PDA

Visualizza Versione Completa : La preoccupante candidatura del csx per la Regione Lazio



merello
19-01-10, 22:15
err

UgoDePayens
20-01-10, 08:33
Perché non l'hai postata? Se è lo steso thread di transatlantico, penso sia molto utile per fare chiarezza...

codino
20-01-10, 12:45
tra l'altro vorrò proprio vedere i preti progressisiti ed antiberlusconiani se avranno il fegato di votare la Bonino...

codino
20-01-10, 12:47
Perché non l'hai postata? Se è lo steso thread di transatlantico, penso sia molto utile per fare chiarezza...

http://forum.politicainrete.net/transatlantico/43422-noi-con-questa-qui-non-ci-staremo-mai.html

Malandrina
20-01-10, 12:52
http://forum.politicainrete.net/transatlantico/43422-noi-con-questa-qui-non-ci-staremo-mai.html

Cos'è? Troppo cruda per i sensibili animi cattolici per cui la linki solamente?

UgoDePayens
20-01-10, 13:57
Cos'è? Troppo cruda per i sensibili animi cattolici per cui la linki solamente?

A dire il vero si auspicava che Merello pubblicasse anche qui. Avvisando magari che lo schifo del quale si è resa colpevole certa gente può urtare lo stomaco di chiunque, cattolico o non credente che sia.

Amici di Roma e del Lazio, sceglietevi con cura il vostro più alto rappresentante...

Cuordy
20-01-10, 14:04
Cos'è? Troppo cruda per i sensibili animi cattolici per cui la linki solamente?

Sarebbe una cosa negativa secondo te? Io ad esempio non sopporto gli aghi quando entrano nella carne, figuriamoci di vedere un'assassina mentre ammazza dei bambini.

merello
20-01-10, 14:54
No, no.. semplicemente era un thread politico quindi non c'entrava con Cattolici Romani. La foto la metterei pure qui, però l'hanno già tolta anche da Transatlantico.

Evidentemente gente tipo malandrina starnazza forte.:chefico:

UgoDePayens
20-01-10, 15:21
No, no.. semplicemente era un thread politico quindi non c'entrava con Cattolici Romani. La foto la metterei pure qui, però l'hanno già tolta anche da Transatlantico.

Evidentemente gente tipo malandrina starnazza forte.:chefico:

Perché l'hanno tolta scusa? :gratgrat:
Comunque c'è il sottoforum "Cattolici in politica", lì c'è sicuramente spazio per la verità sull'aborto e su chi si candida alle regionali.

Malandrina
20-01-10, 15:25
Sarebbe una cosa negativa secondo te? Io ad esempio non sopporto gli aghi quando entrano nella carne, figuriamoci di vedere un'assassina mentre ammazza dei bambini.

Se vai a leggere lo stesso thread sul Transatlantico potrai leggere come la penso in proposito.

Malandrina
20-01-10, 15:27
No, no.. semplicemente era un thread politico quindi non c'entrava con Cattolici Romani. La foto la metterei pure qui, però l'hanno già tolta anche da Transatlantico.

Evidentemente gente tipo malandrina starnazza forte.:chefico:

Manco ti ho segnalato per la frase "E tu dove butti i pezzi di bambini?" o qualcosa di simile rivolta a me. Pensi che sia stata io a chiedere di toglierla?

Guy Fawkes
20-01-10, 15:28
Mi aspetto atti di coerenza dai cattolici nel PD in relazione a questa candidatura.

Ho paura che mi toccherà aspettare e sperare.

UgoDePayens
20-01-10, 15:48
Visto che l'argomento del thread è a mio parere molto importante, lo spostiamo su Cattolici in politica. Facciamo in modo che diventi una discussione di denuncia del pericolo che corre il Lazio di finire dalla padella (Marrazzo) alla brace (Bonino e soci).

codino
20-01-10, 15:49
Se vai a leggere lo stesso thread sul Transatlantico potrai leggere come la penso in proposito.

non andare contro natura!

codino
20-01-10, 15:50
non so chi si sia preso la briga di togliere tale immagine...

http://img96.imageshack.us/img96/2738/bonino.jpg

Malandrina
20-01-10, 16:02
non andare contro natura!

Per rafforzare questa tua opinione metterei ancora qualcuno di quei manifesti sulle donne... :D

Oppure potresti usare questo:

Women: Know Your Limits!

LS37SNYjg8w

I do love little kittens...because they're soft and furry...

codino
20-01-10, 17:50
tu eri soft "na volta"...

Malandrina
20-01-10, 17:51
tu eri soft "na volta"...

Sì, vabbè, poi te la spiego...

merello
21-01-10, 12:46
Non credo che gli amici cattolici del Pd abbiano il coraggio di votare un'assassina.

Venom
21-01-10, 19:51
Non ci sono dubbi sul fatto che la Bonino sia favorevole all'aborto legalizzato, il problema semmai è quale sia la posizione dell'alternativa al PD, cioè il PDL.
A me non risulta infatti che il centrodestra sia contrario all'aborto o che abbia intenzione nei prossimi anni di abolire la 194.
Quindi perchè fare campagna elettorale su questo argomento se i due schieramenti la pensano allo stesso modo?
Perchè un cattolico antiabortista dovrebbe preferire il PDL al PD in merito a questo argomento?

codino
21-01-10, 20:45
Non ci sono dubbi sul fatto che la Bonino sia favorevole all'aborto legalizzato, il problema semmai è quale sia la posizione dell'alternativa al PD, cioè il PDL.
A me non risulta infatti che il centrodestra sia contrario all'aborto o che abbia intenzione nei prossimi anni di abolire la 194.
Quindi perchè fare campagna elettorale su questo argomento se i due schieramenti la pensano allo stesso modo?
Perchè un cattolico antiabortista dovrebbe preferire il PDL al PD in merito a questo argomento?

perchè gli ignavi stanno in un girone dell'Inferno più esterno rispetto agli eretici ed agli assassini...:chefico:

Gilbert
21-01-10, 20:59
Non credo che gli amici cattolici del Pd abbiano il coraggio di votare un'assassina.

la binetti é l'unica eccezione....

Franceschini ti ricordi come si schierò in occasione del referendum sulla procreazione assistita?

Venom
21-01-10, 21:33
perchè gli ignavi stanno in un girone dell'Inferno più esterno rispetto agli eretici ed agli assassini...:chefico:

Errore :sofico:

Gli ignavi non si trovano nell'inferno, ma nell'antinferno in quanto disprezzati sia dagli angeli che dai demoni.
In pratica non meritano neanche di stare all'inferno.

<Caccianli i ciel per non esser men belli,
né lo profondo inferno li riceve,
42 ch'alcuna gloria i rei avrebber d'elli>

Cioè

<Non accettati dai Cieli, non perché meno belli, meno idonei degli altri, ma per avere essi stessi rifiutato di accostarsi alla Divina Verità che il loro grado evolutivo consentiva, Verità necessaria per proseguire sulla Scala dell'Esistenza.
Il profondo inferno di dolorose reincarnazioni non avrebbe potuto riceverli, essendo essi già maturi per il Cielo. Neanche i più grandi peccatori avrebbero potuto guardare a loro come ad esseri migliori.>
La Divina Commedia - Dante Alighieri - INFERNO (Canto III) (http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/inf03.htm)
:chefico:

UgoDePayens
22-01-10, 11:42
Il punto è, Venom, che l'aborto è solo la più grossa questione che si pone di traverso tra il modo di sentire dei cattolici e quello della combriccola bobinian-pannelliana.
Mi spiego: da sempre la Chiesa è dovuta scendere a patti e dialogare, trovare compromessi anche con chi cristiano non è, o cristianamente non si comporta.

Questo unicamente in vista del bene comune, per il quale anche chi non è cristiano o non si comporta cristianamente può volersi spendere.

Ma quando in campo scende una che dell'anticristianesimo ha fatto una vera bandiera, una ragione di vita. Una secondo la quale il bene comune si raggiunge solo con la distruzione della società come la Chiesa l'ha immaginata, e che quindi spende le sue energie per combattere contro chi segue i suoi insegnamenti...
Quando una così scende in campo, che possibilità ci sono di cooperare per il bene comune?

La Polverini ieri se ne è uscita con una castronerie di dimensioni bibliche sulla RU486, e di sicuro la sua posizione sull'aborto non è allineata a quella dei cattolici (almeno di quelli che si sforzano di seguire le indicazioni del Magistero), ma nelle sue parole non c'è l'astio e la cupio dissolvi che ogni intervento della Bonino invece fa trasparire.
Come posso votare insomma per qualcuno che vuole la rovina di ciò in cui credo, e che da una vita lavora alacremente a quello scopo?

Burton Morris
25-01-10, 22:43
Bonino a Libero: "rivendico tutta la mia storia"

• da L'Unità del 25 gennaio 2010

di Mariagrazia Gerina

«Tu non ti ricordi di me, ma io sì, trent`anni fa mi hai aiutata... fisicamente...», le si avvicina una ex ragazza mentre distribuisce volantini «Bonino presidente». E che sono gli attacchi di Libero a "Emma l`abortista", a fronte di quello sguardo tra donne che si riconoscono e trent`anni
dopo sanno da dove ripartire? «Io la mia storia la rivendico tutta, disobbedienza civile, autodenunce, non violenza praticata in prima persona, non ho nulla di cui vergognarmi», snocciola la sua replica Emma Bonino, «gli altri con la loro storia facciano come credono», dice a proposito dei saluti romani, accolta dagli applausi e dai «tutti per Emma», in quella che un tempo sarebbe stata la
«tana del lupo». «Sezione P.C.I.», recita ancora in via dei Giubbonari la targa di marmo accanto a quella più moderna di «Circolo Pd». Storica sezione, attualmente senza segretario: Matteo Costantini, un giovane ex Dl (la sua elezione fece scalpore), per protesta si è dimesso quando il Pd ha deciso di appoggiare la Bonino. E al B-Day non si fa vedere. «Ma sbaglia, per me i radicali sono la sinistra libertaria, senza, rischiamo di essere una riedizione del compromesso storico», teorizza Livio, militante ventenne, circondato da foto di Moro e Granisci, Berlinguer e Pietro Scoppola. Non è il solo che spera in nuove sintesi politiche per uscire dal guado. «Democrazia, diritti, uguaglianza
nel senso più grande, sono strade su cui si può fare insieme un cammino di cui l`Italia ha tanto bisogno», parla anche a nome dei più anziani Anita Pasquali: «Per sostenere la semplice e fortissima Emma». Emma la semplice ringrazia commossa. «Io non sono voi, voi non siete me, ma questa è una forza se ci uniscono i valori di fondo», conia un mezzo slogan, parlando all`insegna della schiettezza. Tinto Brass? «Ci è stato vicino quando ci sputavano tutti, lo candideremo in Veneto o Lombardia», risponde a Edda Billi, che parla a nome della Casa delle donne. «Siamo in subbuglio, le differenze ci sono, ma ci stiamo schierando con te». La campagna «sguaiata» di certi giornali? «Dipenderà dai loro valori, regionali più che universali». Allude agli editori Angelucci?
«Anche». «Ma il nervosismo volgare della destra è segno di debolezza, se vogliono continuare posso dare persino suggerimenti». Emma battagliera. Promette «un`operazione trasparenza», se sarà
eletta. Drizzando il tiro anche di chi l`ha preceduta, se necessario: «Ma il risanamento avviato da Marrazzo è un punto di partenza, Storace aveva lasciato il disastro». Poi spiega «la buona amministrazione non basta, ci vuole una visione». Tipo: «Lazio regione d`Europa, non solo Vaticano». E invoca una campagna «libera e fantasiosa», iniziative, club. «Dobbiamo convincere anche la gente per bene che non si riconosce nei partiti», dice sperando che altri seguano l`esempio del suo vicino di casa che alla finestra ha appeso una foto con Emma presidente. Con lei non c`è il neo-coordinatore Riccardo Milana. Sulla sua nomina (appoggiata da Marini) impazza la bufera Pd. E anche sul segretario Mazzoli, a cui l`ala Franceschini chiede subito un`assemblea regionale. E intanto Rutelli minaccia di candidare l`ex ministro Linda Lanzillotta. «Sia lei che Rutelli sapranno fare le loro scelte», replica Emma proponendo un nuovo incontro: «Certo trasparenza e merito non sono punti programmatici che ci dividono».

UgoDePayens
25-01-10, 23:20
Vai Emma! Visto il tenore delle candidature Radicali, come minimo tra ex comunisti, ex femministe, ex democristiani ed ex parlamentari salterà fuori anche l'ex pornostar.
Il melting pot in salsa radicale è servita, cittadini del Lazio, tra un aborto clandestino ed un film porno potete aspettarvi una seria azione di governo...

Azel
26-01-10, 14:13
Come posso votare insomma per qualcuno che vuole la rovina di ciò in cui credo, e che da una vita lavora alacremente a quello scopo?

Ma infatti l'obiettivo non è ottenere il voto tuo e di quelli che la pensano come te, ma di isolarvi e ridurvi a minoranza (quale siete) senza darvi la possibilità di millantare un sostegno che non avete. :sofico:

Se in Italia la popolazione fosse davvero al 90-95% cattolica, come sostenete, nessuna Legge sull'aborto, sulla procreazione assistita, su ogni argomento contrario alla vostra attuale interpretazione dellle vostre sacre scritture sarebbe mai passata. Ma manco per sbaglio. Manco se foste il 50%. I preservativi sarebbero probabilmente fuorilegge.

Siete minoranza ma per decenni avete avuto la possibilità di fingervi larga maggioranza: la Bonino (e tutti gli altri) lavorano semplicemente per ristabilire la verità (e fare i propri interessi, ovviamente). ^^

Giordi
26-01-10, 16:09
Ma infatti l'obiettivo non è ottenere il voto tuo e di quelli che la pensano come te, ma di isolarvi e ridurvi a minoranza (quale siete) senza darvi la possibilità di millantare un sostegno che non avete. :sofico:

Se in Italia la popolazione fosse davvero al 90-95% cattolica, come sostenete, nessuna Legge sull'aborto, sulla procreazione assistita, su ogni argomento contrario alla vostra attuale interpretazione dellle vostre sacre scritture sarebbe mai passata. Ma manco per sbaglio. Manco se foste il 50%. I preservativi sarebbero probabilmente fuorilegge.

