User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: Italia del Piano Solo

Partecipanti
48. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Democrazia Cristiana

    3 6.25%
  • Partito Democratico Nazionale

    4 8.33%
  • Partito Nazionale della Libertà

    6 12.50%
  • Unione Democratica per la Nuova Repubblica

    6 12.50%
  • Partito Comunista Italiano

    11 22.92%
  • Partito Socialista Unitario

    6 12.50%
  • Partito della Sinistra Socialista

    3 6.25%
  • Movimento Cristiano dei Lavoratori

    0 0%
  • Sinistra Indipendente

    4 8.33%
  • Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria

    1 2.08%
  • Proletari per il Comunismo

    0 0%
  • Partito Repubblicano Sociale

    4 8.33%
  • Partito Comunista Italiano - Marxista Leninista

    0 0%
Pagina 1 di 16 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 158
Like Tree2Likes

Discussione: 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

  1. #1
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

    Prima versione del sondaggio ispiratami dalla lettura del libro Piano Solo di Mimmo Franzinelli, di Intrigo Internazionale di Fasanella e Priore, de L'Anello della Repubblica e di La Venerabile Trama di Giorgio Galli

    1964: La crisi del centrosinistra che si sta trascinando da mesi precipita. Nenni e Saragat si impuntano con Moro per un governo progressista, ma i due partiti si spaccano: a sinistra, nascono lo PSIUP di Vecchietti, Basso e Foa, e il Partito della Sinistra Socialista di Lombardi e Giolitti, anticomunista ma contrario alla partecipazione al governo con un partito ritenuto inaffidabile come la DC. Il centrosinistra moroteo prova a nascere con una piattaforma a metà tra quella reale e il programma di Moro nella nostra linea temporale, sperando nell'astensione lombardiana e della destra DC, ma all'annuncio del programma l'ala di centro-destra della Democrazia Cristiana, guidata da Scelba e Pella, e quella di destra conservatrice, ispirata dal Presidente della Repubblica Segni, abbandonano il partito. Nonostante le segnalazioni dei partiti, Segni rifiuta di incaricare Moro e presenta invece un Governo Colombo "per alcune riforme ineludibili e il ritorno alle urne". Lo sostengono una mutilata DC, e i nuovi partiti nati alla sua destra, dall'esterno: il Partito Nazionale della Libertà, nato dalla fusione tra Centro Popolare scelbiano e Liberali malagodiani, l'Unione Democratica per la Nuova Repubblica di Pacciardi, che aggrega ex repubblicani, ex fascisti, anarchici e ex socialdemocratici di destra, e il Partito Democratico Nazionale, che unisce gli spezzoni monarchici, la maggioranza conservatrice e la minoranza evolorautiana del MSI e l'area di destra della DC guidata da Segni e Andreotti. Il nuovo governo fa passare per il rotto della cuffia una nuova legge elettorale maggioritaria e vara una finanziaria di emergenza fortemente deflazionista. Come risultato, si accendono durissime proteste di tutte le sinistre nel Paese. Segni, che ha già dovuto fronteggiare violentissime proteste in occasione del suo poco ortodosso incarico a Colombo, ora coglie l'occasione di scontri con morti e uso di armi da fuoco per ordinare al Generale De Lorenzo di agire. E' il Piano Solo: in una notte di violenze, circa 800 esponenti di primo piano dell'opposizione comunista, assieme a dirigenti di PSIUP e PSI, vengono arrestati con l'accusa di stare elaborando progetti di lotta armata e trasferiti nella base di Capo Marrargiu. Tra gli arrestati, ci sono dirigenti di spicco della CGIL e del PCI, che ha perso Togliatti all'inizio della crisi per una emorragia cerebrale e si ritrova con un Longo che guida un vertice dimezzato. L'azione dei carabinieri trova una dura opposizione con scontri di piazza e barricate nelle maggiori città del Nord, che culminano in un violento sciopero selvaggio pre-elettorale. Per tutta risposta, il Ministro degli Interni Cossiga ordina l'implementazione di piani del 1946 per la difesa dell'ordine democratico, e Alpini e Bersaglieri vengono affiancati ai Carabinieri e alla Celere per ristabilire l'ordine. Si contano numerosi morti, anche se il senso di responsabilità del socialdemocratico comandante della polizia Vicari, che tratta con gli insorti, favorisce un rientro pacifico della crisi. Nel mezzo di questi scontri, e poco dopo lo scioglimento del Parlamento, Segni cade anch'egli vittima di emorragia cerebrale, Presidente pro-tempore della Repubblica è l'esponente del PNL Cesare Merzagora.
    La legge elettorale è una riproposizione della legge Truffa del 1953, con allegata l'indicazione del candidato alla premiership.
    L'opposizione di sinistra si presenta divisa e gravemente disorganizzata dall'ondata di arresti alla meta:

    I partiti

    Coalizione n. 1, "Alleanza per la Democrazia": presentano come candidato alla premiership il Nazional-Liberale Cesare Merzagora, Presidente del Senato, Presidente ad interim della Repubblica.

