PDA

Visualizza Versione Completa : Università, la finta eccellenza della Bocconi



Metabo
28-12-12, 14:24
Università, la finta eccellenza della Bocconi - Francesco Sylos Labini - Il Fatto Quotidiano (http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/12/28/universita-la-finta-eccellenza-della-bocconi/456631/)

Università, la finta eccellenza della Bocconi
di Francesco Sylos Labini | 28 dicembre 2012

Uno dei problemi che caratterizzano il dibattito pubblico sull’università e la ricerca è l’uso intenzionale di dati ed informazioni che deformano la realtà. Giuseppe de Nicolao ha recentemente raccolto una guida alla demistificazione delle leggende sull’università e la ricerca messe in giro da un gruppo di economisti di scuola neo-liberista, la maggior parte operanti in Italia alla Bocconi o nelle famose “migliori università americane”. Questa serie di luoghi comuni è stata utilizzata sia dal ministro Gelmini che dal ministro Profumo: non solo la politica ma il lessico comunicativo è stato lo stesso durante i due ministeri.

La settimana scorsa altri due economisti della stessa scuola, Andrea Ichino e Daniele Terlizzese, hanno scritto un articolo sul Corriere della Sera, in cui per dare supporto alla mistificatoria tesi “i poveri pagano l’università ai ricchi” hanno riportato una serie di dati e informazioni non veritiere. Ieri è stato il turno di un’altra coppia di economisti, Francesco Giavazzi e Alberto Alesina, che, di nuovo dalle colonne del Corriere della Sera, hanno spiegato perché nell’Agenda Monti ci sarebbe troppo Stato. Con i colleghi di Roars abbiamo già analizzato l’Agenda Monti mostrando che questa si muove in perfetta continuità con le politiche del governo Berlusconi che stanno non solo ridimensionando l’università ma orientando la ricerca a essere non solo al servizio dell’impresa quanto piuttosto completamente assoggettata a questa.

Scrivono dunque Giavazzi e Alesina: “… Ci spiace parlare della nostra università, ma la Bocconi non riceve sussidi pubblici, si finanzia con rette scolastiche che sono modulate in funzione del reddito, ed è uno dei pochi atenei italiani che non fa brutta figura nelle classifiche internazionali. Riprodurre questo modello altrove non è impossibile.”

Non riceve sussidi pubblici? Vediamo un po’. Il contributo pubblico alle accademie private è stato nel 2012 di 89,6 milioni di euro, contro i 79.5 mln del 2011, di cui 14,95 mln (13,5mln nel 2011) alla Bocconi. Come risulta dalla tabella che determina la ripartizione del fondo agli atenei privati, le voci sono state: 9 mln in misura proporzionale alla quota attribuita agli stessi nel 2011, 4.2mln come compensazione del mancato gettito delle tasse e 1.8 mln destinato a fini premiali agli atenei. Considerando che la Bocconi ha circa 13,000 studenti il costo per i contribuenti per ogni studente che frequenta la Bocconi è di 1.150 euro: per dare un ordine di grandezza questa cifra è leggermente inferiore alle tasse universitarie pagate in media da uno studente italiano (circa 1.400 euro).

Considerando i finanziamenti complessivamente ricevuti dalle amministrazioni pubbliche, apprendiamo che nel bilancio 2009 i contributi (statali o regionali) sono ‘scesi’ da 35 a 32 milioni. Il che porta il costo di ogni studente per la collettività a circa 2.400 euro, molto più delle tasse mediamente pagate nelle università statali. Possiamo dunque concludere che la Bocconi riceve consistenti sussidi pubblici che sono aumentati del 10% nell’ultimo anno, proprio quando il finanziamento agli atenei pubblici ha subito un ulteriore taglio del 5% (che si è andato ad aggiungere ad una serie di tagli che continuano dal 2008).