Siete minoranza ma per decenni avete avuto la possibilità di fingervi larga maggioranza: la Bonino (e tutti gli altri) lavorano semplicemente per ristabilire la verità (e fare i propri interessi, ovviamente). ^^

... beh, in effetti... :sofico:

UgoDePayens
27-01-10, 14:25
Ma infatti l'obiettivo non è ottenere il voto tuo e di quelli che la pensano come te, ma di isolarvi e ridurvi a minoranza (quale siete) senza darvi la possibilità di millantare un sostegno che non avete. :sofico:

Se in Italia la popolazione fosse davvero al 90-95% cattolica, come sostenete, nessuna Legge sull'aborto, sulla procreazione assistita, su ogni argomento contrario alla vostra attuale interpretazione dellle vostre sacre scritture sarebbe mai passata. Ma manco per sbaglio. Manco se foste il 50%. I preservativi sarebbero probabilmente fuorilegge.

Siete minoranza ma per decenni avete avuto la possibilità di fingervi larga maggioranza: la Bonino (e tutti gli altri) lavorano semplicemente per ristabilire la verità (e fare i propri interessi, ovviamente). ^^

Bene! Bravo! Bis!
Sai cosa? Giusto oggi ricorre la memoria del risultato cui portarono discorsi molto simili ai tuoi, nella Germania nazista.

Certo, oggi da bravi chierichetti del politically correct non ce la prendiamo più con gli Ebrei: oggi il bersaglio sono i perfidi cattolici, rei fondamentalmente di esistere e di voler dire la loro.

Per noi, cultori della trinità divina (Scienza, Progresso, Libertà), il bene comune è semplicemente l'annichilimento della Chiesa, e la riduzione al silenzio dei cattolici.

Per noi pannellian-boniniani vincere le elezioni è iportante per sconfiggere il nemico... cosa vuoi che ce ne importi di amministrare bene, e fare buona politica?
La buona politica è quella strumentale ai nostri scopi.

... Ma per fortuna, se i cattolici non sono il 95% della popolazione (chi te le fornisce le statistiche? Quello che vende l'erba a Pannella?), quelli che stanno a sentire le idiozie radicaloidi sono da decenni una minoranza oscillante tra l'1,5 ed il 2,5%.

Cuordy
27-01-10, 15:23
Dirsi cattolico non vuol dire necessariamente agire sempre da cattolico. Altrimenti avremmo miliardi di santi. La stessa cosa avviene tra i radicali: se sono il 2% della popolazione questo non vuol dire che in tutti i casi si comportino da radicali. Ad esempio io conosco radicali che se sapessero che il proprio figlio fumasse uno spinello gli spezzerebbero le gambe.

codino
27-01-10, 15:39
Errore :sofico:

Gli ignavi non si trovano nell'inferno, ma nell'antinferno in quanto disprezzati sia dagli angeli che dai demoni.
In pratica non meritano neanche di stare all'inferno.

<Caccianli i ciel per non esser men belli,
né lo profondo inferno li riceve,
42 ch'alcuna gloria i rei avrebber d'elli>

Cioè

<Non accettati dai Cieli, non perché meno belli, meno idonei degli altri, ma per avere essi stessi rifiutato di accostarsi alla Divina Verità che il loro grado evolutivo consentiva, Verità necessaria per proseguire sulla Scala dell'Esistenza.
Il profondo inferno di dolorose reincarnazioni non avrebbe potuto riceverli, essendo essi già maturi per il Cielo. Neanche i più grandi peccatori avrebbero potuto guardare a loro come ad esseri migliori.>
La Divina Commedia - Dante Alighieri - INFERNO (Canto III) (http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/inf03.htm)
:chefico:

mitico quel sito! :sofico: :sofico: :sofico:

Nacqui sub Julio, ancor che fosse tardi,
e vissi a Roma sotto 'l buono Augusto
nel tempo de li dèi falsi e bugiardi.

Nacqui sotto l'Impero di Giulio e vissi negli anni di Augusto, al tempo degli "dèi" falsi e bugiardi.
Questo non significa che gli dei erano bugiardi, ma che erano falsamente ritenuti "dèi" dagli uomini di allora i quali, non avendo alcuna concezione del volo nello spazio e ignorando l'esistenza di altri mondi abitati, li vedevano miracolosamente scendere dall'alto.

:crepapelle:

Giordi
27-01-10, 15:59
Bene! Bravo! Bis!
Sai cosa? Giusto oggi ricorre la memoria del risultato cui portarono discorsi molto simili ai tuoi, nella Germania nazista.

Certo, oggi da bravi chierichetti del politically correct non ce la prendiamo più con gli Ebrei: oggi il bersaglio sono i perfidi cattolici, rei fondamentalmente di esistere e di voler dire la loro.

... ma non penso che, almeno da parte laica, ci si auspichi l'annientamento o l'ammutolimento dei cattolici... infatti senza certe farneticazioni, ci si divertirebbe meno... :sofico:


Per noi, cultori della trinità divina (Scienza, Progresso, Libertà), il bene comune è semplicemente l'annichilimento della Chiesa, e la riduzione al silenzio dei cattolici.

non dire... forse sarebbe meglio dire che ci si aspetta che anche i cattolici concludino che ognuno dovrebbe essere libero di decidere cosa fare della propria vita...es: chi vuol formare una coppia con persona dello stesso sesso lo dovrebbe poter fare, senza che cattolici intransigenti decidano, in base ai soli pregiudizi religiosi, che questo è dannoso... lo stesso dicasi per il testamento biologico, o per l'aborto, e la fecondazione assistita...


Per noi pannellian-boniniani vincere le elezioni è iportante per sconfiggere il nemico... cosa vuoi che ce ne importi di amministrare bene, e fare buona politica?
La buona politica è quella strumentale ai nostri scopi.

... demagogia...


... Ma per fortuna, se i cattolici non sono il 95% della popolazione (chi te le fornisce le statistiche? Quello che vende l'erba a Pannella?), quelli che stanno a sentire le idiozie radicaloidi sono da decenni una minoranza oscillante tra l'1,5 ed il 2,5%.

... i fatti!!...

Giordi
27-01-10, 18:29
Dirsi cattolico non vuol dire necessariamente agire sempre da cattolico. Altrimenti avremmo miliardi di santi. La stessa cosa avviene tra i radicali: se sono il 2% della popolazione questo non vuol dire che in tutti i casi si comportino da radicali. Ad esempio io conosco radicali che se sapessero che il proprio figlio fumasse uno spinello gli spezzerebbero le gambe.

... penso che basti poco per essere definiti cattolici... in realtà è sufficiente credere che sia giusto comportarsi in un certo modo, cioè secondo la morale cattolica, e che sia altrettanto giusto decidere che può valere la pena non seguire detta morale... ognuno quindi può decidere in base al concetto di libero arbitrio, quale regola morale può essere temporaneamente violata e quale no... rimandendo sempre consapevoli che nel caso di eventuale violazione, ci sarà sempre la possibilità di essere assolti da ogni peccato, sempre che si sia disposti a fuggire le occasioni prossime di peccato... se poi non si riuscirà a fuggire... beh... amen... sempre cattolici si resta... :chefico:

UgoDePayens
27-01-10, 20:23
... ma non penso che, almeno da parte laica, ci si auspichi l'annientamento o l'ammutolimento dei cattolici... infatti senza certe farneticazioni, ci si divertirebbe meno... :sofico:


Non hai letto il post di Azel? Eppure lo hai anche quotato. Non mi aspettavo di meglio... e d'altronde non sei stato tu stesso a dichiarare senza motivo di vergogna che, pur di raggiungere il tuo scopo, hai tranquillamente mentito a tutti quanti qua, sul thread famoso dell'età dei nubendi? Memoria corta. Cortissima.


non dire... forse sarebbe meglio dire che ci si aspetta che anche i cattolici concludino che ognuno dovrebbe essere libero di decidere cosa fare della propria vita...es: chi vuol formare una coppia con persona dello stesso sesso lo dovrebbe poter fare, senza che cattolici intransigenti decidano, in base ai soli pregiudizi religiosi, che questo è dannoso... lo stesso dicasi per il testamento biologico, o per l'aborto, e la fecondazione assistita...

Sgrammaticature a parte, se ho capito bene il senso praticamente ci stai dicendo che nel giorno in cui i cattolici rinunceranno ad essere cattolici, tu sarai contento. Rimarrai scontento a vita, allora, perché l'aborto è un omicidio, la fecondazione assistita è un altro nome che si dà alla selezione eugenetica di hitleriana memoria, e l'eutanasia, lungi dall'essere una "dolce morte" è un suicidio indotto molte volte dalla miseria nella quale tutti (parenti e amici in primis, società e sanità in secundis) lasciano che un uomo nella condizione di debolezza più pesante che ci possa essere cada.


... demagogia...

Affermazione apodittica.



i fatti!!...

Hai difficoltà nel leggere?

... Ma per fortuna, se i cattolici non sono il 95% della popolazione (chi te le fornisce le statistiche? Quello che vende l'erba a Pannella?), quelli che stanno a sentire le idiozie radicaloidi sono da decenni una minoranza oscillante tra l'1,5 ed il 2,5%.

Giordi
28-01-10, 08:56
Non hai letto il post di Azel? Eppure lo hai anche quotato. Non mi aspettavo di meglio... e d'altronde non sei stato tu stesso a dichiarare senza motivo di vergogna che, pur di raggiungere il tuo scopo, hai tranquillamente mentito a tutti quanti qua, sul thread famoso dell'età dei nubendi? Memoria corta. Cortissima.

...secondo me sei tu che leggi male, o hai la memoria corta!!... dov'è che avrei scritto che ho mentito per raggiungere il mio scopo??... e che c'entra questo con il discorso dell'annientamento e dell'ammutolimento dei cattolici in generale???... se ti sforzassi un po' di più per comprendere ciò che dico, forse non te ne usciresti con simili farneticazioni!!!



Sgrammaticature a parte, se ho capito bene il senso praticamente ci stai dicendo che nel giorno in cui i cattolici rinunceranno ad essere cattolici, tu sarai contento. Rimarrai scontento a vita, allora, perché l'aborto è un omicidio, la fecondazione assistita è un altro nome che si dà alla selezione eugenetica di hitleriana memoria,

un consiglio: studia più medicina e più storia...


e l'eutanasia, lungi dall'essere una "dolce morte" è un suicidio indotto molte volte dalla miseria nella quale tutti (parenti e amici in primis, società e sanità in secundis) lasciano che un uomo nella condizione di debolezza più pesante che ci possa essere cada.

...e certo!!!... e ovviamente un uomo non può essere, secondo la vostra ottica, MAI padrone della propria vita!!!... alla faccia del vostro concetto di "libero arbitrio" così abbondantemente inflazionato...

...ovviamente hai dribblato la questione diritti per le coppie omosessuali di essere riconosciute legalmente



Affermazione apodittica.

...ti riferisci alla tua descrizione della politica pannelian-boniniana??:chefico:



Hai difficoltà nel leggere?

... certo... sbaglio o nel tuo mesaggio c'erano un paio di domande? :sofico: ... aspetta che te le evidenzio... così capisci anche tu... :D


... Ma per fortuna, se i cattolici non sono il 95% della popolazione (chi te le fornisce le statistiche? Quello che vende l'erba a Pannella?), quelli che stanno a sentire le idiozie radicaloidi sono da decenni una minoranza oscillante tra l'1,5 ed il 2,5%.

risposta:
"i fatti!!"

Azel
28-01-10, 10:53
Bene! Bravo! Bis!
Sai cosa? Giusto oggi ricorre la memoria del risultato cui portarono discorsi molto simili ai tuoi, nella Germania nazista.

Certo, oggi da bravi chierichetti del politically correct non ce la prendiamo più con gli Ebrei: oggi il bersaglio sono i perfidi cattolici, rei fondamentalmente di esistere e di voler dire la loro.

Per noi, cultori della trinità divina (Scienza, Progresso, Libertà), il bene comune è semplicemente l'annichilimento della Chiesa, e la riduzione al silenzio dei cattolici.

Per noi pannellian-boniniani vincere le elezioni è iportante per sconfiggere il nemico... cosa vuoi che ce ne importi di amministrare bene, e fare buona politica?
La buona politica è quella strumentale ai nostri scopi.

... Ma per fortuna, se i cattolici non sono il 95% della popolazione (chi te le fornisce le statistiche? Quello che vende l'erba a Pannella?), quelli che stanno a sentire le idiozie radicaloidi sono da decenni una minoranza oscillante tra l'1,5 ed il 2,5%.

Blablabla, io ho solo sottolineato che se vali 10 il peso delle tue preferenze deve valere 10, e non 90. I cattolici da decenni dicono di essere la "stragrande maggioranza del Paese" quando invece non lo sono: ma nei luoghi istituzionali dove si decide come spendere i soldi del contribuente italiano il loro peso è molto maggiore della realtà.

Il mio "isolarvi e ridurvi a minoranza" significa esattamente questo: impedirvi di prendere le decisioni come se foste la maggioranza quando in realtà siete solo una fra le tante minoranze, solo una delle più ammanigliate. :asd:

E ti ringrazio del "nazista", proveniente da uno come te lo prendo come un complimento. :ciaociao:

UgoDePayens
28-01-10, 12:39
...secondo me sei tu che leggi male, o hai la memoria corta!!... dov'è che avrei scritto che ho mentito per raggiungere il mio scopo??... e che c'entra questo con il discorso dell'annientamento e dell'ammutolimento dei cattolici in generale???... se ti sforzassi un po' di più per comprendere ciò che dico, forse non te ne usciresti con simili farneticazioni!!

