PDA

Visualizza Versione Completa : «Il voto sia contro l'aborto»



Bèrghem
22-03-10, 19:52
I vescovi: «Il voto sia contro l'aborto»

Bagnasco: «E' un'ecatombe collettiva. La cittadinanza inquadri ogni singola verifica elettorale»

I vescovi: «Il voto sia contro l'aborto» - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/politica/10_marzo_22/bagnasco-aborto-voto_f7a9a566-35d2-11df-bb49-00144f02aabe.shtml)

CITTÀ DEL VATICANO - La difesa della vita umana, innanzitutto dal «delitto incommensurabile» dell'aborto in tutte le sue forme, è uno dei valori «non negoziabili» in base al quale i cattolici devono votare nelle prossime regionali. È quanto ha indicato, in sintesi, il presidente della Cei, card. Angelo Bagnasco, aprendo oggi i lavori del Consiglio episcopale permanente, il «parlamentino» dei vescovi italiani.

VALORI NON NEGOZIABILI - I valori «non negoziabili», ha elencato l'arcivescovo di Genova, sono «la dignità della persona umana, incomprimibile rispetto a qualsiasi condizionamento; l'indisponibilità della vita, dal concepimento fino alla morte naturale; la libertà religiosa e la libertà educativa e scolastica; la famiglia fondata sul matrimonio fra un uomo e una donna». Su questo fondamento, ha spiegato, «si impiantano e vengono garantiti altri indispensabili valori come il diritto al lavoro e alla casa; la libertà di impresa finalizzata al bene comune; l'accoglienza verso gli immigrati, rispettosa delle leggi e volta a favorire l'integrazione; il rispetto del creato; la libertà dalla malavita, in particolare quella organizzata».

ABORTO, «ECATOMBE PROGRESSIVA» - Durissime le sue parole contro l'aborto, descritto come «un'ecatombe progressiva», che si vuole rendere «invisibile» attraverso l'uso di pillole da assumere in casa. «Che cosa ci vorrà ancora - si è chiesto il presidente della Cei - per prendere atto che senza il principio fondativo della dignità intangibile di ogni pur iniziale vita umana, ogni scivolamento diviene a portata di mano?». «In questo contesto, inevitabilmente denso di significati, sarà bene - ha subito proseguito - che la cittadinanza inquadri con molta attenzione ogni singola verifica elettorale, sia nazionale sia locale e quindi regionale». «L'evento del voto è - ha detto - un fatto qualitativamente importante che in nessun caso converrà trascurare».

Timoteo
23-03-10, 13:33
Come è stato osservato altrove, l'unico partito contro l'aborto (cioè che vuole l'abrogazione della 194) è Forza Nuova. Se fossi Fiore ringrazierei il card. Bagnasco per lo spot... :crepapelle:

ulell
23-03-10, 13:38
Come è stato osservato altrove, l'unico partito contro l'aborto (cioè che vuole l'abrogazione della 194) è Forza Nuova. Se fossi Fiore ringrazierei il card. Bagnasco per lo spot... :crepapelle:

So bene dove si trova questo "altrove".
Non puoi riportare una frase presa a caso.
devi spiegare tutto il ragionamento.

UgoDePayens
23-03-10, 13:55
In effetti tra Polverini e Bonino quale sia peggio nei confronti dello sterminio di embrioni umani non saprei..
Però dovendo scegliere, penso sia chiaro quale sia lo schieramento che garantisca la migliore difesa, o il minore danno.

codino
23-03-10, 14:09
la Polverini mi è proprio antipatica, e cmq si è detta pro 194...

si tratta di scegliere il male minore (minore di pochissimo, purtroppo... queste sono le nefaste conseguenze del c.d. "bipolarismo")

AgnusDei
23-03-10, 14:21
A mio modo di vedere si dovrà votare UdC, almeno nelle regioni in cui corre da sola. Votare PdL o PD significa contribuire all'elezione di radicali (vedi Della Vedova Taradash, Bonino), socialisti, liberali pro-coppie-di-fatto e via elencando.

codino
23-03-10, 15:43
A mio modo di vedere si dovrà votare UdC, almeno nelle regioni in cui corre da sola. Votare PdL o PD significa contribuire all'elezione di radicali (vedi Della Vedova Taradash, Bonino), socialisti, liberali pro-coppie-di-fatto e via elencando.

