PDA

Visualizza Versione Completa : Convinzioni ideologiche luoghi comuni e gruppi affini



Gianluca
31-03-16, 11:12
Sto facendo una riflessione su alcuni luoghi comuni che ho trovato in rete, mi sono chiesto quale fosse la radice di questi pensieri e in qualche caso mi sembra di aver avvistato qualche similitudine tra gruppi abbastanza attigui tra loro.
C'è uno strumento che io trovo estremamente interessante e che è utilizzato qui:
Home (http://pvnmtt.it/)
http://pvnmtt.it/pages/img/complottisti.jpg

Marximiliano
31-03-16, 11:23
A me non piacciono le ideologie perchè la base "teorica" ideologica tende a sostituirsi all'analisi di realtà e ne diventa filtro imprescindibile

Folco
31-03-16, 11:31
i neoborbonici dove stanno?

Marximiliano
31-03-16, 11:37
Non ci sono perchè schiacciare il tasto del like dura troppa fatica

Gianluca
31-03-16, 11:45
come potrete notare l'autore ha un bias esso stesso: ha dimenticato di testare le pagine "femministe" (cosa che io ho intenzione di chiedere di fare ai redattori TP per completare questo studio) ma ha inserito a forza le pagine "anti-femministe" col risultato di trovarle anni luce dal resto del pattume complottista.

Ma andiamo con ordine.

Come diceva il Prof. Sassaroli:
"è tutta una catena di affetti che ne io ne voi possiamo spezzare"
questa gente ha molto in comune e finisce per spalleggiarsi per battaglie comuni facendo molto casino.
In comune hanno delle convinzioni molto forti che proverò a riassumere in qualche modo, anche col vostro contributo.

raccolgo alcune delle frasi che ho sentito più spesso in questi anni e che mi hanno dato particolarmente fastidio (alcune - ma solo alcune!- di queste cazzate anni fa le tolleravo o comunque cercavo di ignorarle e di ridurle a folklore anche perché a farle erano compagni di lotta antiberlusconiana, finito Berlusconi molte di queste cose alle quali prima non facevo caso mi sono sembrate sempre più intollerabili ed idiote).
Ora mi accorgo di quanto siano assurde ste cose anche perché mi trovo molte amicizie su Fb che ho accumulato negli anni che condividono queste cose.
Ho dovuto fare violenza su me stesso per non cancellarli tutti proprio per raccogliere queste testimonianze e riportarle in qualche modo affinchè si sappia.
Ad alcune di queste frasi ho aggiunto qualche commento mio tra parentesi, ma credo che il senso si capisca)


le dinamiche di mercato nascono dalla liberta di seguire gli indottrinamenti televisivi, le pubblicita in chiaro e quelle occulte.
Il peso delle scelte individuali e' davvero bassissimo


qualsiasi cosa fatta dall'uomo e' artificiale, non va bene, sarebbe meglio tornare alla natura pura ed incontaminata


le energie alternative hanno un rendimento migliore convengono ma i petrolieri non vogliono che vengano usate


i soldi sono tutti sprecati e usati male dai politici


se non ci fossero stati i raccomandati io sarei stato il direttore generale

la polizia e' sempre violenta e sadica

chi protesta ha sempre delle buone ragioni per protestare, se vai in piazza a gridare vuol dire che stai esprimendo il tuo diritto a protestare contro questo stato di cose e se sfasci macchine e vetrine vai compreso e capito, avrai avuto senz'altro le tue buone ragioni

dove c'e' la guerra e' colpa nostra a causa del nostro colonialismo e delle nostre crociate

i terroristi hanno le loro ragioni, noi siamo andati a derubare le loro terre dal petrolio e dalle risorse naturali

gli immigrati ci rubano il lavoro

i rimedi naturali sono i migliori (se sono della nonna pure meglio)

i vaccini uccidono la gente e causano autismo e omosessualità

i prodotti biologici sono sani e naturali, gli altri no

i prodotti OGM fanno venire il cancro e malattie assurde

qualsiasi azione dell'uomo contamina la natura, ciò che ha fatto l'uomo è artificiale, quello che non ha fatto l'uomo è naturale

il cancro si risolve con l'alcalinità, c'è pure un premio Nobel tedesco che lo diceva ma nessuno lo ha ascoltato perché alle grandi aziende farmaceutiche conviene che noi siamo ammalati di cancro, altrimenti come le vendono le medicine?

Tutte le malattie si risolvono bevendo bicarbonato e limone, magari con una goccia di miele, ma nessuno ce lo dice altrimenti big pharma come venderebbe i suoi prodotti? (mi chiedo chi impedisca a sta gente di farsi ogni mattina un beverone con limone bicarbonato e miele, sono cose che costano pochissimo)

Tesla ha inventato un motore perfetto che si muove senza consumare energia e costa pochissimo ma le aziende delle auto lo boicottano perché altrimenti non ci guadagnerebbero

c'è anche una auto ad aria compressa che basta soffiare nel serbatoio e fa 100km con un litro, boicottata per lo stesso motivo della macchina di tesla

il moto perpetuo esiste, ho visto un video, si può creare energia dal nulla, ma non ce lo dicono perché senno crollerebbe tutto il sistema dei potenti (il famoso 1% che possiede il 99% delle ricchezze)

c'e' una elite che controlla e comanda tutto e fa delle scelte per avere maggiori profitti e potere a danno della gente
corollario: l'elite è crudele e sadica, gode nel vedere soffrire la gente comune, ed è per questo che stiamo tutti peggio

la gente e' sempre vittima del sistema e in particolare delle banche che fanno in modo che i giovani non trovino in modo da tenerli in schiavitù

i giovani non studiano e non lavorano (e non cercano una via di uscita per conto loro) per colpa del sistema, del governo e soprattutto delle banche che fanno gli interessi dell'1% delle persone ricche che posseggono il 99% della ricchezza e per mantenere questo potere hanno creato appunto questo sistema perverso nel quale la gente è vittima sempre e comunque

