PDA

Visualizza Versione Completa : sardegna: 4 mesi di carcere per le idee. liberos!



sardignaruja
03-11-06, 20:44
ALLA CORTESE ATTENZIONE DI
PARTITI, ASSOCIAZIONI E SINGOLI
CON RICHIESTA DI MASSIMA DIFFUSIONE

CAGLIARI - 11 NOVEMBRE 2006, H: 10.00 P.zza Garibaldi

MANIFESTAZIONE NAZIONALE
11 luglio -11 novembre 2006

Sono ormai trascorsi quasi 120 giorni dall'11 luglio e ancora 6 patrioti sardi si trovano rinchiusi e sequestrati nelle galere italiane (5 nella galera coloniale di Buoncammino a Cagliari, Salvatore Sechi dal 23 ottobre nel carcere speciale di Parma) mentre altri tre sono costretti agli arresti domiciliari.

Marco Peltz, Marco Delussu, Emanuela Sanna, Pierfranco Devias, Bobore Sechi, Roberto Loi, Massimiliano Nappi, Alessandro Sconamilla e Stefania Bonu continuano a pagare agli occhi dello stato italiano per la loro unica colpa: essere indipendentisti e comunisti ed esserlo fieramente e consapevolmente in una terra, in una Nazione e in un Popolo a cui da decenni viene negata la possibilita' di autodeterminarsi ed autogovernarsi, in un solo concetto: di vivere da "Liberos in terra Libera".

A TUTT?OGGI: Il P.M. titolare dell?inchiesta non ha ancora depositato i nastri contenenti le intercettazioni sulla base delle quali i nostri militanti sono incarcerati e questo nonostante il G.I.P. abbia concesso da tempo il nulla-osta!
A quattro mesi dagli arresti gli avvocati della difesa non hanno potuto ancora ascoltare tali nastri.

A TUTT?OGGI: ancora nessuna risposta Ŕ stata data alle numerose interrogazioni parlamentari depositate presso i due rami del parlamento italiano tendenti a chiarire per quale motivo gli avvocato della difesa non abbiano ancora potuto ascoltare i nastri con le intercettazioni e quale ruolo abbia avuto il SISDE (servizio segreto civile) in tutta questa vicenda.

A TUTT?OGGI: Ivano, Antonella e Pauleddu sono ancora deportati nelle carceri di Palermo, S.M. Capua Vetere (CE) e Palmi (RC), sottratti alla solidarietÓ di parenti, amici e compagni (per una visita sono necessari in media 4 giorni tra viaggio di andata e di ritorno!) e privati della possibilitÓ di poter fruire di qualsiasi assistenza legale.

A TUTT?OGGI: decine, centinaia di persone in Sardegna, comunisti, anarchici, indipendentisti, sindacalisti di base, ecc. sono iscritti nel registro degli indagati per violazione dell?art. 270 bis, alcuni di loro da parecchi mesi, se non anni, senza che alcuna prova nei loro confronti sia mai stata prodotta in un tribunale dello stato italiano.

CONTRO LA CRIMINALIZZAZIONE DEI REATI DI OPINIONE E PER L?IMMEDIATA LIBERAZIONE DEI COMPAGNI INCARCERATI, INVITIAMO TUTTI I CITTADINI, I LAVORATORI E GLI STUDENTI A PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE CHE SI TERRA? SABATO 11 NOVEMBRE CON PARTENZA DA PIAZZA GARIBALDI ALLE ORE 10:00


Concentramento: P.zza Garibaldi, ore: 10.00. Percorso: via Sonnino, via Roma, via Sassari, P.zza Carmine (sit-in).


Ufficio Stampa a Manca pro s'Indipendentzia -
sede nazionale: via Aurelio Saffi 12 - Nugoro

www.manca-indipendentzia.org
Mail: manca@manca-indipendentzia.org
Mail: mancaindipendentzia@libero.it
Mail: ufficiostampa@manca-indipendentzia.org