certo, votiamo Casini, difensore del Matrimonio Cattolico...:giagia:

AgnusDei
23-03-10, 15:47
certo, votiamo Casini, difensore del Matrimonio Cattolico...:giagia:

Dai codino, non fare il solito sedevacantista :D

Almeno ho la certezza che nessuno dei suoi eletti sarà antiproibizionista, anticlericale, pro-pacs e via discorrendo :chefico:

gcosta
23-03-10, 15:52
Dai codino, non fare il solito sedevacantista :D

Almeno ho la certezza che nessuno dei suoi eletti sarà antiproibizionista, anticlericale, pro-pacs e via discorrendo :chefico:

e fara' fare tante belle costruzioni a Caltagirone

Popolare
23-03-10, 16:13
Bagnasco ha fatto un discorso di ampio respiro anche se come al solito viene solo evidenziata la parte che infiamma di più il dibattito. Essere contro l'aborto non significa (almeno adesso) non pretenderne per forza l'abolizione. Ricordiamoci che gli aborti sono scesi a dismisura ed è stata combattuto efficacemente il fenomeno degli aborti clandestini. Il problema resta tuttavia e i bambini muoiono ugualmente, l'unico segnale forte che possiamo dare è fondare una rete di associazioni trasversali politicamente (sarebbe il massimo) che si adoperino per la prevenzione attraverso iniziative, proposte politiche e via discorrendo.

UgoDePayens
23-03-10, 16:14
Dai codino, non fare il solito sedevacantista :D

Almeno ho la certezza che nessuno dei suoi eletti sarà antiproibizionista, anticlericale, pro-pacs e via discorrendo :chefico:

Eh, ma se poi finisce che, votando Casini, si spianino le strade ai Radicali?
Meglio un rappresentante udc in più con un governatore di csx al servizio di Pannella e soci, o un rappresentante udc in meno con un governatore di cdx più attento ai sentimenti dei cattolici?

Timoteo
23-03-10, 16:32
A mio modo di vedere si dovrà votare UdC, almeno nelle regioni in cui corre da sola. Votare PdL o PD significa contribuire all'elezione di radicali (vedi Della Vedova Taradash, Bonino), socialisti, liberali pro-coppie-di-fatto e via elencando.

No, Casini no. :1097:

napici
23-03-10, 16:33
Non ho ben capito perché il voto alle regionali debba avere come discriminante l'aborto visto che la 194 le regioni non possono certo abolirla. Forse mi sfugge qualche competenza della regione in fatto di sanità? Se qualcuno sa qualcosa mi illumini.

C'è inoltre da dire che nessuno dei politici dei principali partiti è contrario a questa legge. Quindi come discriminante non mi sembra utile.

UgoDePayens
23-03-10, 16:57
Non ho ben capito perché il voto alle regionali debba avere come discriminante l'aborto visto che la 194 le regioni non possono certo abolirla. Forse mi sfugge qualche competenza della regione in fatto di sanità? Se qualcuno sa qualcosa mi illumini.

Le competenze sulla sanità che le Regioni hanno mi sembrano decisamente connesse in modo inscindibile con la faccenda dell'aborto.
La Regione certo non può cancellare una legge dello Stato, ma può limitare i danni della mentalità omicida che si è fatta strada. Ad esempio, ricordo che in Lombardia la RU486 non ha mai messo piede finché la sperimentazione (portata avanti da una REGIONE, il Piemonte) non è stata condotta a termine e l'AIFA non l'ha resa legale. Ma penso di non sbagliare dicendo che la sorveglianza riguardo l'applicazione scrupolosa delle norme di assunzione della kill pill garantirà un impatto minore in Lombardia che altrove.
Idem dicasi per gli strumenti che la 194 mette a disposizione. Prima di tutto l'obiezione di coscienza, che dovrebbe essere garantita a tutti, ma che in determinati ambienti non viene affatto ben vista.


C'è inoltre da dire che nessuno dei politici dei principali partiti è contrario a questa legge. Quindi come discriminante non mi sembra utile.
Il fatto è che, teoricamente, è la stessa 194 ad essere contraria all'aborto, e a permetterlo solo in determinate, tragiche circostanze. Poi qualcuno l'ha fatto diventare un "diritto"... ma ci sono politici che, per lo meno, pensano che tale non sia.