    Democrazia Cristiana, guidata da Fanfani, Colombo, Taviani, Cossiga, Zaccagnini, Leone, è ancora l'asse della coalizione, seppur piuttosto traballante e insidiata dalle nuove formazioni conservatrici sortegli attorno. Si schiera per moderate riforme sociali, del genere di quelle realizzate dal centrosinistra storico negli anni '60, ed è per una politica estera atlantica ma mediamente autonoma. Europeista. Sosterrà un governo Merzagora "di salvezza nazionale" per stabilizzare l'economia, della durata di 2 anni, con la promessa di tornare poi alle urne, in cambio della Presidenza della Repubblica per Amintore Fanfani. Chiuso sulle riforme laiche e sul Regionalismo. Include ancora una minoranza di sinistra, guidata da Moro, ma indebolita dalla scissione di Donat Cattin e Labor.

    Partito Nazionale della Libertà: guidato da Merzagora, Malagodi, Scelba, Pella, è un partito liberista in campo economico, europeista e atlantista in campo di politica estera, favorevole a moderate innovazioni sui diritti civili. Si presenta come il partito del rigore e dell'onestà, ma anche fortemente anticomunista e antifascista. Sostenuto da De Lorenzo, dal governatore della Banca d'Italia Carli e dalla Confindustria. Contrario al regionalismo.

    Partito Democratico Nazionale: partito conservatore, di tendenze monarchico-presidenzialiste, liberista in economia ma con tendenze protezioniste e corporativiste. Guidato da Andreotti, Michelini e dagli incolori leaders dell'ex partito monarchico. Ferocemente anticomunista, si oppone con decisione alle proposte governative dell'ex centrosinistra. Atlantista, tendenzialmente euroscettico sul piano dell'integrazione economica ma favorevole a una integrazione nel settore della difesa. Avversa particolarmente riforme sui diritti civili, riforme agrarie e regionalismo.

    Unione Democratica per la Nuova Repubblica: sotto la leadership carismatica di Pacciardi e Sogno, gode di un discreto seguito giovanile grazie alla penetrazione nelle fila dei goliardi. Si propone di realizzare uno Stato presidenziale come la Repubblica gaullista con profonde riforme costituzionali, fortemente anticomunista, è liberista ma con tendenze populiste (favorevole a una cogestione tedesca), atlantista e europeista ma con una forte influenza delle idee di De Gaulle. Anticlericale, possibilista sul regionalismo.

    Stime pre-elettorali

    DC 30%
    PDN 14%
    PNL 8%
    UDNR 3%

    Totale: 55%

    Coalizione n.2: Pace, Lavoro, Libertà, candida alla Presidenza del Consiglio il Senatore Ferruccio Parri

    Partito Comunista Italiano precariamente alla guida della coalizione, il PCI è ora guidato da Longo ma con un vertice prevalentemente amendoliano-migliorista che si prepara a ereditarne la guida. Dopo che gran parte della sua ala militare è stata arrestata, ha perso la vecchia area secchiana, che ora si contende i finanziamenti moscoviti con crescente successo, data la decisione del Partito di allentare i legami con l'URSS per non farsi schiacciare dalla reazione. E' ora politicamente vicino a posizioni jugoslave, autogestione economica e democrazia nazionale. Favorevole al regionalismo, per una introduzione limitata dell'aborto e del divorzio (poche settimane il primo, solo per i matrimoni civili il secondo), punta a dividere lo schieramento avversario con una proposta anti-trust e corporazioni e non chiudendo la porta a un possibile governo Merzagora di unità nazionale. Neutralista nei blocchi e antieuropeista.

    Partito Socialista Unitario formato dall'ala autonomista del PSI, dalla maggioranza del PSDI e dalla maggioranza del PRI, le tre formazioni che si riconoscono nell'Internazionale Socialista o nel Gruppo Socialista al Parlamento Europeo, è un partito socialdemocratico di tipo europeo, che non ha ancora rinunciato alla prospettiva di una alleanza di centrosinistra per evitare lo slittamento definitivo della DC su posizioni reazionarie. Regionalista e fortemente anticlericale. Europeista e per una adesione solo difensiva alla NATO.

    Sinistra Indipendente formazione civica a sostegno di Parri, include il piccolo Partito Radicale di Pannella, fuoriusciti del PLI guidati da Baslini e intellettuali di varia provenienza, come il direttore de L'Espresso Eugenio Scalfari e l'area del giornale Il Mondo, oltre a vecchi fermenti dell'azionismo. Europeista, liberale keynesiano

    Partito della Sinistra Socialista guidato da Lombardi e Giolitti, è un partito vicino ai crescenti fermenti giovanili, socialista non ortodosso ma nemmeno socialdemocratico. Punta sull'introduzione della programmazione economica e la riforma del demanio. Laico, anche se non anticlericale, regionalista. In politica estera è neutralista e europeista.

    Movimento Cristiano del Lavoro guidato da Donat Cattin, Fiorentino Sullo e Livio Labor, è un partito cristianosociale fortemente statalista, ovviamente chiuso sui temi etici. Europeista e neutralista, molto Mattei-iano in politica estera, regionalista.

