User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Bufera nel PD regionale

    Il PD siciliano vieta il referendum sull’alleanza con l’Mpa di Raffaele Lombardo

    Il circolo del Pd di Caltagirone è stato commissariato dopo che Gaetano Cardiel, il locale coordinatore, ha deciso di consultare tesserati e simpatizzanti. La domanda: "Può il Partito democratico continuare a sostenere il governo regionale?"


    Non è piaciuta ai vertici del partito democratico siciliano l’idea di consultare gli iscritti sull’alleanza in Regione con l’Mpa di Raffaele Lombardo. Il circolo del Pd di Caltagirone, la cittadina in provincia di Catania, dove dal 1992 il centrosinistra vince sempre, è stato commissariato dopo che Gaetano Cardiel, il locale coordinatore, ha deciso di indire un referendum tra tesserati e simpatizzanti. A poche ore dalla consultazione, con una raccomandata, il Pd siciliano ha vietato il referendum. Ma Cardiel è andato avanti lo stesso e ieri ha fatto aprire i seggi. Il risultato, arrivato nella notte, parla chiaro: su 2124 votanti, contro la presenza dei democratici al governo, si sono espressi 2069 elettori (97,41%). I sì sono stati 54 (2,6%). Una scheda bianca. Un dato che sottolinea la rottura tra base e vertice del partito.

    A infiammare la polemica, comunque, è il veto sul referendum imposto dalla dirigenza. “Saremmo stati colpevoli – ha detto Cardiel prima dei risultati – di non aver subito l’intimazione giunta a poche ore dal voto per imporre lo stop a una consultazione perfettamente legittima (che fa seguito a tante altre svoltesi in diversi altri Comuni della Sicilia) di iscritti ed elettori del Pd su una questione politica cruciale e assai controversa, sulla quale è forte l’impressione che vi sia una notevole distanza tra la linea dettata dal vertice regionale e le valutazioni della base del PD e, più in generale, dei Siciliani: il rapporto tra i Democratici siciliani e il Governo presieduto dall’illuminato e trasparente Presidente Lombardo”. A dividere il Pd siciliano non è solo una questione di alleanze. Il problema è di opportunità: a creare imbarazzo tra gli iscritti è un’ indagine per concorso esterno in associazione mafiosa che coinvolge il governatore.

    Il commissariamento “è un atto di riverenza nei confronti di Lombardo”, spiega il sindaco diCaltagirone Francesco Pignataro, che aggiunge: “le carte bollate e i comunicati stampa non ci fermeranno”.


    Il deputato regionale Nino Di Guardo, democratico “pro Lombardo”, sostiene invece che la convocazione del referendum è un atto di insubordinazione. E la sua collega Concetta Raia, anche lei a favore del governatore, aggiunge che il principio “democratico” del dar voce agli elettori “è stato invocato impropriamente e strumentalmente da qualcuno, volendo rimettere agli elettori, delicatissime decisioni che afferiscono alle strategie politiche del partito, senza tenere conto di disattendere quello stesso principio democratico, in rispetto del quale si è già votato uno statuto che prevede la elezione democratica di organi rappresentanti”.

    La risposta del senatore Enzo Bianco, sostenitore della linea “alternativa” a Lombardo, non si è fatta attendere: “Considero incomprensibile la decisione del segretario regionale del Pd, Giuseppe Lupo, di commissariare il Pd di Caltagirone. Ascoltare l’opinione degli elettori del partito è un obbligo politico e morale da parte dei suoi vertici, soprattutto quando si prendono decisioni che ne segnano una svolta nell’orientamento politico”. Stessa posizione per Rita Borsellino, europarlamentare democratica, sorella del giudice Paolo, ammazzato dalla mafia: “Il Partito democratico non abbia paura di consultare la base, tanto più su una questione così importante come quella dell’appoggio al governo Lombardo. Alle ultime primarie regionali – aggiunge – gli elettori e gli iscritti del Pd avevano votato in maggioranza per una proposta politica che bocciava qualsiasi alleanza con l’Mpa e l’Udc. Per questo, è importante chiedere al popolo delle primarie se condivide ancora tale proposta”. Infine Ignazio Marino: “Consultare i cittadini -ha detto il senatore del Pd – è una delle regole più antiche della democrazia. Stupisce che in Sicilia si faccia tanta difficoltà ad applicarla: l’appoggio al governo di Raffaele Lombardo da parte del nostro partito è stato criticato da molti, io stesso ho ribadito per mesi – e continuo a sostenere – che si sia trattato di una scelta sbagliata”.