se una crimine è fatto da uno non ricco o non potente è da comprenderlo, ha delle attenuanti. I veri crimini li commettono solo i ricchi e i potenti, la povera gente è comunque vittima in ogni caso


si stava meglio tanti anni fa


le donne sono discriminate da sempre e anche adesso, se non esprimono il loro talento naturale è colpa della società che non le permette di farlo (mi chiedo chi abbia impedito alle donne di creare sinfonie musicali che siano rimaste nella storia come chessò Mozart o Beethoven, ma anche come Morricone tanto per dire)


le violenze le commettono solo gli uomini ed e' colpa loro in generale se altri uomini commettono delle violenze, quindi bisogna sensibilizzare ancora di più gli uomini non violenti facendo pressione su di loro


le donne sono sempre vissute in uno stato di semischiavitu


ci vorrebbe più meritocrazia, ma ci vogliono anche le quote rosa


bisogna intervenire per salvare le specie in pericolo


mangiare carne di qualsiasi tipo e' criminale


non c'è abbastanza ricchezza, siamo tutti più poveri a causa del governo, ma qualsiasi produzione inquina quindi bisogna impedirla


dovremmo fare la decrescita felice, (ma ci lamentiamo di non avere più il potere di acquisto di prima)


il capitalismo e' una cosa sbagliata


il mercato e' una priorità assoluta nelle nazioni di stampo assolutista (e non dei paesi liberali) e quindi non va visto come un dogma o una religione perché si può andare tranquillamente contro il mercato per tutto il tempo che vogliamo e se non lo facciamo è solo colpa dei governanti cattivi


le entrate non sono esigue è che finiscono in sprechi e corruzioni, altrimenti saremmo tutti benestanti ricchi e felici


le piattaforme che estraggono gas naturale e petrolio causano i tumori alla gente e fanno morire i delfini (vabbè gas o petrolio non è lo stesso? ah no, vaglielo a dire)


le automobili non sono mai in discussione (anche se causano molti più morti tra incidenti ed inquinamento di qualsiasi fabbrica o fonderia o piattaforma estrattiva) e il massimo che si può fare è fare piste ciclabili
Corollario: facendo più piste ciclabili tutti andrebbero in bici (quindi il problema sarebbe solo dovuto alla assenza di piste ciclabili, non appena le iniziamo a fare tutti andranno sicuramente in bici)


la microcriminalità è colpa della società i delinquenti sono in realtà vittime


al sud non lavora nessuno, tutti i mali del nord dipendono da quelli del sud

il regno dei Borbone era il paradiso in terra, avevano tutto, erano la società più avanzata che sia mai esistita, poi sono arrivati i piemontesi e hanno corrotto i generali borbonici con soldi di carta che non valevano nulla per poi prendersi tutto l'oro dei forzieri dei Borbone, che erano ricchissimi (Nota mia: e chissà come mai non hanno unificato loro l'Italia visto che con quei soldi se la potevano comprare senza sparare un colpo, sarà mai che li tenevano nei forzieri e non ci pagavano manco i generali ed è per questo che si sono fatti corrompere? No eh, questo significherebbe che Franceschiello era un idiota che pensava solo a fare feste, e non sia mai...)

Gianluca
31-03-16, 11:46
i neoborbonici dove stanno?
buona domanda...

vanno aggiunti ai complottisi vari

Marximiliano
31-03-16, 11:53
Per curiosità, ma in quel grafico le ascisse e le coordinate quali valori misurabili rappresentano?

pedro
31-03-16, 12:20
Per curiosità, ma in quel grafico le ascisse e le coordinate quali valori misurabili rappresentano?

Credo niente, lo spessore dei collegamenti dovrebbe misurare il numero di "like" o qualcosa del genere.

Marximiliano
31-03-16, 12:31
Se non sbaglio il numero dei likes dovrebbe essere rappresentato dalla consistenza dei nodi (cioè dei pallini)

l'inquirente
31-03-16, 12:44
buona domanda...

vanno aggiunti ai complottisi vari

CarA
i neoborbonici stanno cercando le fonti sulle ferrovie bobboniche.
COmunquA si tratta di gente con solo sta fuori dalla realtà (al limite uno giustamente può fergarsene touttA del mondo che li circonda) ma si sono inventati una realtà loro.
Un poco come il pazzo che sta nell'aiuola e dice che quello è il mondo

erinnot
31-03-16, 12:46
come potrete notare l'autore ha un bias esso stesso: ha dimenticato di testare le pagine "femministe" (cosa che io ho intenzione di chiedere di fare ai redattori TP per completare questo studio) ma ha inserito a forza le pagine "anti-femministe" col risultato di trovarle anni luce dal resto del pattume complottista.

Ma andiamo con ordine.

Come diceva il Prof. Sassaroli:
"è tutta una catena di affetti che ne io ne voi possiamo spezzare"
questa gente ha molto in comune e finisce per spalleggiarsi per battaglie comuni facendo molto casino.
In comune hanno delle convinzioni molto forti che proverò a riassumere in qualche modo, anche col vostro contributo.

raccolgo alcune delle frasi che ho sentito più spesso in questi anni e che mi hanno dato particolarmente fastidio (alcune - ma solo alcune!- di queste cazzate anni fa le tolleravo o comunque cercavo di ignorarle e di ridurle a folklore anche perché a farle erano compagni di lotta antiberlusconiana, finito Berlusconi molte di queste cose alle quali prima non facevo caso mi sono sembrate sempre più intollerabili ed idiote).
Ora mi accorgo di quanto siano assurde ste cose anche perché mi trovo molte amicizie su Fb che ho accumulato negli anni che condividono queste cose.
Ho dovuto fare violenza su me stesso per non cancellarli tutti proprio per raccogliere queste testimonianze e riportarle in qualche modo affinchè si sappia.
Ad alcune di queste frasi ho aggiunto qualche commento mio tra parentesi, ma credo che il senso si capisca)