Sul forumaccio degli anticristiani non ci rimetterò mai più piede. La discussione ce l'hai di sicuro presente molto bene, quindi se vuoi che chi ci legge (povero sventurato!) capisca e si faccia un'idea, pubblica qui il link. Lasciamo a lui giudicare dell'onestà di quanto dici.
Io farnetico, non lo metto in dubbio. Ma mi sforzo di capire ciò che viene scritto qui. Il problema però non è il significato del testo, quanto lo scopo col quale viene composto. E lo scopo che tanti come te perseguono, scrivendo qui, non è nemmeno tanto nascosto.
Io sinceramente penso che sia vergognoso ciò che state portando avanti, ma pazienza.


un consiglio: studia più medicina e più storia...
Dalle affermazioni apodittiche siamo passati alle insinuazioni. Argomenti? Come sempre zero.


...e certo!!!... e ovviamente un uomo non può essere, secondo la vostra ottica, MAI padrone della propria vita!!!... alla faccia del vostro concetto di "libero arbitrio" così abbondantemente inflazionato...
Un uomo solo, sofferente e attanagliato dai dubbi è debole. E di sicuro non è libero di scegliere, così come una donna che non ha possibilità economiche sufficienti non è libera di scegliere se tenere il bambino che porta in grembo: la sua scelta è quasi forzata.
Mi rendo sempre più conto che il mondo è pieno di gente che si riempie la bocca di un termine nobile come libertà, e poi lo infanga quotidianamente.
Come se "libertà" fosse un contenitore vuoto, riempito solo dell'aria fritta dell'"ognuno fa quel che gli pare e sono solo cacchi suoi".

.
..ovviamente hai dribblato la questione diritti per le coppie omosessuali di essere riconosciute legalmente
L'ho ignorato semplicemente perché non esiste il "diritto al capriccio". Ogni uomo, sia eterosessuale o sia gay, ha i medesimi diritti, da quello alla vita a quello alla salute.
Il matrimonio è l'unione tra un uomo e una donna, libera e consapevole.

...ti riferisci alla tua descrizione della politica pannelian-boniniana??:chefico:



... certo... sbaglio o nel tuo mesaggio c'erano un paio di domande? :sofico: ... aspetta che te le evidenzio... così capisci anche tu... :D
risposta:
"i fatti!!"

Ricapitolando: i cattolici non sono il 95% della popolazione italiana, e i Radicali sono grossomodo il 2%. Direi che siamo d'accordo.

UgoDePayens
28-01-10, 12:46
Blablabla, io ho solo sottolineato che se vali 10 il peso delle tue preferenze deve valere 10, e non 90. I cattolici da decenni dicono di essere la "stragrande maggioranza del Paese" quando invece non lo sono: ma nei luoghi istituzionali dove si decide come spendere i soldi del contribuente italiano il loro peso è molto maggiore della realtà.

Il mio "isolarvi e ridurvi a minoranza" significa esattamente questo: impedirvi di prendere le decisioni come se foste la maggioranza quando in realtà siete solo una fra le tante minoranze, solo una delle più ammanigliate. :asd:

E ti ringrazio del "nazista", proveniente da uno come te lo prendo come un complimento. :ciaociao:

Io lo so che ai nazisti piace poco, ma purtroppo per loro in Italia funziona così: ci sono elezioni democratiche, si contano i voti e si eleggono i rappresentanti politici.
Il peso della religione cattolica nella politica italiana lo decidono gli elettori, votando per l'uno o per l'altro. Francamente infatti non mi sembra che manchino le alternative: la scheda elettorale è affollata di simboli di partiti per nulla cattolici. Basterebbe votarli.

E invece la gente non li vota, perché se è vero che tra figli di Pannella e Bonino, e cespuglietti vetero-comunisti non mettiamo insieme neanche un quarto della popolazione italica...

Magari il 90% degli Italiani non è cattolico e non va a Messa la Domenica. Ma evidentemente per il 90% degli Italiani (o giù di lì) è assai meglio essere governati da chi pensa al bene comune e non ad annichilire la Chiesa.

La scoppola che la pur pessima Polverini sta per assestare sulla capoccia della Bonino sarà l'ennesima conferma di questo fatto.

Giordi
28-01-10, 12:59
Sul forumaccio degli anticristiani non ci rimetterò mai più piede. La discussione ce l'hai di sicuro presente molto bene, quindi se vuoi che chi ci legge (povero sventurato!) capisca e si faccia un'idea, pubblica qui il link. Lasciamo a lui giudicare dell'onestà di quanto dici.
Io farnetico, non lo metto in dubbio. Ma mi sforzo di capire ciò che viene scritto qui. Il problema però non è il significato del testo, quanto lo scopo col quale viene composto. E lo scopo che tanti come te perseguono, scrivendo qui, non è nemmeno tanto nascosto.
Io sinceramente penso che sia vergognoso ciò che state portando avanti, ma pazienza..

beh... ognuno ha il suoi scopo...i cattolici si propongono di propagandare il Verbo... io prefersico insinuare il dubbio...


S
Dalle affermazioni apodittiche siamo passati alle insinuazioni. Argomenti? Come sempre zero. .

vuoi un esempio di vera insinuazione e di argomentazione pari a zero?... ecco: "Per noi pannellian-boniniani vincere le elezioni è iportante per sconfiggere il nemico... cosa vuoi che ce ne importi di amministrare bene, e fare buona politica?"


S
Un uomo solo, sofferente e attanagliato dai dubbi è debole..

...di quali dubbi parli?... dei dubbi sulle diagnosi che vengono fatte dai medici??...non capisco... e chi ti dice che chi decide di farla finita sia debole??...

S
E di sicuro non è libero di scegliere, così come una donna che non ha possibilità economiche sufficienti non è libera di scegliere se tenere il bambino che porta in grembo: la sua scelta è quasi forzata.
Mi rendo sempre più conto che il mondo è pieno di gente che si riempie la bocca di un termine nobile come libertà, e poi lo infanga quotidianamente.
Come se "libertà" fosse un contenitore vuoto, riempito solo dell'aria fritta dell'"ognuno fa quel che gli pare e sono solo cacchi suoi"..

... perchè per voi, "libertà" consiste nel farsi invece i cacchi degli altri??? :paura:

.
S
L'ho ignorato semplicemente perché non esiste il "diritto al capriccio". Ogni uomo, sia eterosessuale o sia gay, ha i medesimi diritti, da quello alla vita a quello alla salute.
Il matrimonio è l'unione tra un uomo e una donna, libera e consapevole. .

...e l'unione di fatto è un altra cosa che non vi entra nel cervello!!!!



S
Ricapitolando: i cattolici non sono il 95% della popolazione italiana, e i Radicali sono grossomodo il 2%. Direi che siamo d'accordo.

ricapitolando io, pensa un po' conribuisco ad alzare il numero di cattolici della popolazione italiana... anche se non mi comporto da cattolico... e non credo nella vostra religione...

UgoDePayens
28-01-10, 14:31
beh... ognuno ha il suoi scopo...i cattolici si propongono di propagandare il Verbo... io prefersico insinuare il dubbio...


Vedi, caro amico, il fatto è che invece sul forum i cattolici tutto fanno tranne che "convertire". Principalmente perché sanno bene che qui sono prima di tutto per convertire sé stessi, e aiutarsi reciprocamente nell'accrescimento.
Differenza che si nota molto bene: c'è chi fa polemica sterile per "insinuare dubbi" e chi invece cerca il confronto.
Tu abbiao capito molto bene quale cosa hai scelto di fare...


vuoi un esempio di vera insinuazione e di argomentazione pari a zero?... ecco: "Per noi pannellian-boniniani vincere le elezioni è iportante per sconfiggere il nemico... cosa vuoi che ce ne importi di amministrare bene, e fare buona politica?"

Insinuazione? Ma se è solamente la conseguenza di ciò che il tuo amico aveva dichiarato, nel post quotato! Azel diceva chiaro che lo scopo era quello di mettere all'angolo i cattolici. Non mi pare che abbia parlato di altro. Per lui (e per te che lo quoti, evidentemente) il bene comune si riassumere nello socnfiggere i cattolici e la Chiesa.


...di quali dubbi parli?... dei dubbi sulle diagnosi che vengono fatte dai medici??...non capisco... e chi ti dice che chi decide di farla finita sia debole??...

:paura:Ohibò, non credo ai miei occhi! Tu, che poco più sopra ti facevi profeta del Dubbio, adesso pensi che sia qualcosa di negativo e innaturale!! Potenza del relativismo :D
Chi mi dice che chi decide di suicidarsi sia debole? Io dico che chi è malato, chi è solo, chi è in pericolo della sua stessa vita, fatalmente è debole. E se sceglie il suicidio perché qalcuno o ha fatto sentire ancora più misero e debole, e solo e senza speranza...


... perchè per voi, "libertà" consiste nel farsi invece i cacchi degli altri??? :paura:
.

Prendo atto che per te "libertà" è uguale a "faccio quello che mi pare e basta". Ottimo.


...e l'unione di fatto è un altra cosa che non vi entra nel cervello!!!!

... e il fatto che l'uomo e la donna sono stati fatti diversi dalla natura? Quando l'uomo diventerà donna (secondo l'evoluzionismo può succedere, no?) e la donna uomo, ne riparliamo.


ricapitolando io, pensa un po' conribuisco ad alzare il numero di cattolici della popolazione italiana... anche se non mi comporto da cattolico... e non credo nella vostra religione...

Cazzata. Tu voti per partiti politici o esponenti cattolici? Vai a Messa la Domenica o partecipi ad attività di associazioni cattoliche? E allora in che modo dovresti essere contato tra i cattolici?

Burton Morris
29-01-10, 02:42
Ricapitolando: i cattolici non sono il 95% della popolazione italiana, e i Radicali sono grossomodo il 2%. Direi che siamo d'accordo.
E quasi il 50% dei Radicali sono cattolici. Come la mettiamo? :chefico:

Giordi
29-01-10, 08:01
Vedi, caro amico, il fatto è che invece sul forum i cattolici tutto fanno tranne che "convertire".

sei tu che parli di "conversione"... io ho detto che il cattolico si propone di diffonde il Verbo... non continuare a mettermi in bocca cose che non ho detto!!!!... e poi hai il coraggio di farmi la morale sulla disonestà???


Principalmente perché sanno bene che qui sono prima di tutto per convertire sé stessi, e aiutarsi reciprocamente nell'accrescimento.
Differenza che si nota molto bene: c'è chi fa polemica sterile per "insinuare dubbi" e chi invece cerca il confronto.
Tu abbiao capito molto bene quale cosa hai scelto di fare....

io attraverso il confronto cerco di insinuare dubbi... non vedo cosa ci sia di male... questo forum è forse come lo stato del marocco??... che vieta di usare mezzi di seduzione per far vacillare la fede religiosa?? :paura:




Insinuazione? Ma se è solamente la conseguenza di ciò che il tuo amico aveva dichiarato, nel post quotato! Azel diceva chiaro che lo scopo era quello di mettere all'angolo i cattolici. Non mi pare che abbia parlato di altro. Per lui (e per te che lo quoti, evidentemente) il bene comune si riassumere nello sconfiggere i cattolici e la Chiesa. .

... ovvio che se il mio scopo è quello di insinuare del dubbio nelle vostre fedi, automaticamente auspico che da tale dubbio possa conformarsi l'eventualità che il numero di credenti cattolici diminuisca... è logica conseguenza...:chefico:



:paura:Ohibò, non credo ai miei occhi! Tu, che poco più sopra ti facevi profeta del Dubbio, adesso pensi che sia qualcosa di negativo e innaturale!! Potenza del relativismo :D.

i profeti li lascio ai superstiziosi... :chefico: chi ha detto che penso che il dubbio sia qualcosa di negativo ed innaturale?... :mmm:


Chi mi dice che chi decide di suicidarsi sia debole?.

... e chi ti dice il contrario? :mmm:


Io dico che chi è malato, chi è solo, chi è in pericolo della sua stessa vita, fatalmente è debole. .

... non credo al fato... e non penso che tutti i malati che chiedono la "dolce morte" siano "soli"... la tua è un'affermazione soggettiva non verificabile...



E se sceglie il suicidio perché qalcuno o ha fatto sentire ancora più misero e debole, e solo e senza speranza....

... quando la speranza non esiste più, per quelle malattie incurabili che limitano la propria vita fino a renderla simile a quella di un vegetale... la libertà di anticipare la dipartita non penso sia così illogica nè tantomeno sintomo di debolezza...




Prendo atto che per te "libertà" è uguale a "faccio quello che mi pare e basta". Ottimo..

... se queste sono le tue conslusioni, le mie sono che per voi il concetto di libertà è solo "io sono libero di fare solo quello che pare a voi"...




... e il fatto che l'uomo e la donna sono stati fatti diversi dalla natura? Quando l'uomo diventerà donna (secondo l'evoluzionismo può succedere, no?) e la donna uomo, ne riparliamo.

... non ti consiglio di tirare in ballo ciò che fa o non fa la natura... non è un procedimento logico a voi favorevole... :D




Cazzata. Tu voti per partiti politici o esponenti cattolici?

anche... solitamente non voto in base alla fede dell'esponente politico...



Vai a Messa la Domenica o partecipi ad attività di associazioni cattoliche?
E allora in che modo dovresti essere contato tra i cattolici?

:postridicolo:

...quindi i cattolici sarebbero solo quelli che vanno a messa la domenica o partecipano ad associazioni cattoliche??:sofico:

Azel
29-01-10, 09:46
...quindi i cattolici sarebbero solo quelli che vanno a messa la domenica o partecipano ad associazioni cattoliche??:sofico:

Quando sei costretto a raschiare il fondo del barile per accumulare reticentissime preferenze, finisci inevitabilmente ad abbassare il minimo comun denominatore. :sofico:

Basta vedere che si son dovuti tirar dentro i negazionisti duri&puri per accaparrarsi i fedeli che portavano in dote! :chefico:

Cuordy
29-01-10, 10:00
Quando sei costretto a raschiare il fondo del barile per accumulare reticentissime preferenze, finisci inevitabilmente ad abbassare il minimo comun denominatore. :sofico:

Basta vedere che si son dovuti tirar dentro i negazionisti duri&puri per accaparrarsi i fedeli che portavano in dote! :chefico:

Adesso vogliamo parlare dei sentimenti che da ateo provi per tua moglie e per i tuoi figli?

