User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    26,812
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Dieci idee per idee impegni

    Le idee del cattolico Sassoli per l'Europa.



    Dieci idee per dieci impegni

    1) Europei da sempre: la crisi economica ha confermato quello che abbiamo sempre detto: l'Europa grazie all'euro ha retto l'economia italiana ed é l'unico mezzo che ci porterà fuori dalla crisi. Credo nell'Europa massima possibile, la destra invece ha sempre voluto l'Europa minima indispensabile. L'Europa è la possibilità da sfruttare, non un problema da cui difendersi.
    La mia proposta é di rendere il Parlamento Europeo sempre più forte, molto più aperto ai cittadini, principale sede della decisione e della partecipazione democratica, attento e rigoroso controllore dell'operato dei governi e della Commissione europea nell'interesse dei cittadini.

    2) Europa VERDE: l'"Europa Verde", per costruire il nostro futuro. Credo nel rispetto dell'ambiente e lavorerò per raggiungere gli obiettivi europei di lotta contro il cambiamento climatico, per avviare una nuova politica di sviluppo sostenibile che crei nuovi posti di lavoro, soprattutto in Italia, e migliori la qualità della vita .
    Il Piano d'azione per le tecnologie ambientali é la chiave di volta della politica europea. Queste tecnologie, oltre a preservare l'ambiente, hanno già creato 3,4 milioni di posti di lavoro negli ultimi anni in Europa. Sosterrò l'innovazione ecologica, favorirò la creazione di nuovi posti di lavoro nelle piccole e medie imprese italiane operanti nell'economia verde.



    3) EUROPA DEI GIOVANI: i cittadini europei crescono con i progetti Erasmus: scambi di studenti, di culture e città internazionali aperte. Le università di Roma, Firenze, Perugia e Bologna nel 2007 hanno ospitato 4.831 erasmus, mentre le sole università di Madrid, Valencia e Granada 10.125 studenti Erasmus: L'Italia può fare di più e meglio. La destra chiude le porte, io propongo di aprirle. Più mobilità dei giovani vuol dire maggiore crescita economica e culturale per le città italiane ospitanti e migliore formazione per i nostri studenti in Europa.Dobbiamo incentivare la mobilità in uscita dei ragazzi italiani: la mia proposta è il raddoppio immediato della borsa Erasmus per arrivare a 460 euro al mese di finanziamento e l'estensione progressiva delle borse Erasmus a tutti gli studenti italiani.



    4) EUROPA FORTE E UNITA: per la pace e contro ogni guerra, abbiamo bisogno di una politica estera e di difesa comune europea. Circa l'80% dei cittadini europei vuole una politica estera e della difesa europea più forte. Un'Europa divisa non ha voce e non può incidere sugli eventi globali. Un'Europa divisa non conta nulla dinanzi a grandi potenze come gli Stati Uniti, la Cina o l'India. Lavorerò per aumentare il peso internazionale dell'Europa e rafforzare il controllo democratico. Propongo un Ministro degli Esteri Europeo con un mandato politico diretto da parte del Parlamento Europeo.



    5) Europa della libertà, dell'uguaglianza, della solidarieta': Voglio un'Europa capace di lottare contro tutti i traffici illeciti e in grado di integrare pienamente gli immigrati regolari nel rispetto dei valori e delle leggi europee e nazionali. Sono contro la detenzione degli immigrati nei centri di accoglienza per 6 mesi, che non risolve ma aggrava il problema dei clandestini, e a favore di nuove politiche di riammissione e di cooperazione con i paesi extraeuropei, per lottare alla radice contro l'immigrazione clandestina. L'Europa può e deve assolutamente aiutare l'Italia nell'accoglienza di tutti i migranti e soprattutto di chi scappa dal proprio paese. Servono nuove regole e nuovi finanziamenti. L'Italia é la porta d'accesso in Europa per tutti i popoli del mediterraneo e in particolare dell'Africa. Proporrò, quindi, la creazione di un fondo destinato all'Italia e agli altri paesi più esposti ai flussi migratori, per rafforzare i controlli e per finanziare le politiche di integrazione dei migranti regolari e dei rifugiati politici.