Ed ora veniamo alle classifiche internazionali, tanto spesso invocate come una sorta di arma di distruzione di massa contro le università statali italiane. Abbiamo già espresso altrove non poche perplessità in merito, per cui non siamo certo noi a sostenere la loro assoluta affidabilità ed esattezza nel valutare i meriti relativi delle varie università. La situazione è la seguente: nessuna delle università private, né quelle sorte negli ultimi anni, né quelle “storiche” arriva entro le prime 500 o 400 posizioni. Ad esempio la Bocconi nelle classifiche generaliste (che considerano anche università specializzate), è assente tra le prime 400, 500 o 700 università del mondo in ben 7 ranking su 8. Quindi se per classifiche internazionali si considerano quelle generaliste, cui si fa riferimento nella discussione dei rankings delle università, la situazione è diversa da quanto scritto dai due economisti, ed addirittura vi sono delle università statali che hanno posizionamenti migliori della Bocconi se si considerano specifici campi di ricerca. Ad esempio per la più citata di queste classifiche, l’ARWU, nelle prime 100 al mondo compaiono 6 dipartimenti di fisica, 2 di matematica, 2 di chimica, uno di ingegneria e zero di economia. Nel QS Rankings la Bocconi, nella categoria Social Sciences and Management, occupa il 46° posto su 50, mentre in Engineering and Technology il Politecnico di Milano, università statale, occupa il 48° posto.

In conclusione la Bocconi non è affatto un faro di eccellenza internazionale ed in Italia, se si guardano le classifiche scorporate o il numero di pubblicazioni/citazioni delle singole discipline, vi è di molto meglio; però lo Stato sovvenziona i suoi studenti e la Bocconi non paga l’IMU. Insomma un ottimo esempio del capitalismo all’italiana, quello a cui Giavazzi è tanto affezionato: Libero Mercato sì ma finché si scherza.

(*articolo scritto in collaborazione con Francesco Coniglione)

Morfeo
28-12-12, 14:42
Fazziosità portami via.

Feliks
28-12-12, 14:47
Quanto je rode

MaIn
28-12-12, 15:41
sono propri i soliti ricchi straccioni itagliani... pagano 10 mila euro di retta e prendono 2 mila euro dallo Stato.
ma a questo punto pagatene 12 mila e siate coerenti e non additabili... i soliti pezzenti nell'anima :sofico:

00_Void
28-12-12, 15:43
Comunque quello che dice sul ranking è vero.

Date un'occhiata qua:
Academic Ranking of World Universities | ARWU | First World University Ranking | Shanghai Ranking (http://www.arwu.org/)

Metabo
28-12-12, 16:00
Che la bocconi è la solita italianità ormai credo che sia chiaro, anche perché parlano i fatti, come quest'articolo, poi una università solo umanista, dove volete che vada nel 2000.

Feliks
28-12-12, 16:09
Comunque quello che dice sul ranking è vero.

Date un'occhiata qua:
Academic Ranking of World Universities | ARWU | First World University Ranking | Shanghai Ranking (http://www.arwu.org/)

Non si capisce affatto il suo discorso sul ranking. A me sembra che vuole paragonare le mele con le pere.

Articolo inutile quanto fazioso.

Metabo
28-12-12, 16:56
Non si capisce affatto il suo discorso sul ranking. A me sembra che vuole paragonare le mele con le pere.

Articolo inutile quanto fazioso.

Fazioso o dice verità scomode?
La bocconi è un prodotto mediatico, come monti, infatti le due cose sono correlate.

Feliks
28-12-12, 18:22
Fazioso o dice verità scomode?
La bocconi è un prodotto mediatico, come monti, infatti le due cose sono correlate.

Anche tu bocciato alla preselezione del concorsone?

Metabo
28-12-12, 19:58
Anche tu bocciato alla preselezione del concorsone?

No, ma se ti piace fare il finto tonto buon per te.
Che la bocconi a livello internazionale è fuori da ogni classifica, non lo dico io ma i dati.
Che poi la bocconi e altre università, servono per creare un' elite lo dicono i dati.

Feliks
28-12-12, 21:19
No, ma se ti piace fare il finto tonto buon per te.
Che la bocconi a livello internazionale è fuori da ogni classifica, non lo dico io ma i dati.
Che poi la bocconi e altre università, servono per creare un' elite lo dicono i dati.

Non so di quali dati parli, ma bocconi è prima in Italia e tra le prime 200 al mondo per tutte le materie economico-manageriali.
Mi sembra abbastanza pacifico che "crei una elite" visto che se uno studia da manager di certo non punta a fare il bigliettaio al cinema.

MaIn
28-12-12, 22:01
dovrebbe invece visto che i manager sono la feccia d'italia insieme ai professori universitari.
o non ti sei accorto che sono propri i settori dove l'italia è carente rispetto al resto del mondo?


