User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Io non voto che me la cavo

    Cravatta e completo per i signori, tailleur per le signore, tutti son già pronti per il grande evento: recarsi alle urne il 6 e 7 giugno, convinti di influire sulle sorti del nostro paese e dell'Europa come si addice agli "uomini liberi".
    Costume da bagno, telo da spiaggia e un buon libro sottomano, io son già pronto a recarmi invece al mare, sperando di influire sui miei cronici problemi respiratori come si addice ad un asmatico.

    Già, anche stavolta non sarò della partita, come accade ormai da diverso tempo a questa parte.
    Il mio non è menefreghismo, tutt'altro. E' piuttosto desiderio di sottrarmi alla psicosi collettiva che puntualmente si manifesta in occasione di queste grandi cerimonie sacre che rendono grazie al dio Stato.

    Mio nonno sarebbe inorridito dinanzi alla sola ipotesi che qualcuno potesse rinunciare ad eleggere i propri “rappresentanti”, dopo le dure lotte che aveva portato innanzi in prima persona per conquistare quel "diritto".
    Ma di rappresentanti non vedo l'ombra, gli risponderei oggi. Un rappresentante può dirsi tale infatti solo in base ad un contratto di mandato, un negozio bilaterale con cui una parte, detta mandatario, si obbliga a compiere uno o più atti giuridici (di solito contratti) per conto dell’altra, detta mandante. Un mandato che riguardi il compimento di tutti gli atti giuridici che interessano il mandante si dice generale, ma un contratto di tal fatta attiene solo all’ordinaria amministrazione, a meno che il contrario non risulti dal contratto stesso. Quante volte i nostri politici si limitano all’ordinario, interpellandoci per i casi straordinari?
    Con la procura - un secondo negozio, stavolta unilaterale - si può conferire al mandatario il potere di rappresentanza, grazie al quale lo stesso compie gli atti giuridici non solo nell’interesse, ma anche in nome del mandante. Insomma, un rappresentante è tale solo in virtù di due negozi giuridici, in base ai quali il mandatario è gravato da una serie di stringenti obblighi: deve operare con la diligenza del buon padre di famiglia, seguendo le istruzioni ricevute ed allontanandosene solo quando circostanze ignote al mandante e non comunicabili in tempo facciano presumere che quest’ultimo avrebbe modificato le proprie istruzioni originarie. In caso di eccesso di potere da parte del mandatario (e di eccessi di potere i politici se ne intendono), il mandante può ratificarne gli atti oppure può decidere di non farlo, lasciando che i relativi effetti restino a carico del mandatario. Il contratto può infine essere revocato dal mandante in ogni momento, qualora sussista una giusta causa. Vedete niente di paragonabile in un sistema democratico?
    Il mandato imperativo, non tutti lo sanno, è espressamente vietato dalla Costituzione: parlare di rappresentanza è pertanto frutto, lo ribadisco, di una vera e propria psicosi collettiva.

    Nonostante questo, col voto finiamo comunque col dare, volenti o nolenti, una sorta di legittimazione ad una classe politica che di “riconoscimenti” ha bisogno più del pane: come scrive Carlo Lottieri, infatti, “poiché amministrano istituzioni che non godono di una vera adesione volontaria, gli uomini politici di ogni latitudine impongono regole a partire dalle quali c’è chiesto di scegliere a quale gruppo dobbiamo consegnare, per un dato numero di anni, il diritto di disporre dei nostri soldi e delle nostre libertà. Ma è necessario che il numero dei votanti sia alto perché si possa credibilmente spacciare la tesi che un simile sistema è apprezzato, gradito, scelto liberamente”. Ecco perché non votare è senz’altro, oggi come oggi, il gesto politicamente più “sovversivo”.
    No, anche stavolta non ci sto: le elezioni assomigliano tanto all'ora d'aria concessa ai detenuti, e se ora d'aria dev'essere, che sia al mare!