    6) Europa del lavoro: il lavoro deve essere declinato attraverso: la sicurezza, l'impiego femminile e la ricerca.
    La sicurezza: l'Europa accompagna i frequenti cambiamenti di lavoro con forti aiuti pubblici nei momenti di passaggio da un lavoro all'altro; in Italia troppo aiuto non c'è. Lavorerò perché l'Europa dia sicurezza di lavoro a tutti quei lavoratori che oggi non hanno ammortizzatori sociali e che favorisca la formazione continua di tutti i lavoratori.
    L'impiego femminile: nel 2007 la percentuale di occupazione femminile in Italia è il 46%, 10 punti percentuali in meno della Spagna, 15 meno di Francia e 20 meno di Inghilterra e Germania. Il mio impegno è un'Italia più europea, che raggiunga i livelli di questi paesi.
    La ricerca: in Europa e in Italia i nuovi posti di lavoro devono essere qualificati e qualificanti, per farlo dobbiamo investire nella ricerca. La percentuale di PIL per la ricerca é 1,14%. Troppo poco. Il processo di Lisbona ha posto l'obiettivo al 3% entro il 2010. Lavorerò perché l'Europa stimoli il nostro paese a raggiungere il 3% del PIL per la ricerca, come stabilito.



    7) Europa delle comunità locali: l'Europa è una storia di città, di regioni, di comunità. L'Italia é ricca di piccoli centri storici e rurali che hanno bisogno di essere valorizzati ed ai quali rivolgerò constantemente un'attenzione particolare. Il nuovo trattato di Lisbona finalmente riconosce l'importanza dei territori per la costruzione europea. Mi impegnerò per regole finanziarie e di stabilità economica che aiutino le autonomie locali e non le soffochino. E promuoverò regole europee più semplici per l'accesso e l'utilizzo dei fondi europei. Garantisco per questo la mia presenza almeno una settimana al mese nel collegio elettorale perché istituzioni pubbliche e singoli privati abbiamo accesso ai programmi e ai finanziamenti dell'Unione.



    8) EUROPA DELLA TERRA: la maggior parte delle politiche agricole nazionali vengono definite a livello europeo. Assicuro la mia presenza per 5 anni nell'europarlamento perché la voce degli agricoltori italiani sia forte e per evitare che le decisioni importanti in questo settore siano prese da altri Stati membri, senza tener conto delle nostre esigenze nazionali.
    Roma è il più grande comune rurale d'Europa, la sola circoscrizione Italia centrale, dove sono candidato, può vantare circa 270.000 aziende agricole delle quali solo 75.000 fatturano più di € 10.000. Il mio impegno è per la promozione delle produzioni di qualità: creazione e tutela dei nostri marchi. C'è bisogno di maggiori controlli nell'UE per garantire elevati standard di sicurezza ai consumatori e tutela della qualità. Sosterrò con convinzione una maggiore difesa dei prodotto tipici italiani.



    9) Europa delle nuove tutele Sociali: sono convinto che il compito principale della politica sia quello di garantire pari condizioni di partenza per tutti.
    Lavorerò in Europa con questa convinzione. Credo che l'Unione Europea debba intervenire con nuove politiche sociali, nuove tutele e nuovi diritti, proteggendo tutti che ad oggi sono rimasti ai margini. Lavorerò per un sistema di welfare europeo, una protezione sociale che tenga conto delle specificità di ogni singolo stato, ma allo stesso tempo assicuri livelli minimi comuni in tutta Europa. Chi perde il lavoro non può e non deve rimanere solo.
    Una giustizia efficace è fondamentale per la tutela di ogni diritto. L'Italia è già stata richiamata più volte dal Consiglio d'Europa a causa dei processi troppo lunghi. Lavorerò perché l'Italia, stimolata dall'Europa, costruisca politiche volte a ridurre la durata dei procedimenti.



    10) Europa della democrazia: mi sono candidato con la convinzione che bisogna correggere i rischi di una maggioranza che vuole strumentalizzare le prossime elezioni per realizzare una svolta monarchica. Voglio Parafrasare Altiero Spinelli: "La malattia che porta alla deriva monarchica non è mai di quelle malattie che si chiamano incurabili, contro le quali l'organismo colpito non può nulla. È una malattia di chi vuole veramente morire e che perciò rinuncia a difendersi".
    Saranno 5 anni in difesa della Democrazia Italiana, contro chi vuole un'Italia narcotizzata.
    Saranno 5 anni dedicati alla realizzazione di questi impegni presi con gli elettori.

