PDA

Visualizza Versione Completa : Ale-efa



PINOCCHIO (POL)
12-12-05, 21:21
all'interno della repubblica italiana sono rappresentati da PSA LFV UFS UV LE.
A mio avviso questi partiti non sono stati al moomento in grado di sfruttare come si sarebbe dovuto questa rete di alleanze che si è praticamente risolta in un cartello elettorale ogni volta che era necessario per le votazioni.
Molto meglio hanno fatto per esempio irs e sni in questo campo.
Non ho capito se questo è dovuto a stupidità o ad ignavia.

Nicheja
13-12-05, 00:17
all'interno della repubblica italiana sono rappresentati da PSA LFV UFS UV LE.
A mio avviso questi partiti non sono stati al moomento in grado di sfruttare come si sarebbe dovuto questa rete di alleanze che si è praticamente risolta in un cartello elettorale ogni volta che era necessario per le votazioni.
Molto meglio hanno fatto per esempio irs e sni in questo campo.
Non ho capito se questo è dovuto a stupidità o ad ignavia.

Ben detto...l'ALE in Europa è un vero e proprio partito confederale, ma le componenti "italiane" non collaborano, non fanno sentire su quale nulla è fondato lo Stato Italiano. Insieme la nostra voce sarebbe forte, non si potrebbe negare la nostra esistenza di nazioni represse. Ed invece...per le europee noi dell'FNS siamo stati interpellati dal Psd'az pochi giorni prima del voto, quasi con la pretesa che fosse facile far votare la lista LAL-PSD'AZ-UFS-LFV a chi ci diceva: ma voi ne fate parte? E il vostro simbolo?

Eccolo, orgogliosamente:
http://photos1.blogger.com/blogger/6212/118/400/FNS-Logo.jpg

Su Componidori
13-12-05, 00:44
all'interno della repubblica italiana sono rappresentati da PSA LFV UFS UV LE.
A mio avviso questi partiti non sono stati al moomento in grado di sfruttare come si sarebbe dovuto questa rete di alleanze che si è praticamente risolta in un cartello elettorale ogni volta che era necessario per le votazioni.
Molto meglio hanno fatto per esempio irs e sni in questo campo.
Non ho capito se questo è dovuto a stupidità o ad ignavia.

L’ermetismo delle sigle rende necessario esplicitare di quali organizzazioni politiche si parla.
Pertanto, sarebbe opportuno per chi volesse conoscere il manifesto costitutivo dell’ALE-EFA visitare il sito:
http://www.psdaz-ichnos.com
in cui sono presenti alcuni documenti del PSd’A. compreso l’attuale Statuto;

ed il sito http://www.europeanfreealliance.org

Per rispondere alla tua considerazione,essendo europeo l'ambito nel quale l’ALE – PDPE si muove, in questo contesto elettorale, qualsiasi “cartello” sarebbe vano se la Sardegna continuerà a far parte del collegio unico delle Isole (Sicilia-Sardegna).

PS: avevo già deciso di linkare il lungo testo precedentemente riportato, ma gingrazio Nicheja che mi ha anticipato.

Nicheja
13-12-05, 02:24
Un consiglio: i testi lunghi è meglio linkarli. E comunque, a parte le elezioni europee (cui l'ALE partecipò grazie al sen. De Paoli, e comprendendo nelle liste esponenti di partiti e movimenti che non fanno parte dell'ALE nemmeno come osservatori, quali appunto la Lega per L'Autonomia di De Paoli), noi dell'FNS contestiamo il "cartello elettorale", preferiremmo una alleanza organica e programmatica, un coordinamento (come abbiamo promosso con successo alla Conferenza Mediterranea delle Nazioni senza Stato) che prescinda dai momenti elettorali e dai loro risultati. Se poi la partecipazione di noi indipendentisti siciliani dipende o meno dalla scorporazione del collegio "colonie" (che sosteniamo a gran voce...quei 7 non ci rappresentano, Sicilia e Sardegna meritano il loro numero fisso di europarlamentari...e ovunque devono essere commisurati a territorio e popolazione, altro che i 5 eurodeputati maltesi e i 6 ciprioti!), beh, non mi sembra una grande argomentazione politica...anche se, a rigor di logica, una lista siciliano-sarda nel collegio colonie avrebbe comunque preso più voti della lista solo sarda in Sicilia (oltreché in Sardegna), per sostenere la quale Franco Piretta ci inviò un accorato appello (a ridosso delle elezioni...e che siamo santi, che facciamo miracoli? :sc ).
Il testo sulla devolution lo conosciamo bene, abbiamo scritto a Luigi Ragazzi, coordinatore ALE in :-00A Italia (puah! rivolto all'Italia), è stato bravo ad inviarcelo, ma ancora attendiamo risposta alle nostre domande sui futuri progetti dell'ALE e sulle modalità di adesione...

