Sanità, esenti da ticket gli extracomunitari

La Regione Puglia ha emanato due nuovi provvedimenti che riguardano l’esenzione dal ticket sia per i cittadini residenti nei territori coinvolti dagli eventi sismici in Abruzzo e temporaneamente ospitati in Puglia; e sia per i cittadini stranieri non comunitari. La Regione Puglia ha stabilito che i cittadini abruzzesi temporaneamente ospitati in Puglia hanno diritto all’esenzione totale dal pagamento delle quote di compartecipazione limitatamente alla spesa farmaceutica. Per vedersi riconoscere questo diritto devono recarsi presso i Distretti per presentare la domanda di esenzione ed il rilascio del relativo certificato con il codice regionale.

Tale attestazione dovrà essere presentata ai medici prescrittori (medici di famiglia, guardia medica e specialisti) che dovranno apporre sulla ricetta il codice TOT07 che da diritto all’esenzione dal ticket sui farmaci. Lo stesso provvedimento, di concerto con le organizzazioni sindacali, ha previsto l’accesso gratuito per questi cittadini negli ambulatori dei medici di famiglia.

«È un piccolo gesto di solidarietà verso questi cittadini che hanno subito il trauma del terremoto», ha dichiarato Filippo Anelli Segretario Regionale della FIMMG Puglia. «Oltre alle iniziative già assunte come Associazione di categoria abbiamo ritenuto utile proporre che l’assistenza a questi cittadini fosse gratuita, anche senza alcun onere per la Regione Puglia».

Il secondo provvedimento riguarda tutti i cittadini extracomunitari presenti sul territorio regionale non in regola con il permesso di soggiorno e quindi senza codice fiscale. Questi cittadini potranno richiedere alle AA.SS.LL. il rilascio dei codici STP, ENI, rifugiati politici o con protezione umanitaria che sostituiscono il codice fiscale e accedere a tutti i servizi del Servizio Sanitario Nazionale. Il medico al momento della prescrizione inserirà sulla ricetta il codice X.01 che consentirà l’esenzione dal ticket sia per i farmaci che per le prestazioni specialistiche. Tale codice, prevede esplicitamente la nota firmata dall’Assessore Fiore, non è rilasciato dalla ASL ma utilizzato direttamente dal medico al momento della visita.

Altra novità riguardana dal 12 giugno 2009 la prescrizione dei colliri per la cura del glaucoma: non sarà più soggetta a limitazioni. Lo ha stabilito l’Agenzia Italiana del Farmaco.

Infine, su iniziativa del sottosegretario Ferruccio Fazio è stato firmato il decreto con il quale si consente ai medici di poter prescrivere i farmaci oppioidi, per la cura del dolore, sul ricettario regionale.

Fonte: Gazzetta del mezzogiorno, 31.5.2009