Giordi
29-01-10, 10:06
Adesso vogliamo parlare dei sentimenti che da ateo provi per tua moglie e per i tuoi figli?

... perchè? :gratgrat:

Cuordy
29-01-10, 10:57
... perchè? :gratgrat:

Perché mi pare che Azel stesse accusando i cattolici di opportunismo. Così mi son chiesto: e lui, che prima si dice ateo e poi non mi dimostra il motivo per cui dice di amare, per cui si sposa, e per cui sopravvive insieme ai suoi familiari? Senza troppo approfondire: non trovi tutto questo molto irrazionale? Dovrestio asserire con me, dato che ti dichiari agnostico (anche se la cosa non è molto più razionale).

Giordi
29-01-10, 12:13
Perché mi pare che Azel stesse accusando i cattolici di opportunismo. Così mi son chiesto: e lui, che prima si dice ateo e poi non mi dimostra il motivo per cui dice di amare, per cui si sposa, e per cui sopravvive insieme ai suoi familiari? Senza troppo approfondire: non trovi tutto questo molto irrazionale? Dovrestio asserire con me, dato che ti dichiari agnostico (anche se la cosa non è molto più razionale).

... non penso che la domanda possa giovare alla discussione... anzi, ci sarebbe il serio rischio di alimentare l'OT, e far deviare il senso della discussione... un giorno poi mi farebbe piacere sapere se secondo te la razionalità è qualcosa di misurabile e se lo è, in base a quali parametri, ma sopratutto, se l'uomo a tuo avviso deve agire sempre con razionalità... ma non è questo il luogo, e il momento, suppongo...:ciaociao:

Cuordy
29-01-10, 12:16
... non penso che la domanda possa giovare alla discussione... anzi, ci sarebbe il serio rischio di alimentare l'OT, e far deviare il senso della discussione...

Sessun OT: finché non chiarite alcuni punti ogni discussione non ha senso di esistere. Sarebbe come parlare di biologia con non ha neppure dimostrato di sapere di cosa si tratti.

Giordi
29-01-10, 12:21
Sessun OT: finché non chiarite alcuni punti ogni discussione non ha senso di esistere. Sarebbe come parlare di biologia con non ha neppure dimostrato di sapere di cosa si tratti.

... se le cose stanno così, sarebbe opportuno chiarire cosa si intende ad esempio per:
"assassina..."

"ammazzare"...

"bambino"...

... da questo, potrebbero nascere ulteriori OT... e inevitabilmente si perderebbe il filo della discussione...

... ma se è questo che volete!!

... Bene... inziamo:

...cosa intendi per "assassina mentre ammazza dei bambini"?... :mmm:

Cuordy
29-01-10, 12:26
... se le cose stanno così, sarebbe opportuno chiarire cosa si intende ad esempio per:
"assassina..."

"ammazzare"...

"bambino"...

... da questo, potrebbero nascere ulteriori OT... e inevitabilmente si perderebbe il filo della discussione...

... ma se è questo che volete!!

... Bene... inziamo:

...cosa intendi per "assassina mentre ammazza dei bambini"?... :mmm:

Ti prego di no andare OT: io volevo solo gfar presente ad Azel che lui (come tutti i qui presenti laicisti/ateisti) non ha le carte per poter accusare i cattolici di opportunismo. Tutto qui. Sei d'accordo?

Giordi
29-01-10, 12:30
Ti prego di no andare OT: io volevo solo gfar presente ad Azel che lui (come tutti i qui presenti laicisti/ateisti) non ha le carte per poter accusare i cattolici di opportunismo. Tutto qui. Sei d'accordo?

... no... per il semplice fatto che lui non accusa... ma deduce... come tu deduci che un ateo a differenza di un cattolico, potrebbe approvare la pedofilia... sono deduzioni... più o meno sensate... :chefico:

Cuordy
29-01-10, 12:32
... no... per il semplice fatto che lui non accusa... ma deduce... come tu deduci che un ateo a differenza di un cattolico, potrebbe approvare la pedofilia... sono deduzioni... più o meno sensate... :chefico:

quindi perché io sarei ot e lui no? :gratgrat:

Giordi
29-01-10, 12:39
quindi perché io sarei ot e lui no? :gratgrat:

... ma io non ho detto che Azel non fosse andato OT... ho detto che tu avresti rischiato di alimentare l'OT...

p.s.
consilgio di leggere con attenzione, per evitare superflui messaggi di chiarimenti che sarebbero dannosi alla discussione stessa...

CHIUDO QUI LA PARENTESI OT

:ciaociao:

UgoDePayens
29-01-10, 16:43
E quasi il 50% dei Radicali sono cattolici. Come la mettiamo? :chefico:

E' una battuta? Devo ridere?
O per caso la sig.ra Bonino, smaniosa di mettersi una cadrega sotto il deretano, ha dato disposizioni di far passare i Radicali per cattolici, per fregare qualche elettore disattento? :gratgrat:

Burton Morris
29-01-10, 16:46
E' una battuta? Devo ridere?
O per caso la sig.ra Bonino, smaniosa di mettersi una cadrega sotto il deretano, ha dato disposizioni di far passare i Radicali per cattolici, per fregare qualche elettore disattento? :gratgrat:

Non devi ridere, dovresti conoscere quello di cui parli (radicali, in questo caso) :chefico: Non tutti i cattolici sono baciapile, bigotti, proni ai diktat di alcuni porporati... per fortuna: :chefico:

UgoDePayens
29-01-10, 16:54
sei tu che parli di "conversione"... io ho detto che il cattolico si propone di diffonde il Verbo... non continuare a mettermi in bocca cose che non ho detto!!!!... e poi hai il coraggio di farmi la morale sulla disonestà???


Di grazia, stai perdendo colpi, Polemiko. L'arrampicata sugli specchi diventa sempre più difficile. Spiegami, o sommo sacerdote del sofismo maccheronico: quale è la differenza sostanziale tra "convertire" e "diffondere il Verbo"? :mmm:


io attraverso il confronto cerco di insinuare dubbi... non vedo cosa ci sia di male... questo forum è forse come lo stato del marocco??... che vieta di usare mezzi di seduzione per far vacillare la fede religiosa?? :paura:

Seee! Il confronto! Ma se l'hai ammesso tu stesso: tu vieni qui per cercare di fregare la gente, convincendola con tutti i mezzi a disposizione (principalmente menzogna e polemica) che il tuo cetriolo è più succulento di quello degli altri. Peccato che come venditore sei scarsino, e che la tua merce sia ormai avariata.



... ovvio che se il mio scopo è quello di insinuare del dubbio nelle vostre fedi, automaticamente auspico che da tale dubbio possa conformarsi l'eventualità che il numero di credenti cattolici diminuisca... è logica conseguenza...:chefico:

Tu non sei il benvenuto, quindi: a noi interessa discutere in modo serio e costruttivo riguardo i temi della Chiesa e della Fede, e lo facciamo ogni giorno anche con chi, di Chiesa e Fede, ha una visione assai diversa da quella ortodossa. Chi invece, come te, non viene per discutere, ma per distruggere, può accomodarsi altrove.
Quella è la porta, decidi tu se andarci da solo o se vuoi essere accompagnato dall'amministrazione.

Fine della perdita di tempo.

UgoDePayens
29-01-10, 16:57
Non devi ridere, dovresti conoscere quello di cui parli (radicali, in questo caso) :chefico: Non tutti i cattolici sono baciapile, bigotti, proni ai diktat di alcuni porporati... per fortuna: :chefico:

Questo è vero. Neanche tutti i Radicali sono bevitori di piscio e fumatori di canne, te lo concedo...

Fammi un nome, dai, un esponente dei radicali che sia cattolico e che sia rintracciabile su internet.

Giordi
29-01-10, 17:32
Di grazia, stai perdendo colpi, Polemiko. .

... è possibile... troppi pensieri! :chefico:


L'arrampicata sugli specchi diventa sempre più difficile.
Spiegami, o sommo sacerdote del sofismo maccheronico: quale è la differenza sostanziale tra "convertire" e "diffondere il Verbo"? :mmm:.

non è affatto un'arrampicata sugli specchi la mia. E gradirei che evitassi prese per il culo come l'appellativo di "sacerdote del sofismo maccheronico", a meno che non vogliamo adottare questo modus operandi alle future discussioni... basta saperlo!

...il verbo "convertire" personalmente lo associo al termine "proselitismo" e quindi indirizzato a chi non è credente cattolico, mentre il "diffondere il Verbo" lo ritengo molto più pacato, e indirizzato anche a chi già cattolico, non solo ai non credenti... :chefico:



Seee! Il confronto! Ma se l'hai ammesso tu stesso: tu vieni qui per cercare di fregare la gente, convincendola con tutti i mezzi a disposizione (principalmente menzogna e polemica) che il tuo cetriolo è più succulento di quello degli altri. Peccato che come venditore sei scarsino, e che la tua merce sia ormai avariata..

... sinceramente sembri un Imam che se la prende con i cattolici che vanno nei paesi musulmani a diffondere il Verbo... :sofico: ... anche certi imam parlano dei cattolici come di persone che cercano di fregare la gente, convincendola con tutti i mezzi a disposizione (principalmente menzogna)...
io non ho ammesso che vengo qui per cercare di fregare la gente... ti ho già chiesto di non mettermi in bocca parole che non ho mai detto!!... rileggi meglio ciò che ho detto!!!





Tu non sei il benvenuto, quindi: a noi interessa discutere in modo serio e costruttivo riguardo i temi della Chiesa e della Fede, e lo facciamo ogni giorno anche con chi, di Chiesa e Fede, ha una visione assai diversa da quella ortodossa. Chi invece, come te, non viene per discutere, ma per distruggere, può accomodarsi altrove.
Quella è la porta, decidi tu se andarci da solo o se vuoi essere accompagnato dall'amministrazione.

Fine della perdita di tempo.

... perfetto!.. spero solo che vi mettiate d'accordo una volta per tutte VOI MODERATORI DEL FORUM CATTOLICI... perchè se sono ritornato a scrivere qui era perchè me lo aveva chiesto proprio uno di voi... e io lo feci sperando che foste disposti al confronto... cosa che in effetti non vedo proprio...

...nessun problema... di cattolici che sanno affrontare discorsi per voi scandalosi ne conosco!!!... mi raccomando, rimanete chiusi nel vostro piccolo guscio, accettando solo gli interlocutori che sono disposti a darvi ragione... vedrete che la vostra Fede per quanto vi sembrerà forte, al primo confronto con coloro che la pensano come quelli che non sono da voi benvenuti, si scioglierà come neve al sole... :chefico:

... buon proseguimento!

Cuordy
29-01-10, 17:39
Seee! Il confronto! Ma se l'hai ammesso tu stesso: tu vieni qui per cercare di fregare la gente, convincendola con tutti i mezzi a disposizione (principalmente menzogna e polemica) che il tuo cetriolo è più succulento di quello degli altri. Peccato che come venditore sei scarsino, e che la tua merce sia ormai avariata.

Standing ovation!

UgoDePayens
29-01-10, 17:56
.
... buon proseguimento!

Altrettanto :ciaociao:

eq...
29-01-10, 19:13
Bhè, secondo me il motivo per cui un cattolico non può confondersi con il partito radicale è lo stesso ancora attuale con cui Lew Rockwell spiegava perché non poteva confondersi con il Libertarian Party in un famoso manifesto.

Cmq sia a questo giro mi sa che non mi prendo nemmeno la briga di andare ad annullare la scheda.

Galcian79
29-01-10, 21:03
E se sceglie il suicidio perché qalcuno o ha fatto sentire ancora più misero e debole, e solo e senza speranza...
Forse quel "qualcuno" è l'intera società. Un motivo valido in più per levarsi dalle balle, non crede?

Galcian79
29-01-10, 21:14
Non devi ridere, dovresti conoscere quello di cui parli (radicali, in questo caso) :chefico: Non tutti i cattolici sono baciapile, bigotti, proni ai diktat di alcuni porporati... per fortuna: :chefico:

In tal caso dunque la definizione corretta sarebbe "sedicenti cattolici", non cattolici.

Guy Fawkes
29-01-10, 21:44
Il termine anglosassone è "cafeteria catholic", cioè il cattolico che invece di seguire in pieno gli insegnamenti della Chiesa, sceglie quello che gli fa comodi e che ritiene conveniente come su un menù, lasciando stare il resto . Io ho sempre usato il termine "cattolico da supermarket", ma il discorso è il medesimo.

Non è consentita una scelta: si tiene tutto.

Galcian79
29-01-10, 22:53
Il termine anglosassone è "cafeteria catholic", cioè il cattolico che invece di seguire in pieno gli insegnamenti della Chiesa, sceglie quello che gli fa comodi e che ritiene conveniente come su un menù, lasciando stare il resto . Io ho sempre usato il termine "cattolico da supermarket", ma il discorso è il medesimo.

Non è consentita una scelta: si tiene tutto.

Dunque cosa è più lecito denigrare: la Chiesa, l'eresia o entrambe le cose secondo l'opportunità del momento?

UgoDePayens
29-01-10, 23:03
Forse quel "qualcuno" è l'intera società. Un motivo valido in più per levarsi dalle balle, non crede?

No: quella sbagliata è la società, non il malato o il disabile. Quindi è la società a dover cambiare, non il malato o il disabile a doversi togliere di mezzo.