AgnusDei
23-03-10, 16:58
Eh, ma se poi finisce che, votando Casini, si spianino le strade ai Radicali?
Meglio un rappresentante udc in più con un governatore di csx al servizio di Pannella e soci, o un rappresentante udc in meno con un governatore di cdx più attento ai sentimenti dei cattolici?


No, Casini no. :1097:

Abito in ER in cui l'UdC corre da sola. Se abitassi in Piemonte non mi passerebbe neppure per l'anticamera del cervello di votare per l'UdC, e quindi per la Bresso.

napici
23-03-10, 17:12
Le competenze sulla sanità che le Regioni hanno mi sembrano decisamente connesse in modo inscindibile con la faccenda dell'aborto.
La Regione certo non può cancellare una legge dello Stato, ma può limitare i danni della mentalità omicida che si è fatta strada. Ad esempio, ricordo che in Lombardia la RU486 non ha mai messo piede finché la sperimentazione (portata avanti da una REGIONE, il Piemonte) non è stata condotta a termine e l'AIFA non l'ha resa legale. Ma penso di non sbagliare dicendo che la sorveglianza riguardo l'applicazione scrupolosa delle norme di assunzione della kill pill garantirà un impatto minore in Lombardia che altrove.
Idem dicasi per gli strumenti che la 194 mette a disposizione. Prima di tutto l'obiezione di coscienza, che dovrebbe essere garantita a tutti, ma che in determinati ambienti non viene affatto ben vista.


Il fatto è che, teoricamente, è la stessa 194 ad essere contraria all'aborto, e a permetterlo solo in determinate, tragiche circostanze. Poi qualcuno l'ha fatto diventare un "diritto"... ma ci sono politici che, per lo meno, pensano che tale non sia.

Ho capito.

Aggiungo che l'obiezione dovrebbe non solo essere garantita ma anche controllata: ci sono dei dottori obiettori nel servizio pubblico che poi praticano gli aborti in privato per guadagnarci (mi ricordo una puntata delle iene sul caso).

Ovviamente la legge dovrebbe essere applicata scrupolosamente, anche dal solo punto di vista laico non è per niente una conquista perdere un futuro cittadino che con il suo lavoro contribuirà allo sviluppo della società. Non parlo nemmeno del punto di vista religioso, tanto su quello siamo d'accordo.

Ma vorrei capire: c'è un qualche candidato di destra o di sinistra che ha sollevato il problema? Se non c'è suppongo che tutto andrà avanti come adesso e che quindi la discriminante dell'aborto sembra inutile. Io sono all'estero e non voto, ma credo che, qualsiasi schieramento votassi, dovrei farlo allegando alla schede elettorale una lista infinita di distinguo.

Timoteo
23-03-10, 17:54
Abito in ER in cui l'UdC corre da sola. Se abitassi in Piemonte non mi passerebbe neppure per l'anticamera del cervello di votare per l'UdC, e quindi per la Bresso.

Ma è proprio il voto all'Udc in sè ad essere un male :D

codino
23-03-10, 18:51
... segnale forte che possiamo dare è fondare una rete di associazioni trasversali politicamente (sarebbe il massimo) che si adoperino per la prevenzione attraverso iniziative, proposte politiche e via discorrendo.

ottima idea!

codino
23-03-10, 18:53
No, Casini no. :1097:

secondo me AgnusDei si confondeva fra "sì ai casini" e "sì a Casini"...:sofico:

AgnusDei
23-03-10, 19:09
secondo me AgnusDei si confondeva fra "sì ai casini" e "sì a Casini"...:sofico:

:D

Scherzi a parte per qualcuno bisognerà pur votare. Fosse solo per riuscire ad impedire ai partiti comunisti/verdi etc di accedere ai consigli regionali. E tu e gli altri camerati cosa farete alle elezioni ? Vi asterrete ? Rivolgo la domanda anche agli altri.

codino
23-03-10, 19:13
:D

Scherzi a parte per qualcuno bisognerà pur votare. Fosse solo per riuscire ad impedire ai partiti comunisti/verdi etc di accedere ai consigli regionali. E tu e gli altri camerati cosa farete alle elezioni ? Vi asterrete ? Rivolgo la domanda anche agli altri.

bah, per me si potrebbe anche non votare...