    Sito ufficiale :: David Sassoli
    Perché l'unico tipo di rapporto che riusciva a concepire era di tipo feudale. Non aveva la minima idea di cosa fosse il cameratismo al quale anelava l'anima. (E. M. Forster)



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Europa Nazione
    Messaggi
    5,751
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Dieci idee per idee impegni

    e dove sono le idee per avere una società cattolica?
    PER L'EUROPA NAZIONALE, CATTOLICA, REPUBBLICANA, POPOLARE
    Unica speranza per noi cittadini e lavoratori poveri è un vero governo di destra, che ripristini il potere di governo, riorganizzi l'economia, diffonda moralità, legge ed ordine. \o

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    26,812
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Dieci idee per idee impegni

    Una società migliore, una "società cattolica" non vuol dire niente.
    Se una società è migliore vuol dire anche che è più cristiana.
    Perché l'unico tipo di rapporto che riusciva a concepire era di tipo feudale. Non aveva la minima idea di cosa fosse il cameratismo al quale anelava l'anima. (E. M. Forster)



  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Europa Nazione
    Messaggi
    5,751
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Dieci idee per idee impegni

    ah ho capito. quindi non propone nessuna legge costituzionale o ordinaria per avere una società cattolica, ovvero identitaria nella fede nel Dio cattolico e sottomessa alla Chiesa Cattolica.

    No, grazie, allora non mi interessa!

    PER L'EUROPA NAZIONALE, CATTOLICA, REPUBBLICANA, POPOLARE
    Unica speranza per noi cittadini e lavoratori poveri è un vero governo di destra, che ripristini il potere di governo, riorganizzi l'economia, diffonda moralità, legge ed ordine. \o

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    26,812
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Dieci idee per idee impegni

    Citazione Originariamente Scritto da LEONIDA Visualizza Messaggio
    ah ho capito. quindi non propone nessuna legge costituzionale o ordinaria per avere una società cattolica, ovvero identitaria nella fede nel Dio cattolico e sottomessa alla Chiesa Cattolica.

    No, grazie, allora non mi interessa!

    Leonida, smettila di scrivere col generatore di risposte fondamentaliste automatico. La Chiesa non vuole sottomettere chicchessia né costringere nessuno ad avere fede nel Dio cattolico.
    Perché l'unico tipo di rapporto che riusciva a concepire era di tipo feudale. Non aveva la minima idea di cosa fosse il cameratismo al quale anelava l'anima. (E. M. Forster)



  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Europa Nazione
    Messaggi
    5,751
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Dieci idee per idee impegni

    Citazione Originariamente Scritto da Monsieur Visualizza Messaggio
    Leonida, smettila di scrivere col generatore di risposte fondamentaliste automatico. La Chiesa non vuole sottomettere chicchessia né costringere nessuno ad avere fede nel Dio cattolico.
    scusa, non posso avere la mia opinione che preferisco altri partiti che parlano di ripristinare il concordato e ristabilire la religione cattolica come unica religione dello Stato italiano? onf:

    per il resto:

    «Fuori della Chiesa non c'è salvezza»
    Catechismo, articolo n.846: Come bisogna intendere questa affermazione spesso ripetuta dai Padri della Chiesa? Formulata in modo positivo, significa che ogni salvezza viene da Cristo-Capo per mezzo della Chiesa che è il suo corpo:
    Il santo Concilio « insegna, appoggiandosi sulla Sacra Scrittura e sulla Tradizione, che questa Chiesa pellegrinante è necessaria alla salvezza. Infatti solo Cristo, presente per noi nel suo corpo, che è la Chiesa, è il Mediatore e la Via della salvezza; ora egli, inculcando espressamente la necessità della fede e del Battesimo, ha insieme confermato la necessità della Chiesa, nella quale gli uomini entrano mediante il Battesimo come per la porta. Perciò non potrebbero salvarsi quegli uomini, i quali, non ignorando che la Chiesa cattolica è stata da Dio per mezzo di Gesù Cristo fondata come necessaria, non avessero tuttavia voluto entrare in essa o in essa perseverare ». 339