Non so di quali dati parli, ma bocconi è prima in Italia e tra le prime 200 al mondo per tutte le materie economico-manageriali.
Mi sembra abbastanza pacifico che "crei una elite" visto che se uno studia da manager di certo non punta a fare il bigliettaio al cinema.

Feliks
28-12-12, 22:57
dovrebbe invece visto che i manager sono la feccia d'italia insieme ai professori universitari.
o non ti sei accorto che sono propri i settori dove l'italia è carente rispetto al resto del mondo?

Cioè, se l'università italiana fa schifo la colpa è della bocconi (l'unica che non fa schifo)?

anche questa roba viene dai tuoi studi sul dilemma del prigioniero?

MaIn
28-12-12, 23:13
no viene dai tuoi sui grafici


Cioè, se l'università italiana fa schifo la colpa è della bocconi (l'unica che non fa schifo)?

anche questa roba viene dai tuoi studi sul dilemma del prigioniero?

Feliks
28-12-12, 23:16
quali grafici?

Metabo
29-12-12, 12:24
Non so di quali dati parli, ma bocconi è prima in Italia e tra le prime 200 al mondo per tutte le materie economico-manageriali.
Mi sembra abbastanza pacifico che "crei una elite" visto che se uno studia da manager di certo non punta a fare il bigliettaio al cinema.

Prime duecento?
Con l'italia che comunque bene o male è ancora tra le prime venti economie mondiali.
Come dire qua nessuno è fesso, se ti piace raccontartela da solo fai pure.
L'articolo parla chiaro, tra le classifiche più importanti la bocconi non è certo al passo delle altre, è la classica università che serve solo per farsi che chi la frequenti diventi parte di un elite, ma da qui a dire che sia un eccellenza ce ne passa.
Il resto sono tutte marchette che gli fanno i giornali in italia.

Morfeo
29-12-12, 14:00
Comunque quello che dice sul ranking è vero.

Date un'occhiata qua:
Academic Ranking of World Universities | ARWU | First World University Ranking | Shanghai Ranking (http://www.arwu.org/)

32esima al mondo
Business school rankings from the Financial Times - Global MBA Rankings 2012 (http://rankings.ft.com/businessschoolrankings/global-mba-rankings-2012)
17esima
QS World University Rankings - Topuniversities (http://www.topuniversities.com/university-rankings/world-university-rankings/2012/subject-rankings/social-science/economics)
19esima
QS World University Rankings - Topuniversities (http://www.topuniversities.com/university-rankings/world-university-rankings/2012/subject-rankings/social-science/accounting-finance)

La faziosità è confrontare un università bifacolta con le università che hanno tutte le facoltà, se si deve stilare una classifica si deve fare sulle facoltà.

00_Void
29-12-12, 14:45
32esima al mondo
Business school rankings from the Financial Times - Global MBA Rankings 2012 (http://rankings.ft.com/businessschoolrankings/global-mba-rankings-2012)
17esima
QS World University Rankings - Topuniversities (http://www.topuniversities.com/university-rankings/world-university-rankings/2012/subject-rankings/social-science/economics)
19esima
QS World University Rankings - Topuniversities (http://www.topuniversities.com/university-rankings/world-university-rankings/2012/subject-rankings/social-science/accounting-finance)

La faziosità è confrontare un università bifacolta con le università che hanno tutte le facoltà, se si deve stilare una classifica si deve fare sulle facoltà.

boh, a me pare che sia fatta sulle facoltà. Se guardi il link che ho postato c'è la classifica solo per le facoltà "economic". Forse l'arwu guarda altri parametri.

Feliks
29-12-12, 14:52
Prime duecento?
Con l'italia che comunque bene o male è ancora tra le prime venti economie mondiali.
Come dire qua nessuno è fesso, se ti piace raccontartela da solo fai pure.
L'articolo parla chiaro, tra le classifiche più importanti la bocconi non è certo al passo delle altre, è la classica università che serve solo per farsi che chi la frequenti diventi parte di un elite, ma da qui a dire che sia un eccellenza ce ne passa.
Il resto sono tutte marchette che gli fanno i giornali in italia.

Prendo atto che hai degli evidenti problemi cognitivi.

Metabo
29-12-12, 19:57
Prendo atto che hai degli evidenti problemi cognitivi.