    Antonio Di Pietro, giunto a Messina per una due giorni dell’Italia dei Valori, ha proposto un “referendum di coalizione” sul sostegno a Raffaele Lombardo. “Due anni fa giravamo nei comizi insieme al Pd -ha detto Di Pietro- sostenendo un’alternativa al sistema Lombardo, diverso da quello Cuffaro solo perché meno folkloristico. Proprio perché crediamo in un’alleanza col Pd, riteniamo sia un danno essere entrati a far parte di questo sistema. Finché il Pd rimarrà nel governo Lombardo, qualsiasi alleanza sarà impossibile. È una situazione inaccettabile, come la si può spiegare agli elettori?”.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011...ombardo/85594/
    La Vita è troppo breve per non essere Italiani!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bufera nel PD regionale

    Il Pd di Caltagirone dice no all'alleanza con Raffaele Lombardo. E' il verdetto del referendum organizzato dalla locale segreteria del partito che per questo ha subito il commissariamento da parte della segreteria regionale. Tre i seggi aperti per tutta la giornata, ciascuno con due urne: una riservata agli iscritti al partito e a coloro che hanno già partecipato alle primarie precedenti e un'altra accessibile a tutti quelli che hanno sottoscritto una dichiarazione di adesione al Pd. I calatini che si sono presentati sono stati 2.124. Hanno espresso parere negativo all'alleanza con il governatore Lombardo 2.068 votanti (97,4%), mentre soltanto 55 (2,6%) hanno votato a favore dell'alleanza. Non ha partecipato al voto la parte del Pd che fa capo a Failla, promotore del ricorso alla commissione provinciale.

    Ma tant'è. Il segretario cittadino, Gaetano Cardiel, nonostante sia stato appena commissariato dal segretario regionale Giuseppe Lupo, è raggiante per il risultato. Ma è già guerra di cifre. I votanti nella prima urna, secondo i dati che Lupo commenta raggiunto al telefono, sono stati 906 contro i 1.536 che sempre per Lupo hanno votato alle scorse primarie e appoggiato la sua mozione. Cardiel parla di calore umano fortissimo ma è anche pronto a ricucire: "Non volevo dividere il partito, ma soltanto consegnare un dato anche perché una partecipazione così ampia merita rispetto".

    Cardiel dice di aspettarsi delle scuse pubbliche dopo la decisione che continua a ritenere "illegittima e illiberale" convinto che se il partito si ritiene democratico non può temere una discussione pluralista. Lupo invece si dichiara amareggiato e definisce sofferta la decisione nei confronti del Pd di Caltagirone. Poi commenta: "Dai dati in mio possesso ha partecipato meno del 60% del popolo delle primarie ed è presumibile, anzi ne sono certo, che le altre 1.200 siano del Pdl".

    Caltagirone, il Pd dice no all'alleanza Ma
    La Vita è troppo breve per non essere Italiani!

  3. #3
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bufera nel PD regionale

    Anche a Gela il Pd si pronuncia con un referendum sull'appoggio al Governo Lombardo. A votare nel primo circolo della città nissena, quello che fa capo al deputato Miguel Donegani, 2.693 tra iscritti e simpatizzanti. Di questi 2.589 (96.2%) hanno bocciato la scelta della segreteria regionale. Non si é votato invece nell'altro circolo, quello di Caposoprano, che fa riferimento al presidente dell'Antimafia regionale Lillo Speziale.

    GLI ALTRI REFERENDUM - Nelle scorse settimane altri elettori del partito si sono pronunciati sullo stesso punto nel corso di referendum indetti a Caltagirone e ad Enna: in entrambi in casi ha prevalso il «no» all'appoggio al governatore Lombardo, non senza polemiche. In merito alla consultazione di Caltagirone, infatti, il segretario regionale Pd Lupo, la cui linea viene nei fatti sconfessata dai risultati delle urne, aveva detto che al voto si erano recati «molti berlusconiani». Altri partiti del centrosinistra, poi, tra i quali Idv e Sel, hanno proposto che la consultazione sull'appoggio a Lombardo venga estesa a tutte le formazioni politiche d'area.

    Pd, anche a Gela un referendum «boccia» l'alleanza con Lombardo - Corriere del Mezzogiorno
    La Vita è troppo breve per non essere Italiani!

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-10-13, 09:02
  2. Bufera in Lega
    Di gerardo1961 nel forum SS Lazio
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 05-09-07, 05:38
  3. Bufera in AN
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-07-05, 12:21
  4. Bufera alla Rai
    Di Catilina nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-11-02, 17:58
  5. E' arrivata la bufera
    Di spacca nel forum Fondoscala
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 27-06-02, 21:24

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226