    FONTE: Catechismo della Chiesa Cattolica - La Chiesa è una, santa, cattolica e apostolica
    PER L'EUROPA NAZIONALE, CATTOLICA, REPUBBLICANA, POPOLARE
    Unica speranza per noi cittadini e lavoratori poveri è un vero governo di destra, che ripristini il potere di governo, riorganizzi l'economia, diffonda moralità, legge ed ordine. \o

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    26,812
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Dieci idee per idee impegni

    Citazione Originariamente Scritto da LEONIDA Visualizza Messaggio
    scusa, non posso avere la mia opinione che preferisco altri partiti che parlano di ripristinare il concordato e ristabilire la religione cattolica come unica religione dello Stato italiano? onf:

    per il resto:

    «Fuori della Chiesa non c'è salvezza»
    Catechismo, articolo n.846: Come bisogna intendere questa affermazione spesso ripetuta dai Padri della Chiesa? Formulata in modo positivo, significa che ogni salvezza viene da Cristo-Capo per mezzo della Chiesa che è il suo corpo:
    Il santo Concilio « insegna, appoggiandosi sulla Sacra Scrittura e sulla Tradizione, che questa Chiesa pellegrinante è necessaria alla salvezza. Infatti solo Cristo, presente per noi nel suo corpo, che è la Chiesa, è il Mediatore e la Via della salvezza; ora egli, inculcando espressamente la necessità della fede e del Battesimo, ha insieme confermato la necessità della Chiesa, nella quale gli uomini entrano mediante il Battesimo come per la porta. Perciò non potrebbero salvarsi quegli uomini, i quali, non ignorando che la Chiesa cattolica è stata da Dio per mezzo di Gesù Cristo fondata come necessaria, non avessero tuttavia voluto entrare in essa o in essa perseverare ». 339

    FONTE: Catechismo della Chiesa Cattolica - La Chiesa è una, santa, cattolica e apostolica
    Vedo che il generatore automatico di risposte è ancora in uso.
    E' inutile che posti il Catechismo. Io lo conosco e non toglie niente a quello che ti ho detto.
    Perché l'unico tipo di rapporto che riusciva a concepire era di tipo feudale. Non aveva la minima idea di cosa fosse il cameratismo al quale anelava l'anima. (E. M. Forster)



  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Nov 2006
    Località
    Difendi, Conserva, Prega!
    Messaggi
    15,330
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Dieci idee per idee impegni

    Citazione Originariamente Scritto da Monsieur Visualizza Messaggio
    Le idee del cattolico Sassoli per l'Europa.



    Dieci idee per dieci impegni

    1) Europei da sempre: la crisi economica ha confermato quello che abbiamo sempre detto: l'Europa grazie all'euro ha retto l'economia italiana ed é l'unico mezzo che ci porterà fuori dalla crisi. Credo nell'Europa massima possibile, la destra invece ha sempre voluto l'Europa minima indispensabile. L'Europa è la possibilità da sfruttare, non un problema da cui difendersi.
    La mia proposta é di rendere il Parlamento Europeo sempre più forte, molto più aperto ai cittadini, principale sede della decisione e della partecipazione democratica, attento e rigoroso controllore dell'operato dei governi e della Commissione europea nell'interesse dei cittadini.

    2) Europa VERDE: l'"Europa Verde", per costruire il nostro futuro. Credo nel rispetto dell'ambiente e lavorerò per raggiungere gli obiettivi europei di lotta contro il cambiamento climatico, per avviare una nuova politica di sviluppo sostenibile che crei nuovi posti di lavoro, soprattutto in Italia, e migliori la qualità della vita .
    Il Piano d'azione per le tecnologie ambientali é la chiave di volta della politica europea. Queste tecnologie, oltre a preservare l'ambiente, hanno già creato 3,4 milioni di posti di lavoro negli ultimi anni in Europa. Sosterrò l'innovazione ecologica, favorirò la creazione di nuovi posti di lavoro nelle piccole e medie imprese italiane operanti nell'economia verde.