Saluti indipendentisti!

Su Componidori
13-12-05, 16:36
Se poi la partecipazione di noi indipendentisti siciliani dipende o meno dalla scorporazione del collegio "colonie" (che sosteniamo a gran voce...quei 7 non ci rappresentano, Sicilia e Sardegna meritano il loro numero fisso di europarlamentari...e ovunque devono essere commisurati a territorio e popolazione, altro che i 5 eurodeputati maltesi e i 6 ciprioti!), beh, non mi sembra una grande argomentazione politica...
Saluti indipendentisti!

Non posso darti torto.
Sappi però che mi considero, e sono, un semplice iscritto rientrato da poco più di un anno nella militanza attiva dopo un lunghissimo periodo.
Credo che meglio di me avranno la possibilità di risponderti sul forum sia Franco Piretta che Lorenzo Palermo, e molti altri sardisti “europei”, comunque resta un problema aperto.

Colgo l’occasione per dare a te ed al Moderatore PINOCCHIO il benvenuto.
Fortza paris. :)

PINOCCHIO (POL)
13-12-05, 21:33
ropeanfreealliance.org[/url]

Per rispondere alla tua considerazione,essendo europeo l'ambito nel quale l’ALE – PDPE si muove, in questo contesto elettorale, qualsiasi “cartello” sarebbe vano se la Sardegna continuerà a far parte del collegio unico delle Isole (Sicilia-Sardegna).

ma infatti quello che più critico è che l'appartenenza all'ALE venga fuori praticamente solo quando ci sono le elezioni o quando ci sono gli incontri internazionali spesati.
Sarebbe opportuno a mio avviso invece che ci fossero contatti e collegamenti umani nell'arco di tutti i 365 giorni all'anno.
Convegni, incontri, conferenze e magari in un secondo momento manifestazioni comuni o comunque reciproco appoggio.
Far capire insomma che certe battaglie non sono astratte ma sono condivise da decine di Popoli in Europa con risultati di un certo rilievo credo sa rebbefondamentale per poter rendersi più credibili
Credo che vantaggi ce ne sarebbero x tutti.
Premetto che non ho la tessera di nessun partito ma conosco la realtà abbastanza bene :)

Vincent II
15-12-05, 13:07
Congratulazioni e buono e profocuo lavoro alla moderazione del neonato Forum. Spero che ci saranno in futuro molte occasioni per interagire ma anche che il dibattito possa estendersi anche agli amici con problematiche parzialmente analoghe alle nostre come i friulani.

Saluti cordiali

Nicheja
17-12-05, 11:44
che il dibattito possa estendersi anche agli amici con problematiche parzialmente analoghe alle nostre

spero fra questi vengano considerati anche i siciliani...sarebbe ridicolo e paradossale se ci si considerasse italiani...già purtroppo qualche sardo la pensava così, ravvedendosi proprio qui su POL...

Indipendenza per i popoli oppressi (soprattutto dall'Italia)

Nicheja
17-12-05, 11:46
Credo che meglio di me avranno la possibilità di risponderti sul forum sia Franco Piretta che Lorenzo Palermo

Li attendo volentieri e con pazienza, spero si facciano primi, soprattutto il secondo, sai, il cognome mi è congeniale... ;)

