User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    13,127
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Altro che colluso: Maroni arresta ...

    ...il superboss!

    E ora chissà se Roberto Saviano si scuserà con Roberto Maroni.
    Chissà se andrà in televisione a dire: mi ero sbagliato.
    Chissà se lo ringrazierà per avergli fatto vivere «un giorno atteso da 14 anni». Sì, ha usato proprio queste parole.

    Come non capirlo, d’altronde.
    Antonio Iovine detto O'ninno era uno dei due grandi capi dei Casalesi ovvero del clan della camorra descritto con straordinaria forza narrativa nel libro Gomorra.
    Aveva 46 anni, era uno dei trenta ricercati più pericolosi d’Italia, la mente affaristica del clan.
    Intelligente e spietato. Imprendibile, fino a ieri.
    La caccia era in corso dal 1996.
    È finita in un appartamento di Napoli, dove è stato sorpreso dagli agenti della Squadra mobile, al termine di un’operazione lunga e complessa. Delicatissima.
    Un colpo straordinario. E inatteso.

    Saviano gioisce: «L’arresto di Iovine rappresenta un passo fondamentale nel contrasto alla criminalità organizzata», detta alle agenzie di stampa.
    Bene, giusto, bravo. Ma di chi il merito?
    Delle forze dell’ordine e di chi le guida da Roma.
    Ma questo Saviano non lo dice. E anche questo è comprensibile.

    Già, perché il giorno «atteso da 14 anni», tanto è durata la latitanza, gli è stato regalato dal ministro che lo stesso Saviano, poche ore prima, in un’intervista a Repubblica aveva paragonato a Sandokan Schiavone, com’è chiamato l’ex super boss dei Casalesi, per aver chiesto allo scrittore di ripetere le stesse cose dette lunedì sera in tv guardandolo negli occhi.
    Saviano aveva accusato Maroni di aver usato le stesse intimidazioni e lo stesso linguaggio dei boss della camorra.
    E, sempre Saviano, aveva ribadito che la Lega al nord non solo non combatterebbe la ’ndrangheta, ma ne sarebbe di fatto complice.

    Accuse gravi, che in un primo momento erano parse quasi profetiche o comunque fondate, quando, in mattinata, la Dia, con tempismo davvero singolare, nel rapporto semestrale al Parlamento ha lanciato l’allarme proprio sulle infiltrazioni mafiose nel Settentrione.
    Un uno-due perfetto.
    Che però è svanito nel nulla.
    Le accuse di Saviano, nel primo pomeriggio, hanno cambiato connotazione diventando imbarazzanti.
    Se Maroni e se la Lega fossero davvero complici o succubi della ’ndrangheta avrebbero fatto finta di combatterla, anziché affrontarla sul serio.

    Anche per Maroni quella di ieri è stata una «bellissima giornata». Anzi, «da incorniciare». Come però tante altre.
    Come il primo luglio, quando vennero arrestati, proprio a Milano, 15 membri del clan Valle.
    O l’8 luglio quando fu preso il boss dei scissionisti della camorra Cesare Pagano. O il 14 luglio quando in un blitz finirono dentro 300 esponenti di spicco della ’ndrangheta.
    O, un anno fa, quando furono presi i boss mafiosi Gianni Nicchi e Tanino Fidanzati.
    L’elenco è lunghissimo.

    «Questa è l’antimafia dei fatti», l’ha definita Maroni, e che «dimostra il successo del governo nella lotta alla criminalità», come ha commentato Berlusconi. E in ogni caso frutto di un impegno corale che vede governo, forze dell’ordine, magistratura fianco a fianco, senza distinzioni politiche.
    E, soprattutto, senza polemiche strumentali.
    Saviano non è certo il primo a denunciare l’infiltrazione della malavita organizzata nel Nord Italia.
    Prima di lui, altri, ben più autorevoli, lo hanno fatto.

    Il problema esiste ed è molto serio.
    Se non contrastato rischia davvero di inquinare il tessuto sociale del Nord Italia, senza che i cittadini ne siano consapevoli.
    Ma il tema va trattato con correttezza e onestà intellettuale, senza approfittare del palco televisivo per propinare un sillogismo infondato, quello secondo cui la Lega è complice della ’ndrangheta; sapendo che nessun partito è immune dal contagio e che tutti dovrebbero alzare le barricate, senza distinzioni tra destra e sinistra.

    Alla fine contano i fatti, chiarissimi.
    Maroni combatte davvero la criminalità organizzata.
    E merita le scuse di Saviano.
    In diretta tv.

    Marcello Foa pg.5 de ilgiornale.it 18 11 2010

    saluti

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Vi tengo d'occhio
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Altro che colluso: Maroni arresta ...