    Non so quanto astenersi dal voto possa rivelarsi, almeno nell’immediato, una strategia vincente: probabilmente al partito del non voto verranno dedicate poche, pochissime attenzioni, tanto più in una realtà come la nostra, in cui più dell’80% degli aventi diritto al voto si reca regolarmente alle urne. Ma non credo sia un caso se i paesi storicamente più liberali sono anche quelli in cui la partecipazione elettorale è minore. Lo scetticismo dell’elettore è indice di una “sana” scala di valori: non è lo Stato a prevalere sulla società, ma questa su quello, e l’identificazione dei due soggetti è del tutto arbitraria e fuorviante. Questo, in definitiva, sembra indicare chi preferisce una domenica con la moglie in riva al mare al seggio elettorale, e allora tanto vale provarci! Chissà, magari un giorno questo scetticismo, se fatto proprio da milioni e milioni di cittadini, costringerà i politici a contenere i loro istinti bestiali!

    Il suffragio universale, lungi dall’essere un diritto di cui gloriarsi, rappresenta in conclusione una delle peggiori sciagure del nostro tempo. Scriveva il liberale Frédéric Bastiat: “…fino a quest’epoca la spoliazione legale era esercitata dal piccolo numero sul grande numero, come si vede presso i popoli dove il diritto di legiferare è concentrato in poche mani. Ma ecco che diventa universale, e si cerca l’equilibrio nella spoliazione universale. Invece di estirpare ciò che la società conteneva di ingiustizia, la si generalizza. Appena le classi diseredate hanno recuperato i loro diritti politici, il primo pensiero che le assale non è di liberarsi della spoliazione, ma di organizzare, contro le altre classi e a proprio detrimento, un sistema di rappresaglie, come se occorresse, prima che arrivi il regno della giustizia, che una crudele retribuzione venisse a colpirle tutte, le une a causa della loro iniquità, le altre a causa della loro ignoranza”.

    La democrazia, il sistema attraverso il quale tutti cercano di vivere alle spalle di tutti gli altri: andate voi a votare, io voglio mantenere la mia coscienza pulita.
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    6,231
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Io non voto che me la cavo

    chi non vota ha sempre torto, la storia lo insegna. Al massimo, secondo me comunque sbagliato, ma se proprio si vuole dare un segnale si va a votare e si annulla (BENE) la scheda.

  3. #3
    Forumista junior
    Data Registrazione
    03 Jun 2009
    Messaggi
    5
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Io non voto che me la cavo

    Citazione Originariamente Scritto da Biordo Visualizza Messaggio
    chi non vota ha sempre torto, la storia lo insegna. Al massimo, secondo me comunque sbagliato, ma se proprio si vuole dare un segnale si va a votare e si annulla (BENE) la scheda.
    Anche io la penso come te.

  4. #4
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Io non voto che me la cavo

    la inflazionatissima frase "chi non vota ha sempre torto" non ha fondamenta solide. Perchè dovrei aver torto? Solo perchè non voglio scegliermi un padrone?
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    6,231
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Io non voto che me la cavo

    Citazione Originariamente Scritto da Cristo Visualizza Messaggio
    la inflazionatissima frase "chi non vota ha sempre torto" non ha fondamenta solide. Perchè dovrei aver torto? Solo perchè non voglio scegliermi un padrone?
    Che chi non vota ha sempre torto lo dimostra la storia. Il fascismo e' potuto diventare una dittatura quando i parlamentari dell'opposizione hanno deciso di non votare piu' in parlamento per protesta. Ed e' solo l'esempio piu' famoso.

    Per il resto avrai comunque un padrone (come lo chiami te), solo che lo avranno scelto gli altri al posto tuo.

    E in piu' se proprio non vai a votare ti catalogheranno tra quelli che son andati al mare, figurati se i media italiani assimileranno mai delle astensioni ad una protesta.

    Poi oh, questo e' quello che penso io.

  6. #6
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    A casa mia
    Messaggi
    8,389
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Io non voto che me la cavo

    Credo che l'astensione sia dannosa, perchè viene meno un esercizio democratico fondamentale, un dovere civico quale di decidere,
    Antifascista, cattolico-democratico, contrario al principio "destro" di "limite e conservazione" e sostenitore del principio di "non appagamento", dunque, di centrosinistra!