Bèrghem
29-01-10, 23:21
Amano Dio e votano Emma

Invettiva contro il meretricio moralistico dei cattolici pro Bonino

http://www.ilfoglio.it/media/uploads/fedeli.gif

Amano Dio e votano Emma - [ Il Foglio.it › La giornata ] (http://www.ilfoglio.it/soloqui/4334)

Non è che uno la fede se l’aggiusta a modo proprio ma per come s’è ridotta Santa Romana Chiesa altro non resta che regolarsela al modo antico, ovvero: prendetevi solo la Messa dai preti, per il resto, tenetevi alla larga. O meglio: spezzate loro la schiena. E’ una versione maccheronica di una frase che in lingua originale rende al meglio ma non si sta officiando un tradimento nella traduzione – non più grave almeno di quello che la dottrina cattolica ha consumato sulla carne del popolo nel momento in cui il sacerdote ha mostrato il culo a Dio girando l’altare per andare incontro alla voga dei tempi nuovi – qui si sta celebrando un sano sentimento di vendetta. Che meraviglia, allora, se la fede uno se la combina in solitudine, faccia a faccia col legno della Croce, con le preghiere a suo tempo insegnate dalla nonna, coi fiorellini e gli uccellini e senza più la “cena” loro, quella dei signori preti di vaticanisecondi, secondi in tutto verrebbe da dire, arrivati ultimi al traguardo dello Spirito. La loro Messa, appunto, è una cena buona per gli eretici: fatta col simbolismo di un ammaestramento etico – state buoni, se potete - e non con la carne sanguinolenta del Sacrificio.

La loro Messa è solo una stanca schitarrata, con tutti quei citrulli che nell’alleluja fanno mostra di svitare le lampadine. Diocenescampi poi di quelli che recitano il Pater tenendosi per mano, s’è persa la fierezza militare della preghiera nelle chiese dell’orizzonte romano, troppa Bibbia infine, proprio troppa. Non s’era detto – e s’era detto nei gloriosi secoli del Medioevo – che quelle allegorie necessitavano di un attento filtro altrimenti il rischio era grande, non ultimo quello di una malattia che avrebbe fatto dell’Evangelo una favola tra le favole? E non avevano forse i Dottori della Chiesa raccomandato di aderire alla logica secondo Aristotele, ai libri della Repubblica secondo Platone, al nitore di Cicerone, alla luminescenza di Virgilio e a tutta quella bella sapienza d’Europa, proprio quella che parla col nostro stesso sangue, custodita e salvata a Granada, a Siviglia a Baghdad e ad Iskandria da quei beduini abbacinati dal deserto?

A frequentare le parrocchie cattoliche, ormai, si corre il rischio di farsi fare solo la morale. Tipo: tenete pulito il dito, in qualche buco dovrete pur metterlo. E a far flanella nei banchi di Santa Romana Chiesa s’impara l’arte ambigua del saperla lunga ma giusto per buttare una benedizione addosso al primo Cireneo e poi sbrigarsela con Anna e Caifa. Tutte le benedizioni al gregge si sono rivelate aspersioni di generiche promesse. E non sia mai speranze di un Aldilà. Mai che in una qualsiasi chiesa, infatti, si trovi qualcuno che parli di metafisica, di spirito, di anima e di poesia.

Solo dispensatori di un nuovo esordio presso la coscienza dell’uomo in cammino si trovano. E solo di questo parlano. E di ovvie premure ai diseredati là dove la carità diventa adesione ad un progetto di assistenza sociale, non pietas per come avevano insegnato i padri veri nostri, quelli di Atene e di Roma. Quelle della fabbrica cattolica sono solo aspersioni fatte con l’acqua falsa del meretricio moralistico. E si sa: fin tanto che il dito è pronto, la natica può sempre apparecchiare il lavacro. Figurararsi se moralmente ineccepibile non diventa anche un’Emma Bonino. Altro che, proprio là dove la politica di una Chiesa gettata nel mondo è pratica di furbizia e di soli comparaggi, solo questo ci si può attendere. E moralmente anche una Bonino – esemplare raro di integrità radicale – deriva dalla dogmatica del diritto, del desiderio e della cieca fede nelle sorti progressive della modernità perché è così fedele al secolo da essere una cosa sola con la Chiesa di base. La Chiesa, insomma, è solo un patronato sociale la cui identità non è la verità, piuttosto la legalità, la democrazia e l’impegno.

E figurarsi quanto può esserlo allora – quanto diventi i-nec-ce-pi-bi-le – un cattolico adulto attento al mondo, alla fame nel mondo, alla pace nel mondo, al progresso del mondo e alle mutande del mondo. Tutto è mondo nel messaggio romano. E il Vaticano, sfinito dalla resa a Satana, è ormai lo sprofondo del mondo. Mai che da una Messa cattolica si venga via alzando il naso al Cielo, e se vale ancora la lettura del Taras Bulba di Nikolai Gogol, bene facevano allora quei Santi cosacchi ad inseguire fin dentro le loro latrine, i cattolici infidi, corruttori della vera fede, moralisti dalla schiena stanca, progenitori della petulante malinconia declamatoria la cui regola è confermata nella seconda massima della teologia popolare: amano Dio e fottono il prossimo.

Fottono soprattutto chi, fuori dalla Chiesa, viene in loro soccorso quando i tempi sono duri. A voler offrire un esempio che ci guadagnerà il disprezzo e l’inimicizia della gente dabbene, diamo ben volentieri uno, il peggiore: quello del Generalissimo. Parliamo proprio di quel Francisco Franco che si partì dal Marocco con i suoi soldati per difendere i sacerdoti e le suore dai repubblicani che, in Spagna, se li andavano a cercare fin dentro i conventi e i seminari per scannarli quali agnelli al macello. La cattolicissima Spagna dovette assistere perfino alla fucilazione del Cristo Redentore e quando Franco restituì al popolo il proprio pastore fu questo stesso pastore a tramare contro la Dittatura provvisoria, in combutta con gli assassini, tramutati in gingilli del glamour liberal-democratico e cattolico senza eccezione alcuna. Ci si meraviglia perciò se nei tempi bui, e privi di luce sono questi giorni di orgogliosa modernità, nelle terre un tempo pontificie le chiese sono state svuotate di verità per fare largo alla malia del tempo che fa?

E sempre per concludere con chi ha inchiodato Cristo, a farsela raccontare da chi sta nelle chiese d’oggi, se di Gesù ne fecero un morto in Croce, pare che i due pii sacerdoti del Sinedrio qualche ragione dovevano averla avuta. Ciò se ne deduce, perché, sempre secondo loro, torto ha Giovanni Papini e nell’empietà incorre Mel Gibson, così come tutti i penitenti in processione, per la Passione. E non sia mai che del Golgota si faccia oggi una Religione, anzi, a regola di predica moderna e conciliare, quella morte comminata per tramite di supplizio, voluta a gran voce dalla plebe, è solo un incidente nello svolgersi dell’umanità in cammino. Pari a quella dimenticanza che è la non vita dei non nati, vorremmo obiettare, altrimenti dovrebbero farsi prendere per pazzi i preti con tutta questa umanità distratta rispetto al Venerdì Santo.

Ma sono cose di pazzi: accorgersi di un figlio di Dio e metterlo a morte è un non averlo fatto nascere. Sono proprio cose di un’epoca svenduta al Dubbio. Non sia mai nasca un altro incidente postumo hanno cancellato anche l’Eucarestia. Questo è quello che hanno fatto col Vaticano II, l’hanno ridotta a simbolo, e prova ne sia che la Messa non butta a terra, in ginocchio, nessun astante. Nella Santa Messa ortodossa l’Eucarestia esige un’Ostia in forma di mollica inzuppata nel vino caldo. Ciò è fatto in memoria del Corpo: una poltiglia tiepida di carne irrorata di Spirito. Questo vuole dire. Nella celebrazione d’Oriente, infatti, il Rito – raccolta la Comunione col cucchiaio dal Calice – costringe il tempo all’ascolto dell’Eterno, quando hanno smontato il comunismo in Russia, per dire, in Occidente si sono dovuti rassegnare all’evidenza: nessuno se n’era andato via dalle chiese. E c’era stato Lenin, altro che Bonino ma da queste nostre parti, così, da zuzzerelloni, la vanità supplisce alla tragedia.

Non è che uno la fede se l’aggiusta a modo proprio ma per come s’è ridotta Santa Romana Chiesa altro non resta che regolarsela al modo antico e prova tra le prove che l’Antico mai si sbaglia è che padre Pio la Messa se la diceva con l’Altare a Muro. E non fu visto mai, il Santo, padre cappuccino, dare la particola sulla mano dei fedeli. E si rifiutò di vedere politici in qualsivoglia foggia democratica o finto cristiana. Neppure ministri. Piuttosto solo squadristi.

di Pietrangelo Buttafuoco

© 2009 - FOGLIO QUOTIDIANO

29 gennaio 2010

Bèrghem
30-01-10, 21:32
Rieti è divisa su Emma

"Non sappiamo che Bonino pigliare"

http://www.ilfoglio.it/media/uploads/comunerieti.jpg

"Non sappiamo che Bonino pigliare" - [ Il Foglio.it › La giornata ] (http://www.ilfoglio.it/soloqui/4332)

Rieti. Il citofono suona una volta a vuoto. Al di là del vetro, la parrocchia è deserta. E’ pomeriggio, forse è l’ora del pisolino post pranzo. Alla seconda scampanellata il sacerdote, in servizio a Rieti da innumerevoli anni, viene di persona ad aprire. Alla richiesta di un commento sulla candidatura Bonino, il parroco per prima cosa sospira. Pensa al monte Terminillo “innevato che è una meraviglia” e ricorda con nostalgia i tempi in cui, dice, “la chiesa non soffriva di timidezza e la domenica organizzava per i fedeli gite lassù” – sci, pranzo e messa sul calar della sera oppure messa al sorgere del sole, sci e pranzo. “E insomma”, dice, “allora sì che con i fedeli c’era un bel rapporto”. Invece adesso “il clero sonnecchia” e la gente “manco ci va, al Terminillo”, stazione sciistica di fasti mussoliniani caduta in disgrazia dopo il boom dei Settanta. D’improvviso il sacerdote, dopo essersi chiesto “chissà che cosa ha in mente l’Udc”, sbotta: “Ma che hanno paura di perdere clienti?”. La frase non è rivolta all’Udc, come si potrebbe inizialmente pensare, ma alla chiesa, secondo il parroco “troppo defilata su Emma Bonino, una donna che su certe questioni amministrative ci capisce più della Polverini, ma che su alcuni temi è davvero lontana da noi. Come fanno i cattolici di sinistra, dico io, a restare inerti di fronte a un Pd che si è fatto scavalcare da una candidata che predica l’amore libero, il divorzio, l’aborto e che tra un po’ dirà che i sessi sono tre o quattro?”.

Se si fa notare al sacerdote che per strada, a Rieti, più di un sedicente “cattolico di sinistra” dice “la voto lo stesso” (come fa il signor Mario Ciancarelli, fuori da una libreria di via Roma) e che una signora uscita dalla preghiera mattutina in duomo, Virginia Properti, ha detto “sono una più sveglia dell’altra, Bonino e Polverini, vorrei votarle tutte e due”, il sacerdote non si scompone. E però molto si indispone: “Ti credo, che dicono così. Se uno ha un figlio senza lavoro, vuoi che pensi a Emma Bonino abortista o divorzista? No, certo che no. E infatti è compito di chi ha a cuore l’educazione del fedele portare alla sua attenzione la contraddizione insita in questa candidatura. L’uomo non vive di solo lavoro”. Il sacerdote critica Franco Marini che giustifica “la decisione del Pd sulla Bonino” e “i politici locali che non vogliono lasciare la sedia”, ma si capisce che ce l’ha soprattutto con “i preti che si accomodano, senza ragionare, lungo la divisione destra-sinistra”. Chi ascolta, reduce da una serie di conversazioni con i cronisti locali e con il portavoce del vescovo, non può far a meno di pensare: “Che ce l’abbia anche con la sua Curia?”. Perché il sacerdote non fa nomi, ma a Rieti, sull’argomento, c’è maretta.

Qualche giorno fa, infatti, Renata Polverini si è fatta vedere in centro, ha chiesto un’udienza privata al vescovo e il vescovo, naturalmente, gliel’ha concessa. Senonché, accanto alla Polverini, in piazza, a un certo punto è comparso colui che i cronisti locali chiamano “il papa nero”, ovvero don Valerio Shango, originario del Congo, in quell’occasione prodigo di complimenti per Silvio Berlusconi (“gli ho portato fortuna quando è venuto qui”) e per Polverini stessa (“Renata, so che non hai la bacchetta magica ma so anche che hai l’intelligenza per ridare dignità alle famiglie italiane e ai migranti”). Apriti cielo (in senso letterale): a quel punto la Curia reatina ha diramato una nota sul settimanale diocesano Frontiera, per invitare i sacerdoti “alla sobrietà”. A voler sentire la campana vescovile, bisogna – di citofono in citofono – giungere al cospetto di Massimo Casciani, portavoce di monsignor Delio Lucarelli. Casciani conferma: “Abbiamo invitato i sacerdoti alla sobrietà, non è il caso di mettersi a fare la guerra. E’ vero che Emma Bonino piace a molti cattolici per l’impegno contro la pena di morte e la fame nel mondo, basta ascoltare Radio radicale, ma sulla famiglia e sulla vita siamo molto lontani. Un cattolico, in teoria, dovrebbe essere messo in crisi da questa candidatura. Ma i cattolici più pragmatici voteranno secondo le indicazioni di partito. Chissà, forse qualcuno dovrebbe pensare a una terza via”. Casciani dice anche che il vescovo mantiene un atteggiamento “molto equilibrato” e non si impiccia di politica “per evitare strumentalizzazioni”.

A questo punto si capisce che la linea ufficiale della Curia non è quella di lotta dura e pura del sacerdote antiboniniano nostalgico del Terminillo. Prova ne è che altri due sacerdoti, raggiunti in parrocchia, dicono, più o meno: “Qui ci occupiamo di altro”.
Neppure nell’antico chiostro dell’istituto “Figlie di San Camillo”, sede di corsi universitari per infermiere, si ottengono risposte. La reverenda suora Afra Marcolongo, coordinatrice, prima risulta a pranzo (“non sente che c’è odore di pasta?”, dice una signora che scende le scale), poi “in preghiera”, dice l’impiegata, una ragazza che “odia” sia Bonino sia Polverini e che, come il portavoce del vescovo, si interroga sulla “terza via” (non Linda Lanzillotta, ipotesi ventilata da Rutelli, ma, dice la ragazza, “magari uno di Forza nuova”). Infine si ottiene il numero dell’ufficio di suor Afra, ma una sua consorella dice: “No, grazie. E’ tempo di esami universitari”. Al centro di ascolto diocesano, intanto, i volontari Caritas ascoltano gli ultimi dei trentacinque immigrati della giornata. Emma Bonino non è in cima ai loro pensieri. C’è prima la signora velata che chiede vestiti per il bimbo che piange e ride se qualcuno lo saluta, c’è prima la mamma con accento dell’est che vuole viveri e “un costume da principessa” per la figlia (tra poco è carnevale).