    3) EUROPA DEI GIOVANI: i cittadini europei crescono con i progetti Erasmus: scambi di studenti, di culture e città internazionali aperte. Le università di Roma, Firenze, Perugia e Bologna nel 2007 hanno ospitato 4.831 erasmus, mentre le sole università di Madrid, Valencia e Granada 10.125 studenti Erasmus: L'Italia può fare di più e meglio. La destra chiude le porte, io propongo di aprirle. Più mobilità dei giovani vuol dire maggiore crescita economica e culturale per le città italiane ospitanti e migliore formazione per i nostri studenti in Europa.Dobbiamo incentivare la mobilità in uscita dei ragazzi italiani: la mia proposta è il raddoppio immediato della borsa Erasmus per arrivare a 460 euro al mese di finanziamento e l'estensione progressiva delle borse Erasmus a tutti gli studenti italiani.



    4) EUROPA FORTE E UNITA: per la pace e contro ogni guerra, abbiamo bisogno di una politica estera e di difesa comune europea. Circa l'80% dei cittadini europei vuole una politica estera e della difesa europea più forte. Un'Europa divisa non ha voce e non può incidere sugli eventi globali. Un'Europa divisa non conta nulla dinanzi a grandi potenze come gli Stati Uniti, la Cina o l'India. Lavorerò per aumentare il peso internazionale dell'Europa e rafforzare il controllo democratico. Propongo un Ministro degli Esteri Europeo con un mandato politico diretto da parte del Parlamento Europeo.



    5) Europa della libertà, dell'uguaglianza, della solidarieta': Voglio un'Europa capace di lottare contro tutti i traffici illeciti e in grado di integrare pienamente gli immigrati regolari nel rispetto dei valori e delle leggi europee e nazionali. Sono contro la detenzione degli immigrati nei centri di accoglienza per 6 mesi, che non risolve ma aggrava il problema dei clandestini, e a favore di nuove politiche di riammissione e di cooperazione con i paesi extraeuropei, per lottare alla radice contro l'immigrazione clandestina. L'Europa può e deve assolutamente aiutare l'Italia nell'accoglienza di tutti i migranti e soprattutto di chi scappa dal proprio paese. Servono nuove regole e nuovi finanziamenti. L'Italia é la porta d'accesso in Europa per tutti i popoli del mediterraneo e in particolare dell'Africa. Proporrò, quindi, la creazione di un fondo destinato all'Italia e agli altri paesi più esposti ai flussi migratori, per rafforzare i controlli e per finanziare le politiche di integrazione dei migranti regolari e dei rifugiati politici.



    6) Europa del lavoro: il lavoro deve essere declinato attraverso: la sicurezza, l'impiego femminile e la ricerca.
    La sicurezza: l'Europa accompagna i frequenti cambiamenti di lavoro con forti aiuti pubblici nei momenti di passaggio da un lavoro all'altro; in Italia troppo aiuto non c'è. Lavorerò perché l'Europa dia sicurezza di lavoro a tutti quei lavoratori che oggi non hanno ammortizzatori sociali e che favorisca la formazione continua di tutti i lavoratori.
    L'impiego femminile: nel 2007 la percentuale di occupazione femminile in Italia è il 46%, 10 punti percentuali in meno della Spagna, 15 meno di Francia e 20 meno di Inghilterra e Germania. Il mio impegno è un'Italia più europea, che raggiunga i livelli di questi paesi.
    La ricerca: in Europa e in Italia i nuovi posti di lavoro devono essere qualificati e qualificanti, per farlo dobbiamo investire nella ricerca. La percentuale di PIL per la ricerca é 1,14%. Troppo poco. Il processo di Lisbona ha posto l'obiettivo al 3% entro il 2010. Lavorerò perché l'Europa stimoli il nostro paese a raggiungere il 3% del PIL per la ricerca, come stabilito.



    7) Europa delle comunità locali: l'Europa è una storia di città, di regioni, di comunità. L'Italia é ricca di piccoli centri storici e rurali che hanno bisogno di essere valorizzati ed ai quali rivolgerò constantemente un'attenzione particolare. Il nuovo trattato di Lisbona finalmente riconosce l'importanza dei territori per la costruzione europea. Mi impegnerò per regole finanziarie e di stabilità economica che aiutino le autonomie locali e non le soffochino. E promuoverò regole europee più semplici per l'accesso e l'utilizzo dei fondi europei. Garantisco per questo la mia presenza almeno una settimana al mese nel collegio elettorale perché istituzioni pubbliche e singoli privati abbiamo accesso ai programmi e ai finanziamenti dell'Unione.