  7. #7
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Io non voto che me la cavo

    Citazione Originariamente Scritto da Biordo Visualizza Messaggio
    Che chi non vota ha sempre torto lo dimostra la storia. Il fascismo e' potuto diventare una dittatura quando i parlamentari dell'opposizione hanno deciso di non votare piu' in parlamento per protesta. Ed e' solo l'esempio piu' famoso.

    Per il resto avrai comunque un padrone (come lo chiami te), solo che lo avranno scelto gli altri al posto tuo.

    E in piu' se proprio non vai a votare ti catalogheranno tra quelli che son andati al mare, figurati se i media italiani assimileranno mai delle astensioni ad una protesta.

    Poi oh, questo e' quello che penso io.
    mah, mi pare poco sensato utilizzare il termine "dimostrare" in simili contesti, io potrei dirti allora che i paesi con le percentuali maggiori di astensionismo sono anche quelli dove le libertà individuali sono maggiormente tutelate, saremmo 1 a 1 e rimetteremmo la palla al centro. La storia non dimostra alcunchè, mi pare dura sostenere il contrario.
    Se si comportassero tutti come me poi, ho i miei dubbi che continuerei ad avere un padrone, perchè senza legittimità alcuna e di nessun tipo si fa male a spadroneggiare, o comunque sia lo si fa con maggiori difficoltà; molti invece pensano di poter influire sulle umane sorti con una X messa a sbarrare simboli colorati e che ti devo dire, preferisco decisamente il mare, che è la Protesta con la P maisucola: nella vita conta molto di più una giornata al mare con i propri cari che non una al seggio a farsi buggerare.
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 May 2009
    Messaggi
    1,003
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Io non voto che me la cavo

    Citazione Originariamente Scritto da Cristo Visualizza Messaggio
    mah, mi pare poco sensato utilizzare il termine "dimostrare" in simili contesti, io potrei dirti allora che i paesi con le percentuali maggiori di astensionismo sono anche quelli dove le libertà individuali sono maggiormente tutelate, saremmo 1 a 1 e rimetteremmo la palla al centro. La storia non dimostra alcunchè, mi pare dura sostenere il contrario.
    Se si comportassero tutti come me poi, ho i miei dubbi che continuerei ad avere un padrone, perchè senza legittimità alcuna e di nessun tipo si fa male a spadroneggiare, o comunque sia lo si fa con maggiori difficoltà; molti invece pensano di poter influire sulle umane sorti con una X messa a sbarrare simboli colorati e che ti devo dire, preferisco decisamente il mare, che è la Protesta con la P maisucola: nella vita conta molto di più una giornata al mare con i propri cari che non una al seggio a farsi buggerare.
    gli ignavi si trovano nel limbo,però!!!iaociao:

  9. #9
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Io non voto che me la cavo

    Citazione Originariamente Scritto da DIPIETRO Visualizza Messaggio
    gli ignavi si trovano nel limbo,però!!!iaociao:
    cito me stesso: "Il mio non è menefreghismo, tutt'altro. E' piuttosto desiderio di sottrarmi alla psicosi collettiva che puntualmente si manifesta in occasione di queste grandi cerimonie sacre che rendono grazie al dio Stato." Non sono inerte, e neppure apatico. Semplicemente non sono psicopatico.

    Gli analfabeti, non ricordo in che girone fossero...
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

  10. #10
    Libertarian
    Data Registrazione
    13 Apr 2009
    Località
    Non oltre il 30° N
    Messaggi
    28,968
    Mentioned
    65 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Io non voto che me la cavo

    Quante scimmiette ammaestrate in questo 3d... E si lamentano anche.
    I vincenti hanno sempre una soluzione ad ogni problema, i no(n)euro hanno sempre una scusa.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. io speriamo che me la cavo -))
    Di globulonero nel forum Fondoscala
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-07-12, 13:38
  2. Io non voto che me la cavo
    Di Cristo nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 03-09-09, 13:45
  3. Marte Cavo
    Di Massimo Piacere nel forum Destra Radicale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 30-08-08, 20:39
  4. Io sparo che me la cavo
    Di Silvioleo nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 08-07-05, 15:06
  5. io speriamo che me la cavo...
    Di concorde nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 23-11-04, 12:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226