La coordinatrice del centro, Cristina, fa capire che la posizione della Bonino sui temi etici è l’ultima delle sue preoccupazioni. L’urgenza, dice, “è là fuori”. Fuori ci sono tre ragazzi in fila. “Sono somali, li hanno mandati su da Crotone tempo fa”, dice la signora Cristina prima di esprimere il suo pensiero sulle candidature: “Se uno non la pensa come me, ma risolve i problemi della gente, io lo voto. Basta che sia onesto. E guardi che i problemi non li hanno solo gli immigrati ma pure tanti italiani: povertà, disoccupazione, pensioni da miseria. Vedremo cosa diranno queste due signore”. Nelle vie del centro, però, molti hanno già deciso. “Polverini tutta la vita”, dice l’impiegato cattolico Giuseppe, interpellato al bar Quattro Stagioni, mentre da una radio risuona il vecchio “Alli-galli”. Sul corso, fuori da una casa-famiglia, un ragazzo che si definisce “vicino all’Azione cattolica”, dice “la Bonino difende i deboli e i cattolici difendono i deboli. Ben venga”. Poco distante, nei pressi di un negozio di pesci tropicali “in saldo”, il signor Antonino dice: “Io sono da sempre cattolico e di destra, ma destra vera. Bonino mai, Polverini forse”. Il farmacista Paolo Selvi afferma di “aver intrapreso un percorso di fede” che gli fa dire: “Emma Bonino non la voto, pur nel rispetto per la persona. Certo, il problema ce l’hanno i cattolici del Pd”. Un cattolico del Pd, Vincenzo Ludovisi, consigliere provinciale di area ex Margherita, chiede al partito “di fare ora in modo che tutte le sue anime siano rappresentate”, e pare più rassegnato dei capi del Pd locale (franceschiniani e molto contrariati). In ogni caso, un manifesto targato Pd “con Emma, per vincere” campeggia sul vetro della fermata del bus Cotral, appena fuori città, lungo la strada per Roma.

A bordo del bus un vigile in divisa lo indica e dice all’amico: “Oh, mi sa che voto ’sta Bonino”. Interrotto dalla telefonata di qualcuno che – si evince origliando – cerca di ottenere invano l’abbuono di una multa, il vigile insiste: “Oh, ’sta Bonino è piovuta un po’ a cavolo, ma è seria”. L’amico dice: “Boh, io voto per Casini”. Il cronista a quel punto si intromette, si presenta e chiede ai due signori: “Siete cattolici?”. Un po’ stupiti, quelli rispondono: “Sì, sì, cattolici, cattolici”. Il vigile boniniano aggiunge: “Mo’ me devo preoccupa’ di che religione è la Bonino? Grasso che cola se nun c’ha i problemi esistenziali come Marrazzo, e l’ho pure votato”.

© 2009 - FOGLIO QUOTIDIANO

di Marianna Rizzini

Azel
02-02-10, 10:52
Adesso vogliamo parlare dei sentimenti che da ateo provi per tua moglie e per i tuoi figli?

Dopo dovremmo parlare di come tu saresti pronto a sgozzarli tutti su un altare se così ti dicesse di fare "una vocina nel cervello" o un "sogno rivelatore", mi sa che non ti conviene... :sofico:

Azel
02-02-10, 11:02
Il termine anglosassone è "cafeteria catholic", cioè il cattolico che invece di seguire in pieno gli insegnamenti della Chiesa, sceglie quello che gli fa comodi e che ritiene conveniente come su un menù, lasciando stare il resto . Io ho sempre usato il termine "cattolico da supermarket", ma il discorso è il medesimo.

Non è consentita una scelta: si tiene tutto.

Non mi risulta.

La chiesa di roma ha passato gli ultimi secoli immersa in una certosina opera di revisione volta a catalogare le parti della Bibbia che contengono "roba imbarazzante" come "roba extra". Tutti i passi in cui il fedele viene esplicitamente spinto a commettere stupri, omicidi, genocidii, razzie, violenze di ogni tipo (sia fisiche che psicologiche), e ad osservare tradizioni palesemente in contrasto con l'odierno "senso comune" sono state progressivamente ed inesorabilmente messe da parte.

Qualunque cristiano cattolico osservante del XIV secolo che venisse trasportato nell'anno 2010 accuserebbe tutti, papa compreso, di eresia: e carte alla mano avrebbe perfettamente ragione. :sofico:

Basta guardare cosa son diventati i vecchi "dieci comandamenti" nella loro versione "riveduta e corretta". :mmm:

eq...
03-02-10, 12:26
La chiesa di roma ha passato gli ultimi secoli immersa in una certosina opera di revisione volta a catalogare le parti della Bibbia che contengono "roba imbarazzante" come "roba extra".

Nella Bibbia non ci sono parti "extra", quelle "imbarazzanti" alla luce dell'odierno senso comune (anch'esso molto imbarazzante per certi versi) richiedono semplicemente un'interpretazione ancora più attenta.

Ad esempio se io ora scrivessi: abbasso la democrazia, chissà cosa penserebbero i ben pensanti, ma in realtà non riuscirebbero ad interpretare correttamente il mio pensiero.

Inoltre della Bibbia non si può far finta di credere solo a quello che fa comodo, se è vero che Dio nell'AT impartiva punizioni esemplari, deve essere anche vero che faceva segni prodigiosi ed inequivocabili.

Cosa possiamo dire di chi non accoglieva questi segni?

Azel
04-02-10, 09:46
Nella Bibbia non ci sono parti "extra", quelle "imbarazzanti" alla luce dell'odierno senso comune (anch'esso molto imbarazzante per certi versi) richiedono semplicemente un'interpretazione ancora più attenta.

Ad esempio se io ora scrivessi: abbasso la democrazia, chissà cosa penserebbero i ben pensanti, ma in realtà non riuscirebbero ad interpretare correttamente il mio pensiero.

Inoltre della Bibbia non si può far finta di credere solo a quello che fa comodo, se è vero che Dio nell'AT impartiva punizioni esemplari, deve essere anche vero che faceva segni prodigiosi ed inequivocabili.

Cosa possiamo dire di chi non accoglieva questi segni?

La bibbia sancisce che puoi avere degli schiavi e che non puoi maltrattarli più di un tot (ma fino al tot va bene). Mi stai dicendo che esiste una "illuminata interpretazione" che ti consente di sorvolare sulla schiavitù e sulle punizioni collegate?

In altri passi si parla esplicitamente di lapidare chi non osserva certe regole, come il non lavorare di sabato, l'avere rapporti omosessuali, ed anche tutta una serie di cose che alle nostre orecchie di uomini moderni suonano davvero ridicole come il mischiare i tipi di ortaggi seminati in un campo o l'indossare vestiti di tessuti diversi.

La scelta di ignorare quel che sta scritto nel vecchio testamento, levitico, deuteronomio eccetera è puramente arbitraria (dal punto di vista della dottrina), ed esclusivamente derivante dalla necessità di coniugare le esigenze dell'uomo moderno che vive in una società tecnologica con quelle di un testo scritto quando il massimo della tecnologia era un panchetto più comodo per mungere le capre.

Chiunque volesse davvero vivere nell'anno 2010 seguendo alla lettera tutti i dettami di tutti i testi sacri cristiani "senza scegliere quel che gli fa comodo" diventerebbe matto in pochi giorni: se non altro a causa della impossibilità di seguire alla lettera regole fra loro discordi, giacché la tradizione cristiana è tutt'altro che unitaria e coerente. :sofico:

Chiunque dica che il cristianesimo moderno non prende solo una parte di quel che sta scritto nel "libro sacro" di riferimento è solo uno che ignora la realtà, o che fa di tutto per autoconvincersi di una palese menzogna.

Ci sono tonnellate di testi "sacri" della tradizione cristiana, che prescrivono cose assai spiacevoli, che vengono reputati alla stregua di fiabe, ma nessun pio abitante del medioevo avrebbe mai osato sostenere una tale blasfema tesi: gli sarebbe costato la testa. Al confronto di un nostro bambino di 10 anni il pio viaggiatore temporale sarebbe uno zotico ignorante in tutti i campi fuorché in tema religioso, dove invece sarebbe degno di esservi Maestro. :chefico:

UgoDePayens
04-02-10, 10:00
La bibbia sancisce che puoi avere degli schiavi e che non puoi maltrattarli più di un tot (ma fino al tot va bene). Mi stai dicendo che esiste una "illuminata interpretazione" che ti consente di sorvolare sulla schiavitù e sulle punizioni collegate?

In altri passi si parla esplicitamente di lapidare chi non osserva certe regole, come il non lavorare di sabato, l'avere rapporti omosessuali, ed anche tutta una serie di cose che alle nostre orecchie di uomini moderni suonano davvero ridicole come il mischiare i tipi di ortaggi seminati in un campo o l'indossare vestiti di tessuti diversi.

La scelta di ignorare quel che sta scritto nel vecchio testamento, levitico, deuteronomio eccetera è puramente arbitraria (dal punto di vista della dottrina), ed esclusivamente derivante dalla necessità di coniugare le esigenze dell'uomo moderno che vive in una società tecnologica con quelle di un testo scritto quando il massimo della tecnologia era un panchetto più comodo per mungere le capre.

Chiunque volesse davvero vivere nell'anno 2010 seguendo alla lettera tutti i dettami di tutti i testi sacri cristiani "senza scegliere quel che gli fa comodo" diventerebbe matto in pochi giorni: se non altro a causa della impossibilità di seguire alla lettera regole fra loro discordi, giacché la tradizione cristiana è tutt'altro che unitaria e coerente. :sofico:

Chiunque dica che il cristianesimo moderno non prende solo una parte di quel che sta scritto nel "libro sacro" di riferimento è solo uno che ignora la realtà, o che fa di tutto per autoconvincersi di una palese menzogna.




Dal Vangelo secondo Matteo 19,3-12
In quel tempo, si avvicinarono a Gesù alcuni farisei per metterlo alla prova e gli chiesero: “E’ lecito ad un uomo ripudiare la propria moglie per qualsiasi motivo?”.
Ed egli rispose: “Non avete letto che il Creatore da principio li creò maschio e femmina e disse: Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola? Così che non sono più due, ma una carne sola. Quello dunque che Dio ha congiunto, l’uomo non lo separi”.
Gli obiettarono: “Perché allora Mosè ha ordinato di darle l’atto di ripudio e mandarla via?”. Rispose loro Gesù: “Per la durezza del vostro cuore Mosè vi ha permesso di ripudiare le vostre mogli, ma da principio non fu così. Perciò io vi dico: Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di concubinato, e ne sposa un’altra commette adulterio”.


Ci sono tonnellate di testi "sacri" della tradizione cristiana, che prescrivono cose assai spiacevoli, che vengono reputati alla stregua di fiabe, ma nessun pio abitante del medioevo avrebbe mai osato sostenere una tale blasfema tesi: gli sarebbe costato la testa. Al confronto di un nostro bambino di 10 anni il pio viaggiatore temporale sarebbe uno zotico ignorante in tutti i campi fuorché in tema religioso, dove invece sarebbe degno di esservi Maestro. :chefico:

Chissà cosa penserebbe lo zotico ignorante medievale di un illuminato ed istruito forumista del ventunesimo secolo, che magari non è capace di distinguere un olmo da un platano, o che non è capace nemmeno di rammendarsi un calzino bucato.
Giusto per capire chi è il più zotico tra i due (il forumista e lo zotico medievale), sapresti dirmi, senza cercare su internet, che luna ci fosse ieri notte? E' sconvolgente: nella nostra avanzatissima civiltà progredita ci sarà un 70-80% di persone che non alza mai gli occhi al cielo...

Azel
04-02-10, 11:35
Dal Vangelo secondo Matteo 19,3-12
In quel tempo, si avvicinarono a Gesù alcuni farisei per metterlo alla prova e gli chiesero: “E’ lecito ad un uomo ripudiare la propria moglie per qualsiasi motivo?”.
Ed egli rispose: “Non avete letto che il Creatore da principio li creò maschio e femmina e disse: Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola? Così che non sono più due, ma una carne sola. Quello dunque che Dio ha congiunto, l’uomo non lo separi”.
Gli obiettarono: “Perché allora Mosè ha ordinato di darle l’atto di ripudio e mandarla via?”. Rispose loro Gesù: “Per la durezza del vostro cuore Mosè vi ha permesso di ripudiare le vostre mogli, ma da principio non fu così. Perciò io vi dico: Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di concubinato, e ne sposa un’altra commette adulterio”.

Quindi le prescrizioni riguardo schiavitù, lapidazioni, sacrifici umani eccetera erano tutte "cose brutte" prescritte all'uomo per colpa dell'uomo! :postridicolo:

Resta il fatto che tale interpretazione è arbitraria, e da nessuna parte nei passi che ho citato è scritto "fate come è scritto, ma solo fino alla prossima release". :mmm:

Confermi dunque che ogni singolo passo della bibbia sia censurabile in base alle parole contenute in un altro passo ed alla interpretazione che le gerarchie ecclesiastiche dànno in merito. Interpretando un discorso attribuito a gesù di nazareth in maniera creativa si potrebbe pure dire che l'apocalisse descritta nell'apposito tomo della bibbia è solo uno spauracchio ad uso e consumo di quei cattivoni dei tempi di mosé... :mmm:



Chissà cosa penserebbe lo zotico ignorante medievale di un illuminato ed istruito forumista del ventunesimo secolo, che magari non è capace di distinguere un olmo da un platano, o che non è capace nemmeno di rammendarsi un calzino bucato.
Giusto per capire chi è il più zotico tra i due (il forumista e lo zotico medievale), sapresti dirmi, senza cercare su internet, che luna ci fosse ieri notte? E' sconvolgente: nella nostra avanzatissima civiltà progredita ci sarà un 70-80% di persone che non alza mai gli occhi al cielo...