    Non perderei nemmeno più tempo a fare pubblicità gratuita allo scrittore. Io sono molto pragmatico e sto ai fatti: 30 latitanti pericolosissimi di cui 28 già assicurati alla giustizia da questo governo. Il resto è solo un bla, bla, bla noioso, buono solo per i salotti degli "acculturati" ed annoiati radical-chic.
    NON VOTO NEL REALE,NON VOTO NEL VIRTUALE....GRAZIE!

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    13,127
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Altro che colluso: Maroni arresta ...

    Il commento
    Scrittori coraggiosi? La malavita si combatte sul campo.

    Nessun pregiudizio. Interesse, curiosità, amicizia.
    Riscontro che Fabio Fazio non mi ha mai invitato al suo Che tempo che fa neanche per l’uscita dei miei libri d’arte pur numerosi e tali da avere ottenuto l’attenzione disinteressata di Corrado Augias.
    Da Fazio no.
    Eppure ha invitato la Moratti che mi aveva ingiustamente cacciato dall’assessorato alla Cultura chiedendole di me, senza consentirmi replica.

    Anche i sassi sanno che io vengo invitato in televisione (alla Rai gratis in quanto assessore, o sindaco, cioè politico) perché tengo alti gli ascolti.
    Fazio non se ne preoccupa, invita scrittori e anche amici comuni come Roberto Peregalli; ed è così cordiale che mi conduce a visitare la bella casa nel centro di Milano che ha comprato e fatto arredare proprio da Peregalli.
    Insomma buoni rapporti e considerazione da parte mia della sua televisione educata.

    Devo dunque pensare che non mi invita non per antipatia umana o politica ma perché sono maleducato.
    Adesso si trova bene con Roberto Saviano, presentato per accentuarne la drammaticità, già evidente nell’espressione del volto, come «coraggioso scrittore con scorta».
    Scrittore non basta, evidentemente, ed è anche arduo capire cosa sia uno scrittore coraggioso.

    Lo erano Moravia, Calvino, Sciascia? Neppure Pasolini ha ottenuto questo rango.
    «Coraggioso»: lo si direbbe di Manzoni? Di Tomasi di Lampedusa, di Gadda? Ebbene: Saviano è uno scrittore coraggioso. E ancor più «con scorta», come un poliziotto o un giudice, o anche come me, che però non sono un critico coraggioso o un sindaco coraggioso.

    Sono uno «stronzo», che ha una scorta, non si sa perché.
    Faccio il sindaco a 10 chilometri dal paese di Matteo Messina Denaro, e ho combattuto come nessuno con violenza e determinazione «la mafia del vento» come la chiama L’espresso, cioè la violenta installazione delle pale eoliche che distruggono il paesaggio senza produrre energia né sporca né pulita.
    È dimostrato che nell’eolico la mafia è coinvolta fino al collo e che in quell’affare colossale ha convertito i suoi prevalenti interessi.
    Ma io non sono «coraggioso».

    Ho violato due embarghi per sostenere il popolo libico e il popolo iracheno rischiando di essere abbattuto dalla contraerea americana, ma sono antipatico, assumo posizioni irritanti e non sono politicamente corretto.
    Nei giorni scorsi, ero in Molise per denunciare lo scandalo delle nuove installazioni di pale eoliche a San Giuliano davanti al mirabile sito archeologico di Sepino.
    Ero con i rappresentanti di Italia nostra e di 110 associazioni per la difesa dell’ambiente e del paesaggio contro l’aggressione affaristica che vuole sfigurare il Molise, non solo in prossimità di emergenze monumentali, ma anche dove l’unico bene è un prezioso e incontaminato paesaggio.
    Ho richiamato, davanti alla stampa e poi con Striscia la Notizia, l’articolo 9 della Costituzione («La Repubblica tutela il paesaggio») e ho fatto appello al presidente della Repubblica, custode della Costituzione, al ministro per i Beni culturali che ha prontamente risposto e ha sostenuto il direttore regionale che ha fatto mettere i sigilli per difendere l’area vincolata; al presidente della Regione, ad Antonio Di Pietro in quanto molisano e a Saviano per la forza delle sue denunce.
    Nella notte ho ritenuto opportuno chiamare anche il presidente del Consiglio, deputato del Molise, per richiamare la sua attenzione sulla violenza che il Molise patisce.

    Uno potrebbe dire: è una tua fissazione, ignorando gli interessi reali della mafia e della camorra ma, qualche giorno fa, venerdì 12 novembre, in prima pagina del Messaggero usciva un articolo di Lino Cirillo che denunciava lo scandalo. Leggiamone i titoli: «I pescecani dell’eolico in Molise: la camorra e una torta da quattro miliardi», e ancora: «Eolico, l’affare delle pale ferme».