Prendo atto che non sai che dire, l'articolo parla già abbastanza.

Sentenza
29-12-12, 22:11
Sara Tommasi.

Feliks
29-12-12, 22:20
Sara Tommasi.

Giggino a' Purpetta

Sentenza
29-12-12, 22:43
Giggino a' Purpetta

Chi è?

Feliks
29-12-12, 22:48
Let me google that for you (http://lmgtfy.com/?q=giggino+a%27+purpetta)

morale: per ogni laureato ridicolo della bocconi ce ne sono altrettanti cento da università statali

Sentenza
29-12-12, 22:50
Let me google that for you (http://lmgtfy.com/?q=giggino+a%27+purpetta)

morale: per ogni laureato ridicolo della bocconi ce ne sono altrettanti cento da università statali

Chi ha mai detto di no? Trovami una Sara Tommasi laureata in Fisica alla Normale di Pisa.

Feliks
29-12-12, 22:53
Chi ha mai detto di no? Trovami una Sara Tommasi laureata in Fisica alla Normale di Pisa.

Vedo che almeno due persone in questo thread hanno saltato la lezione sulle mere e le pere in terza elementare.

Sentenza
29-12-12, 22:55
Vedo che almeno due persone in questo thread hanno saltato la lezione sulle mere e le pere in terza elementare.

Mischiare mele e pere non sempre è sbagliato, a volte si può. Per esempio per giudicare quanto è difficile un'università.

Feliks
29-12-12, 22:59
Mischiare mele e pere non sempre è sbagliato, a volte si può. Per esempio per giudicare quanto è difficile un'università.

Certo, qualunque normodotato può frequentare la normale di Pisa. Come no.

Sentenza
29-12-12, 23:00
Certo, qualunque normodotato può frequentare la normale di Pisa. Come no.

La Normale no, la Bocconi sì.

Feliks
29-12-12, 23:01
La Normale no, la Bocconi sì.

Quindi?

Oh, devi proprio confermare TUTTI i cliché sugli ingegneri? Dai, per favore.

Sentenza
29-12-12, 23:07
Quindi?

Oh, devi proprio confermare TUTTI i cliché sugli ingegneri? Dai, per favore.

Quindi chi esce dalla Bocconi può essere come Sara Tommasi. Se confermo i cliché sugli ingegneri sono contento, significa che posso frequentare anche il Politecnico; tu al massimo la Bocconi, come Sara Tommasi. Questione di cervello.

Morfeo
30-12-12, 04:05
Quindi alla normale non ha mai studiato un cocainomane.

Sentenza
30-12-12, 09:42
Quindi alla normale non ha mai studiato un cocainomane.

Un cocainomane penso di sì, uno stupido penso proprio di no.

MaIn
30-12-12, 10:09
quelli che non sai leggere e ti fan rimediare figuracce perchè vorresti mostrare di saperlo fare meglio degli altri :sofico:

quali grafici?

MaIn
30-12-12, 10:11
lascia perdere. non ci arrivano.

Un cocainomane penso di sì, uno stupido penso proprio di no.

Sentenza
30-12-12, 12:38
lascia perdere. non ci arrivano.

Saranno bocconiani...

MaIn
30-12-12, 12:56
magari! almeno sarebbero giustificati :sofico:
Saranno bocconiani...

Feliks
30-12-12, 16:25
Allora ricapitoliamo.

Il fisico figlio del "grande economista" Sylos-Labini (dunque economista per diritto ereditario) dice che la bocconi fa schifo perché non è nei ranking delle migliori università ingegneristiche del mondo, mentre il Polimi sì.

L'ingegnere ultraintelligente Sentenza (evidentemente una laurea in ingegneria garantisce di diritto l'accesso alla casta dei Brahmini), dice che la Bocconi è una merda perché Sara Tommasi non si sarebbe mai laureata alla Normale di Pisa.

L'umanista tuttologo MaIn (noto per l'utilizzo rivoluzionario e spiazzante del "dilemma del prigioniero", che mostrerebbe l'impossibilità matematica del capitalismo) contribuisce alla discussione affermando che io non saprei leggere i grafici.


Andiamo pure avanti nella discussione.