Mi stai forse dicendo che non ravvisi alcuna differenza nella cultura generale che è patrimonio di un uomo del XXI secolo rispetto a quello di uno del XIV? Mi spiace per te ^^

Permane la validità della mia affermazione: secondo un devoto fedele medievale voi siete tutti un branco di eretici cui spetta solo di assaporare le fiamme dell'inferno causa la vostra manipolazione dei testi sacri. Vero o no? :D

P.S:
All'illuminato forumista basterebbe aprire una pagina su internet per sapere la differenza fra un olmo ed un platano, la fase lunare corrente, passata e futura (con invidiabile precisione), e come rammendare un calzino. La capacità di fruire della cultura spicciola "on demand" è una delle grandi conquiste del nostro tempo, non un difetto.

eq...
04-02-10, 12:00
La bibbia sancisce che puoi avere degli schiavi e che non puoi maltrattarli più di un tot (ma fino al tot va bene). Mi stai dicendo che esiste una "illuminata interpretazione" che ti consente di sorvolare sulla schiavitù e sulle punizioni collegate?

In altri passi si parla esplicitamente di lapidare chi non osserva certe regole, come il non lavorare di sabato, l'avere rapporti omosessuali, ed anche tutta una serie di cose che alle nostre orecchie di uomini moderni suonano davvero ridicole come il mischiare i tipi di ortaggi seminati in un campo o l'indossare vestiti di tessuti diversi.

Riguardo alla schiavitù, io sono contrario ai call center, ma tu non hai risposto alla mia domanda.


La scelta di ignorare quel che sta scritto nel vecchio testamento, levitico, deuteronomio eccetera è puramente arbitraria (dal punto di vista della dottrina), ed esclusivamente derivante dalla necessità di coniugare le esigenze dell'uomo moderno che vive in una società tecnologica con quelle di un testo scritto quando il massimo della tecnologia era un panchetto più comodo per mungere le capre.

L'interpretazione di certi passi deriva direttamente da Gesù Cristo e dagli Apostoli, in tempi in cui non si erano ancora fatti grandi progressi con le capre, quindi dimmi tu se un cattolico può considerare arbitraria l'interpetazione di Gesù Cristo e degli Apostoli.


Chiunque volesse davvero vivere nell'anno 2010 seguendo alla lettera tutti i dettami di tutti i testi sacri cristiani "senza scegliere quel che gli fa comodo" diventerebbe matto in pochi giorni: se non altro a causa della impossibilità di seguire alla lettera regole fra loro discordi, giacché la tradizione cristiana è tutt'altro che unitaria e coerente. :sofico:

Di quali testi parli? Stavamo parlando della Bibbia mi pare.

UgoDePayens
04-02-10, 12:19
Quindi le prescrizioni riguardo schiavitù, lapidazioni, sacrifici umani eccetera erano tutte "cose brutte" prescritte all'uomo per colpa dell'uomo! :postridicolo:

Resta il fatto che tale interpretazione è arbitraria, e da nessuna parte nei passi che ho citato è scritto "fate come è scritto, ma solo fino alla prossima release". :mmm:

Confermi dunque che ogni singolo passo della bibbia sia censurabile in base alle parole contenute in un altro passo ed alla interpretazione che le gerarchie ecclesiastiche dànno in merito. Interpretando un discorso attribuito a gesù di nazareth in maniera creativa si potrebbe pure dire che l'apocalisse descritta nell'apposito tomo della bibbia è solo uno spauracchio ad uso e consumo di quei cattivoni dei tempi di mosé... :mmm:


Io mi chiedo sinceramente quale sia la ragione del tuo entrare così a gamba tesa su argomenti dei quali non conosci alcunché... Voglio dire: sono anni che, periodicamente, salta fuori qualche passante che tira fuori storie assurde riguardo l'"arbitrarietà" dell'interpretazione della Scrittura, senza però aver mai preso in mano la stessa se non su qualche sito internet di bassa, bassissima propaganda.
Secondo te questo argomento (quello della Scrittura) merita per la tua vita una così bassa priorità?

Amico mio, se proprio l'argomento in sé non ti interessa, cerca almeno di leggere le repliche che, con pazienza, ti vengono fatte, in modo da comprenderne il senso.

Faccio un ulteriore sforzo, sperando in un migliore risultato.


Dal Vangelo secondo Matteo 19,3-12
In quel tempo, si avvicinarono a Gesù alcuni farisei per metterlo alla prova e gli chiesero: “E’ lecito ad un uomo ripudiare la propria moglie per qualsiasi motivo?”.
Ed egli rispose: “Non avete letto che il Creatore da principio li creò maschio e femmina e disse: Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola? Così che non sono più due, ma una carne sola. Quello dunque che Dio ha congiunto, l’uomo non lo separi”.

Gesù dice chiaro e tondo che ciò che discende dal Genesi è la regola che vale: l'uomo e la donna si sposano davanti a Dio, sono fatti una cosa sola e nessuno li può dividere.


Gli obiettarono: “Perché allora Mosè ha ordinato di darle l’atto di ripudio e mandarla via?”. Rispose loro Gesù: “Per la durezza del vostro cuore Mosè vi ha permesso di ripudiare le vostre mogli, ma da principio non fu così. Perciò io vi dico: Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di concubinato, e ne sposa un’altra commette adulterio”.


Qui Gesù spiega in modo molto chiaro quella parte della Scrittura che i farisei, allo stesso modo tuo, citano solo per beccarlo in castagna, convinti come sono di essere loro migliori di Lui, e che Lui sia solo un impostore. Infatti, se Dio ha permesso a Mosé di dare disposizioni meno "rigide" riguardo l'adulterio non è perché questo sia lecito, ma perché la durezza dei cuori degli uomini, decaduti in seguito al peccato e alla lontananza da Dio, non rendeva possibile umanamente seguire il precetto divino.
E non lo sarebbe nemmeno oggi, se nel frattempo Gesù non si fosse fatto mettere in croce da quegli stessi sacerdoti e farisei, rendendo disponibile a noi il perdono e la Grazia.



Mi stai forse dicendo che non ravvisi alcuna differenza nella cultura generale che è patrimonio di un uomo del XXI secolo rispetto a quello di uno del XIV? Mi spiace per te ^^

E' più o meno così. E non dispiacerti per me, tranquillo... :ciaociao:


Permane la validità della mia affermazione: secondo un devoto fedele medievale voi siete tutti un branco di eretici cui spetta solo di assaporare le fiamme dell'inferno causa la vostra manipolazione dei testi sacri. Vero o no? :D

Falsissimo. Se tu pensi che la filosofia che ancora oggi si deve studiare prima di iniziare qualsiasi corso di teologia è quella che San Tommaso d'Aquino ha magistralmente introdotto, e i suoi discepoli hanno poi perfezionato... Direi piuttosto che i fedeli medievali, portati al tempo d'oggi, vedrebbero nei fedeli della tua religione ateista-agnosticista-razionalista nient'altro che la riproposizione in salsa tecnologica dei pagani barbari non ancora cristianizzati.



P.S:
All'illuminato forumista basterebbe aprire una pagina su internet per sapere la differenza fra un olmo ed un platano, la fase lunare corrente, passata e futura (con invidiabile precisione), e come rammendare un calzino. La capacità di fruire della cultura spicciola "on demand" è una delle grandi conquiste del nostro tempo, non un difetto.


Il problema non sono le POSSIBILITA', che sono immense, ma le CAPACITA', che sono assai limitate. Il fatto stesso che tu neanche abbia la curiosità di sapere che luna ci sia, e che per soddisfare casomai a quello che senti essere un vezzo apriresti una pagina di internet, invece di aprire la finestra e guardare al mondo di fuori con i tuoi stessi occhi, la dice lunga.

Ah, le magnifiche sorti, e progressive... :gluglu:

eq...
04-02-10, 12:19
Quindi le prescrizioni riguardo schiavitù, lapidazioni, sacrifici umani eccetera erano tutte "cose brutte" prescritte all'uomo per colpa dell'uomo! :postridicolo:

Quali sacrifici umani?


Resta il fatto che tale interpretazione è arbitraria, e da nessuna parte nei passi che ho citato è scritto "fate come è scritto, ma solo fino alla prossima release". :mmm:

L'interpretazione di Gesù Cristo non è arbitraria per definizione, al massimo si può discutere se sia o meno contraddittoria, ma per farlo bisognerebbe meditare con grande attenzione sul testo biblico, cosa che un quasi ateo probabilmente non ha voglia di fare.


Confermi dunque che ogni singolo passo della bibbia sia censurabile in base alle parole contenute in un altro passo ed alla interpretazione che le gerarchie ecclesiastiche dànno in merito.

Censurare? Interpretare non significa censurare.


Mi stai forse dicendo che non ravvisi alcuna differenza nella cultura generale che è patrimonio di un uomo del XXI secolo rispetto a quello di uno del XIV? Mi spiace per te ^^

Nel XV sec. gli economisti erano più preparati.


Permane la validità della mia affermazione: secondo un devoto fedele medievale voi siete tutti un branco di eretici cui spetta solo di assaporare le fiamme dell'inferno causa la vostra manipolazione dei testi sacri. Vero o no? :D

No, forse avrebbe qualcosa da eccepire sul CVII.

tolomeo
04-02-10, 12:23
4 febbraio 2010

Preghiera
Il giorno dell’Apocalisse vorrei tanto essere a Latina. Vorrei trovarmi vicino al responsabile della pastorale sanitaria che ha detto a Marianna Rizzini di considerare Emma Bonino “una candidata di mediazione, che sulla gestione di bilancio ispira fiducia”; al dirigente scout per il quale non c’è problema etico perché “la coalizione dà garanzie in questo senso”; alla focolarina “consapevole dell’integrità morale della Bonino”; all’ex presidente di un consultorio diocesano che definisce la candidata radicale “un nome di prestigio”… Non vorrei perdermi le loro facce quando Cristo dirà a ciascuno: “Sto per vomitarti dalla mia bocca” (Apocalisse di Giovanni 3, 16).

© 2009 - FOGLIO QUOTIDIANO
di Camillo Langone

http://www.ilfoglio.it/preghiera/342

eq...
04-02-10, 12:33
Perché a Gerico, Raab, accolse gli esploratori?

Burton Morris
05-02-10, 00:08
Questo è vero. Neanche tutti i Radicali sono bevitori di piscio e fumatori di canne, te lo concedo...

Fammi un nome, dai, un esponente dei radicali che sia cattolico e che sia rintracciabile su internet.

Tipo Alessandro Massari o il vaticanista Giuseppe De Leo? :chefico: Comunque mi sono espresso male, il 40% dell'elettorato radicale è cattolico...

UgoDePayens
05-02-10, 12:09
Tipo Alessandro Massari o il vaticanista Giuseppe De Leo? :chefico: Comunque mi sono espresso male, il 40% dell'elettorato radicale è cattolico...

Alessandro Massari?? Chi??? QUesto?

http://www.radicalparty.org/sites/all/files/images/b8315.preview.jpg

Un cattolico coi controfiocchi direi. Quasi quasi lo proporrei al prossimo conclave (Dio voglia sia il più lontano possibile).

L'amico cattolico Giuseppe, invece, deve essere questo qui, che parla di embrione e libertà di ricerca per l'Associazione Luca Coscioni... posso solo immaginare l'amore che costui esprime per la vita umana in ogni suo stadio di sviluppo, ed il rammarico per le aberrazioni che su di essa si compiono al giorno d'oggi.

... Burton, vuoi prenderci in giro ancora per molto?

Burton Morris
13-02-10, 16:00
Alessandro Massari?? Chi??? QUesto?

http://www.radicalparty.org/sites/all/files/images/b8315.preview.jpg

Un cattolico coi controfiocchi direi. Quasi quasi lo proporrei al prossimo conclave (Dio voglia sia il più lontano possibile).

L'amico cattolico Giuseppe, invece, deve essere questo qui, che parla di embrione e libertà di ricerca per l'Associazione Luca Coscioni... posso solo immaginare l'amore che costui esprime per la vita umana in ogni suo stadio di sviluppo, ed il rammarico per le aberrazioni che su di essa si compiono al giorno d'oggi.

... Burton, vuoi prenderci in giro ancora per molto?

Ah, adesso sei diventato pure un'autorità religiosa? :sofico:
Allora prenditela con la confraternita comboniana con cui collabora il cattolico Massari.
E non posso farci molto se De Leo, a differenza di te, conosce da vicino moltissimi alti prelati ed è uno stimato vaticanista. :chefico:

UgoDePayens
15-02-10, 14:20
Ah, adesso sei diventato pure un'autorità religiosa? :sofico:
Allora prenditela con la confraternita comboniana con cui collabora il cattolico Massari.
E non posso farci molto se De Leo, a differenza di te, conosce da vicino moltissimi alti prelati ed è uno stimato vaticanista. :chefico:

Ti dirò, anche Satana conosce molto da vicino Dio, ed ha avuto frequentazioni assai ricorrenti coi più grandi Santi e martiri (basti pensare alle lotte di Sant'Antonio o a quelle di San Pio da Pietralcina). Ciò non fa di lui un cattolico.
E il fatto che Massari "collabori" (a che titolo??) con una confraternita comboniana può voler dire solamente una cosa: evidentemente i laicisti per portare avanti una qualsiasi opera solidaristica devono arrendersi all'evidenza che è la Chiesa cattolica la principale attrice mondiale, e che sul campo sono i missionari cattolici a stare accanto alle popolazioni disagiate.