Ma sono periodi in cui si prende coscienza( alla lontana) del giogo che accompagna l' interdipendenza.
Si coltiva il sospetto massimalista,per arrivare ad avere un atteggiamento prudente, che forse è insufficiente nella rielaborazione delle proprie esperienze.Se diventa un
rituale di rivendicazione politica , poi capisco che chi neutralizza l' azione( politica) ha buon gioco nel creare confusione entro le istanze sociali proclamate come prioritarie.

agaragar
01-04-16, 02:43
A me non piacciono le ideologie perchè la base "teorica" ideologica tende a sostituirsi all'analisi di realtà e ne diventa filtro imprescindibile
Le ideologie sparendo si porterebbero via con se il mondo

agaragar
01-04-16, 03:22
raccolgo alcune delle frasi che ho sentito più spesso in questi anni e che mi hanno dato particolarmente fastidio

il capitalismo e' una cosa sbagliataFra non più di 500 anni sarà considerato come il cannibalismo


le entrate non sono esigue è che finiscono in sprechi e corruzioni, altrimenti saremmo tutti benestanti ricchi e feliciIn Svezia, Svizzera ecc è più o meno vero


le energie alternative hanno un rendimento migliore convengono ma i petrolieri non vogliono che vengano usateAbbastanza vero


chi protesta ha sempre delle buone ragioni per protestare, se vai in piazza a gridare vuol dire che stai esprimendo il tuo diritto a protestare contro questo stato di cose
e se sfasci macchine e vetrine vai compreso e capito, avrai avuto senz'altro le tue buone ragioniSpesso in manifestazioni pacifiche agiscono i provocatori


gli immigrati ci rubano il lavoroSi quando sono troppi, e non solo il lavoro, anche i progressi faticosamente raggiunti


c'e' una elite che controlla e comanda tutto e fa delle scelte per avere maggiori profitti e potere a danno della gente
corollario: l'elite è crudele e sadica, gode nel vedere soffrire la gente comune, ed è per questo che stiamo tutti peggioIl suffragio universale ha comportato che i privilegiati si organizzassero in società segrete
questo è il male del nostro tempo, ci vorranno secoli per superarlo


le donne sono discriminate da sempre e anche adesso, se non esprimono il loro talento naturale è colpa della società che non le permette di farlo (mi chiedo chi abbia impedito alle donne di creare sinfonie musicali che siano rimaste nella storia come chessò Mozart o Beethoven, ma anche come Morricone tanto per dire)Non so, Ipazia l'hanno spellata viva, Lesbo dicevano che era una Troia, prima del 1960 era effettivamente impossibile a una donna entrare nel giro della musica 'ufficiale'
Ma mary Shelley scrisse un libro che ci fanno ancora i film dopo 200 anni, e una Enya vale un Morricone


le donne sono sempre vissute in uno stato di semischiavituE' quel semi che da fasidio all'Isis
vallo a dire alle donne squartate in mezzo alle gambe


bisogna intervenire per salvare le specie in pericoloSacrosanto, sennò fra un pò esisteranno solo cani, mucche e renzi


il regno dei Borbone era il paradiso in terra, avevano tutto, erano la società più avanzata che sia mai esistita, poi sono arrivati i piemontesi e hanno corrotto i generali borbonici con soldi di carta che non valevano nulla per poi prendersi tutto l'oro dei forzieri dei Borbone, che erano ricchissimi (Nota mia: e chissà come mai non hanno unificato loro l'Italia visto che con quei soldi se la potevano comprare senza sparare un colpo, sarà mai che li tenevano nei forzieri e non ci pagavano manco i generali ed è per questo che si sono fatti corrompere? No eh, questo significherebbe che Franceschiello era un idiota che pensava solo a fare feste, e non sia mai...)A parte la sciocchezza del paradiso che è una reazione agli sputacchiamenti.
dovrebbe essere noto che l'Italia fu unificata da Francesi, Inglesi e anche Prussiani(che minacciarono l'Austria)https://i.ytimg.com/vi/y6slAe9b_O8/hqdefault.jpg

Folco
01-04-16, 10:02
per la storia degli ufficiali dell'esercito borbonico, qualcuno sa quanti erano in tutto?

Marximiliano
01-04-16, 10:26
Le ideologie sparendo si porterebbero via con se il mondo
Così come lo conosciamo forse, ma non credo che sarebbe un male

agaragar
01-04-16, 11:13
Così come lo conosciamo forse, ma non credo che sarebbe un male
Siamo fatti della stessa materia di cui sono fatte le ideologie

Gianluca
01-04-16, 11:24
le ideologie non sono sbagliate a prescindere e in ogni caso ho ben previsto che il sondaggio fatto in quella maniera vedrebbe su molte frasi persone almeno parzialmente d'accordo anche se si tratta di un abominio (come direbbe pedro)

Marximiliano
01-04-16, 11:47
Siamo fatti della stessa materia di cui sono fatte le ideologie
Siam messi male allora

Gianluca
01-04-16, 11:47
DETERMINISTI DELLE COLPE: la colpa È sempre di qualcun altro.


colpevolisti: qualsiasi guerra o crisi nel mondo è colpa nostra, se dei cazzo di selvaggi si ammazzano tra loro in un bagno di sangue la colpa è nostra, dovremmo chiedere scusa a tutti per qualsiasi cosa, qualsiasi ingiustizia deriva dal fatto che noi siamo più ricchi e più potenti. Ma mica devono chiedere scusa loro, devono chiedere scusa i potenti (che non sono loro ovviamente loro sono sempre e comunque vittime). molte volte lo stesso atteggiamento accusatorio lo adottano verso chi vedono più in alto, come se gli eventi fossero tutti in qualche modo connessi tra loro con un legame fortissimo lineare ed automatico. Non ha importanza cosa sia successo ma se qualcosa, qualsiasi cosa, non va alla perfezione la colpa è sempre di qualcuno che sta più in alto di loro. Ovviamente qualsiasi insuccesso dipende da qualcun altro. Se non sono loro ad essere al vertice della piramide di Maslow allora qualcuno ne ha la colpa, l'idea che siano loro a non valere un cazzo non li sfiora nemmeno, se non ci fossero state le raccomandazioni (che poi sono i primi a chiedere) loro sarebbero arrivati chissà dove. Destino ingiusto!