Morfeo
30-12-12, 19:22
Un cocainomane penso di sì, uno stupido penso proprio di no.

ah ok perchè tu deduci l'intelligenza di una persona dai suoi voti all'università, immagino che quindi un laureato in filosofia con 110elode sia più intelligente di un ingegnere laureato con 100.
Che poi mi piacerebbe capire cosa ne sapete voi cosa era sara tommasi appena uscita dal liceo, o anche dopo, il fatto che sia entrata nello show biz non è che la rende matematicamente idiota. Poi ora si è bruciata il cervello con la coca ma questo è un altro discorso.

Morfeo
30-12-12, 19:25
Che poi si sta confrontando le mele con le pere, la normale manco è un università, le lezioni e gli esami si danno all'università pubblica di pisa che è aperta a tutti.

Sentenza
30-12-12, 19:48
ah ok perchè tu deduci l'intelligenza di una persona dai suoi voti all'università, immagino che quindi un laureato in filosofia con 110elode sia più intelligente di un ingegnere laureato con 100.
Che poi mi piacerebbe capire cosa ne sapete voi cosa era sara tommasi appena uscita dal liceo, o anche dopo, il fatto che sia entrata nello show biz non è che la rende matematicamente idiota. Poi ora si è bruciata il cervello con la coca ma questo è un altro discorso.

Blablabla...

MaIn
30-12-12, 20:04
non sapresti leggere? tu non li sai leggere:
http://politicainrete.it/forum/altri-partiti-italiani/sinistra-italiana/167493-produttivita-la-cgil-non-ci-sta-sempre-piu-rischio-i-contratti-nazionali-6.html



Allora ricapitoliamo.

Il fisico figlio del "grande economista" Sylos-Labini (dunque economista per diritto ereditario) dice che la bocconi fa schifo perché non è nei ranking delle migliori università ingegneristiche del mondo, mentre il Polimi sì.

L'ingegnere ultraintelligente Sentenza (evidentemente una laurea in ingegneria garantisce di diritto l'accesso alla casta dei Brahmini), dice che la Bocconi è una merda perché Sara Tommasi non si sarebbe mai laureata alla Normale di Pisa.

L'umanista tuttologo MaIn (noto per l'utilizzo rivoluzionario e spiazzante del "dilemma del prigioniero", che mostrerebbe l'impossibilità matematica del capitalismo) contribuisce alla discussione affermando che io non saprei leggere i grafici.


Andiamo pure avanti nella discussione.

Sentenza
30-12-12, 20:47
L'ingegnere ultraintelligente Sentenza (evidentemente una laurea in ingegneria garantisce di diritto l'accesso alla casta dei Brahmini), dice che la Bocconi è una merda perché Sara Tommasi non si sarebbe mai laureata alla Normale di Pisa.

Andiamo pure avanti nella discussione.

Sentenza dice solo che alla Bocconi si è laureata Sara Tommasi, questo implica che la Bocconi è alla portata di Sara Tommasi, questo implica che è alla portata di una mente diciamo, eufemisticamente, non brillante; quindi, per quale motivo logico dovrei pensare che chi esce dalla Bocconi sia in gamba?

Feliks
30-12-12, 21:57
non sapresti leggere? tu non li sai leggere:
http://politicainrete.it/forum/altri-partiti-italiani/sinistra-italiana/167493-produttivita-la-cgil-non-ci-sta-sempre-piu-rischio-i-contratti-nazionali-6.html

Ah, quel thread lì? :postridicolo:

Zefram_Cochrane
02-01-13, 11:17
Non so di quali dati parli, ma bocconi è prima in Italia e tra le prime 200 al mondo per tutte le materie economico-manageriali.
Mi sembra abbastanza pacifico che "crei una elite"visto che se uno studia da manager di certo non punta a fare il bigliettaio al cinema.


http://www.lettera43.it/upload/images/06_2012/l43-sara-tommasi-120619180153_big.jpg

Ludis
02-01-13, 13:18
Sentenza dice solo che alla Bocconi si è laureata Sara Tommasi, questo implica che la Bocconi è alla portata di Sara Tommasi, questo implica che è alla portata di una mente diciamo, eufemisticamente, non brillante; quindi, per quale motivo logico dovrei pensare che chi esce dalla Bocconi sia in gamba?

Vorrei farti notare che basta prendere il più ritardato degli ingegneri e si può applicare lo stesso ragionamento anche ai vari politecnici.

