PDA

Visualizza Versione Completa : The Global Brain Trade



Darwin
21-11-13, 10:28
L'articolo è vecchiotto ma indicativo dei flussi dei ricercatori nel mondo.
The Global Brain Trade - IEEE Spectrum (http://spectrum.ieee.org/at-work/tech-careers/the-global-brain-trade)

Come si vede la richiesta italiana di ricercatori stanieri è quasi nulla mentre l'export tira abbastanza.Le cause potrebbero essere diverse , dalla scarsità o per la selettività particolare (per merito o meno) della richiesta italiana. Una cosa è sicura che vi è un surplus fra domanda ed offerta.

http://spectrum.ieee.org/img/data-map3-1346178325307.jpg

Felipe K.
22-11-13, 04:19
da notare lo stato assolutamente pietoso dell'università italiana. da terzo mondo

Darwin
22-11-13, 10:01
da notare lo stato assolutamente pietoso dell'università italiana. da terzo mondo

A livello di impiego della ricerca sicuramente , a livello di preparazione ancora esportiamo ricercatori

dimecan
22-11-13, 17:56
studenti bravi ce ne saranno sempre, a prescindere dalla scuola.

Darwin
22-11-13, 18:00
studenti bravi ce ne saranno sempre, a prescindere dalla scuola.

Per questo ce ne saranno anche nel Burundi , tanto per fare un nome di un paese , ma non sembra che esportino ricercatori.

Felipe K.
22-11-13, 22:00
A livello di impiego della ricerca sicuramente , a livello di preparazione ancora esportiamo ricercatori
no esportiamo semilavorati.

la stragrandissima maggioranza è gente che va fuori a fare il phd, e ovviamente non rientrerà mai più.

Felipe K.
22-11-13, 22:02
studenti bravi ce ne saranno sempre, a prescindere dalla scuola.
ah ok continuiamo così, va tutto alla grande

pedro
27-11-13, 01:48
anche lo zimbabwe esporta piu' cervelli di quanti non ne importi. un mio coinquilino era uno di questi. sara' stato pure un genio di non so che cazzo, pero' mi lasciava gli ossicini di pollo sulla tovaglia.