AgnusDei
23-03-10, 19:15
bah, per me si potrebbe anche non votare...

i vostri sacerdoti cosa dicono :mmm: ?

ulell
24-03-10, 02:32
i vostri sacerdoti cosa dicono :mmm: ?

il mio non si esprime
Se dovessi seguire le posizioni cielline, dovrei votare Palese qui in Puglia,
mi sa però che alla fine voterò per la Poly...
Anche se turandomi il naso, le orecchie e tutti gli orifizi corporei dei quali sono dotato.

stefaboy
24-03-10, 02:46
Ovviamente la legge dovrebbe essere applicata scrupolosamente, anche dal solo punto di vista laico non è per niente una conquista perdere un futuro cittadino che con il suo lavoro contribuirà allo sviluppo della società. Non parlo nemmeno del punto di vista religioso, tanto su quello siamo d'accordo.


Nota bene, che su questo punto, nessuno dei presenti alla discussione ha risposto....

La 194 serve ad evitare gli aborti clandestini, ma anche la disparità tra donne ricche e donne povere. Tra immigrate e italiane.

Non è molto carino che medici ciellini facciano obiezione di coscienza negli ospedali e poi operino l'aborto a pagamento in strutture private.

Vanificando gli effetti della 194, si rischia di avere un effetto boomerang che aumenta gli aborti e soprattutto un ritorno agli aborti clandestini tra le donne immigrate di etnia cinese in italia.

ulell
24-03-10, 03:07
Nota bene, che su questo punto, nessuno dei presenti alla discussione ha risposto....

La 194 serve ad evitare gli aborti clandestini, ma anche la disparità tra donne ricche e donne povere. Tra immigrate e italiane.

Non è molto carino che medici ciellini facciano obiezione di coscienza negli ospedali e poi operino l'aborto a pagamento in strutture private.




questa stronzata dei medici ciellini è la seconda volta che la dici.
mi dai una documentazione seria a riguardo? o spari solo cazzate?

stefaboy
24-03-10, 03:43
questa stronzata dei medici ciellini è la seconda volta che la dici.
mi dai una documentazione seria a riguardo? o spari solo cazzate?

cosa vuoi ? i dati dei medici abortisti classificati per appartenenza religiosa?

posso postarti gli articoli usciti in questi anni di terrorismo fatto da comunione e liberazione, negli ospedali pubblici:



"Volete abortire in pace? Provate alla clinica delle suore

Liberazione
21/03/2008
Leggete, per favore, queste parole, che sono tratte dal Vangelo di Matteo «Sulla cattedra di Mosè si sono seduti gli scribi e i farisei...non agite secondo le loro opere, perché dicono e non fanno. Legano pesanti fardelli e li impongono sulle spalle della gente...Ma voi non fatevi chiamare rabbì, perché uno solo è il vostro maestro e voi siete tutti fratelli. E non chiamate nessuno "padre" sulla terra, perché uno solo è il Padre vostro, quello del cielo... Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: i sepolcri all`esterno son belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume.

Così anche voi apparite giusti davanti agli uomini, ma dentro siete pieni d`ipocrisia e d`iniquità....Serpenti, razza di vipere, come potrete scampare dalla condanna della Geenna?»

Chiediamo scusa ai nostri lettori che in maggioranza sono atei, però questo breve discorso, pronunciato da Gesù Nazareno circa 2000 anni fa, è bellissimo e incredibilmente attuale.

Si è venuto a sapere che la magistratura di Genova sta indagando sulla clinica Villa Serena, gestita dalle suore «Immacolatine», perchè c'è il fortissimo sospetto che in questa clinica si facessero, a pagamento, aborti clandestini. I carabinieri hanno perquisito la casa di cura e hanno trovato resti degli aborti nei bidoni della spazzatura.