MaIn
02-01-13, 14:58
beh no... alle facolta di ingegneria statali non basta pagare la retta per superare gli esami.
e l'intelligenza che occorre per superare quantomeno il biennio tra analisi e fisica è decisamente maggiore di quella che occorre per superare gli esami presenti nella bocconi et similia.
comunque non è detto che la tommasi sia stupida solo perchè ha fatto una brutta fine.
certo c'è da dire che non si trova un laureato alla bocconi che abbia creato un'azienda di successo internazionale o preso un nobel, invece abbondano proprio nei settori più carenti d'italia ovvero università, manager, banche.


Vorrei farti notare che basta prendere il più ritardato degli ingegneri e si può applicare lo stesso ragionamento anche ai vari politecnici.

Ludis
02-01-13, 15:18
Se proprio vogliamo metterla sul piano logico, a me sembra che voi stiate facendo la seguente implicazione:
La tommasi è laureata alla bocconi ====> tutti i bocconiani sono cretini

Invece ritengo che sulla base del periodo iniziale l'unica cosa che si possa dire ,ammettendo di riuscire a mettersi d'accordo sui concetti di brillante e cretino, è la seguente:
La tommasi è laureata alla bocconi ====> non tutti i bocconiani sono brillanti

Poi magari sbaglio io, eh.

Feliks
02-01-13, 17:55
Non c'arrivano. Eppure è logica elementare.

Sentenza
02-01-13, 21:49
Se proprio vogliamo metterla sul piano logico, a me sembra che voi stiate facendo la seguente implicazione:
La tommasi è laureata alla bocconi ====> tutti i bocconiani sono cretini

Invece ritengo che sulla base del periodo iniziale l'unica cosa che si possa dire ,ammettendo di riuscire a mettersi d'accordo sui concetti di brillante e cretino, è la seguente:
La tommasi è laureata alla bocconi ====> non tutti i bocconiani sono brillanti

Poi magari sbaglio io, eh.

Mie testuali parole: "per quale motivo logico dovrei pensare che chi esce dalla Bocconi sia in gamba? ". Secondo te qual è delle due?

Sentenza
02-01-13, 22:00
Non c'arrivano. Eppure è logica elementare.

Infatti. La logica non è il tuo forte. Parla di altro, da questo punto di vista non sei in grado di parlare con me. Ho detto che se alla Bocconi si è laureata Sara Tommasi significa che si può laureare chiunque, questo implica che si può laureare anche uno sveglio. In un'università semplice si può laureare anche uno in gamba, è in un'università tosta che non si può laureare un cretino. Quindi, dato che si può laureare anche un cretino, l'essere laureato alla Bocconi non garantisce niente, ma questo NON implica che chi si sia laureato alla Bocconi sia stupido. Te lo spiego con un esempio alla portata di tutti: se un giocatore gioca nel Brescia non significa che sia un grande campione, dato che il Brescia non è una grande squadra; ma questo non implica che chi giochi nel Brescia sia giocoforza scarso. Pirlo giocava nel Brescia, ma era un grande giocatore.

ziomaio
02-01-13, 23:32
Infatti. La logica non è il tuo forte. Parla di altro, da questo punto di vista non sei in grado di parlare con me. Ho detto che se alla Bocconi si è laureata Sara Tommasi significa che si può laureare chiunque, questo implica che si può laureare anche uno sveglio. In un'università semplice si può laureare anche uno in gamba, è in un'università tosta che non si può laureare un cretino. Quindi, dato che si può laureare anche un cretino, l'essere laureato alla Bocconi non garantisce niente, ma questo NON implica che chi si sia laureato alla Bocconi sia stupido. Te lo spiego con un esempio alla portata di tutti: se un giocatore gioca nel Brescia non significa che sia un grande campione, dato che il Brescia non è una grande squadra; ma questo non implica che chi giochi nel Brescia sia giocoforza scarso. Pirlo giocava nel Brescia, ma era un grande giocatore.

be ma se si eliminano studi particolari( ing., chimici e matematici) vale per tt le università anche straniere... xche uno paga barcate di soldi per andare a berkley invece che andare in canada e andare ad un università pubblica?
semplicemente xche attraverso l'investimento sullo studente queste università aiutano a sviluppare in toto le potenzialità.
poi ovviamente il nome ha il suo peso, ma non ce nome che tenga se dietro non ce qualcosa di vero

