PDA

Visualizza Versione Completa : Relazioni tra Impero Romano e Cina



er uagh
23-03-07, 18:26
E' confermato ormai da molte fonti storiche che vi furono relazioni tra quelli che nei primi Secoli dopo la Nascita di Cristo furono i due più grandi Imperi, ovvero quello Romano e quello Cinese, e questa discussione è stata creata appositamente per poter approfondire e discutere su questo fatto.

er uagh
23-03-07, 18:31
L'INIZIO: L'APERTURA DELLA VIA DELLA SETA

E'cosa nota che Alessandro Magno costruì un Impero che arrivò fino all'India, Impero che dopo la sua morte fu diviso tra i Diadochi. Uno dei Regni che si verranno a formare, quello Greco-Battriano, nel II Secolo avanti Cristo, sotto il sovrano Eutidemo, estenderà il territorio fino alla città di Sogdiana e farà le prime spedizioni in Turkestan. E' proprio in questo periodo che secondo Strabone i Greci inizieranno a prendere contatti con i Seri, Popolo che abitava la Cina Occidentale, dando così vita ad una primissima "Via della Seta".

er uagh
23-03-07, 18:40
L'AMBASCIATA DI ZHANG QIAN

Nel 130 avanti Cristo l'Imperatore Cinese Wudi aveva inviato un'ambasceria guidata da Zhang Qian in Asia Centrale, probabilmente per cercare alleati nella guerra degli Han contro gli Xiongnu (sappiamo per certo che per questa ragione fu inviato presso gli Yuezhi). L'Imperatore Wudi trovò interesse a stringere rapporti commerciali con le popolazioni Centro-Asiatiche della Ferghana, della Battriana e della Partia, tanto che da quel momento la Cina iniziò ad inviare ogni dieci anni ambasciate presso quei territori. Lo sviluppò di questa attività diplomatica portò alla nascita di ambascerie anche presso i territori di Siria, Steppe, Caldea ed India Nord-Occidentale. Questa intensa attività diplomatica fece sì che nel I Secolo dopo Cristo venne a formarsi la prima vera e proria Via della Seta.

er uagh
23-03-07, 21:04
SETA CINESE NELL'IMPERO ROMANO

A partire dal I Secolo dopo Cristo la seta inizia a difofndersi anche nell'Impero Romano. In merito abbiamo questo passo di Plinio Seniore tratto dalla sua "Historia Naturalis":
«primi sono gli uomini conosciuti come Seri (http://it.wikipedia.org/wiki/Seri), famosi per il filato ottenuto dalle foreste; dopo averle macerate in acqua estraggono la parte bianca dalle foglie... Tanta gente viene impiegata e tanto lontana è la regione da cui proviene per permettere alle matrone di indossare in pubblico vesti trasparenti »
Per ragioni economiche (la seta costava molto) e morali, il Senato Romano emanerà vari provvedimenti contro l'uso di abiti di seta. In merito all'immoralità attribuita alla vesti di seta abbiamo questo passo di Seneca tratto dal "De Beneficiis":
«Posso vedere vesti di seta, se materiali che non nascondono il corpo, nemmeno le parti intime, possono essere definiti abiti... »

Trallaltro, nel I Secolo dopo Cristo, nacque anche una "Via della Seta" marittima, che dall'area dell'attuale Vietnam passava per i porti dello Sri Lanka e raggiungeva nel Mar Rosso i porti dell'Impero Romano.
Lo Hou Hansu racconta che il primo contatto dei Cinesi con i Romani avvenne su questa rotta nel 166 dopo Cristo.

er uagh
23-03-07, 23:27
LA SPEDIZIONE DI BAN CHAO

Nel 97 dopo Cristo, il generale Cinese Ban Chao attraversò il Tian Shan ed il Pamir alla testa di un esercito di 70000 soldati per una campagna militare contro gli Unni. Da qui intraprese una lunga spedizione che lo portò oltre il Mar Caspio fino addirittura all'Ucraina, da cui poi raggiunse la Regione della Partia. Da lì fu inviato un emissario di nome Gan Ying che giunse a Roma (chiamata Daqin nelle fonti Cinesi). Con tutta probabilità Gan Ying visiterà solo l'area dell'Impero intorno al Mar Nero, ma raccoglierà varie informazioni su Roma e sul suo Impero che sono state tramandate fino ai giorni nostri. Egli situa Roma nell'area Ovest del Mare, descrive l'aspetto fisico dell'Impero, le sue ricchezze ed il sistema "democratico" (così lo consideravano i Cinesi, visto che la carica di Imperatore non era ereditaria, ma veniva ricoperta da chi era ritenuto "il più degno") e determinerà correttamente Roma come polo principale dell'Impero, che pone come limite Occidentale della "Via della Seta". L'esercito Cinese strinse poi un'alleanza con i Parti, che gli concessero di costruire dei forti nel loro territorio, anche a pochi giorni di marcia dalla loro Capitale Ctesifonte. Nel 116 dopo Cristo l'Imperatore Romano Traiano occupò Ctesifonte, arrivando a solo un giorno di marcia dal più vicino forte Cinese, senza però stabilirvi alcun contatto.

er uagh
25-03-07, 18:50
PRIMA AMBASCIATA ROMANA

A partire dal II Secolo avanti Cristo, periodo durante il quale Roma conquistò il Medio Oriente, i Romani iniziarono a raggiungere la capacità di intraprendere viaggi marittimi verso l'Estremo Oriente: sappiamo infatti che molti Romani raggiunsero quest'area a bordo di navi Romane, Indiane e Cinesi. La prima ambasciata Romana in Cina risale al 166 dopo Cristo, su iniziativa di un personaggio che nelle fonti Cinesi è citato come "Antun, Re di Quin". Inizialmente è stato interpretato come Antonino Pio, Imperatore di Roma, ma alcuni sostengono che si tratti di un mercante di Palmyra di nome Marco Aurelio Antonino.

stuart mill
25-03-07, 19:41
riporto il link a un articolo interessante sul tema

http://www.politicaonline.net/forum/showthread.php?t=275294