complottisti: qualsiasi cosa succeda nel mondo è frutto di un complotto dei potenti, dalle più piccole cose alle più grandi. Secondo loro ci sono già tutte le soluzioni disponibili su tutto ma non ci permettono di fruire di esse un numero molto limitato di persone che comanda nell'ombra e che ci nasconde la verità su tutto: dagli alieni alle scie chimiche ai vaccini al nuovo ordine mondiale

INVIDIOSI E FRUSTRATI
invidiosi: chiunque abbia ricchezza e successo ha imbrogliato È corrotto e disonesto, inevitabilmente. Nessuno ha diritto a ricchezza e successo visto che loro non hanno potuto. Si nutrono di notizie di indagini arresti e sospetti verso chiunque quasi come se fosse una loro rivincita personale.
frustrati: Tutti i loro insuccessi invece derivano da fattori esterni, la colpa Ë sempre di qualcun altro, le scusanti fioccano a prescindere (che poi in molti casi le circostanze non sono state fortunate davvero. Se un gruppo un genere o una etnia non Ë in grado di mostrare talento in qualcosa la colpa Ë di qualcun altro.
Cercano giustificazioni a tutto.
Se una popolazione di indios a contatto con un paese civilizzato vede i propri membri diventare tutti obesi la colpa è di chi produce le merendine e le patatine che fanno ingrassare, mica loro che si sfondano con quella roba. I nativi americani impazzivano per l'alcol ma la colpa era dei bianchi che glielo avevano fatto conoscere mica era possibile una responsabilità personale di chi si ubriacava (questa È una generalizzazione di una serie di atti di guerra effettivamente esecrabili ma non causa delle scelte personali degli individui)


Variante di coloro che sono anche approfittatori e furbetti: falsi invalidi, piccoli evasori, furbetti del cartellino (che sui social facevano gli indignati grillini contro la casta), piccole truffe piccoli imbrogli, siccome non diventano mai ricchi ritengono che "grattare" sia lecito, quasi un risarcimento per una vita di affanni bel al di sotto dei loro desideri ed aspettative. Se c'è il debito pubblico o l'evasione non sono mai loro, in fondo grattano cosÌ poco che fanno di male. Usano i grandi truffatori per giustificare il loro comportamento




IDEOLOGICI
puristi/massimalisti: non si negozia con nessuno, nessuna delle loro posizioni politiche ed economiche Ë negoziabile, mai. Se hanno cambiato idea loro va bene, ma se non cambiano idea genuinamente non sono disposti ad alcun compromesso, piuttosto è molto più probabile che alzino la posta per mostrarsi ancora più duri e puri. Provano quasi piacere fisico nel fare saltare trattative di qualsiasi genere. Se non la pensi come loro sei fascista/nazista/razzista/omofobo/maschilista


tutti questi sono frutto di un unico problema: mancanza inconscia di autostima e incapacità di stare in pace con se stessi (che vuol dire che non riescono a conciliare l'immagine che hanno bisogno di avere di se stessi con l'immagine reale)

agaragar
01-04-16, 11:54
Siam messi male allora
Te ne accorgi adesso

Le ideologie sono imprecise

ma gli uomini delle caverne vivevano nelle caverne perchè nn avevano ideologie

Mike Suburro
01-04-16, 12:01
come potrete notare l'autore ha un bias esso stesso: ha dimenticato di testare le pagine "femministe" (cosa che io ho intenzione di chiedere di fare ai redattori TP per completare questo studio) ma ha inserito a forza le pagine "anti-femministe" col risultato di trovarle anni luce dal resto del pattume complottista.

Ma andiamo con ordine.

Come diceva il Prof. Sassaroli:
"è tutta una catena di affetti che ne io ne voi possiamo spezzare"
questa gente ha molto in comune e finisce per spalleggiarsi per battaglie comuni facendo molto casino.
In comune hanno delle convinzioni molto forti che proverò a riassumere in qualche modo, anche col vostro contributo.

raccolgo alcune delle frasi che ho sentito più spesso in questi anni e che mi hanno dato particolarmente fastidio (alcune - ma solo alcune!- di queste cazzate anni fa le tolleravo o comunque cercavo di ignorarle e di ridurle a folklore anche perché a farle erano compagni di lotta antiberlusconiana, finito Berlusconi molte di queste cose alle quali prima non facevo caso mi sono sembrate sempre più intollerabili ed idiote).
Ora mi accorgo di quanto siano assurde ste cose anche perché mi trovo molte amicizie su Fb che ho accumulato negli anni che condividono queste cose.
Ho dovuto fare violenza su me stesso per non cancellarli tutti proprio per raccogliere queste testimonianze e riportarle in qualche modo affinchè si sappia.
Ad alcune di queste frasi ho aggiunto qualche commento mio tra parentesi, ma credo che il senso si capisca)


"ci vorrebbe più meritocrazia, ma ci vogliono anche le quote rosa"

Mai sentita onestamente!!

Gianluca
02-04-16, 20:02
"ci vorrebbe più meritocrazia, ma ci vogliono anche le quote rosa"

Mai sentita onestamente!!
le quote rosa sono contro la meritocrazia e basano il tutto su un pregiudizio che puoi vedere in questo film
https://www.facebook.com/SOML/videos/830807723730310/?pnref=story

io invece pensavo che alcune delle cose che ho sintetizzato possono essere riassunte anche in questo modo

- vittimisti, sempre in cerca di alibi e scuse, pronti a incolpare gli altri per i loro errori, blamers
- complottisti, sospettosi verso la realtà ma creduloni verso qualsiasi cosa che vada contro corrente, disadattati
- misantropi, misandriche, nazi-malisti, nazi-ambientalisti, nazi-femministe
- massimalisti, estremisti


https://www.youtube.com/watch?v=RZWf2_2L2v8

david477
02-04-16, 21:02
Se posso dare il mio umile parere ...la gente dovrebbe pensare più al sesso e meno a tutte ste chiavate


Iscriviti al gruppo "i Guzzatori" (ormai siamo tantissimi !!!)