Feliks
03-01-13, 00:08
Infatti. La logica non è il tuo forte. Parla di altro, da questo punto di vista non sei in grado di parlare con me. Ho detto che se alla Bocconi si è laureata Sara Tommasi significa che si può laureare chiunque, questo implica che si può laureare anche uno sveglio. In un'università semplice si può laureare anche uno in gamba, è in un'università tosta che non si può laureare un cretino. Quindi, dato che si può laureare anche un cretino, l'essere laureato alla Bocconi non garantisce niente, ma questo NON implica che chi si sia laureato alla Bocconi sia stupido. Te lo spiego con un esempio alla portata di tutti: se un giocatore gioca nel Brescia non significa che sia un grande campione, dato che il Brescia non è una grande squadra; ma questo non implica che chi giochi nel Brescia sia giocoforza scarso. Pirlo giocava nel Brescia, ma era un grande giocatore.

Anche un idiota riesce a laurearsi in ingegneria a 30 anni. Adesso sgonfiati per benino, da bravo.

Feliks
03-01-13, 00:10
be ma se si eliminano studi particolari( ing., chimici e matematici) vale per tt le università anche straniere... xche uno paga barcate di soldi per andare a berkley invece che andare in canada e andare ad un università pubblica?
semplicemente xche attraverso l'investimento sullo studente queste università aiutano a sviluppare in toto le potenzialità.
poi ovviamente il nome ha il suo peso, ma non ce nome che tenga se dietro non ce qualcosa di vero

crede di essere una creatura superiore perché sa fare due integrali. concetto che con un pò di tempo e pazienza si insegna anche a un bambino

Sentenza
05-01-13, 16:58
be ma se si eliminano studi particolari( ing., chimici e matematici) vale per tt le università anche straniere... xche uno paga barcate di soldi per andare a berkley invece che andare in canada e andare ad un università pubblica?
semplicemente xche attraverso l'investimento sullo studente queste università aiutano a sviluppare in toto le potenzialità.
poi ovviamente il nome ha il suo peso, ma non ce nome che tenga se dietro non ce qualcosa di vero

Secondo me pagano un sacco di soldi perché queste università hanno contatti con le aziende, questione di lobbismo. E forse perché una volta erano veramente più toste delle altre (forse, è una mia ipotesi) e quindi è rimasto il nome.

Sentenza
05-01-13, 16:59
Anche un idiota riesce a laurearsi in ingegneria a 30 anni. Adesso sgonfiati per benino, da bravo.

Mi sono laureato molto prima dei trent'anni... Guarda che io non mi credo un essere superiore, mi credo superiore a te, è molto diverso.

stefaboy
05-01-13, 18:00
32esima al mondo
Business school rankings from the Financial Times - Global MBA Rankings 2012 (http://rankings.ft.com/businessschoolrankings/global-mba-rankings-2012)
17esima
QS World University Rankings - Topuniversities (http://www.topuniversities.com/university-rankings/world-university-rankings/2012/subject-rankings/social-science/economics)
19esima
QS World University Rankings - Topuniversities (http://www.topuniversities.com/university-rankings/world-university-rankings/2012/subject-rankings/social-science/accounting-finance)

La faziosità è confrontare un università bifacolta con le università che hanno tutte le facoltà, se si deve stilare una classifica si deve fare sulle facoltà.

il primo link è una fonte abbastanza autorevole, se non altro perché usa dati oggettivi e assegna loro un punteggio, ma riguarda i MASTER... mica i corsi di laurea.

Gli altri due non so nemmeno chi sia questo sito: topuniversity.com

stefaboy
05-01-13, 18:08
doppio

ziomaio
05-01-13, 18:29
Secondo me pagano un sacco di soldi perché queste università hanno contatti con le aziende, questione di lobbismo. E forse perché una volta erano veramente più toste delle altre (forse, è una mia ipotesi) e quindi è rimasto il nome.

mio fratello è un ex bocconiano io statale, e la differenza che tu noti(contatti con le aziende e sicuramente vera) e anche vero che se studi per un esame di micronomia in triennale e relativamente uguale, ma poi in bocconi hai una serie di "infrastrutture" che ti permettono di svilupparti a 360 gradi. detto cosi è difficile da capire ma cmq rimane un investimento. che per altro vale la pena fare solo se si e convinti di valere abbastanza, xche anche se sei pirla ma bocconiano non e che ti prendono...

ziomaio
05-01-13, 18:30
il primo link è una fonte abbastanza autorevole, se non altro perché usa dati oggettivi e assegna loro un punteggio, ma riguarda i MASTER... mica i corsi di laurea.

