PDA

Visualizza Versione Completa : Vero o falso?



Gianluca
09-11-09, 00:55
In un paese dove conta solo quello che viene ripetuto piu' volte dai media e vince chi interrompe in maniera piu' irritante per non fare parlare l'altro ci sarebbe da riprendere una serie di affermazioni fatte dai nostri ridicoli rappresentanti e verificare se sono vere o false.

Volete un esempio?
guardate questo video. L'osceno Castelli dice testuale che e' solo grazie a loro che si possono fare le intercettazioni per reati finanziari?

JjaqyfUtb3E

la legge che ha consentito le intercetazioni dei furbetti del quartierino Castelli dice che le hanno fatte loro, De Magistris dice che la legge e' del 1988. Chi ha ragione?

Perche' non controllano mai in trasmissione le cose che vengono dette?
E chi e' quello alla fine che critica De Magistris?

mi piacerebbe fare una rubrica di questo genere evidenziando l'ignoranza e la malafede di alcuni personaggi.
In america la MSNBC trasmetteva questa rubrica.
In Italia non lo fa nessuno, come mai?

Gianluca
09-11-09, 01:06
un'altra cosa sarebbe (ma non possiamo farla noi) contare il tempo complessivo nel quale nelle trasmissioni di approfondimento politico parlano indisturbati esponenti del cdx e del csx.
Si dovrebbe contare le volte che quelli del cdx interrompono l'altro (miriadi) e viceversa (troppo poche secondo me).

Il concetto che ne viene fuori e' che quelli del cdx sono dei bugiardi spudorati e quelli del csx il piu' delle volte sono cosi' sorpresi da tale spudoratezza che restano paralizzati e non dicono nulla...
non hanno la risposta pronta tranne pochi casi (D'alema per esempio).
Ci vorrebbe gente piu' sveglia sinceramente

una cosa che codesti ripetono spesso e' che con atteggiamenti in cui li contrasti li fai vincere piu' facilmente (chissa' sulla base di cosa poi):

Cr1VxKPGPRI
vedere minuto 3:35, finche' avremo avversari come De Magistris vinceremo sempre.
Io gli avrei risposto:
"E se non ti stai zitto vengo li e ti azzecco uno schiaffo che guadagni almeno un milione di voti!"

PS notare come fanno spesso riferimento al 68.
Una gran parte della classe dirigente del pdl e' in realta' proveniente dalla cultura di estremismo di sx sessantottina...
questo giusto per fare un richiamo al berlusconi comunista

Fuori_schema
09-11-09, 13:04
Il realtā il problema dovrebbe essere affrontato diversamente.

Non č il problema di "come rispondi", quando hai a che fare con dei bugiardi specializzati la discussione diventa in realtā inutile e basata sui "toni", diventando sostanzialmente una specie di duetto tra tifosi al bar, e la veritā diventa indistinguibile dalla menzogna.

Semplicemente li' NON CI DEVONO STARE.
E' ora di abbandonare definitivamente la "politica da talk-show", nel senso che le posizioni a "chi fa piu' figo in TV" NON PORTANO DA NESSUNA PARTE E AVVANTAGGIANO SOLO LA RETORICA E LA CONFUSIONE.

Detto chiaro, per quanto mi riguarda non avrei piu' messo piede in NESSUN TALK SHOW e che si parlassero pure addosso.

A qualcuno potrebbe sembrare un suicidio, ma in realtā non lo č affatto.

Quello che non dovremmo mai dimenticare č che SOTTOLINEARE una distanza REALE tra i "fiumi di parole" e una reale operativitā politica, mette in CHIARA difficoltā chi ne fa uso.
Se non ci fosse "traccia" di ALCUNA dichiarazione dell'opposizione nč nei tg, nč in tutti questi talk show, apparirebbe NETTAMENTE piu' chiaro che ci si trova di fronte ad un regime mediatico vero e proprio.
E forse la curiositā reale di capire "che cosa ne pensa l'altro" verrebbe.

Anche perche' se (vedi altri post) la posizione politica non fosse determinata dalle "dichiarazioni" di tale o talaltro, ma determinata sulla base di meccanismi decisionali REALMENTE condivisi, non avrebbe alcun senso farne parte, e sopratutto non si sarebbe benche' minimamente attaccabili. In quanto tu blateri, io APPLICO le decisioni poste dalla mia base.
Guardate che si tratta di un meccanismo realmente DIROMPENTE.

Gianluca
09-11-09, 13:25
Fuori_schema ha scritto:

Il realtā il problema dovrebbe essere affrontato diversamente.

Non č il problema di "come rispondi", quando hai a che fare con dei bugiardi specializzati la discussione diventa in realtā inutile e basata sui "toni", diventando sostanzialmente una specie di duetto tra tifosi al bar, e la veritā diventa indistinguibile dalla menzogna.

Semplicemente li' NON CI DEVONO STARE.
E' ora di abbandonare definitivamente la "politica da talk-show", nel senso che le posizioni a "chi fa piu' figo in TV" NON PORTANO DA NESSUNA PARTE E AVVANTAGGIANO SOLO LA RETORICA E LA CONFUSIONE.

Detto chiaro, per quanto mi riguarda non avrei piu' messo piede in NESSUN TALK SHOW e che si parlassero pure addosso.

A qualcuno potrebbe sembrare un suicidio, ma in realtā non lo č affatto.

Quello che non dovremmo mai dimenticare č che SOTTOLINEARE una distanza REALE tra i "fiumi di parole" e una reale operativitā politica, mette in CHIARA difficoltā chi ne fa uso.
Se non ci fosse "traccia" di ALCUNA dichiarazione dell'opposizione nč nei tg, nč in tutti questi talk show, apparirebbe NETTAMENTE piu' chiaro che ci si trova di fronte ad un regime mediatico vero e proprio.
E forse la curiositā reale di capire "che cosa ne pensa l'altro" verrebbe.

Anche perche' se (vedi altri post) la posizione politica non fosse determinata dalle "dichiarazioni" di tale o talaltro, ma determinata sulla base di meccanismi decisionali REALMENTE condivisi, non avrebbe alcun senso farne parte, e sopratutto non si sarebbe benche' minimamente attaccabili. In quanto tu blateri, io APPLICO le decisioni poste dalla mia base.
Guardate che si tratta di un meccanismo realmente DIROMPENTE.

il fatto di non andare piu' in video ha un suo perche'...
trovo interessante questa strategia...
io sono per la guerra totale con successivo attacco ai ripetitori tv...

Emanuele Rallo
09-11-09, 13:56
Fuori_schema ha scritto:



Semplicemente li' NON CI DEVONO STARE.
E' ora di abbandonare definitivamente la "politica da talk-show", nel senso che le posizioni a "chi fa piu' figo in TV" NON PORTANO DA NESSUNA PARTE E AVVANTAGGIANO SOLO LA RETORICA E LA CONFUSIONE.

Detto chiaro, per quanto mi riguarda non avrei piu' messo piede in NESSUN TALK SHOW e che si parlassero pure addosso.

A qualcuno potrebbe sembrare un suicidio, ma in realtā non lo č affatto.



D'accordissimo sono mesi che sostengo questa posizione.

Continuare a apparire in contesti che legittimano posizioni berlusconiane ab imo č inutile.

Non ho il tuo ottimismo, e perō se non si abbandona il terreno di scontro allestito dal PdCM per un terreno di scontro scelto da noi non si va da nessuna parte...