Sono il più Dotato del forum


على قيد الحياة و الذي يعاقب بوسها

Gianluca
03-04-16, 04:52
https://www.youtube.com/watch?v=VZa3HoAP6B4

da notare il "censurato da tutte le tv!"
nessuno che si rende conto che è censurato perchè una truffa?

Gianluca
03-04-16, 04:55
https://www.youtube.com/watch?v=Jtor2kzmIpE

l'enel lo odia!

Gianluca
03-04-16, 04:57
https://www.youtube.com/watch?v=3jod5F5sP7Y

Gianluca
03-04-16, 04:59
https://www.youtube.com/watch?v=tFQCdDMWd70

l'imbecillità al potere

Gianluca
03-04-16, 05:02
notare il "naturale"
acqua magnetizzata in modo naturale

ma perché esiste qualche fenomeno innaturale?
O forse si vuole sottintendere che se è una cosa che viene fatta in fabbrica è innaturale?

Questa cosa dei "cibi naturali", "medicine naturali", "cibi biologici" sono tutte un grande business che si basa sugli imbecilli, gli unici che sganciano i soldi di cui i furbi hanno bisogno

agaragar
03-04-16, 09:58
notare il "naturale"
acqua magnetizzata in modo naturale

ma perché esiste qualche fenomeno innaturale?
O forse si vuole sottintendere che se è una cosa che viene fatta in fabbrica è innaturale?

Questa cosa dei "cibi naturali", "medicine naturali", "cibi biologici" sono tutte un grande business che si basa sugli imbecilli, gli unici che sganciano i soldi di cui i furbi hanno bisogno
Realmente in passato si abusò con gli additivi

Gianluca
03-04-16, 14:11
Tra i luoghi comuni che sto raccogliendo in giro ce ne sono un paio che riguardano il giornalismo. Il primo lascia capire che l'unico giornalismo serio sia quello di inchiesta, tipo watergate tanto per capirci. Il secondo parla di "cani da guardia del potere" (nel senso che il giornalismo vero è quello che "morde" i potenti, che fa domande scomode). Fermo restando che in un paese civile le inchieste le fanno la magistratura inquirente e le forze dell'ordine, e che le condanne sono emesse dai tribunali e non dai giornali o dalle piazze, l'idea che l'unico giornalismo buono sia quello d'inchiesta è una alterazione culturale che sottende una sfiducia verso le istituzioni, ma non i partiti o le istituzioni politiche, bensì forze dell'ordine e magistratura. Ma di questo loro non se ne accorgono nemmeno. Sul discorso di mordere i potenti invece sembra più un desiderio di vendetta che nasce dell'invidia verso chi ha una posizione rilevante ed ha avuto successo nella vita. Chi anela a questo è mosso soprattutto dall'invidia e dal risentimento. Entrambe queste posizioni indicano un disagio da parte di chi cova queste convinzioni. Sta diventando insomma un giornalismo che cerca di accattivarsi dei disadattati, dei "blamers", dei rosiconi, degli insoddisfatti dalla propria vita che cercano come sfogare le proprie frustrazioni godendo delle disgrazie altrui

Folco
03-04-16, 14:15
recenti esperienze mi spingono a suggerire altri due gruppi di questo tipo:

1- quelli che sostengono che il glutine faccia male

2- quelli che sostengono che leonardo da vinci abbia inventato tutto

Gianluca
03-04-16, 14:25
gli ipocondriaci sono un altro bel gruppo in effetti...
omeopatia, placebo vari, rimedi "naturali", intolleranze alimentari sono tutte cose abbastanza diffuse come d'altronde l'uso degli psicofarmaci e delle droghe di ogni tipo

altro gruppo interessante è quello che crede ai maghi e alle fattucchiere

nastenka
03-04-16, 19:06
notare il "naturale"
acqua magnetizzata in modo naturale

ma perché esiste qualche fenomeno innaturale?
O forse si vuole sottintendere che se è una cosa che viene fatta in fabbrica è innaturale?

Questa cosa dei "cibi naturali", "medicine naturali", "cibi biologici" sono tutte un grande business che si basa sugli imbecilli, gli unici che sganciano i soldi di cui i furbi hanno bisogno
Sull'uso del termine "naturale" sono d'accordo. Nella sostanza un po' meno. Alcune, forse molte, "esasperazioni" ci sono, ma anche molte cose assolutamente non da "imbecilli". Anzi. La eccessiva sofisticazione alimentare tanto salutare non è. Trovo che il limite del "biologico" sia piuttosto il fatto che non è accessibile a tutti.

Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk

nastenka
04-04-16, 05:56
Tra i luoghi comuni che sto raccogliendo in giro ce ne sono un paio che riguardano il giornalismo. Il primo lascia capire che l'unico giornalismo serio sia quello di inchiesta, tipo watergate tanto per capirci. Il secondo parla di "cani da guardia del potere" (nel senso che il giornalismo vero è quello che "morde" i potenti, che fa domande scomode). Fermo restando che in un paese civile le inchieste le fanno la magistratura inquirente e le forze dell'ordine, e che le condanne sono emesse dai tribunali e non dai giornali o dalle piazze, l'idea che l'unico giornalismo buono sia quello d'inchiesta è una alterazione culturale che sottende una sfiducia verso le istituzioni, ma non i partiti o le istituzioni politiche, bensì forze dell'ordine e magistratura. Ma di questo loro non se ne accorgono nemmeno. Sul discorso di mordere i potenti invece sembra più un desiderio di vendetta che nasce dell'invidia verso chi ha una posizione rilevante ed ha avuto successo nella vita. Chi anela a questo è mosso soprattutto dall'invidia e dal risentimento. Entrambe queste posizioni indicano un disagio da parte di chi cova queste convinzioni. Sta diventando insomma un giornalismo che cerca di accattivarsi dei disadattati, dei "blamers", dei rosiconi, degli insoddisfatti dalla propria vita che cercano come sfogare le proprie frustrazioni godendo delle disgrazie altrui

Sul giornalismo. D'accordo, ma non completamente. Con delle specificazioni.