Noi non consideriamo l'aborto un reato. Dunque non condanniamo le suore Immacolatine. Quello che ci colpisce è il sistema. Funziona così: la Chiesa invita i ginecologi a fare gli obiettori di coscienza. La stragrande maggioranza dei medici (in alcune regioni, come il Lazio, le precentuali superano il 90 per cento) obiettano e in questo modo costringono gli ospedali pubblici o a non svolgere il servizio di interruzione della gravidanza, o a svolgerlo in condizioni difficilissime, con lunghe file, con un impegno onerosissimo per i pochi medici che accettano questa incombenza.

A questo punto gli stessi che hanno condotto la campagna per l'obiezione di coscienza, e paralizzato in questo modo gli ospedali, organizzano in qualche modo l'aborto a pagamento, che avviene anche nelle loro cliniche (visto che la Chiesa, specie quella romana, tra le sue attività principali, oltre all'evangelizzazione, ha l'organizzazione della sanità privata a pagamento).

Non c'è molto da aggiungere a quel ragionamento di Gesù sui sepolcri imbiancati"


Volete abortire in pace? Provate alla clinica delle suore | Associazione Luca Coscioni (http://www.lucacoscioni.it/volete-abortire-pace-provate-alla-clinica-delle-suore)


Liberazione
21/03/2008
di Anna Bonni
«E' una vera e propria villa col parco nel bello (ed esclusivo, ndr) quartiere di Albaro con vista sul mare... Da oltre 65 anni il reparto Maternità ha visto nascere la discendenza di tante famiglie, al punto da conquistarsi il soprannome di "Clinica dove volano le cicogne"». Stiamo parlando di Villa Serena. E l'incipit su riportato è visibile on line. Basta cliccare su "www.villaserenage.it" per disporre di tutte le informazioni sulla clinica più esclusiva di Genova al centro di un'inchiesta piuttosto inquietante.

Proprio ieri l'altro, frugando tra i rifiuti ospedalieri della "Clinica dove volano le cicogne", sono stati rinvenuti i resti degli aborti volontari recuperati dai box di smaltimento della clinica. Referti, dunque prove tangibili e materiali di ciò che accadeva dentro le mura della clinica finiti nel dossier aperto sul nome del ginecologo Ermanno Rossi che si è tolto la vita lo scorso 10 marzo gettandosi dall'undicesimo piano. Un dossier che si va allargando e che già contiene almeno altri 8 indagati, a cui si aggiungono tre operatori sanitari della stessa clinica.

Dossier su cui il sostituto procuratore Sabrina Monteverde non conferma certo alcuna notizia ma fa capire che i prossimi giorni potrebbero rivelare nuove ed eclatanti sorprese. L'indagine, comunque, allo stato attuale prova con certezza almeno una cosa: nella clinica gestita dall'ordine delle Immacolatine, suore del terz'ordine francescano, si praticavano aborti clandestini.

E, soprattutto, questione scottante che resta aperta, e al vaglio dei pm, ma che creerebbe uno scandalo non di poco conto, è la seguente: è davvero possibile che i vertici, e dunque le Immacolatine, non sapessero davvero cosa accadeva dentro la clinica da loro gestita? E' verosimile, nella clinica più "in" della città, che si vanta di aver dato - basta leggere sul sito - «discendenza a tante famiglie» che nessuno fosse a conoscenza di quanto accadeva all'interno? E ancora come è possibile che i dirigenti fossero ignari?

Rossi non ha potuto comunque operare da solo. E naturalmente si avvaleva di un'equipe per attuare gli aborti almeno due - precisano i pm - effettuati «in violazione della legge 194», tanto contestata così vituperata così presa di mira dalle gerarchie ecclesiali in giù fino a Ferrara. Presto i pm faranno luce. E proprio in queste ore, ma la notizia potrebbe arrivare anche oggi, si saprà se nel mirino dell'inchiesta sono finite anche le suore. Per il momento le indagini si vanno concentrando sull'anestesista e sulle due ferriste che aiutavano Rossi.

Gli investigatori in sostanza dovranno appurare se i tre operatori medici-sanitari che coaudiuvavano Rossi fossero appunto complici o ignari di star praticando veri e propri aborti clandestini. Ufficialmente del resto dai referti risulta che il medico suicida facesse raschiamenti in seguito ad aborti spontanei.

