Il silenzio di chi dovrebbe parlare esprime cose anche più forti di qualsiasi ‘parlata’ che non c’è stata! Non per niente alcune volte si usa l’espressione “silenzio assordante”: il silenzio urla !
Però purtroppo intanto il disastro aumenta: non se ne parla e tantomeno si corre ai ripari!
Il silenzio dei mezzi di informazione e di dibattito politico sul ‘gigantesco problema’ si è mantenuto anche dopo che in prima serata, il 15 novembre 2010, nella trasmissione di Rai 3 ‘Vieni via con me’, Roberto Saviano ha parlato ampiamente dell’enorme riciclaggio mafioso in Lombardia, in coerenza con quanto denunciato in www.funigiglio.net.

Il normale buonsenso, riguardo a certe situazioni ed a certi problemi, ci porta ad aprire bene le orecchie, gli occhi ed il cervello. Se poi si tratta della situazione che attualmente stiamo vivendo in tutta Italia, sia pur con caratteristiche diversamente gravi tra Nord e Sud, nonché tra le diverse Istituzioni, il normale buonsenso ci impone di aprire al massimo la nostra ricettività intellettiva per capire bene quello che le persone importanti dicono e soprattutto quello che il loro silenzio ci urla.

Se una persona importante, avente ad esempio responsabilità istituzionali o sociali o d’informazione o di dibattito politico pubblico, se ne sta zitta zitta su certi importantissimi argomenti, come se detti argomenti non esistessero nemmeno, convinta così di non dire niente, si sbaglia di grosso! Perché il suo silenzio urla!

In questa situazione di fortissima crisi, materiale e morale, il ‘silenzio assordante’ ci costringe a sforzarci per mantenere la calma ed esaminare al meglio le cose e gli interrogativi che ci assalgono.
L’argomento su cui si continua a non parlare riguarda tutta l’Italia, in particolare il Settentrione : il gigantesco problema dell’inabissamento della mafia nell’economia, con il riciclaggio di 140 miliardi di Euro ogni anno (!!), con la “vasta complicità di banchieri, notai, avvocati, commercialisti, amministratori locali ed anche esponenti politici”!!

I concetti che tale silenzio ci urla si evidenziano chiaramente dalla semplice considerazione di quelle che possano essere le gravi ed ingiustificate ragioni dei silenzi delle varie singole persone di responsabilità:

la disinformazione
la superficialità
• la scarsa perspicacia
• la completa assenza di cognizione della realtà
• l’indifferenza
• la paura
• la collusione con le mafie
• la mafiosità vera e propria
• l’intento mafioso di specificamente tenere occultato il gigantesco problema e le mafie sommerse

• altre ragioni che sarebbe bello scoprire.

Il risultato pratico concreto del silenzio assoluto è proprio il fatto di tenere sempre ben occultate le mafie sommerse, le mafie dei ‘colletti bianchi’. Fatto estremamente grave, che favorisce sempre più lo sviluppo ed il radicamento delle mafie stesse.
Questo occultamento, cosi determinatamente perseguito, è la riprova dell’enorme e completa estensione delle mafie stesse. E’ la riprova che ci troviamo in un vero ‘sistema sociale mafioso’!
E’ la riprova che i Cittadini Italiani hanno da risolvere un enorme ‘Problema Primario Fondamentale’! Vedasi il mio sito/blog www.funigiglio.net.

Basterà nelle prossime elezioni stare molto ben attenti a come votare, contrariamente al solito?
Il recupero della nostra Civiltà e la nostra salvezza saranno riposti nel partito che più efficacemente, e non per finta, combatterà le mafie occulte sommerse, le mafie dei ‘colletti bianchi’.
Che sono il vero cancro del Paese, vera metastasi !
Quale sarà il partito che affronterà chiaramente il nostro ‘Problema Primario Fondamentale’ ?!Angelo Funiciello