User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Questa è una lunga notte

    Questa è una lunga notte

    Referendum Mirafiori, lo scrutinio - Repubblica.it

    Dopo i primi tre scrutini, il no è al 52,43% 14 –Dopo lo scrutinio dei primi tre seggi allo stabilimento di Mirafiori e 2.180 schede esaminate il no all'accordo è in vantaggio con il 52,43% e 1.143 voti contro il 47,57% dei sì (1.011 voti). Le schede bianche o nulle sono 26 (1,19%).
    O si taglia o il caos

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,717
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questa è una lunga notte

    ha vinto il si con il 54,05% (un po' pochino .... vuol dire che l'azienda deve tirare avanti con un tipo di contratto rifiutato da quasi la metà dei suoi dipendenti)



    AGI News On - FIAT: VINCE IL SI' A MIRAFIORI, DECISIVI I COLLETTI BIANCHI


    FIAT: VINCE IL SI' A MIRAFIORI, DECISIVI I COLLETTI BIANCHI

    (AGI) - Torino, 15 gen. - Passa sul filo di lana il referendum sull'accordo per il rilancio dello stabilimento di Mirafiori firmato il 23 dicembre scorso, da Fim, Fismic, Uilm, Ugl e Associazione quadri. Dopo quasi 10 ore di scrutinio, nei 9 seggi, oltre a quello del turno di notte, il risultato ha assegnato la vittoria al si' con 2.735 voti, pari al 54,05%. Il no si e' fermato a 2.325 voti, pari al 45,95%. Per la prima meta' dello scrutinio, riguardante i seggi dove hanno votato gli operai addetti al montaggio, si era avuta una predominanza del no, poi con lo scrutinio del quinto seggio, quello degli impiegati, il risultato si e' ribaltato. In totale i voti validi sono stati 5.060, mentre le schede bianche o nulle sono state 59. I votanti, quindi, sono stati 5.119, su 5.431 aventi diritto.

    SACCONI: ORA NUOVA FASE NELLE RELAZIONI INDUSTRIALI

    L'affluenza al voto e' stata del 94,2%, inferiore dunque rispetto a quella del referendum di Pomigliano. Lo scrutinio si e' protratto oltre le attese, ed e' durato oltre nove ore. Poco dopo l'inizio dello spoglio, il primo intoppo si e' verificato relativamente al seggio 8, il secondo ad essere scrutinato, dove all'appello sembrava mancassero una cinquantina di schede. Il successivo riconteggio da parte della commissione elettorale ha pero' verificato la regolarita' del voto.

    CREMASCHI: MARCHIONNE SCONFITTO, OPERAI CORAGGIOSI

    Fino alla fine non e' mancata suspance: durante lo scrutinio dell'ultimo seggio, si sono verificati momenti di tensione con il malore di un rappresentante della Fiom e la conseguente sospensione dello spoglio terminato oltre le 7 di questa mattina. La prevalenza dei "no" si e' avuta nei primi quattro seggi scrutinati relativi al montaggio con 1.576 voti contrari e 1.386 a favore e nel seggio 2, uno dei due relativi alla lastratura, con 218 no e 202 si'. In totale, i "si'" degli operai delle carrozzerie di Mirafiori, senza il seggio relativo al voto degli impiegati, superano i "no" di 9 voti.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questa è una lunga notte

    tutti quei no lasciano intendere la consapevolezza che mirafiori non dura lo stesso.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,051
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questa è una lunga notte

    Citazione Originariamente Scritto da dime can Visualizza Messaggio
    tutti quei no lasciano intendere la consapevolezza che mirafiori non dura lo stesso.
    Mi è venuto il sospetto di questa cosa :gratgrat: , però la cosa non sarà indolore .
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  5. #5
    sübre ò söpèi? No, Zølfø.
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Canton Basgovia, Bagossonia Prealpina
    Messaggi
    1,082
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questa è una lunga notte

    Sarebbe stato meno indolore la vittoria del no.
    Le panda a 15000 €uri cadauna (senza incentivi) vanno via come il pane.
    råsegà, zügà, strücà: pøtå.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Jun 2010
    Messaggi
    440
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questa è una lunga notte

    Citazione Originariamente Scritto da Gioann Bagoss Visualizza Messaggio
    Sarebbe stato meno indolore la vittoria del no.
    Le panda a 15000 €uri cadauna (senza incentivi) vanno via come il pane.


    con quei soldi prendo, come ho già fatto, una bmw 120d attiva da 177 cv, usata ovviamente...

    anzi dirò di più la peggiore della serie bmw vs la migliore della fiat, vince la tedesca e la differenza di prezzo è minima se consideriamo una punto da più di 20k € e una 118d costa più o meno la stessa cifra(la 120d nuova costa intorno ai 30k €)...
    la fiat fallirà non perchè lo vogliono gli operai, ma perchè costruiscono macchine di me*da...
    Conquista la folla e conquisterai la carega…
    Bossi: «Denuncerò chi ha utilizzato i soldi della Lega per sistemare la mia casa» repapelle:
    Renzo Bossi: farò contadino o muratore... meglio tardi che mai:sofico:

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questa è una lunga notte

    Purtroppo la Fiat ha perso, causa una stentata vittoria, ha vinto solamente Marchionne che tira su i suoi utili personali attraverso la levitazione dei titoli in Borsa.

