User Tag List

Risultati da 1 a 1 di 1
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Sneijder e l'Inter insieme fino al 2015

    Moratti: "Accordo con Sneijder fino al 2015"



    http://www.inter.it/aas/news/reader?N=50041&L=it

    MILANO - Con un lungo applauso, dedicato a Massimo Moratti, si è aperta l'Assemblea dei Soci dell'Inter che si è conclusa, pochi minuti fa, nella sala delle colonne della Banca Popolare di Milano. "È stato un anno magnifico, grazie lo devo dire io a voi e ai tifosi, che hanno sempre sostenuto la squadra, soprattutto nelle ultime tre gare che sono state una vera e propria prova di cuore", risponde il presidente ricordando che, proprio i tifosi, sono stati il più importante sostegno durante le stagioni difficili, una forza trascinante che Massimo Moratti considera il vero trampolino che ha poi permesso di raggiungere gli straordinari traguardi delle ultime stagioni.

    Nella prima parte dell'Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, alla presenza di 70 soci, sono stati approvati tutti i punti all'ordine del giorno e Massimo Moratti ha dedicato parole importanti ai notevoli ricavi (323 milioni), alla continua e concreta volontà della proprietà, evidenziata dall'aumento di capitale per 40 milioni. "La diminuzione notevole delle perdite dipende anche dall'efficienza da parte della società, che ha accompagnato la squadra nel tragitto dei successi e ha lavorato per migliorare i numeri dell'azienda. Pesano, sulle perdite, i premi, che si possono però sopportare di più pensando che abbiamo stravinto. Questa tendenza alla diminuzione delle perdite deve a questo punto essere una costante, perché nel giro di due anni non vogliamo più avere differenze di bilancio, lavoriamo per raggiungere questo obiettivo, in linea con le indicazioni che tutti i club dovranno seguire per poter partecipare alle competizioni Uefa". Nel Consiglio d'Amministrazione fa il suo ingresso Carlotta Moratti: "È un piacere, è il simbolo dell'interesse sempre più grande della famiglia per la società".

    Poi, giocando in contropiede, Massimo Moratti annuncia: "Saranno felici soprattutto i nostri tifosi. Oggi è stato raggiunto l'accordo per il prolungamento del contratto di Wesley Sneijder fino al 2015. Sneijder è stato un giocatore essenziale per l'Inter nella passata stagione, lo sarà anche quest'anno e per tanti anni ancora. Gli auguriamo, inoltre, per tutto quello che ha fatto con noi e con la sua nazionale al Mondiale, di vincere il Pallone d'Oro. Dobbiamo sostenerlo, perché ha un merito tale che non potrebbe essere altrimenti". La trattativa per il prolungamento del contratto di Sneijder, avviata da tempo (il precedente accordo scadeva nel 2013), è stata definita in mattinata, con reciproca soddisfazione, dal dt Marco Branca e dal ds Piero Ausilio. "Ho parlato di Sneijder Pallone d'Oro - prosegue Moratti rivolgendosi ai soci -, ma non dimentichiamoci che ci sono fra i candidati anche Maicon, Eto'o e Julio Cesar. Perché escluderli? Se lo meriterebbero anche loro. Proprio come Milito, che assurdamente manca da questa lista".

    Quindi il presidente dedica parole di sincera stima a Rafael Benitez e alla squadra, nella quale vede l'orgoglio di non volersi fermare al già fatto. "Mi auguro che lo stesso spirito che ci ha accompagnato nel passato, quando era difficile vincere e quando dopo abbiamo iniziato una storia bellissima di vittorie, ci accompagni ancora. Uno spirito combattivo, sportivo, di tradizione. Che ci possa sempre sostenere, senza snobbismo. Non si deve pensare che abbiamo fatto abbastanza, possiamo ancora conquistare successi importanti. Perché i giocatori sono gli stessi dell'anno scorso e hanno vinto tutto. E Benitez è un allenatore serissimo: lo sto conoscendo giorno dopo giorno, sempre di più, e devo dire che lo stimo molto, è un grande professionista. E ha una qualità importantissima, è un grande lavoratore: era la caratteristica che più apprezzavo in Mourinho e ce l'ha anche lui. E poi ha anche uno spirito da manager, pensa all'oggi, ma anche al domani dell'Inter; c'è una collaborazione vivace con lui. È diverso dall'allenatore precedente, ma io ho sempre detto che non avrei voluto un imitatore. Hanno qualità diverse, ma possono portare gli stessi risultati. Abbiamo fatto davvero bene a prenderlo".

    "Mourinho non va dimenticato e non lo dimentico - sottolinea Massimo Moratti - perché ha dato un apporto fantastico alla nostra società. Però la squadra sta rispondendo bene al passaggio, lo spirito dei ragazzi è lo stesso dello scorso anno: di vincere, vincere ancora. E Benitez è una persona di buon senso, che fa un gioco di grande qualità. La forza di quest'uomo è anche che porta le sue caratteristiche, ma pensa anche al contesto. Non era facile per nessuno ricominciare dopo la grande festa, perché è stata una grande festa, ma Benitez non si è adeguato, sta imponendo il suo stile. In campionato siamo terzi per un pareggio, quello di domenica, che poteva essere una vittoria considerate il numero di palle-gol che la squadra ha creato. La Lazio è prima, ma per ora guardiamo soprattutto al Milan. In Champions siamo messi molto bene nel girone, non credo proprio che ci si possa lamentare".

    Il calciomercato, come ogni anno, non è mancato fra i temi proposti dai soci al presidente: "Un attaccante? Anch'io, quest'estate, ero convinto che potesse servire acquistarne uno in più, soprattutto per una questione di sicurezza numerica, perché in assoluto Eto'o e Milito godono della mia totale stima, ma chi conduce la squadra, Benitez e il settore tecnico, mi hanno convinto giustamente che non era la priorità, che sarebbe magari servito di più un calciatore di raccordo. E noi, giustamente, a quel punto ci siamo aspettati che potesse essere Coutinho: per quello che il ragazzo ha saputo fare, con continuità, nella gara con la Sampdoria, credo che sia stata una scelta giusta. Se poi, a gennaio, ci dovessero essere delle opportunità interessanti, le terremo presenti. In tal senso, non penso di essermi mai tirato indietro... ".

    Giovedì, 28 Ottobre 2010
    Ultima modifica di Bèrghem; 29-10-10 alle 22:39
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-09-13, 21:10
  2. Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 03-10-12, 14:35
  3. Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 29-04-12, 13:59
  4. Risposte: 74
    Ultimo Messaggio: 03-10-11, 09:14
  5. Figo-Inter fino al 2008, poi farà il dirigente
    Di Bèrghem nel forum FC Inter
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-06-07, 20:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226