E lo stesso anestesista indagato per l'ipotesi di reato di concorso in aborto clandestino dichiara: «Ho sempre avuto fiducia nel dottor Rossi. Secondo il referto si trattava di revisioni della cavità uterina: non potevo sapere che si trattasse di altro e nemmeno ora ho motivo di dubitarne». Da Villa Serena i responsabili ribadiscono la piena e totale estraneità alla vicenda in cui anzi la stessa clinica si dice ormai aver assunto «il ruolo di vittima».

Ma i pm continuano a non esserne affatto convinti e, dopo il ritrovamento dei resti degli aborti effettuati finiti nei bidoni dei rifiuti della casa di cura, l'inchiesta si va espandendo a macchia d'olio sulla "villa chic" finita nella bufera. E sulle stesse Immacolatine.

http://www.lucacoscioni.it/villa-serena-nella-bufera-la-prova-degli-aborti-nei-rifiuti-della-clinica-suore-nel-mirino-dei-pm

ulell
24-03-10, 04:04
cosa vuoi ? i dati dei medici abortisti classificati per appartenenza religiosa?



sei tu che hai parlato di medici ciellini, ben sapendo di raccontare
una montagna di cazzate.
Datti all'ippica.

stefaboy
24-03-10, 06:12
questa notizia è abbastanza recente, apparsa su Libero.

http://forum.politicainrete.net/attachment.php?attachmentid=403&stc=1&d=1269403710http://forum.politicainrete.net/attachment.php?attachmentid=404&stc=1&d=1269403892

stefaboy
24-03-10, 06:35
sei tu che hai parlato di medici ciellini, ben sapendo di raccontare
una montagna di cazzate.
Datti all'ippica.

Quanto risentimento...

Cl stà in ogni angolo di università, di ospedale e di grande azienda, con i suoi manager, con i suoi medici e professori.
Da una quindicina d'anni a questa parte, sembra diventata la versione italiana di Opus Dei.

Non capisco perchè la religione debba fare politica attiva in questa maniera e soprattutto non capisco perchè la deve fare nel peggiore dei modi.

Nella sanità, i primari entrano con la tessera del partito o con quella di Cl.
Se questo è il criterio di selezione per un dottore oggi, quante probabilità in più avremo di finire sotto i ferri di uno scalzacane domani?

Questa non è la vera chiesa cattolica, io non riconosco una chiesa che fa politica attiva, lottizza e fa lobby.

Se il fine ultimo è quello di salvare vite dall'aborto, si deve agire sulle coscienze dell'individuo, non sulla collettività.
Cl agisce sulla collettività come fosse un'unica persona, creando più danni di quanti ne risolve.

ulell
24-03-10, 09:49
Quanto risentimento...

Cl stà in ogni angolo di università, di ospedale e di grande azienda, con i suoi manager, con i suoi medici e professori.
Da una quindicina d'anni a questa parte, sembra diventata la versione italiana di Opus Dei.

Non capisco perchè la religione debba fare politica attiva in questa maniera e soprattutto non capisco perchè la deve fare nel peggiore dei modi.

Nella sanità, i primari entrano con la tessera del partito o con quella di Cl.
Se questo è il criterio di selezione per un dottore oggi, quante probabilità in più avremo di finire sotto i ferri di uno scalzacane domani?

Questa non è la vera chiesa cattolica, io non riconosco una chiesa che fa politica attiva, lottizza e fa lobby.

Se il fine ultimo è quello di salvare vite dall'aborto, si deve agire sulle coscienze dell'individuo, non sulla collettività.
Cl agisce sulla collettività come fosse un'unica persona, creando più danni di quanti ne risolve.

Ok, hai finito di sparare minchiate? prima parli di "medici ciellini che praticano l'aborto clandestino" ora parli di "medici in potenza ciellini".
Sei ridicolo.

UgoDePayens
24-03-10, 10:21
Da tempo sento parlare di lottizzazione della sanità (specialmente lombarda) da parte di CL.
Di solito basta nominare, ultimamente, Cinzia Cracchi, assunta con stipendio faraonico nella CUP spa di Bologna, per far capire che non è affatto questione di CL o di PD.