Gli altri due non so nemmeno chi sia questo sito: topuniversity.com

una cosa che va notata e che ad alti livelli il master è nettamente piu qualificante...possiamo dire che la triennale e piu o meno uguale chiaro magari andarla a fare a tirana nn e il massimo della serietà...

stefaboy
05-01-13, 18:43
una cosa che va notata e che ad alti livelli il master è nettamente piu qualificante...possiamo dire che la triennale e piu o meno uguale chiaro magari andarla a fare a tirana nn e il massimo della serietà...

se leggi come vengono calcolati FT, si fa una sorta di rapporto qualità/prezzo e si assegna un punteggio, in base al quale poi si determinano le posizioni.
D'altronde il FT è un giornale economico.
Dunque viene fuori che tra le università con discrete possibilità di trovare un buon posto di lavoro, la bocconi ti offre un master a buon mercato.
Alcune delle iscrizioni al primo anno di corso, potrebbero anche essere finalizzate al raggiungimento del miglior risultato nel corso di perfezionamento post laurea.
Conosci i professori, i loro metodi di insegnamento, ecc.

Feliks
05-01-13, 19:06
Mi sono laureato molto prima dei trent'anni... Guarda che io non mi credo un essere superiore, mi credo superiore a te, è molto diverso.

Eppure non riesci a capire dei concetti semplici. Mah.

Sentenza
05-01-13, 19:36
Eppure non riesci a capire dei concetti semplici. Mah.

Quale sarebbe il concetto semplice che non ho capito? Essendo tu quello che non ha capito, è normale che tu pensi che sia io, dato che il non capire porta a pensare che il concetto espresso dall'altro sia sbagliato, in quanto non lo si è compreso.

k21
05-01-13, 21:54
Chi ha mai detto di no? Trovami una Sara Tommasi laureata in Fisica alla Normale di Pisa.
Luca Tassinari...
non è un fisico, ma un matematico, e mi sembra che abbia fatto solo 2 anni di Normale, per poi laurearsi (terzo anno della triennale) ad Udine; va bene lo stesso?

ps: è per la precisione, non lo dico per difendere i bocconiani e gli economisti in generale, dato che gli economisti mi stanno così simpatici che ritengo ci siano gli estremi per chiedere loro i danni

Sentenza
06-01-13, 09:31
Luca Tassinari...
non è un fisico, ma un matematico, e mi sembra che abbia fatto solo 2 anni di Normale, per poi laurearsi (terzo anno della triennale) ad Udine; va bene lo stesso?

ps: è per la precisione, non lo dico per difendere i bocconiani e gli economisti in generale, dato che gli economisti mi stanno così simpatici che ritengo ci siano gli estremi per chiedere loro i danni

Non conoscevo 'sto Luca Tassinari, e sono andato a cercare su google. Ma non ho trovato notizie che dicano che sia stupido. Sto parlando di gente stupida, non di gente depravata o complessata. E poi... dalla Normale si è ritirato... ergo gli esami non li passava...

-Duca-
15-01-13, 18:02
La Normale non esiste. Sono gli stessi corsi dell'università di pisa.
Sei della Normale se prima passi un concorso pubblico, e se mantieni la media alta, e se sostieni le attività integrative

Feliks
15-01-13, 19:28
Quale sarebbe il concetto semplice che non ho capito?

Ad esempio che la moneta non è ricchezza in sé

Sentenza
19-01-13, 09:53
La Normale non esiste. Sono gli stessi corsi dell'università di pisa.
Sei della Normale se prima passi un concorso pubblico, e se mantieni la media alta, e se sostieni le attività integrative

Lo so benissimo.

Sentenza
19-01-13, 09:54
Ad esempio che la moneta non è ricchezza in sé

Hai bevuto? Non ho mai pensato che la moneta fosse ricchezza in sé.

k21
19-01-13, 15:05
La Normale non esiste.
esistono solo le eccezioni