in Friuli

    Citazione Originariamente Scritto da ShOcK Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Non ci vedo niente di male in un'eventuale invasione russa. Spero solo che i russi siano meno voraci dei nostri attuali padroni.
    Avendo letto cosa hanno fatto le belve dell'Armata Rossa di Stalin in Europa orientale e Germania ed avendo letto che cosa accade oggi nell'Esercito Russo, più simile ad un carcere popolato da subumani che ad una forza armata di professionisti, non mi auguro per niente un invasione russa perchè la popolazione civile nelle terre invase soffrirebbe molto.

    Quanto alla voracità della classe politica russa, non credo che si farebbero scrupolo a depredare l'economia delle terre conquistate. Non sono mai stati dei filantropi.
    Bisogna adattarsi al presente, anche se ci pare meglio il passato.

  7. #7
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le atomiche USA tutte in Friuli

    Questi sono i libbbberatori demogratigi, bellezza.
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,163
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le atomiche USA tutte in Friuli

    E incominciano ad arrivare anche le aziende:
    La nuova delocalizzazione? In Friuli - Corriere del Veneto

  9. #9
    Carpe Diem
    Data Registrazione
    20 May 2009
    Messaggi
    9,897
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Smile Rif: Le atomiche USA tutte in Friuli

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Le atomiche tutte in Italia

    L'Alleanza atlantica non smantella le testate Usa in Europa come promesso da Obama e le ridisloca ad Aviano

    «Finché vi saranno armi nucleari, la Nato rimarrà un'alleanza nuclearizzata»:

    di Tommaso Di Francesco e Manlio Dinucci

    da "Il Manifesto" 28.10.2010

    Fronte Friulano



    l'ITALIA deve entrare in possesso di quelle armi
    e diventare una potenza nucleare
    il ns obiettivo militare è la sponda sud del mediterraneo
    Ultima modifica di EURIDICE; 30-10-10 alle 21:51

  10. #10
    Carolingio
    Data Registrazione
    17 May 2009
    Località
    Castrum Leuci
    Messaggi
    466
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le atomiche USA tutte in Friuli

    Una o cento, non va differenza.
    Sono Cristiano, Bianco, Etero, Insubre, Favorevole al porto d'armi. Domande?

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226