Su Componidori
18-12-05, 00:15
ma infatti quello che più critico è che l'appartenenza all'ALE venga fuori praticamente solo quando ci sono le elezioni o quando ci sono gli incontri internazionali spesati.
Sarebbe opportuno a mio avviso invece che ci fossero contatti e collegamenti umani nell'arco di tutti i 365 giorni all'anno.
Convegni, incontri, conferenze e magari in un secondo momento manifestazioni comuni o comunque reciproco appoggio.
Far capire insomma che certe battaglie non sono astratte ma sono condivise da decine di Popoli in Europa con risultati di un certo rilievo credo sa rebbefondamentale per poter rendersi più credibili
Credo che vantaggi ce ne sarebbero x tutti.
Premetto che non ho la tessera di nessun partito ma conosco la realtà abbastanza bene :)
Sottoscrivo e spero che il tuo messaggio sia stato recepito.
Grazie per aver aperto il 3d. :)

Su Componidori
18-12-05, 00:18
Congratulazioni e buono e profocuo lavoro alla moderazione del neonato Forum. Spero che ci saranno in futuro molte occasioni per interagire ma anche che il dibattito possa estendersi anche agli amici con problematiche parzialmente analoghe alle nostre come i friulani.

Saluti cordiali
Scusa il ritardo Vincent II,
benvenuto nel Forum del Partidu Sardu: ti ringrazio per il “post” e mi auguro che anche tu possa contribuire al dibattito sulle “nazioni proibite” o “senza stato”.
A presto. :K

Vincent II
19-12-05, 12:52
Congratulazioni e buono e profocuo lavoro alla moderazione del neonato Forum. Spero che ci saranno in futuro molte occasioni per interagire ma anche che il dibattito possa estendersi anche agli amici con problematiche parzialmente analoghe alle nostre come i friulani.

Saluti cordiali


Arrabronu su chi fit iscritu in su post de innantis. Tribagliu bonu e "cun arresultados" a sa meridura de su forum, finas oberrindilu a amigos cun problemas simizantes a sos nostros che sos furlanos

http://www.lagrame.it/Images/Bandiera-friuli.gif

o che sos valdostanos

http://www.geocities.com/CapitolHill/7128/aosta.gif

o finas che sos ladinos

http://www.flagsonline.it/Bandiere/bangrandi/ladins.jpg


Saludos de amistade :p

Emilia Libera
26-12-05, 11:04
Una precisazione. Luigi Ragazzi è il cordinatore di A.L.E. Alleanza Libera Emiliana membro dell' ALE, ALLEANZA LIBERA EUROPEA. Non è il coordinatore di "ALE Italia" che non esiste affatto...come qualcuno erroneamente ha scritto.

I movimenti membri dell'Alleanza Libera Europea si stanno già muovendo insieme a tutti gli altri movimenti indipendentisti o autonomisti (Scozzesi, Gallesi, Catalani etc.) tramite i nostri 6 eurodeputati e fanno anche presentare diverse interrogazioni al Parlamento Europeo.

I movimenti che volessero partecipare all'Alleanza Libera Europea condividendone gli scopi non hanno che da contattare l'ALE
www.europeanfreealliance.org (http://www.europeanfreealliance.org)
Vice presidente è Franco Piretta, Psd'Az

Nicheja
26-12-05, 13:59
Una precisazione. Luigi Ragazzi è il cordinatore di A.L.E. Alleanza Libera Emiliana membro dell' ALE, ALLEANZA LIBERA EUROPEA. Non è il coordinatore di "ALE Italia" che non esiste affatto...come qualcuno erroneamente ha scritto.

I movimenti membri dell'Alleanza Libera Europea si stanno già muovendo insieme a tutti gli altri movimenti indipendentisti o autonomisti (Scozzesi, Gallesi, Catalani etc.) tramite i nostri 6 eurodeputati e fanno anche presentare diverse interrogazioni al Parlamento Europeo.

I movimenti che volessero partecipare all'Alleanza Libera Europea condividendone gli scopi non hanno che da contattare l'ALE
www.europeanfreealliance.org (http://www.europeanfreealliance.org)
Vice presidente è Franco Piretta, Psd'Az


La sigla è la stessa, far confusione è pressocché automatico...comunque, faccio ammenda e girerò le mie domande a Franco Piretta o direttamente alla Sig.ra Nelly Maes.

AUGURI SICILIANI!