    Stime pre elettorali

    PCI 15%
    PSU 12%
    PSS 3%
    MCL 2,5 %
    SI 1,5%

    Totale 34%

    Coalizione n.3 : Democrazia Proletaria, candida alla premiership Giangiacomo Feltrinelli

    Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria guidato da Basso, Vecchietti e Foa, partito socialista di estrema sinistra, marxista eterodosso, preme per la ripresa dello scontro sociale e l'autogestione operaia. Anticlericale e libertario sul tema dei diritti, si professa neutralista in politica estera, ma difende il diritto dell'URSS a difendersi dall'imperialismo occidentale.

    Proletari per il Comunismo guidato da Giangiacomo Feltrinelli, rappresenta l'ala secchiana del PCI. Queste sono le ultime elezioni a cui, per loro stessa ammissione, danno una chance prima di darsi alla lotta armata. Partito stalinista ortodosso.

    Stime pre-elettorali

    PSIUP 4
    PpC 2

    Totale 7%

    Altri Partiti

    Partito Repubblicano del Lavoro l'ala sinistra dell'ex MSI, socializzatrice, nazionalista e corporativa, guidata da Ernesto Massi.

    Partito Comunista Italiano - Marxista Leninista neonato partito di stampo maoista, propone ne più ne meno l'esportazione del modello cinese in Italia.

    Varie e Eventuali

    PRL 2%
    PCI-ML 1%
    Altri 1%

    Totale 4%
    Ultima modifica di Manfr; 05-01-11 alle 01:31
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Seguace di Eraclito
    Data Registrazione
    29 Sep 2006
    Località
    Portici (NA)
    Messaggi
    6,395
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito Rif: 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

    Direi Sinistra Indipendente.
    Il PNL mi sembra interessante, ma il golpe strisciante probabilmente mi farebbe superare la pregiudiziale anticomunista che avrei potuto avere in quegli anni.
    "Ma questo lungo termine è una guida fallace per gli affari correnti: nel lungo termine siamo tutti morti" (J.M. Keynes)
    "Qualcuno vivo che se lo prende nel culo però c'è sempre!" (Cabra)

  3. #3
    .
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    2,995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

    Fortemente indeciso. In genere sarei per il PNL o per l'UDNR,però la situazione potrebbe spingermi a votare PSU (iango
    Senatore Imperiale,Patrizio dell’Impero,Duca Duce di Parmula,Placentula et Guastallula,Sovrintendente agli ‘Mperial vitigni di Sangiovese,Vicecomandante del FICA.

  4. #4
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

    Citazione Originariamente Scritto da Tipo Destro Visualizza Messaggio
    Fortemente indeciso. In genere sarei per il PNL o per l'UDNR,però la situazione potrebbe spingermi a votare PSU (iango
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  5. #5
    .
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    2,995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    Come si fa a non votare per un bell'uomo come questo qui?
    Senatore Imperiale,Patrizio dell’Impero,Duca Duce di Parmula,Placentula et Guastallula,Sovrintendente agli ‘Mperial vitigni di Sangiovese,Vicecomandante del FICA.

  6. #6
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

    Beh, io ho votato lombardiano proprio per non votare lui
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  7. #7
    .
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    2,995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    Beh, io ho votato lombardiano proprio per non votare lui
    Male,molto male. Ricordati che nel segreto della cabina elettorale Giolitti jr. non ti vede. LUI SI'
    Senatore Imperiale,Patrizio dell’Impero,Duca Duce di Parmula,Placentula et Guastallula,Sovrintendente agli ‘Mperial vitigni di Sangiovese,Vicecomandante del FICA.

  8. #8
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

    Veramente bello come scenario,devo rimettermi a farne un pò anch'io

    comunque ovviamente voto PCI
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  9. #9
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

    Bravo, vota PCI finchè puoi ...

    Comunque, dovrebbe essere il primo di una serie Ce ne saranno un altro per il 1970 , uno per gli ultimi anni, non so se uno negli anni '80 !

    Son contento vi piacciam comunque ! Mi piacerebbe lavorarci su e realizzare una vera e propria Linea Temporale dettagliata, ma non credo nè avrò il tempo, iniziamo coi fantasondaggi
    Ultima modifica di Manfr; 05-01-11 alle 14:14
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  10. #10
    Nichilismo Cristiano
    Data Registrazione
    02 Apr 2004
    Località
    Parma
    Messaggi
    34,670
    Mentioned
    348 Post(s)
    Tagged
    29 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Rif: 1965 - Elezioni dopo il Piano Solo

    PRS. Con la speranza che tutti gli evolorautiani restino fuori.

    Alleanza per la Democrazia primo nemico.

 

 
Pagina 1 di 16 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. 1970 - Italia : elezioni nell'Italia del Piano Solo
    Di Manfr nel forum FantaTermometro
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 29-02-12, 03:56
  2. Piano per il dopo Saddam
    Di ago nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 11-01-03, 12:23

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226