Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 45
Risultati da 41 a 42 di 42
  1. #41
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    68,933
     Likes dati
    2,763
     Like avuti
    9,895
    Mentioned
    139 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Idrogeno, energia del futuro

    A Monaco il punto sulla collaborazione italo-tedesca sul vettore energetico del futuro

    Corridoio meridionale dell’idrogeno, Italia hub dal nord Africa alla Germania
    Oltre 3mila km di condotte possono diventare asset strategici per importare annualmente 4 mln ton di idrogeno dalla sponda sud del Mediterraneo

    [27 Marzo 2024]


    di
    Enza Soldano




    L’idrogeno rappresenta un vettore sempre più determinante per immagazzinare, spostare e commercializzare energia, fondamentale per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione dell’Ue; non a caso il Pnrr prevede un investimento totale per lo sviluppo della filiera idrogeno pari a 3,64 miliardi di euro.

    Ed è sul tema H2 che si sta consolidando sempre di più la collaborazione tra Italia e Germania, la cui cooperazione è stata al centro del Bavarian-Italian hydrogen forum organizzato da H2it – Associazione italiana idrogeno con H2.b (Hydrogen center Bavaria) e Italcam (Camera di commercio italiana Monaco-Stoccarda), tenutosi a Monaco nei giorni scorsi.

    L’evento ha messo in luce le strategie e i progetti legati all’idrogeno di entrambi i paesi, già firmatari del Piano d’azione bilaterale sul tema lo scorso novembre, e ha aperto la strada a nuove possibilità di domanda fornitura e trasporto di idrogeno, incluso l’innovativo Sout H2 corridor.

    Noto anche come il “Corridoio meridionale dell’idrogeno”, il South H2 corridor comprende circa 3.300 km di condotte che connettono Italia, Austria e Germania con il nord Africa, destinate a diventare asset strategici per il passaggio e l’utilizzo di idrogeno entro il 2030.

    Il progetto, che vede impegnati Snam insieme ai Tag (Trans Austria gasleitung) e Gca (Gas connect Austria) austriaci e alla tedesca Bayernets, potrebbe coprire oltre il 40% dell’obiettivo complessivo di importazione fissato dal piano europeo RePowerEu (10 milioni di tonnellate all’anno), permettendo di importare circa 4 milioni di tonnellate di idrogeno l’anno dal nord Africa. L’iniziativa si concentra sull’utilizzo di infrastrutture midstream già esistenti, riadattate per il trasporto dell’idrogeno.

    In un simile contesto, quello di Italia e Germania si presenta dunque come un impegno congiunto, che mira ad accelerare la produzione di energie rinnovabili e a promuovere una decisa diversificazione dell’approvvigionamento energetico.

    https://greenreport.it/news/economia...o%20il%202030.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  2. #42
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    68,933
     Likes dati
    2,763
     Like avuti
    9,895
    Mentioned
    139 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Ultima modifica di Eridano; 11-04-24 alle 20:44
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 45

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
[Rilevato AdBlock]

Per accedere ai contenuti di questo Forum con AdBlock attivato
devi registrarti gratuitamente ed eseguire il login al Forum.

Per registrarti, disattiva temporaneamente l'AdBlock e dopo aver
fatto il login potrai riattivarlo senza problemi.

Se non ti interessa registrarti, puoi sempre accedere ai contenuti disattivando AdBlock per questo sito