Popolare
24-03-10, 12:04
molto bene Bagnasco nella nota che parifica l'importanza di aborto, famiglia a lavoro e immigrazione nel contesto civile. Il cittadino ha dovere di scegliere secondo coscienza e la Cei non dà indicazioni di voto; questo passa dalla precisazione della Cei.

merello
24-03-10, 13:00
Vero Popolare, ma la Bonino è un cesso in tutti i campi.

Dredd83
24-03-10, 13:45
Vero Popolare, ma la Bonino è un cesso in tutti i campi.

E' una persona perbene...il fatto che nn si allinei alla vostra "morale" non la rende un "cesso"...il fatto che ai tuoi occhi sia questo mi incoraggia ancora di più a votarla.

Popolare
24-03-10, 13:51
Vero Popolare, ma la Bonino è un cesso in tutti i campi.
non direi, noi possiamo criticarla quanto vogliamo sulle posizioni intorno all'aborto, ma come politica in generale ha un certo spessore.

merello
24-03-10, 13:57
non direi, noi possiamo criticarla quanto vogliamo sulle posizioni intorno all'aborto, ma come politica in generale ha un certo spessore.


lS28nAtoarM


Proprio una contessa, l'assassina

stefaboy
24-03-10, 14:43
lS28nAtoarM


Proprio una contessa, l'assassina

E questo cosa c'entra con il fatto che deve diventare governatrice di una regione?
Ho visto di tutto in questi giorni ripubblicato sulla Bonino, nei giornali pur di screditarla.

Ma la cosa più schifosa, è l'uso della religione per raccattare dei voti.
E questo non è un danno per la candidata Bonino, sia chiaro, è un'offesa ai credenti che vengono trattati da pecore.

codino
24-03-10, 15:07
...

Ma la cosa più schifosa, è l'uso della religione per raccattare dei voti.
E questo non è un danno per la candidata Bonino, sia chiaro, è un'offesa ai credenti che vengono trattati da pecore.

certo che veniamo trattati da pecore, infatti si parla di pecore, di gregge, di pastori e del Buon Pastore...:chefico:... se i "credenti" si offendono, vuol dire che non "credono" poi tanto...

e poi: qual è il tuo problema? Gli unici ad obbedire devono essere i comunistucci sempre pronti a mettersi a disposizione delle feste di partito, dei cortei, delle manifestazioni etc etc, oppure i radiculi che ripetono a pappagallo le stesse 4 bojate da 30 anni??? :postridicolo:

codino
24-03-10, 15:09
molto bene Bagnasco nella nota che parifica l'importanza di aborto, famiglia a lavoro e immigrazione
...

per me è follia pura! :paura:

stefaboy
24-03-10, 15:31
certo che veniamo trattati da pecore, infatti si parla di pecore, di gregge, di pastori e del Buon Pastore...:chefico:... se i "credenti" si offendono, vuol dire che non "credono" poi tanto...


Il gregge fallo tu, io preferisco scegliere.

Uno che mi parla di aborto per il voto alla regione, quando sà benissimo che in regione non si decide per l'aborto... già mi stà portando su una strada sbagliata. Delle due l'una: Non sà di cosa stà parlando sciattamente, oppure è in malafede.

codino
24-03-10, 15:48
Il gregge fallo tu, io preferisco scegliere.

...

peggio per te, che ti devo dire...

Dredd83
24-03-10, 21:20
Il gregge fallo tu, io preferisco scegliere.

Uno che mi parla di aborto per il voto alla regione, quando sà benissimo che in regione non si decide per l'aborto... già mi stà portando su una strada sbagliata. Delle due l'una: Non sà di cosa stà parlando sciattamente, oppure è in malafede.

Penso sia la seconda...andassero a contare tutte le iscrizioni fasulle all'ugl create x avere più peso nelle trattative sindacali....polverini..."l'onesta".
Renata Polverini - Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Renata_Polverini)

stefaboy
25-03-10, 06:38
Penso sia la seconda...andassero a contare tutte le iscrizioni fasulle all'ugl create x avere più peso nelle trattative sindacali....polverini..."l'onesta".
Renata Polverini - Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Renata_Polverini)

l'ho già inquadrata, poi comunque se le chiedi cosa pensa dell'aborto non risponde... non risponde sui preservativi nelle scuole medie, non risponde sulle coppie di fatto tra separati
non dice niente di niente.