Il watchdog jornalism (cani da guardia del potere, più corretto sarebbe dire cani da guardia della democrazia dal potere) ha più senso nei Paesi in cui c'è pericolo di dittature e/o in cui comunque è limitata la libertà di espressione e non solo.

Il giornalismo d'inchiesta o di denuncia a volte ha scopi politici, altre volte è semplicemente il miglior modo per far venire alla luce dei "fatti". Il giornalista non può sostituirsi ai magistrati certamente. Ma affinché parta una inchiesta della magistratura occorre una "notitia criminis", cioè è necessario che si venga formalmente a conoscenza della verificazione di un fatto che possa essere oggetto del possibile esercizio dell'azione penale. Ed uno dei modi in cui ciò avviene è anche attraverso le notizie fornite dai mass-media. Inoltre, fermo restando che funzione principale resta quella di informare "correttamente" i cittadini, le inchieste giornalistiche hanno un ruolo importantissimo nel portare in evidenza questioni sociali, politiche etc...

Il giornalismo d'inchiesta: quando il reporter si fa detective | Treccani, il portale del sapere (http://www.treccani.it/scuola/tesine/scrittura_del_giornalismo/1.html)

Ovviamente le inchieste vanno fatte in modo serio. E ben documentate. Senza strumentalizzazioni.

Ai "blamers" aggiungerei quelli che soffrono di disturbo paranoide, per cui si sentono continuamente perseguitati e/o "imbrogliati" dalle istituzioni, dal potere o dai potenti di turno, perché "il potere corrompe sempre" e quelli che si sentono "moralizzatori", che vorrebbero "educare le istituzioni" invece di "educarsi alle istituzioni", non capendo che lo Stato sono loro.
Sono queste persone ad avallare la distorsione del giornalismo d'inchiesta.

P.S. Giornalismo d'inchiesta. Ottimo esempio di giornalismo d'inchiesta. E' anche "infiltrarsi" viaggiando coi migranti fino agli hotspots, o anche oltre, per poi "raccontare" il viaggio e l'accoglienza.

Gianluca
04-04-16, 22:14
in Italia il giornalismo di inchiesta è a scopi politici da sempre

chi lo fa?

il fatto?

le iene?

striscia la notizia?

grazie preferisco di no.

nastenka
05-04-16, 13:32
in Italia il giornalismo di inchiesta è a scopi politici da sempre

chi lo fa?

il fatto?

le iene?

striscia la notizia?

grazie preferisco di no.
Ma assolutamente no.

Ci sono tanti freelance. E tante inchieste importanti di giornalisti validissimi.

Questa è una visione parziale. Riferita a quelli che giornalisti non sono e a quelle che inchieste non sono.


Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk

saltarellicristiano
14-05-16, 15:45
Tra i luoghi comuni che sto raccogliendo in giro ce ne sono un paio che riguardano il giornalismo. Il primo lascia capire che l'unico giornalismo serio sia quello di inchiesta, tipo watergate tanto per capirci. Il secondo parla di "cani da guardia del potere" (nel senso che il giornalismo vero è quello che "morde" i potenti, che fa domande scomode). Fermo restando che in un paese civile le inchieste le fanno la magistratura inquirente e le forze dell'ordine, e che le condanne sono emesse dai tribunali e non dai giornali o dalle piazze, l'idea che l'unico giornalismo buono sia quello d'inchiesta è una alterazione culturale che sottende una sfiducia verso le istituzioni, ma non i partiti o le istituzioni politiche, bensì forze dell'ordine e magistratura. Ma di questo loro non se ne accorgono nemmeno. Sul discorso di mordere i potenti invece sembra più un desiderio di vendetta che nasce dell'invidia verso chi ha una posizione rilevante ed ha avuto successo nella vita. Chi anela a questo è mosso soprattutto dall'invidia e dal risentimento. Entrambe queste posizioni indicano un disagio da parte di chi cova queste convinzioni. Sta diventando insomma un giornalismo che cerca di accattivarsi dei disadattati, dei "blamers", dei rosiconi, degli insoddisfatti dalla propria vita che cercano come sfogare le proprie frustrazioni godendo delle disgrazie altrui

Purtroppo nel caso Italia i giornalisti sono storicamente "Cani da guardia del potere", salvo alcune eccezioni che hanno riguardato alcuni giornali o radio, o personaggi talmente preminenti nella cultura da potersi permettere l'indipendenza

Gianluca
14-05-16, 15:53
Purtroppo nel caso Italia i giornalisti sono storicamente "Cani da guardia del potere", salvo alcune eccezioni che hanno riguardato alcuni giornali o radio, o personaggi talmente preminenti nella cultura da potersi permettere l'indipendenza

Ma anche questa è una leggenda metropolitana senza fondamento
Forse 20 anni fa
Forse

saltarellicristiano
14-05-16, 16:03
Ma anche questa è una leggenda metropolitana senza fondamento
Forse 20 anni fa
Forse

Si tratta di un carattere storico del nostro giornalismo, rilevato dagli storici fin dall'Unità d'Italia.
Ammetto comunque che dal 2011 in poi gli equilibri di potere sono stati sconvolti per cui molti cani da guardia hanno difficoltà ad identificare il nuovo padrone, ma certe mentalità sono dure a morire.

Gianluca
14-05-16, 16:09
Si tratta di un carattere storico del nostro giornalismo, rilevato dagli storici fin dall'Unità d'Italia.
Ammetto comunque che dal 2011 in poi gli equilibri di potere sono stati sconvolti per cui molti cani da guardia hanno difficoltà ad identificare il nuovo padrone, ma certe mentalità sono dure a morire.

Ma rilevato da chi?

agaragar
14-05-16, 18:43
Ma anche questa è una leggenda metropolitana senza fondamento
Forse 20 anni fa
Forse

MAH, oggi i giornali vivono tutti grazie ai finanziamenti statali....