P.S: l'abortista Bonino pare navigare in acque non proprio sicure in questi giorni, nei sondaggi. Dici che questo dispiaccia ai "moltissimi, altissimi prelati" amici del De Leo? :mmm:

Burton Morris
18-02-10, 00:55
Ti dirò, anche Satana conosce molto da vicino Dio, ed ha avuto frequentazioni assai ricorrenti coi più grandi Santi e martiri (basti pensare alle lotte di Sant'Antonio o a quelle di San Pio da Pietralcina). Ciò non fa di lui un cattolico.
E il fatto che Massari "collabori" (a che titolo??) con una confraternita comboniana può voler dire solamente una cosa: evidentemente i laicisti per portare avanti una qualsiasi opera solidaristica devono arrendersi all'evidenza che è la Chiesa cattolica la principale attrice mondiale, e che sul campo sono i missionari cattolici a stare accanto alle popolazioni disagiate.

P.S: l'abortista Bonino pare navigare in acque non proprio sicure in questi giorni, nei sondaggi. Dici che questo dispiaccia ai "moltissimi, altissimi prelati" amici del De Leo? :mmm:

Mi hai chiesto un'indicazione e te l'ho data. :chefico: Se poi vuoi metterti a dare le patenti ai cattolici, fallo pure, accomodati. :D

UgoDePayens
18-02-10, 08:59
Mi hai chiesto un'indicazione e te l'ho data. :chefico: Se poi vuoi metterti a dare le patenti ai cattolici, fallo pure, accomodati. :D

Non si tratta di dare patenti o riconoscimenti di cattolicità. Si tratta di non farsi prendere per il deretano da chi elemosina voti con la tecnica della menzogna.

Cuordy
18-02-10, 23:44
E' una tattica laida quanto puerile, quella di fingersi "coloro che combatto" per assumere credibilità ed autorità in materia. Come se io mi dicessi omosessuale, mi iscrivessi all'arcigay e poi iniziassi a dire che l'omosessualità è contro natura e che tutti quelli che hanno questo vizio dovrebbero curarsi.

Burton Morris
19-02-10, 00:09
Non si tratta di dare patenti o riconoscimenti di cattolicità. Si tratta di non farsi prendere per il deretano da chi elemosina voti con la tecnica della menzogna.

Elemosina voti?? :crepapelle: :crepapelle: :crepapelle: :crepapelle: :crepapelle: :crepapelle:

Burton Morris
19-02-10, 00:10
E' una tattica laida quanto puerile, quella di fingersi "coloro che combatto" per assumere credibilità ed autorità in materia. Come se io mi dicessi omosessuale, mi iscrivessi all'arcigay e poi iniziassi a dire che l'omosessualità è contro natura e che tutti quelli che hanno questo vizio dovrebbero curarsi.

Che cazzo di logica è, io mica voglio convincere qualcuno di qualcosa, nè elettoralmente nè in ambito religioso :gratgrat:

Cuordy
19-02-10, 00:26
Che cazzo di logica è, io mica voglio convincere qualcuno di qualcosa, nè elettoralmente nè in ambito religioso :gratgrat:

Si chiama dissimulazione (taqiyya per gli islamici). :chefico:

La praticano i subdoli. Presente?

Burton Morris
19-02-10, 00:31
Si chiama dissimulazione (taqiyya per gli islamici). :chefico:

La praticano i subdoli. Presente?

No, ma vedo che la conosci bene. Auguri :chefico:

UgoDePayens
19-02-10, 10:01
Si chiama dissimulazione (taqiyya per gli islamici). :chefico:

La praticano i subdoli. Presente?

Ecco, è esattamente questo. La Bonino, specialmente nei giorni scorsi, ha tentato di dissimulare, di smorzare i toni, di passare come quella che, tutto sommato, non è poi così contraria a ciò che nelle chiese si va dicendo.
Tattica subdola, che è facile smascherare ma che rischia di ingannare molti.

Questo forum cercherà di rendere l'opera di mistificazione meno facile.

Giordi
19-02-10, 11:24
Ecco, è esattamente questo. La Bonino, specialmente nei giorni scorsi, ha tentato di dissimulare, di smorzare i toni, di passare come quella che, tutto sommato, non è poi così contraria a ciò che nelle chiese si va dicendo.
Tattica subdola, che è facile smascherare ma che rischia di ingannare molti.

Questo forum cercherà di rendere l'opera di mistificazione meno facile.

... scusate ma se non ve ne siete ancora accorti, la tattica della dissumulazione è comune alla totalità dei politici... per poter fare il politico di un certo rilievo devi aver almeno svolto minimo due anni di pratica in "tattiche di dissimulazione"... :chefico:

UgoDePayens
19-02-10, 11:35
... scusate ma se non ve ne siete ancora accorti, la tattica della dissumulazione è comune alla totalità dei politici... per poter fare il politico di un certo rilievo devi aver almeno svolto minimo due anni di pratica in "tattiche di dissimulazione"... :chefico:

In parte è vero. In parte no.
Onestamente penso che sia parte del lavoro del politico tentare di risultare simpatico e "vicino" a quante più persone possibili, magari anche dando maggiore o minore risalto di volta in volta a determinati aspetti della propria carriera o della propria idea politica.

E' però altamente immorale dissimulare e sovvertire totalmente ciò che si pensa e ciò che si è sempre fatto, con lo scopo niente affatto nascosto di ritirarlo fuori dopo la chiusura dei seggi. Ciò che sta facendo in modo inequivoco la Bonino unitamente ai suoi seguaci.

Giordi
19-02-10, 11:48
In parte è vero. In parte no.
Onestamente penso che sia parte del lavoro del politico tentare di risultare simpatico e "vicino" a quante più persone possibili, magari anche dando maggiore o minore risalto di volta in volta a determinati aspetti della propria carriera o della propria idea politica.

E' però altamente immorale dissimulare e sovvertire totalmente ciò che si pensa e ciò che si è sempre fatto, con lo scopo niente affatto nascosto di ritirarlo fuori dopo la chiusura dei seggi. Ciò che sta facendo in modo inequivoco la Bonino unitamente ai suoi seguaci.

"con lo scopo niente affatto nascosto di ritirarlo fuori dopo la chiusura dei seggi"

... ah ho capito... tu riesci a sapere già cosa succederebbe in un ipotetico futuro... capisci al volo gli scopi di certe persone!!... sai ciò che stanno pensando!!

... si, mi ero dimenticato che molti di voi hanno queste "facoltà"...

giudicare un proprio simile...

e da tale giudizio, che non ammette appelli, costruire su una serie di accuse fondate sul "... e dopo succederà questo, e dopo succederà quello"

:(

Cuordy
19-02-10, 11:52
"con lo scopo niente affatto nascosto di ritirarlo fuori dopo la chiusura dei seggi"

... ah ho capito... tu riesci a sapere già cosa succederebbe in un ipotetico futuro... capisci al volo gli scopi di certe persone!!... sai ciò che stanno pensando!!

... si, mi ero dimenticato che molti di voi hanno queste "facoltà"...

giudicare un proprio simile...

e da tale giudizio, che non ammette appelli, costruire su una serie di accuse fondate sul "... e dopo succederà questo, e dopo succederà quello"

:(


E' un po' come se Polemiko si fosse svegliato una mattina e per le elezioni di PIR avesse formato un partito filo-clericale... In tal caso i suoi oppositori avrebbero detto che una volta vinte le elezioni Polemiko avrebbe agito come ha sempre fatto, in modo anticlericale.

Non è questione di "facoltà" di prevedere il futuro ma si tratta di saper discernere.

Giordi
19-02-10, 11:59
E' un po' come se Polemiko si fosse svegliato una mattina e per le elezioni di PIR avesse formato un partito filo-clericale... In tal caso i suoi oppositori avrebbero detto che una volta vinte le elezioni Polemiko avrebbe agito come ha sempre fatto, in modo anticlericale.

Non è questione di "facoltà" di prevedere il futuro ma si tratta di saper discernere.

... come al solito il paragone non regge... perchè facendo così il Polemiko avrebbe al massimo preso voti solo dai clericali che gli hanno creduto... cioè particamente neanche uno... :chefico:

Giordi
19-02-10, 12:16
Non è questione di "facoltà" di prevedere il futuro ma si tratta di saper discernere.

... saper discernere in base a quali parametri? :mmm:

Cuordy
19-02-10, 12:17
... come al solito il paragone non regge... perchè facendo così il Polemiko avrebbe al massimo preso voti solo dai clericali che gli hanno creduto... cioè particamente neanche uno... :chefico:

Non è detto che nessuno ti avrebbe creduto. Di maniere per convincere i più ingenui ce ne sono tante, e la sfacciataggine non ti manca. ;)
Nel tuo caso sarebbe stato molto meno credibile solo perché tu non hai alle spalle un supporto mediatico come quello che ha la Bonino. Inoltre la Bonino ha una buona dialettica, lineamenti del viso rassicuranti, e tutto ciò che occorre per imbonire il prossimo...
D'altronde ciò che dice, come ha fatto notare Ugo, non coincide affatto con quello che ha detto sino all'altro giorno ma anzi, in alcuni casi è tutto l'opposto; quindi è palese la dissimulazione, ed è ovvio che quanti gli credono, che non sono d'accordo con quanto diceva prima, sono vittime di questo tranello.

Cuordy
19-02-10, 12:20
... saper discernere in base a quali parametri? :mmm:

Sì, b'ona... :ciaociao:

Giordi
19-02-10, 12:26
Sì, b'ona... :ciaociao:

:gratgrat:

... vabbè capisco che per te il saper "discernere" non implichi il "conoscere"...

Giordi
19-02-10, 12:39
Non è detto che nessuno ti avrebbe creduto. Di maniere per convincere i più ingenui ce ne sono tante, e la sfacciataggine non ti manca. ;)
Nel tuo caso sarebbe stato molto meno credibile solo perché tu non hai alle spalle un supporto mediatico come quello che ha la Bonino. Inoltre la Bonino ha una buona dialettica, lineamenti del viso rassicuranti, e tutto ciò che occorre per imbonire il prossimo...

adesso si capisce come ha fatto il cavaliere ad avere successo... vedo che stai aprendo gli occhi.... :D


D'altronde ciò che dice, come ha fatto notare Ugo, non coincide affatto con quello che ha detto sino all'altro giorno ma anzi, in alcuni casi è tutto l'opposto;

... ma dove??..:conf:


quindi è palese la dissimulazione, ed è ovvio che quanti gli credono, che non sono d'accordo con quanto diceva prima, sono vittime di questo tranello.

... e cmq mi fai il nome di un politico capace che non ha mai dissimulato?:mmm:

Giordi
19-02-10, 12:49
In parte è vero. In parte no.
Onestamente penso che sia parte del lavoro del politico tentare di risultare simpatico e "vicino" a quante più persone possibili, magari anche dando maggiore o minore risalto di volta in volta a determinati aspetti della propria carriera o della propria idea politica.

... è per questo che la Polverini ha dichiarato che "la legge 194 é frutto di battaglie importanti in particolare del movimento femminile, quindi nessuno può dirsi contro una legge dello Stato (...)"....proseguendo dicendo che la legge 194/78 é "una legge di libertà" e che la pillola abortiva RU-486 procura in ogni caso un aborto "che va tutelato ed asisitito"???... :chefico:

UgoDePayens
19-02-10, 15:48
... è per questo che la Polverini ha dichiarato che "la legge 194 é frutto di battaglie importanti in particolare del movimento femminile, quindi nessuno può dirsi contro una legge dello Stato (...)"....proseguendo dicendo che la legge 194/78 é "una legge di libertà" e che la pillola abortiva RU-486 procura in ogni caso un aborto "che va tutelato ed asisitito"???... :chefico:

"E' per questo"... cosa? A cosa ti riferisci? Se vuoi infilare dentro questa discussione il fatto che la Polverini non la pensi in modo cattolicamente corretto su argomenti non certo marginali come l'aborto e l'eutanasia dillo subito. Almeno non faccio fatica a cancellare i tuoi messaggi.

Tanto più che, di certo, su questo forum non troverai un cattolico dispodto a dire che la Polverini sia un modello da seguire. Anzi.
Ne troverai una maggioranza, però, che piuttosto di dare il via libera ad un'apripista dell'Anticristo quale la Bonino è, voterebbe persino (uno a caso) Fini o Capezzone.

Giordi
19-02-10, 16:00
"E' per questo"... cosa? A cosa ti riferisci? Se vuoi infilare dentro questa discussione il fatto che la Polverini non la pensi in modo cattolicamente corretto su argomenti non certo marginali come l'aborto e l'eutanasia dillo subito. Almeno non faccio fatica a cancellare i tuoi messaggi.

mi riferivo a questa tua frase: "parte del lavoro del politico tentare di risultare simpatico e "vicino" a quante più persone possibili"... la polverini dunque come la bonino sta soltanto cercando di risultare simpatica e vicina a quante più persone possibili... anche a costo, qualche volta di sembrare leggeremente dissimulatrice... :chefico:


Tanto più che, di certo, su questo forum non troverai un cattolico dispodto a dire che la Polverini sia un modello da seguire. Anzi.
Ne troverai una maggioranza, però, che piuttosto di dare il via libera ad un'apripista dell'Anticristo quale la Bonino è, voterebbe persino (uno a caso) Fini o Capezzone.

Anticristo??... scusa se te lo dico, ma credo che adesso tu stia esagerando!!... sicuro di assumerti tutte le responsabilità di quanto affermi???

UgoDePayens
19-02-10, 16:37
mi riferivo a questa tua frase: "parte del lavoro del politico tentare di risultare simpatico e "vicino" a quante più persone possibili"... la polverini dunque come la bonino sta soltanto cercando di risultare simpatica e vicina a quante più persone possibili... anche a costo, qualche volta di sembrare leggeremente dissimulatrice... :chefico:


No no, che dissimulare: Renata Polverini ha detto quello che da tempo già si sa, ovvero che l'aborto per lei è un diritto ed una conquista.
Non ha dissimulato un bel nulla... magari lo avesse fatto! Almeno potremmo avere il beneficio d'inventario.


Anticristo??... scusa se te lo dico, ma credo che adesso tu stia esagerando!!... sicuro di assumerti tutte le responsabilità di quanto affermi???

Embé, certo. D'altronde non è un pensiero esclusivamente mio. Proviamo a chiedere lumi a Ferrara?