    Il dramma è stato che Marchionne è un italiano e pertanto si lascia trascinare dalle operazioni levantine.

    Dovendo andare alle votazioni ( per ragioni di strategia, il potere deve sempre prendere le decisioni suffragate dalla base) ha copiato Berlusconi, spingendo sulla previsione dei risultati.
    In italia per aumentare i consensi si pronosticano delle grandi vittorie.

    Così ha fatto Marchionne, i suoi uffici stampa parlavano, con oculata convinzione di una vittoria dei “SI” del 70%, e forse avrebbero raggiunto l'80%.

    Questo ha messo pura agli operai.
    L'operaio medio ha pensato che se si raggiungevano certe cifre di consenso, Marchionne avrebbe aggiunto alle sue richieste nel contratto forse anche il prelievo settimanale del sangue ad ogni dipendente.

    Per dar meno spazio a Marchionne, l'operaio medio per paura ha votato “NO” per contenergli il dilagare del potere contrattuale.

    Davanti ai cancelli gli operai interrogati dicevano che votavano “SI” ma sapevano che avrebbero cercato poi di contenere la vincita della Fiat.

    Ne è risultato che solo 9 ( nove operai) hanno votato il “SI” in più di quelli del “NO”:

    Sono venuti in aiuto gli impiegati che vedono sole poche volte all'anno nelle fotografie le linee.

    Adesso Marchionne si trova obbligato moralmente di continuare in Fiat, anche per ottemperare gli impegni presi con Obama di esportare all'estero con la Crysler almeno un miliardo di dollari all'anno di automobili o materiale automobilistico.

    Ci manderanno dei motori per costruire vetture che non sapremo come vendere.
    Ma intanto passano gli anni e poi Marchionne andrà in pensione.
    O si taglia o il caos

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Dec 2010
    Località
    Genova, Italy, Italy
    Messaggi
    873
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questa è una lunga notte

    Mille rotture di coglioni per fiat,nessuna per le piccole aziende i cui dipendenti stanno nella loro situazione...Complimenti

  9. #9
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    35,472
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Wink Rif: Questa è una lunga notte

    Un intervento veramente acuto e centrato. Rispedisco i complimenti al mittente.
    Con tutto il rispetto per gli altri operai, problema per nulla trascurato qui sopra, la situazione Fiat merita parole particolari, anche per loro.
    Occhio ai "benefici" effetti della maria del tuo simbolo.
    Hanno sempre predicato che non fa danni, ma a giudicare da quelli fatti al nord è micidiale...

  10. #10
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,717
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questa è una lunga notte

    Citazione Originariamente Scritto da IlConte Visualizza Messaggio
    con quei soldi prendo, come ho già fatto, una bmw 120d attiva da 177 cv, usata ovviamente...

    anzi dirò di più la peggiore della serie bmw vs la migliore della fiat, vince la tedesca e la differenza di prezzo è minima se consideriamo una punto da più di 20k € e una 118d costa più o meno la stessa cifra(la 120d nuova costa intorno ai 30k €)...
    la fiat fallirà non perchè lo vogliono gli operai, ma perchè costruiscono macchine di me*da...

    esatto la fiat non vende perchè fa macchine NON corrispondenti alle richieste del mercato:
    negli anni '90 c'è stato un grosso successo delle station vagon medie tipo opel astra, nessun modello fiat; poi c'è stato il boom delle monovolume medie (meriva, megane, focus) e di quelle 6-7 posti a cui la fiat a contrapposto la ridicola e orribile "multipla" e che nei primi anni non ha pagato nemmeno il costo del progetto mentre l'"idea" era uno "scatolino" che tentava di replicare le forme di una monovolume
    Arese, che doveva diventare il "polo delle auto a gas" è stato praticamente chiuso mentre con la Lancia hanno fatto degli errori spaventosi producendo modelli anonimi e copie della fiat (es. la musa)
    adesso vogliono proporre SUV di lusso a "marchio" Chrisler (che tral'altro in Europa è sinonimo solo di comodi bestioni pesanti ed inquinanti) quando questo segmento è invaso da decine di modelli di produttori tedeschi, giapponesi e coreani con 10-15 anni di esperienza su dei prodotti che la crisi comunque ha già ridimensionato nelle vendite e dimensioni

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226