Vincent II
26-12-05, 16:59
Vorrei chiedere gentilmente al moderatore lumi sulle suddette iniziative che mi sembrano (dal nostro punto di vista) dannose e dispersive e che pur non conoscendo nei dettagli mi sento di commentate con un aggettivo che inizia per "b".:-01#44

Saluti cordiali

Su Componidori
27-12-05, 16:22
Una precisazione. Luigi Ragazzi è il cordinatore di A.L.E. Alleanza Libera Emiliana membro dell' ALE, ALLEANZA LIBERA EUROPEA. Non è il coordinatore di "ALE Italia" che non esiste affatto...come qualcuno erroneamente ha scritto.

I movimenti membri dell'Alleanza Libera Europea si stanno già muovendo insieme a tutti gli altri movimenti indipendentisti o autonomisti (Scozzesi, Gallesi, Catalani etc.) tramite i nostri 6 eurodeputati e fanno anche presentare diverse interrogazioni al Parlamento Europeo.

I movimenti che volessero partecipare all'Alleanza Libera Europea condividendone gli scopi non hanno che da contattare l'ALE
www.europeanfreealliance.org (http://www.europeanfreealliance.org)
Vice presidente è Franco Piretta, Psd'Az
Benvenuto Emilia Libera.
Colgo l’occasione per invitare i Partiti e Movimenti facenti parte dell’ALE, sia all’interno dello Stato italiano (Union fur Sud Tirol, Liga Fronte Veneto, Slovenska Skupnost-Unione Slovena, Alleanza Liibera Emiliana) che negli altri Stati europei, ad utilizzare questo forum, che è a Vostra disposizione.
In attesa che i diretti responsabili possano appropriarsene registrandosi.
Auguriamoci che il 2006 segni una tappa importante per raggiungere i nostri obiettivi.

Su Componidori
27-12-05, 16:35
Vorrei chiedere gentilmente al moderatore lumi sulle suddette iniziative che mi sembrano (dal nostro punto di vista) dannose e dispersive e che pur non conoscendo nei dettagli mi sento di commentate con un aggettivo che inizia per "b".:-01#44

Saluti cordiali
Caro Vincent II,
come ho avuto modo di riferire nella discussione aperta, non sono la persona più adatta per rispondere ai tuoi interrogativi, per il semplice motivo che ne sono informato quanto te, non facendo parte (per il momento) del Consiglio nazionale.
Ma proprio perché tali iniziative non sono completamente conosciute, mi sembra prematuro esprimere valutazioni così negative.
Al contrario, personalmente condivido al 100% il contenuto della dichiarazione dell’ALE sulla cosiddetta “devolution” riferita alla riforma della Costituzione italiana.
Penso che il Partito avrebbe dovuto “rilanciare” tale documento, ma ho l’impressione che non ci sia una unanimità di vedute.
Per l’importanza dell’argomento rimando all’apertura di un apposito 3d.


http://img283.imageshack.us/img283/2489/dandy0uh.jpg (http://imageshack.us)

Questo adesivo, prodotto dalla sezione “Dino Giacobbe” di Cagliari, circolava intorno alla metà degli anni ’80, l’avevo incollato all’interno del lunotto posteriore della macchina, assieme al classico SAR e ad un altro che non ricordo.

Cun amistade manna. :p

Vincent II
28-12-05, 14:44
Caro Vincent II,
come ho avuto modo di riferire nella discussione aperta, non sono la persona più adatta per rispondere ai tuoi interrogativi, per il semplice motivo che ne sono informato quanto te, non facendo parte (per il momento) del Consiglio nazionale.


Piccola precisazione: io non sono sardista, inteso come militante/simpatizzante "de su partidu sardu", semmai nazionalista (moderato).
Il mio giudizio così negativo a quell'iniziativa si riferiva esclusivamente alla compresenza di movimenti rappresentativi di gruppi linguistici indipendenti europei (UV, SNP, PS, solo per citare alcune sigle) e di altri che invece con i suddetti non hanno nulla a che spartire e che per questo ne annacquano e impoveriscono l'identità e le istanze.
Poi non lamentiamoci (mi ci metto anch'io) se non abbiamo mai superato il 15% dei voti e da tempo stiamo sotto il 5.
Scusa la sintesi.

Medas saludos de amistade finas a te.