    L’articolo è impressionante e si fa esplicito riferimento alla camorra.
    Novanta comuni su 136 sono toccati da progetti di pale eoliche e le richieste ne prevedono fra le 2.500 e le 5.000 per 4.400 chilometri quadrati di territorio.
    Ce n’è abbastanza?
    Centodieci associazioni coordinate dall’esponente del Pd Michele Petraroia sono costituite da visionari?
    Dunque lunedì sera, a Macchiagodena, diligentemente mi metto davanti alla televisione per ascoltare Saviano.
    Lo vedo forte, espressivo e comincio a sentire una favola di nomignoli e di organigrammi di una mafia di cui si raccontano i riti, di cui si mostrano i rifugi, di cui si descrive la leggenda e si documentano gli intrecci con le imprese del Nord e con la Lega.
    Ascolto e trovo Saviano evasivo e non convincente.
    Aspetto invano che faccia riferimento al Molise, alla Puglia, alla Calabria, alla Sicilia, martoriate dalle pale eoliche con profitti miliardari e arresti di mafiosi. Niente.
    A Saviano non interessa.
    Racconta la sua visita ai rifugi dei mafiosi, conserva un atteggiamento drammatico ma non parla di mafia, non la denuncia.
    Parla d’altro.
    Dov’è il suo coraggio?
    Dov’è la sua minaccia alla mafia che lo insegue per ucciderlo?
    Sento un racconto, sento di rituali, di giuramenti, di codici di comportamento. Ma intanto vedo il Molise in pericolo e nessun sostegno a una battaglia di pastori, contadini, cittadini mortificati che si vedono sottratte e violate le terre.
    Saviano è altrove.
    Fuori dello studio la scorta lo aspetta.

    di Vittorio Sgarbi pg.5 de ilgiornale.it del 18 11 2010

    saluti

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Ciociaria Felix Chiamami al 348-3406101
    Messaggi
    29,654
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Altro che colluso: Maroni arresta ...

    evitiamo palesi e puerili tentativi di andare ot, grazie
    Perchè, ma perchè non capite?
    che io non posso lasciar la mia terra,
    ogni albero conosce il mio tocco,
    ogni frutto è per me come un figlio.

  5. #5
    Vi tengo d'occhio
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Altro che colluso: Maroni arresta ...

    Citazione Originariamente Scritto da Dottor Zoidberg Visualizza Messaggio
    evitiamo palesi e puerili tentativi di andare ot, grazie
    Dz, a cosa ti riferisci? Nessuna polemica, ci mancherebbe. Non ho soltanto capito.
    NON VOTO NEL REALE,NON VOTO NEL VIRTUALE....GRAZIE!

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Ciociaria Felix Chiamami al 348-3406101
    Messaggi
    29,654
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Altro che colluso: Maroni arresta ...

    Citazione Originariamente Scritto da Mariox Visualizza Messaggio
    Dz, a cosa ti riferisci? Nessuna polemica, ci mancherebbe. Non ho soltanto capito.
    la tua sola "colpa" è aver quotato un palese e puerile tentativo di mandare il thread ot. se cancelliamo gli ot cancelliamo anche gli incolpevoli post che lo quotano.

    iaociao:
    Perchè, ma perchè non capite?
    che io non posso lasciar la mia terra,
    ogni albero conosce il mio tocco,
    ogni frutto è per me come un figlio.

  7. #7
    Vi tengo d'occhio
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Altro che colluso: Maroni arresta ...

    Citazione Originariamente Scritto da Dottor Zoidberg Visualizza Messaggio
    la tua sola "colpa" è aver quotato un palese e puerile tentativo di mandare il thread ot. se cancelliamo gli ot cancelliamo anche gli incolpevoli post che lo quotano.

    iaociao:
    iaociao:
    NON VOTO NEL REALE,NON VOTO NEL VIRTUALE....GRAZIE!

  8. #8
    ex unalei
    Data Registrazione
    27 Aug 2009
    Località
    Monza, Italy
    Messaggi
    3,387
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Altro che colluso: Maroni arresta ...

    [IMG] Uploaded with ImageShack.us[/IMG]
    :756347834::756347834::756347834:
    Sono l'unica persona al mondo che vorrei conoscere a fondo

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    04 Sep 2009
    Messaggi
    4,883
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Altro che colluso: Maroni arresta ...

    ...in quale parte della sua intervsita Saviano avrebbe dato del colluso a Maroni? Iovine, setola e c. sono nomi diventati famosi ai più dopo l'uscita di gomorra...alzi la mano chi conosceva prima qusti nomi.
    Documentario mai visto in Italia....nn è difficile capire perchè....

    http://video.google.it/videoplay?doc...entario&hl=en#

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 16-07-12, 10:36
  2. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 08-07-11, 20:17
  3. Risposte: 242
    Ultimo Messaggio: 07-12-10, 19:31
  4. Maroni arresta personalmente Iovine e Iovine ride
    Di stefaboy nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 18-11-10, 11:48
  5. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 05-09-04, 17:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226