Gianluca
14-05-16, 18:49
MAH, oggi i giornali vivono tutti grazie ai finanziamenti statali....

E nemmeno questo è vero

agaragar
14-05-16, 22:19
E nemmeno questo è vero
In italia
I quotidiani e i settimanali di informazione

saltarellicristiano
15-05-16, 07:56
In italia
I quotidiani e i settimanali di informazione

Oggi gran parte dei finanziamenti a giornali e riviste politiche sono stati effettivamente eliminati, credo dal Governo Monti. Rimangono forme di incentivi generali legate al valore culturale assegnato alla stampa, essendo comunque incentivi generali non si tratta di regalie da parte di politici.

agaragar
15-05-16, 22:32
Oggi gran parte dei finanziamenti a giornali e riviste politiche sono stati effettivamente eliminati, credo dal Governo Monti. Rimangono forme di incentivi generali legate al valore culturale assegnato alla stampa, essendo comunque incentivi generali non si tratta di regalie da parte di politici.
Parlo di finanziamenti statale
nessun quotidiano oggi si può reggere con le vendite, che sono comunque gonfiate(al macero)

Gianluca
16-05-16, 14:24
Parlo di finanziamenti statale
nessun quotidiano oggi si può reggere con le vendite, che sono comunque gonfiate(al macero)
ma non è vero
i giornali che ricevono finanziamenti sono pochi

agaragar
16-05-16, 15:17
ma non è vero
i giornali che ricevono finanziamenti sono pochi
Cioè tutti, con altri nomi

internet è stata l'ultima stangata

il personale non è diminuito come le vendite

il cinema anche, ogni film ha ormai i contributi statali, tranne pochissimi

Gianluca
16-05-16, 15:22
Cioè tutti, con altri nomi

internet è stata l'ultima stangata

il personale non è diminuito come le vendite

il cinema anche, ogni film ha ormai i contributi statali, tranne pochissimi
a me non risulta ma se hai prove che sia diversamente portale pure

a occhio mi pare proprio un luogo comune il tuo ;)

agaragar
16-05-16, 21:39
a me non risulta ma se hai prove che sia diversamente portale pure

a occhio mi pare proprio un luogo comune il tuo ;)
Editoria, tutti i contributi ai giornali per il 2014
Avvenire: 3,8 milioni. Italia Oggi: 2,9. Il manifesto: 1,9. L'elenco dei finanziamenti nel 2014: 30 milioni per 46 testate (http://www.lettera43.it/economia/media/editoria-tutti-i-contributi-ai-giornali-per-il-2014_43675228477.htm)

Sovvenzioni ai giornali: “Per dare più soldi agli editori rischiano di rimetterci i pensionati al minimo”
denuncia l'insidia nascosta nella legge all’esame della Camera che istituisce il nuovo Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione. Nel quale si riverseranno le risorse destinate alle testate. Il deputato Brescia: “Può mettere a repentaglio l’esenzione dal canone Rai per gli over 75”. Critico l’Ordine dei giornalisti. Iacopino: “Vincono gli editori che incassano senza alcuna garanzia per la libertà d’informazione”. Ma piovono critiche su tutto l'impianto della normativa. (http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/18/sovvenzioni-ai-giornali-per-dare-piu-soldi-agli-editori-rischiano-di-rimetterci-i-pensionati-al-minimo/2475721/)

saltarellicristiano
17-05-16, 09:37
Editoria, tutti i contributi ai giornali per il 2014
Avvenire: 3,8 milioni. Italia Oggi: 2,9. Il manifesto: 1,9. L'elenco dei finanziamenti nel 2014: 30 milioni per 46 testate (http://www.lettera43.it/economia/media/editoria-tutti-i-contributi-ai-giornali-per-il-2014_43675228477.htm)

Sovvenzioni ai giornali: “Per dare più soldi agli editori rischiano di rimetterci i pensionati al minimo”
denuncia l'insidia nascosta nella legge all’esame della Camera che istituisce il nuovo Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione. Nel quale si riverseranno le risorse destinate alle testate. Il deputato Brescia: “Può mettere a repentaglio l’esenzione dal canone Rai per gli over 75”. Critico l’Ordine dei giornalisti. Iacopino: “Vincono gli editori che incassano senza alcuna garanzia per la libertà d’informazione”. Ma piovono critiche su tutto l'impianto della normativa. (http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/18/sovvenzioni-ai-giornali-per-dare-piu-soldi-agli-editori-rischiano-di-rimetterci-i-pensionati-al-minimo/2475721/)

Considera però che in precedenza, i finanziamenti ai giornali erano molti di più, si superava il mezzo miliardo di Euro, i finanziamenti rimasti oggi incidono poco sul fatturato globale.

Gianluca
16-02-18, 03:55
Editoria, tutti i contributi ai giornali per il 2014
Avvenire: 3,8 milioni. Italia Oggi: 2,9. Il manifesto: 1,9. L'elenco dei finanziamenti nel 2014: 30 milioni per 46 testate (http://www.lettera43.it/economia/media/editoria-tutti-i-contributi-ai-giornali-per-il-2014_43675228477.htm)

Sovvenzioni ai giornali: “Per dare più soldi agli editori rischiano di rimetterci i pensionati al minimo”
denuncia l'insidia nascosta nella legge all’esame della Camera che istituisce il nuovo Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione. Nel quale si riverseranno le risorse destinate alle testate. Il deputato Brescia: “Può mettere a repentaglio l’esenzione dal canone Rai per gli over 75”. Critico l’Ordine dei giornalisti. Iacopino: “Vincono gli editori che incassano senza alcuna garanzia per la libertà d’informazione”. Ma piovono critiche su tutto l'impianto della normativa. (http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/18/sovvenzioni-ai-giornali-per-dare-piu-soldi-agli-editori-rischiano-di-rimetterci-i-pensionati-al-minimo/2475721/)

ma sono pochi...