    8) EUROPA DELLA TERRA: la maggior parte delle politiche agricole nazionali vengono definite a livello europeo. Assicuro la mia presenza per 5 anni nell'europarlamento perché la voce degli agricoltori italiani sia forte e per evitare che le decisioni importanti in questo settore siano prese da altri Stati membri, senza tener conto delle nostre esigenze nazionali.
    Roma è il più grande comune rurale d'Europa, la sola circoscrizione Italia centrale, dove sono candidato, può vantare circa 270.000 aziende agricole delle quali solo 75.000 fatturano più di € 10.000. Il mio impegno è per la promozione delle produzioni di qualità: creazione e tutela dei nostri marchi. C'è bisogno di maggiori controlli nell'UE per garantire elevati standard di sicurezza ai consumatori e tutela della qualità. Sosterrò con convinzione una maggiore difesa dei prodotto tipici italiani.



    9) Europa delle nuove tutele Sociali: sono convinto che il compito principale della politica sia quello di garantire pari condizioni di partenza per tutti.
    Lavorerò in Europa con questa convinzione. Credo che l'Unione Europea debba intervenire con nuove politiche sociali, nuove tutele e nuovi diritti, proteggendo tutti che ad oggi sono rimasti ai margini. Lavorerò per un sistema di welfare europeo, una protezione sociale che tenga conto delle specificità di ogni singolo stato, ma allo stesso tempo assicuri livelli minimi comuni in tutta Europa. Chi perde il lavoro non può e non deve rimanere solo.
    Una giustizia efficace è fondamentale per la tutela di ogni diritto. L'Italia è già stata richiamata più volte dal Consiglio d'Europa a causa dei processi troppo lunghi. Lavorerò perché l'Italia, stimolata dall'Europa, costruisca politiche volte a ridurre la durata dei procedimenti.



    10) Europa della democrazia: mi sono candidato con la convinzione che bisogna correggere i rischi di una maggioranza che vuole strumentalizzare le prossime elezioni per realizzare una svolta monarchica. Voglio Parafrasare Altiero Spinelli: "La malattia che porta alla deriva monarchica non è mai di quelle malattie che si chiamano incurabili, contro le quali l'organismo colpito non può nulla. È una malattia di chi vuole veramente morire e che perciò rinuncia a difendersi".
    Saranno 5 anni in difesa della Democrazia Italiana, contro chi vuole un'Italia narcotizzata.
    Saranno 5 anni dedicati alla realizzazione di questi impegni presi con gli elettori.

    Sito ufficiale :: David Sassoli
    La Difesa della Vita, la Promozione della Famiglia, la ricerca sugli embrioni? Niente?

    Fuffa, come votare la Melchiorre.

  9. #9
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Dieci idee per idee impegni

    Non si citano un sacco di cose. Merello ne ha ricordate alcune, io ne elenco altre:
    1) islam e Turchia;
    2) sussidiarietà (anzi, al contrario si chiede "più Europa").
    3) radici cristiane
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Nov 2006
    Località
    Difendi, Conserva, Prega!
    Messaggi
    15,330
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Dieci idee per idee impegni

    Ma infatti qui si pensa che interessi l'accezione cattolico... a me frega che si facciano battaglie di spessore, sulla vita, sulla famiglia, sul "meno europa e più identità nazionale e radici cristiane".

    Ma chi se ne frega se Sassoli è cattolico se poi andrà lì a fare come la Bonino.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. David Sassoli: dieci idee per dieci impegni
    Di Monsieur nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-05-09, 16:16
  2. David Sassoli: Dieci idee per dieci impegni
    Di Monsieur nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-05-09, 15:35
  3. IDEE / FareFuturo, laboratorio di idee per il domani
    Di Florian nel forum Conservatorismo
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 25-05-09, 19:13
  4. MZ: Idee per Firenze, idee per l'Italia
    Di Antimodernità! nel forum Destra Radicale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 28-10-07, 19:37
  5. MZ: Idee per Firenze, idee per l'Italia
    Di Antimodernità! nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-10-07, 21:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226