Gianluca
16-02-18, 03:58
questo video è molto interessante in diversi punti

parla del nichilismo della sinistra di adesso che vorrebbe distruggere tutto quello che non ha costruito lei

parla del fatto che i giornalisti di sinistra e gli esponenti democratici vengono aggrediti sui social, che sono il vero problema legato alla clickocrazia

e dice molte cose interessanti


https://www.youtube.com/watch?v=IOnph0-x8UU

in un altro video Tucker Carlson dice che le persone di sinistra si distinguono da quelle di destra dal fatto che le prime sostanzialmente odiano la figura paterna

Gianluca
16-02-18, 04:10
qui c'è il discorso che chi è di sinistra adesso tende ad odiare il proprio padre

e questa è probabilmente la principale ragione per la quale io non posso essere più di sinistra in alcun modo
io non odio mio padre, non lo ho mai odiato, e anzi gli devo moltissimo
si può essere in disaccordo, ma mentre la sinistra di qualche anno fa mostrava una tendenza al disaccordo, quella di adesso si sposta decisamente verso l'odio e io questo odio semplicemente non lo condivido

odio verso qualsiasi forma di autorità (che ha fatto sconfinare la sinistra dentro l'anarchia), odio verso la mascolinità, odio verso un fantomatico "patriarcato" (non è un caso, si mostra odio verso il padre), odio verso tutto ciò che i nostri padri hanno fatto o costruito, la cultura dei nostri padri, l'architettura, tutto
il multiculturalismo non serve ad arricchire la nostra cultura, serve a distruggerla
l'immigrazione serve, insieme alla dottrina che ci costringe ad adottare la cultura di altri, a tagliare le nostre radici per fare crollare e distruggere tutto quello che hanno costruito i nostri padri

si spiega anche la tragedia dei padri separati e tante altre cose come la marginalizzazione del ruolo del padre nella famiglia

probabilmente non è un caso che Obama sia cresciuto senza il padre (si vabbé poi ha scritto il libro che parlava dei sogni del padre ma di fatto è stato abbandonato dal padre e non ha mai avuto la sua presenza reale durante gli anni più importanti)

https://www.realclearpolitics.com/video/2018/02/13/tucker_carlson_progressive_left_support_dictators_ because_they_resent_their_fathers.html

c'è un commento interessante tra i tanti


He's 100% correct when he says that the Left - collectively — has a problem w/their fathers (and, of course, w/men in general).

As a psychologist, I often saw this same problem w/young men suffering from the effects of their disabling conspiracy theories. Basically, they have problems w/authentic authority because they were unfathered and so never learned — as people who are adequately fathered learn - how to authorize their own decisions as choices. Unfathered people often don't think of themselves as acting on the world, they're often delusional in their belief that the world is acting on them - as helpless victims of amorphous, threatening 'authority'.

Of course, people willfully trapped in this sort of distorted world view can run the spectrum from Left to Right. Having said that, my more Conservative clients — because of the culture of Conservatism - have had a much better chance of coming to terms w/authorizing their own decisions as choices than Leftists do.

The Left advocates govt. as 'father' — the sort of dysfunctional, authoritarian, absentee, father who trades your freedom and eternal allegiance for free goodies. Just take a look at modern Republican vs Democrat Presidents. Unfathered Democrat Presidents have far more in common w/Dictators (who also were severely unfathered) than anything else.

questo spiega anche perché la sinistra di adesso voglia un governo da Stato etico che faccia pulizia e che dica alla gente cosa pensare e cosa dire punendo pensieri non conformi alla nuova religione anti-razzista e anti-fascista
creano o resuscitano cose che non esistono per fare una caccia alle streghe e immaginare un mondo alla 1984 con la stampa tutta allineata e un governo che limiti la libertà di espressione e di pensiero

loro sono i veri fascisti, i fascisti rossi, i fascisti nati con l'odio verso la figura paterna...

angelo64
19-02-18, 01:51
qui c'è il discorso che chi è di sinistra adesso tende ad odiare il proprio padre

e questa è probabilmente la principale ragione per la quale io non posso essere più di sinistra in alcun modo
io non odio mio padre, non lo ho mai odiato, e anzi gli devo moltissimo
si può essere in disaccordo, ma mentre la sinistra di qualche anno fa mostrava una tendenza al disaccordo, quella di adesso si sposta decisamente verso l'odio e io questo odio semplicemente non lo condivido

odio verso qualsiasi forma di autorità (che ha fatto sconfinare la sinistra dentro l'anarchia), odio verso la mascolinità, odio verso un fantomatico "patriarcato" (non è un caso, si mostra odio verso il padre), odio verso tutto ciò che i nostri padri hanno fatto o costruito, la cultura dei nostri padri, l'architettura, tutto
il multiculturalismo non serve ad arricchire la nostra cultura, serve a distruggerla
l'immigrazione serve, insieme alla dottrina che ci costringe ad adottare la cultura di altri, a tagliare le nostre radici per fare crollare e distruggere tutto quello che hanno costruito i nostri padri

si spiega anche la tragedia dei padri separati e tante altre cose come la marginalizzazione del ruolo del padre nella famiglia

probabilmente non è un caso che Obama sia cresciuto senza il padre (si vabbé poi ha scritto il libro che parlava dei sogni del padre ma di fatto è stato abbandonato dal padre e non ha mai avuto la sua presenza reale durante gli anni più importanti)

https://www.realclearpolitics.com/video/2018/02/13/tucker_carlson_progressive_left_support_dictators_ because_they_resent_their_fathers.html

c'è un commento interessante tra i tanti



questo spiega anche perché la sinistra di adesso voglia un governo da Stato etico che faccia pulizia e che dica alla gente cosa pensare e cosa dire punendo pensieri non conformi alla nuova religione anti-razzista e anti-fascista
creano o resuscitano cose che non esistono per fare una caccia alle streghe e immaginare un mondo alla 1984 con la stampa tutta allineata e un governo che limiti la libertà di espressione e di pensiero

loro sono i veri fascisti, i fascisti rossi, i fascisti nati con l'odio verso la figura paterna...

Sarebbe interessante sapere l'opinione dei vari utenti progressisti del forum riguardo a questo discorso pieno di buonsenso...